Almeno 16 morti negli Stati Uniti a causa della tempesta Hercules

Temperature molti gradi sotto lo zero e disagi per i trasporti. Stato d'emergenza in New Jersey e New York

È salito a sedici il bilancio delle vittime di Hercules, la tempesta che sta colpendo in questi giorni gli Stati Uniti e che ha fatto cadere diversi centimetri di neve sugli Stati della costa nord-orientale.

Le temperature sono scese fino a meno 23 gradi, con un minimo toccato a Embarass, villaggio nel Minnesota noto per il suo clima particolarmente rigido. Nel febbraio 1996, stando a quanto recita il sito ufficiale, si registrò un record di meno 57 gradi.

Il freddo ha causato molti disagi ai trasporti. Più di tremila voli sono stati cancellati e oltre 12mila hanno registrato ritardi importanti a causa delle condizioni meteorologiche. Tra gli scali più colpiti quelli di Philadelphia e di Newark.

Le cattive condizioni delle strade hanno provocato nove vittime tra Michigan, Kentucky, Indiana e Illinois, dove sono stati numerosi gli incidenti stradali.

I governatori di New York e New Jersey hanno dichiarato lo stato d'emergenza. Chiuse molte scuole della Grande Mela e di Boston.

Commenti
Ritratto di orcocan

orcocan

Sab, 04/01/2014 - 13:42

Sono tutti fuori di testa! Nel Minnesota le grandi nevicate sono la normalita'. New York? Basta guardarla in diretta da questo link http://www.earthcam.com/usa/newyork/timessquare/?cam=tsrobo3 da cui si deduce che lo stato di emergenza non ha senso.

Cacciari_forpre...

Sab, 04/01/2014 - 17:46

Da ambienti diplomatici viene fuori l'indiscrezione che questo grande "freddo siberiano" sia l'arma segreta consigliata da Berlusconi - che se ne è vantato - a Putin per mettere in ginocchio l'abbronzato Obama...sic!