Enel Energia, occhio alla truffa della mail farlocca che vi svuota il conto

L'azienda avverte gli utenti del tentativo di raggiro

Fate attenzione alle false email di Enel Energia che vi potrebbero essere arrivate nella casella di posta elettronica. Già, perché sta girando una truffa online capace, con un clic, di svuotarvi il conto.

Si tratta, come denuncia la stessa azienda italiana, di un tentativo di raggiro volto alla sottrazione illecita di dati personali e di dati relativi a carte di credito e debito afferenti a diversi circuiti internazionali (Visa, Mastercard, Maestro, Paypal).

Truffa Enel Energia

Al momento pare che il giochetto illecito di phishing sia stato fatto in Veneto, in provincia di Vicenza e Treviso, dove alcuni cittadini si sono visti recapitare dei messaggi, inviati da una società (che millanta di essere parte del gruppo Enel) che comunica al cliente-preda di aver pronto un rimborso per lui. Peccato che l’email ti inviti a cliccare sulla frase "fare clic sul seguente link" per portarti su una pagina web dove inserire i propri dati personali, oltre a quelli della carta di credito, debito o bancomat che sia, con tanto di estremi bancari. In caso di compilazione, la frittata è fatta.

Nel frattempo Enel Energia sta comunicando che il Gruppo Enel, così come le società incaricate, non inviano e-mail per informare i clienti di un credito e in particolare non chiedono sul web di fornire o verificare dati personali e bancari, informando inoltre di aver già provveduto a rivolgersi alle autorità competenti.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 17/07/2018 - 17:02

sembra impossibile che qualcuno abbocchi ancora a questi giochetti

Silvio B Parodi

Mar, 17/07/2018 - 17:12

scomettiamo che sono una banda dell'Est!!!!!~

titina

Mar, 17/07/2018 - 17:33

Ci sono ancora ingenui in giro, mi sono svegliata io che mio marito mi rimproverava di aver fiducia negli altri, come è che gli atri non riescono a svegliarsi? Beh, però confesso che ho impiegato 40 anni per capirlo, ma l'ho capito da una frase di un'amica: non credere che gli altri siano come te.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 17/07/2018 - 17:41

Eppure ci sono i boccaloni che ci cascano!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mar, 17/07/2018 - 19:11

Per questi ladri bastardi ci vorrebbe un trattamento speciale una volta presi, un trattamento tale per cui solo alla vista di un computer dovrebbero svenire dalla paura e fuggire a gambe levate.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 17/07/2018 - 19:27

Ora mi dedico ai commentatori che mi hanno preceduto facendo la domanda: Possibile che ci siano ancora dei faciloni... Ebbene si amici miei, ci sono persone, per lo più anziani come me che però non sono smaliziati e capaci come voi. Questi sono timorosi ed esposti a questi attacchi più di voi che ne sapete una più del diavolo. Questi magari sono persone poco smaliziate che al cospetto di una mail su carta con tanto di logo aziendale, timbri e firme di funzionari, ci cascano con tutte le scarpe. Ora cercate di capirle queste persone e di non fare del sarcasmo inutile e infantile. Magari date qualche dritta invece di dare addosso agli ignari invece che ai manigoldi che operano queste truffe.

marcs

Mar, 17/07/2018 - 19:42

Sono diversi anni che queste mail truffa girano e dato che ormai tutti dovrebbero saperlo, se qualcuno ci casca se lo merita. Oltretutto vedo spesso articoli di questo tipo solo sul vostro giornaluccio e non mi stupisco che i boccaloni siano solo i dementi di centrodestra. Salutoni

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/07/2018 - 23:03

Sembra impossibile che nessuno scopra questi delinquenti e li metta in carcere. Non date la colpa a ignare vecchiette indifese. La colpa è dei truffatori, non dei truffati. Forse non realizzate.

ziobeppe1951

Mer, 18/07/2018 - 00:04

marx...l’articolo ..era indirizzato a voi dell’ANPI