Empoli fa il corsaro Udinese a picco

Udine. Il nuovo mattino della più accattivante realtà del campionato comincia con un successo. La prima volta dell’Empoli al Friuli è una zampata di Pozzi, un’oculata gestione e una discreta dose di fortuna: così Malesani, stoppata l’Inter dei record, nonostante le tante occasioni create, deve incassare il primo dispiacere domestico. Pronti via ed è subito Udinese: Obodo e Di Natale sfiorano infatti il vantaggio. Passa invece l’Empoli: cross di Buscè, liscio dell’ex Coda e botta a colpo sicuro di Pozzi. L’unica punta sullo scacchiere di Cagni fallisce subito dopo il 2-0, stampando sul palo un vertiginoso contropiede. Sbanda la banda Malesani, Lucchini devia da pochi metri e De Sanctis compie il miracolo. E, mentre Siqueira rileva lo stralunato Coda, Muntari falcia Raggi: Brighi si limita però al giallo. Ripresa con l’Empoli innocuo ma sempre ben organizzato e Udinese spalmata oltre la metà campo. Il più propositivo è Siqueira: il brasiliano si divora però una chance (bravo comunque Balli) e, quando va a bersaglio, c’è chiaro off-side. Al 36’ il residuo sussulto friulano: botta di Muntari che sfugge al numero uno ospite, il quale si salva in collaborazione con la traversa.