L'altra verità sui cecchini: "Non erano del regime, volevano scatenare il caos"

Il video in mano a una deputata: "Hanno sparato sia sui manifestanti sia sulla polizia"

I cecchini che hanno fatto una strage in piazza Maidan provocando la fuga e caduta del regime del deposto presidente Viktor Yanukovich avrebbero sparato sia sui rivoluzionari che sulla polizia. Una strategia della tensione che secondo la telefonata intercettata fra il rappresentante della politica estera Ue Catherine Ashton e il ministro egli Esteri estone nasconde lo zampino della stessa opposizione ucraina.

I dubbi, come documenta il Giornale, erano già emersi con la dichiarazione di una deputata della Rada, il parlamento di Kiev, Inna Bogoslavskaja. Il 21 febbraio sosteneva di possedere un video (mai reso pubblico) in cui si vede un cecchino, vestito da Berkut, gli agenti speciali della polizia ucraina, che spara sia sui manifestanti che sugli agenti. La tesi della strategia della tensione è confermata da un altro video diffuso su Youtube da un esperto militare ucraino. La voce è camuffata e il nome, Andrej Shkut, probabilmente di copertura, ma le immagini degli scontri sanguinosi in via Institutskaja parlano chiaro. Dai tetti del Palazzo d'Ottobre i soldati delle forze antiterrorismo, in divisa nera e fiocchi gialli al braccio, come riconoscimento, cominciano a usare i kalashnikov. Nonostante sparino dall'alto, sul terreno non rimangono a terra né morti, né feriti. I cecchini dei corpi speciali, secondo l'esperto militare, non vogliono provocare vittime, ma solo respingere la folla di manifestanti armata.

Nel caos della battaglia, alcuni Berkut si rifugiano all'interno dell'hotel Ucraina (in via Instituskaja). Poi entrano altri uomini armati di kalashnikov che li notano e gridano in ucraino: «Questi non sono dei nostri, ma la merda della militzja (polizia)» e salgono di corsa ai piani superiori dell'hotel. I cecchini, che non sembrano far parte delle forze di sicurezza ucraine prendono posizione per sparare dalle finestre dell'albergo. L'autore della ricostruzione controcorrente fa notare che la maggioranza dei civili uccisi è stato colpito proprio da proiettili sparati dall'hotel Ucraina.

L'autore della video ricostruzione sostiene che la giornata di sangue in via Institutskaja è servita a piegare il presidente Yanukovich costringendolo a firmare un accordo con l'opposizione durato poche ore. Il capo dello Stato deposto è fuggito dal suo palazzo a Kiev per timore di venir ucciso dai duri della protesta di Maidan, come il gruppo di estrema destra Pravi sektor, che ha conquistato il potere con un colpo di mano.
Chi sono i colpevoli della strategia della tensione e del sangue di piazza Maidan? L'autore del video riprende un'intervista a Vadim Kolesnikov (deputato del Partito delle Regioni di Yanukovich). Ben prima che fosse resa nota la telefonata fra Asthon e il ministro degli Esteri estone il parlamentare accusava il leader dell'opposizione Klitschko e il premier ucraino, Arseny Yatsenjuk, di avere provocato il bagno di sangue e una crisi dagli esiti imprevedibili.

Il video è un tentativo di aprire gli occhi alla gente su ciò che è successo il 20/02/2014 a Kiev nella via Institutskaja.

Autore del video: Andrej Shkut.

0,10 -3,00: i canali televisivi e i media hanno fatto vedere la sparatoria su civili praticamente inermi provocando un forte sconvolgimento nell’opinione pubblica ucraina e facendo dunque cambiare idea anche a chi in tutti questi mesi non sosteneva Maidan. In questo modo la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica ha iniziato a condannare l’azione dei Berkut e delle forze governative e dunque ad incolpare il governo Yanukovich. In sostanza le televisioni hanno tagliato, modificato, frammentato, montato diversi pezzi di video e di immagini per nascondere la verità. Infatti poco si è parlato dei caduti tra i Berkut. Per questo motivo l’autore di questo video vuole analizzare i fatti e cercare di spiegare invece come sono andate le cose.

6,00-7,00: immagini da via Institutskaja. Prima i Berkut indietreggiano sotto la pressione della folla di Maidan, ma in particolare di manifestanti armati che avanzano; ma poco dopo di colpo la stessa folla inizia ad indietreggiare perché dai tetti del palazzo d’Ottobre soldati in divisa nera coi fiocchi gialli al braccio iniziano a sparare con kalashnikov. La cosa curiosa è che nonostante questi uomini sparino dall’alto, sul terreno non rimangono a terra né morti, né feriti. Questo perché questi speznaz non vogliono provocare vittime, ma solo respingere la folla indietro, e proteggere i Berkut che per lo più sono disarmati.

8,07-10,00: in questi momenti di caos alcuni Berkut scappando si rifugiano all’interno dell’hotel Ucraina (via Instituskaja) – questo si vede nel video. Ad un certo punto dentro l’hotel entrano degli uomini armati vestiti da radicali di Maidan e con armi da fuoco (kalashnikov) e notano i Berkut che si erano rifugiati e gridano: “questi non sono dei nostri, questi sono la merda della militsja…”, e subito salgono di corsa ai piani superiori dell’hotel ed entrano in una stanza dove si trova un giornalista americano. Questi uomini armati prendono posizione per poter sparare dall’alto, dalle finestre dell’hotel Ucraina. (guarda caso successivamente verrà mostrato come molti degli uccisi sono stati colpiti proprio dalle finestre dell’hotel Ucraina – dice l’autore del video)

12,00-14,00: una voce al megafono da Maidan ordina che vengano mandati 400 uomini armati verso il Palazzo d’Ottobre per fronteggiare i Berkut. Questi ultimi vengono assaliti dal panico e di nuovo retrocedono. (l’autore a questo punto ribadisce che solo le armi da fuoco hanno potuto costringere i Berkut a retrocedere)

15,07: autore esprime un suo commento: gli eventi in via Institutskaja sono serviti da ricatto al presidente Yanukovich da parte dell’opposizione. In sostanza l’opposizione ha costretto il presidente a firmare l’accordo del 21/02, in caso contrario l’opposizione avrebbe fatto capire che avrebbe armato ancora di più la piazza.

15,33: l’autore si pone la domanda su chi siano i colpevoli di queste sparatorie. A questo proposito riporta il video e l’intervista a Vadim Kolesnikov (deputato del Partito delle Regioni di Yanukovich) dove il deputato accusa chiaramente l’opposizione e cita i nomi di Klychko e Yatsenjuk , di avere alzato i toni del conflitto e di aver armato il popolo e dunque di aver provocato la guerra civile.

18,27: l’autore dice di aver raccolto questo materiale da vari pezzetti di video di riprese sul campo che si sono trovate nella rete. Egli sostiene che in mano alle televisioni ci sono sicuramente altre immagini che però non sono state mai trasmesse e sono state nascoste. In modo da mostrare alla gente solo una verità.

Commenti

Mechwarrior

Ven, 07/03/2014 - 11:22

Se ,e ribadisco SE, gli ukraini hanno cominciato a spararsi addosso per accelerare la caduta del governo Yanukovich......proprio non me la sento di condannare Putin se interviene in crimea (chiaramente per mantenere le basi navali, per ragioni economiche ma magari anche per difendere i russi in zona)

migrante

Ven, 07/03/2014 - 11:31

nelle prime ore dell'escalation negli scontri apparve su questo giornale un articolo, credo a firma Biloslavo, che faceva un bilancio..14 morti...8 manifestanti, 6 poliziotti !!! Se ricordo bene era nello stesso articolo che si parlava di cecchini che stavano sparando sulle forze di polizia. Indipendentemente dal fatto che adesso si esamina, gia`l'eventualita` che i "manifestanti" sparassero avrebbe dovuto far rivedere i termini in uso...quando si impugnano le armi contro un governo eletto non si puo` parlare ne di "manifestanti" ne di "proteste" ne di "rivolta", ma si deve parlare di "eversione", "colpo di stato" e via discorrendo !!! Adesso, alla luce di queste "novita`", spero si inizi ad usare una terminologia piu` appropriata !!!

idleproc

Ven, 07/03/2014 - 12:03

Come dicemmo in un passato ormai remoto la faccenda è un po' ripetitiva... sul piano operativo... ed è una strategia di lungo periodo d'oltre Atlantico che rispecchia solo una parte minoritaria del popolo US sia a "destra" che a "sinistra". Strategia che si sono sposati in blocco e consapevolmente i gruppi dirigenti del PD-denominazioni varie&soci e tutte le cariche istituzionali dipendenti. Tranne il Pupo, per ovvi motivi. La cosa ha determinato al popolo italiano danni devastanti economico-finanziari, strategici, di perdita di sovranità e di aggravamento della dipendenza coloniale allargandola. Senza menzionare quelli fatti ad altri, anche amici e vicini. Stanno continuando sulla stessa strada. Tutti i governi del PD o sostenuti dal PD&Soci con questa strategia saranno un pericolo reale per il popolo italiano e l'annullamento della nostra politica estera anche come possibilità di mediazione in una situazione globale che diventerà sempre più critica.

gigetto50

Ven, 07/03/2014 - 12:06

....ma é noto che i media usano tutte "le armi" per "vendere" e sta a noi lettori o ascoltatori mettere meno passione di fronte alle notizie che circolano. Ci andrebbe piu' distacco e imparzialita'....se non erro credo che solo la BBC ci riesca. Noi siamo troppo passionali, in tutto. in fondo siamo mediterranei. O no?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 12:07

LO PREVEDEMMO AMPIAMENTE.... ora gli stessi, CIA e Mossad, vedrete che spareranno sui Tatari di Crimea per poter infangare l'immagine dei Russi. Garantito.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 12:10

CIA e MOSSAD. Chi volete sia stato? Queste sono operazioni abituali per loro. Ci crederete solo quando rilasceranno un comunicato con le loro firme?

Barbara_LV

Ven, 07/03/2014 - 12:13

Signori, questo video è UNA BOMBA! Sono di madrelungua russa e credetemi, questa analizi (ripeto, è solo una analizi senza dare ragione a nessuno) è una cosa impressionante! A me ha tolto ogni dubbio: sparavano quelli dell'opposizione.

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 07/03/2014 - 12:18

UN " eroe" del Maidan... http://rt.com/news/ukrainian-nationalist-mass-murder-394/....lo vedo con Barroso il pomposo...andare in...sposo.

Barbara_LV

Ven, 07/03/2014 - 12:43

Serjoe: Questo è Aleksandr Muzychko (soprannome Sashko Bilyj) uno del partito di Dmitro Yarosh attuale capo dello National Security Ucraina (informatevi bene ci è) http://www.youtube.com/watch?v=TmzlrtSEu90&feature=youtu.be Sashko Bilyj, "parla" con uno della Procura http://www.youtube.com/watch?v=dOCfNdvPyb4 (questo è anche lui in un comune) http://www.youtube.com/watch?v=GGDklu1ZFjo (euromaidan contro governatore di Volyn) Vi rendete conto che queste cose succedono in Europa...

Ritratto di alefiz73

alefiz73

Ven, 07/03/2014 - 12:45

ohoho guarda guarda che adesso quello che si era sospettato sin dall'inizio sta uscendo fuori, ed ora se cosi fosse, come la mettiamo con euro democrazia maidan? c'e' forse qualcuno al mondo ancora che sosterebbe che questo governo sia legittimo? e, le decisioni che ha perso ( la liberazione della mafiosa timoshenko la pasionaria in carrozzina?). Sta vedere che alla fine ha ragione lo zio Putin, cosi oltre a una lezione militare e stratetigica da anche una lezione morale all'occidente, che aveva creduto frettolosamente ai "poveri ukraini" ripeto per l'ennesima volta con l'aiuto dei polacchi (anche loro i veri responsabili della quasi guerra civile), come e' noto q chi e' da un po che osserva la situazione economica in ukraina, non e' da ora che l'ukraina e' disperatamente in crisi a livello economico, anche i governi precedenti del sospetto mafioso yanukovic ( che comunque e' stato eletto senza sparatorie o rivoluzioni) non avevano ben governato il loro paese, fa sempre comodo cercare il "nemico" esterno, perche' 9 volte su 10 compatta la popolazione interna, solo che stavolta il nemico esterno si chiama russia e, quando siamo arrivati alla (grazie a dio non oltre sino ad ora) resa dei conti pare che le vittime siano i colpevoli, se fosse e ripeto se fosse vero, quante persone dovrebbero essere sottoposte a giudizio dal tribunale dell'AIA ? e gli ukraini che obbiettivamente (pur essendo io spudoratamente filorusso nn comunista NDR) intesi come popolo che sono le vere vittime, cosa dovrebberofare e, o pensare?

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 07/03/2014 - 12:56

è facile immaginare chi li abbia mandati, Snowden non ha smascherato le tante complicità della cia

alberto_his

Ven, 07/03/2014 - 13:19

Ma dai! Vorreste dirci che ci hanno mentito nuovamente (con i media a far da cassa di risonanza)? Dopo Yugoslavia, Libia, Siria e prima ancora NY abbiamo fatti provocati e responsabilità pre-attribuite secondo il più classico dei false flag. L'Ucraina è la linea rossa che la Russia non può perfmettersi venga oltrepassata, costi quello che costi. Questo lo sanno benissimo a Washington, un pò meno sembrano capirlo a Bruxelles. Gli USA paiono voler arrivare al redde rationem: la fine dei tempi si avvicina e hanno necessità di imprimere un'accelerazione ai loro piani di dominio. Mi sento di dire che avranno la peggio così come è capitato in passato a chi ha intrapreso la campagna di Russia. Temo la stessa sorte capiterà all'Europa continentale se Berlino, quella che più pare volersi staccare dal folle piano USA, non riuscirà a ricomporre lo strappo, cosa assai difficile ora. Sulla posizione italiana e sul ruolo del suo giovane premier è meglio tacere.

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 07/03/2014 - 13:19

A tutti i commentatori. Nessun giornale e nessuna televisione ha voluto mandare in onda quello che realmente è accaduto in Ukraina Possiedo una cassetta con i nomi dei cecchini che hanno sparato in Ukraina e dicono chiaramente chi li paga. Loro sono PAGATI dai POTENTI per fare il caos. Loro dicono semplicemente che quando i GRANDI, vogliono creare problemi sono a disposizione. In Ukraina per questo intervento l'America ha speso CINQUE MILIONI di DOLLARI. Ogni rivoltoso guadagna al giorno dai duemila a tremila dollari. Si vantano anche in quali paesi hanno portato il caos. Sono adestrati in Polonia, in Germania, in Inghilterra. Questa è la verità descritta non dai giornalisti , ma dai protagonisti stessi.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 07/03/2014 - 13:24

I COLPEVOLI SONO GLI ILLUMINATI IL NUOVO ORDINE MONDIALE QUELLI CHE VI DANNO GLI ORDINI AI VOSTRI POLITICI, VI SIETE FATTI FREGARE CON L'EURO E ADESSO STANNO CERCANDO DI COMPRARSI L'UCRAINA PAGANDO LE MASSE POVERE ED IGNORANTI CONTRO IL LEADER DEMOCRATICAMENTE ELETTO. I VERI NEMICI SONO QUELLI CHE VI STANNO COMANDANDO E LA TRAGEDIA VOSTRA E' CHE NON SAPETE NEANCHE CHI SONO, SI NASCONDONO DIETRO MERKEL ED OBAMA PASSANDO DALL'ONU LORO QUARTIER GENERALE.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 13:42

e quella mer..ccia di v. rompuy minaccia la Russia.... PATETICO servo !

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 13:54

E ora il regime di Wall Street costringe le colonie europee alle sanzioni: col che distrugge l'economia europea. E non dimenticate di tirar fuori i quattrini per i golpisti di Kiev.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 14:09

gli USA e Sion vogliono la guerra mondiale? Pare una follia ma pensateci bene: la fine dell'egemonia americana è attualmente inevitabile. Non c'è modo che l' Asia (e bastano Cina e Russia) non abbandonino il dollaro. Quella è la fine degli USA. Cosa possono fare gli USA se non giocare di anticipo e scatenare subito un conflitto in ogni caso inevitabile? Questa gente ha sterminato 1 milione di iracheni per del petrolio. Sono capaci di tutto. TUTTO.

Massimo Bocci

Ven, 07/03/2014 - 14:19

Pagati......UE!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 14:58

Quello che ancora la stampa di regime europea non spiega è la catastrofica ampiezza delle conseguenze economiche: la Russia si volgerà sempre più a Oriente: Cina e Giappone. Il gas gli schiavi europei lo elemosineranno dai Sauditi e altre colonie americane. Dipenderemo in tutto e per tutto dagli USA, ossia un regime prossimo al collasso (che dice fuck Europe e ce lo fa sapere).

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 15:01

i Russi venderanno gas e petrolio a Cina e Giappone (sfruttando la loro rivalità potranno pure spuntare buoni prezzi) e la tecnologia la prenderanno dal Giappone (la Germania soffrirà moltissimo dell'avere 100 basi americane in casa, schiava). La decadenza dell'Europa subirà un'accelerazione spaventosa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 15:03

E l'aspetto più ridicolo è che il conto di questo caos sarà pagato unicamente dall' Europa che pagherà i debiti dei golpisti di Kiev e sgancerà finanziamenti inutili per mantenere un paese parassita. L' obiettivo n°1 di questa guerra americana è infatti l' Europa, non tanto la Russia. L'Europa, ancora una volta aggredita dagli USA; ieri la finanza, oggi allontanata dalla Russia, sua naturale alleata geopolitica.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 15:06

Mentre i Greci muoiono letteralmente di fame, la commissione europea mette subito a disposizione dei burattini americani (neanche europei) di Kiev la bellezza di 11 miliardi..... ahahahah ...ma come giudicheranno gli storici l' Europa di questo secolo?

Massimo Bocci

Ven, 07/03/2014 - 15:24

x Ausonio, Egregio mi meraviglio di Lei, non mettono mica a disposizione i soldi LORO DA NOSTRI I BUE, TRUFFATI ITALIOTI, primi contribuenti del REGIME...Ue,.....come dicono a Napoli, " UE immabbelle che pacco ci hanno rivogato, questi CANI COMUNISTI" Anti Italiani!!!!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 07/03/2014 - 16:47

E se il cecchino vestito da Berkut non fosse altro che un Berkut, che sparava anche sulla polizia per avallare la tesi degli estremisti armati presenti tra i manifestanti? Mi pare che una tesi valga l'altra, no?

fabiou

Ven, 07/03/2014 - 17:11

ma che strano che le tv occidentali non ne parlino... i buoni sono sempre loro e i cattivi sono sempre i russi

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 07/03/2014 - 17:39

Credo che l'Italiano Giulietto Chiesa, abbia messo a fuoco quello che i NAZISTI UKRAINI, rifugiati in America dopo la guerra, vogliono fare dell'Ukraina. Le aspettative dell'America sono assai deboli, L'America si sta sgretolando, tutti gli stati Americani compreso in Texas, vogliono uscire dalla morsa di Washington, vogliono la loro libertà, il dollaro andrà sempre più a picco e chi comanda, per deviare la tensione interna tra gli STATI, cerca con queste rivoluzioni mirate di sviare l'opinione pubblica. L'America sente che la sua crisi è prossima e cerca altri sbocchi dal momento che anche l'Europa è sul medesimo binario. Inghilterra, Francia, Germania non sono di meglio, sanno che l'Euro non può durare, L'Euro era un modo di tenere sotto controllo tutto il territorio Europeo ma non è cosi perchè mancano le risorse. Perciò bisogna andare a prenderle dove sono in RUSSIA. Il territorio Russo ha molte risorse e cosi l'Europa e America cercano con qualsiasi stratagemma di impossessarsi accendendo FUOCHI CAOS E RIVOLUZIONI dando poi la colpa a PUTIN per screditarlo verso l'Opinione pubblica MONDIALE. Questi sono i DELINQUENTI che vogliono GOVERNARE il nostro FUTURO, Questa FECCIA UMANA d'America, Germania, Francia, Inghilterra, che aprono conflitti in ogni dove e pretendono che questi siano ancora PAGATI dalla COMUNITA' pur sapendo che questa comunità non può durare, ma nel FRATEMPO loro stanno facendo i COMODI PROPRI, alle spalle di TUTTI NOI.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 17:55

fritz1996 ... teoricamente è ormai tutto possibile ma in assenza di prove ci si deve attenere al verosimile. Il verosimile è che in quel frangente Yanuvokic non aveva nessun interesse a intensificare lo scontro mentre gli oppositori sì.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 17:57

Molti sottovalutarono all' epoca la GRAVITA' INAUDITA della guerra alla Serbia. Un po' perché Milosevic era comunque un comunista, un po' per la propaganda del regime atlantico. Quella guerra ha segnato un precedente disastroso: l'indipendenza del Cossovo e l'affermazione dell'ingerenza americana in Europa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/03/2014 - 18:31

la passività, inconsistenza e il servilismo dell' Europa sono agghiaccianti. Peggio di un'Africa coloniale.

buri

Ven, 07/03/2014 - 22:57

Come mai questa notizia che cambia l'aspetto della rivolta di Kiev non viene , a mia conoscenza, pubblicata da altri quotidiani e sembra assolutamente ignorata dei notiziari televisivi? è una congiura del silenzio, oppure non si vuolr dare fastidio ad Obama e a Bruxelles

Ritratto di alefiz73

alefiz73

Sab, 08/03/2014 - 12:42

per fritz 86 e se gesu' cristo si fosse crocefisso da solo, per screditare l'impero romano davanti alla comunita' mondiale? pare esista un video dove e' lui a pagare giuda perche' lo tradisca e, che sempre suoi emissari fomentino gli ebrei perche' scelgano lui e non barabba controinformacia antelitteram, va bene che tutto e' possibile, ma bisognnerebbe stare nel plausibile, quale interesse avrebbe avuto il governo ufficiale ukraino (yanukovic) a far sparare sul popolo e sulle sue stesse forze speciali? erano, cosi sadici da autosuicidarsi materialmente e, politicamente? tengo a precisare che yanukovic aveva praticamente in tasca i 15 miliardi di aiuti russi, ora va be che tutto e' possibile, ma qui e' davvero come credere che cristo si e' crocifisso da solo

deinosuchus

Dom, 09/03/2014 - 18:33

chi ricorda 08.08.08!?quando la Osetia viene attaccata dalla Georgia !? perdono la vita più di 2000 persone disarmati ed unna parte dei caschi blu russi, perchè ??? dopo 2 giorni sono arrivati i militari russi ed la guerra era finita. Putin in Crimea ha anticipato la manovra per non fare errore del 08.08.08, che venga abbandonato in mani dei cani occidentali. Spero che si sveglia la Moldavia in questo momento per prendersi indietro dai (Ucraini di Kiev) la sua regione del sud al Mar Nero