Con un esercito di volontari grandi pulizie sulle spiagge

Da Nervi a Sanremo, da Santa Margherita a Bordighera e Lerici

Parte il prossimo fine settimana, il piccolo e pacifico «esercito» di volontari che, muniti di guanti, sacchi della spazzatura e rastrello, ripuliranno alcuni tratti del litorale ligure.
Venerdì, sabato e domenica torna per il sedicesimo anno consecutivo, «Spiagge e Fondali Puliti», un'iniziativa per occuparsi della salute del mare. Intere famiglie, singoli cittadini, scuole, istituzioni, associazioni, si danno appuntamento al mare concordi su un fatto: non è assolutamente tollerabile che le nostre belle spiagge e il mare delle due riviere siano considerate alla stregua di un'immensa discarica a cielo aperto dove gettare indifferentemente dalle cicche delle sigarette ai vecchi sanitari.
Quest'anno come di consueto, Legambiente Liguria, insieme ai volontari rinnova l'impegno non soltanto attraverso la pulizia di spiagge e fondali in difesa delle coste, ma anche degli argini dei fiumi e delle sponde dei laghi. «Un gesto piccolo, ma concreto e dal grande valore simbolico - dichiarano alcuni responsabili della campagna -. Sacrificare anche un solo giorno del prossimo fine settimana per raccogliere rifiuti abbandonati, è uno schiaffo morale e una lezione di civiltà a tutti quelli che si ostinano ancora a lasciare in spiaggia i resti del pic-nic, bottiglie di plastica e lattine. Insomma un grande gesto d'amore e di rispetto per il nostro territorio e un esempio per i liguri di domani».
L'iniziativa inserita all'interno di un ampio programma nazionale, ha visto complessivamente lo scorso anno ripulire oltre 230 località italiane con un coinvolgimento di migliaia di volontari oltre che di soggetti istituzionali. Anche quest'anno in Liguria gli sponsor di «Spiagge e Fondali Puliti» sono Corepla e Cial, rispettivamente i consorzi per il riciclo della plastica e dell'alluminio e Virosac, azienda che produce anche materiali in mater-bi (un composto simile alla plastica ottenuto però dall'amido di mais), che fornirà i sacchetti per la raccolta dei rifiuti.
Si conferma inoltre la collaborazione per questa edizione con Assobalneari, che avrà il ruolo di informare e invitare i soci a partecipare a questa giornata di mobilitazione. Obiettivo dell'associazione è poi quello di attivare nei vari stabilimenti balneari delle campagne pubblicitarie e di comunicazione attraverso l'affissione di manifesti, per sensibilizzare i bagnanti a non gettare i rifiuti e a rispettare le spiagge.
Direttamente coinvolta è anche Quiksilver, azienda produttrice di surf che insieme a Legambiente favorisce il connubio tra sport e tutela dell'ambiente, grazie appunto a iniziative quali: «Spiagge e Fondali Puliti» e «Surfapulito», progetto di pulizia delle spiagge realizzato dai surfististi. Chiusi nel loro «quartier generale» di via Caffa, i volontari di Legambiente Liguria hanno individuato le diverse aree critiche e pianificato i vari interventi invitando a partecipare numerosi all'iniziativa.
In agenda troviamo: ore 10 appuntamento sul litorale di Murcarolo, per la pulizia delle spiagge che vede la collaborazione del circolo Legambiente Canoa Verde, Associazione Dilettanti Pesca e Amiu. È previsto poi a fine giornata, un rinfresco al porticciolo di Nervi con tutti i partecipanti all'iniziativa.
Sempre alle 10 i volontari saranno impegnati nella pulizia della spiaggia di Nervi e in quella di Priaruggia e anche qui non mancheranno bevande e merende durante la giornata per i volontari. Stesso impegno e medesimo obiettivo per la spiaggia di Santa Margherita Ligure; anche qui i paladini della pulizia cercheranno di «sconfiggere» ataviche incivili abitudini.
L'iniziativa vedrà inoltre coinvolti volontari che si adopereranno nelle spiagge del ponente ligure - Bordighera, San Lorenzo al Mare, Sanremo e Finale Ligure -, e nel levante La Spezia, porticciolo di Porto Venere e Lerici Tellaro.
Il messaggio di «Spiagge e Fondali Puliti» - aggiungono ancora gli organizzatori - deve essere chiaro per tutti: «Il mare piace pulito, splendente della sua originale bellezza».