Il comunismo è morto Ora la guerra fredda si fa pro o contro i gay

La questione omosex nuovo terreno di lotta tra Cremlino e Washington. Contestate le leggi di Mosca: "Ma non boicotteremo le Olimpiadi invernali"

Di questo passo, di risata in risata, finiremo per rimpiangere davvero gli anni della Guerra Fredda; quella vera, quando sugli spalti del Cremlino, catafratti nei loro cappotti siberiani, così rigidi sull'attenti da rasentare il rigor mortis, c'erano i Breznev, i Cernenko, gli Andropov: mummie di un Potere il cui indiscusso machismo (quantomeno pubblico) era subliminalmente incarnato da quei missili che sfilavano sotto di loro, sulla Piazza Rossa. Affari lunghi da qui a lì, esibiti apposta per testimoniare che Mosca era pronta in qualsiasi momento a fare un coso così agli americani.
Da allora, in un Cremlino tutto al maschile, non è cambiato granché, sotto questo profilo. A differenza dell'America, dove le nozze gay, a testimonianza della formidabile capacità di pressione della lobby omosessuale, sono da qualche settimana legge dello Stato. Ma che questo - ovvero il quantum di libertà e di diritti cui hanno diritto i gay - potesse diventare terreno di scontro fra Putin e Obama, accentuando la reciproca antipatia, era difficile da vaticinare, fino all'altro ieri.
Al centro dei timori, e delle crescenti polemiche, c'è la norma promulgata a giugno da Vladimir Putin, che punisce con multe e perfino la detenzione fino a 15 giorni la «propaganda» omosessuale in presenza di minori. Vuol dire questo: che qualsiasi atteggiamento considerato espressione di una minoranza sessuale, se espresso sfacciatamente in pubblico, può essere sanzionato. La legge è considerata discriminatoria dalle organizzazioni per i diritti civili, ma Putin sa bene che la maggioranza dei russi la pensa come lui. Dall'estero, però, le critiche continuano ad arrivare sempre più forti, soprattutto nell'ottica degli eventi sportivi internazionali che la Russia si appresta ad ospitare: i campionati di atletica, che cominciano oggi a Mosca, e in febbraio le Olimpiadi invernali di Sochi.
È per questo che il ministro russo dello Sport, Vitaly Mutko, ha lanciato un appello «alla calma», cercando di rassicurare quanti sono preoccupati dalle potenziali conseguenze della legge russa contro «la propaganda» omosex. Salvo poi sparare a zero contro la «propaganda» dell'Occidente, che secondo Mutko alza i toni sui diritti gay per fare pressione sulla Russia, perché la Russia è forte e fa paura. A rinfocolare le polemiche, ecco una lettera dell'attore britannico dichiaratamente omosessuale Stephen Fry con cui l'attore - che accusa Putin di aver trasformato «gli omosessuali in capri espiatori come Hitler fece con gli ebrei», chiede che alla Russia siano sottratti i giochi del 2014. Ma che dietro le polemiche ci sia uno scontro diretto, e neppure troppo mascherato, fra Obama e Putin è sicuro. «Non ho tolleranza alcuna - dice Obama sul punto - per i Paesi che tentano di trattare le persone gay o lesbiche o transgender in modo intimidatorio o che li danneggi. Comunque non boicotteremo i giochi del 2014». Sulla vicenda è intervenuto anche il capo del Comitato Olimpico internazionale Jacques Rogge. La Russia, ha detto Rogge, ha inviato al Cio una «conferma scritta» del fatto che la norma non verrà applicata agli sportivi e al pubblico che assisterà alle Olimpiadi invernali.
A palle incatenate spara contro Putin anche il Washington Post. «Se Putin crede che questo resti un problema nazionale, di poco interesse per il mondo, ha fatto male i suoi calcoli» scrive il quotidiano. I gay russi si tranquillizzino, comunque, poiché non sono soli. Lo garantisce Lady Gaga. «Combatteremo per la vostra libertà», proclama la signora Germanotta, pronta a schierarsi per la causa. Concludendo. Non sembra, ma è una cosa seria. Anche se all'epoca avrebbe fatto restare di sale i già impietriti Breznev, Cernenko, Andropov.

Commenti

franco@Trier -DE

Sab, 10/08/2013 - 08:53

no egregio Putin il comunismo non è finito vieni in Italia a vedere quanti asini di comunisti ci sono e resterai meravigliato.

franco@Trier -DE

Sab, 10/08/2013 - 09:02

Obama occhio Putin ti fa un cu.lo come una casa.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 09:03

in quasi tutto il mondo il comunismo è scomparso, ma ci sono ancora alcune risicate sacche di resistenza, come cuba, nord corea, venezuela, e, purtroppo, anche in italia, sebbene sotto mentite spoglie! comunisti italiani, gettate le fette di mortadella, di prosciutto, di salame sulle vostre facce e guardate la realtà! il mondo è cambiato! soltanto voi, italiani comunisti, insistete nel perpetuare i metodi e le ideologie comuniste !!! perfino Obama, che è di sinistra, è molto ma molto più onesto di voi comunisti italiani schifosi mafiosi e delinquenti !!

Ritratto di tethans

tethans

Sab, 10/08/2013 - 09:55

Il comunismo non è morto VIVE PIÙ DI PRIMA CON NOMI DI PARTITO DIVERSO COME IL CAMALEONTE CINA, NORD COREA , CUBA , VENEZUELA , SPAGNA , GERMANIA , FRANCIA , BRUXEL ,ITALIA e altri stati .. Non giocare con la pelle altrui non ripetere la storia prima gli EBREI adesso GLI ARABI-MUSSULMANI gli OMOSESSUALI e i NERI . Siamo stufi di di questi etichette .. Siamo tutti umani e abbiamo il diritto di vivere in pace basta questa lottizzazione di pelle ...

Ritratto di depil

depil

Sab, 10/08/2013 - 10:10

bravo Putin ... La lobby dei gay vuole metterlo in quel posto a tutti ma...

Ritratto di xulxul

xulxul

Sab, 10/08/2013 - 10:23

A questo livello di demenza siamo arrivati in occidente per causa di questa minoranza che riesce a condizionare governi e a costruire mentalità erronee, facendosi forte solo delle risorse economiche della lobby e della connivenza di politici debosciati fiancheggiatori della causa. Ha fatto bene Putin ad arginare la disgregazione della società russa, che, ovviamente, non ha solo il problema gay ma anche altrettanto gravi minacce (corruzione, malavita ecc.). Visto la coraggiosa UE? Neanche una prefica: l'inverno incombe e il rubinetto del gas è in Russia.... Costa meno fare leggi idiote ed incostuzionali come quella contro l'omofobia (che esiste solo nelle menti malate dei promotori...). L'Europa è in dissoluzione morale e questi qua scatenano la guerra dei c..i. Mah.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 10/08/2013 - 10:28

Sinteticamente:in Russia non è vietata l'omosessualità. Ne sono vietate le manifestazioni più sfacciatamente esibizionistiche tipo Gay pride. Con buona pace di Vladimir (Luxuria),come si può dare torto a Putin ed al comune sentire dei russi?

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/08/2013 - 10:48

Questa volta io sto con i russi. In toto.

franco@Trier -DE

Sab, 10/08/2013 - 10:51

mortimerouse direi che i comunisti fanatici li troviamo in Nord Corea e in Italia quelli del Nord Corea per me non fanno paura perche sono manipolati dalla Cina e Russia i veri pericolosi sono quelli italiani che stanno rovinando la Italia e fanno la politica che vogliono loro danneggiando la nazione e gli italiani, basta dire che li avete al governo e si capisce quanto siete furbi.

vince50

Sab, 10/08/2013 - 10:53

Il comunismo NON è affatto morto,ha soltanto cambiato residenza trasferendosi nell'accolgiente Italia.

simone_ve

Sab, 10/08/2013 - 11:43

Leggo i commenti ... e mi chiedo quanti abbiamo mai letto un libro in cui venga spiegato cos'è il realmente il comunismo!?! La sensazione è che i comunisti siano semplicemente chiunque sia crontro S.B. .... tesi non campata così in aria considerato che in più di un'occasione ho avuto modo di constatare che alla domanda "cos'è il comunismo" ad un elettore di dx .. non ha saputo darmi un risposta sensata (tranne blaterare qualcosa tipo "ladri" ....ma allora anche S.B. da oggi è un comunista!?!)

CALISESI MAURO

Sab, 10/08/2013 - 11:50

La nuova legge come riportato sopra vieta le manifestazioni e la propaganda verso i minori da parte dei deviati. In aggiunta vieta l'adozione internazionale a quei paesi dove e' permesso ai c...i di addottare bambini. E' una legge giusta ma debole, se c'era Breznev si andava in siberia anche senza legge. ed era giusto cosi'. L'occidente e' proprio cotto

Anonimo (non verificato)

Pazz84

Sab, 10/08/2013 - 12:29

Lo lobby gay?!? Per caso avete visto cosa fanno agli omosessuali in russia dopo l'approvazione di quella legge nazista?!? E' perfettamente possibile paragonare Putin a Hitler. Manca poco che proponga la gasazione dei gay.

Inu-Yasha

Sab, 10/08/2013 - 13:00

Ma guarda te se dovevo diventare filo russo...

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Sab, 10/08/2013 - 13:53

@Luciano Gulli: il fatto che il cremlino sia tutto al maschile (uomini veri e non dei maschietti occidentali) è il motivo principale per cui la Russia rimarrà una nazione solida sempre più potente economicamente, socilamente e militarmente. L'occidente tra femminismo, quote rosa, potere alle femmine legalizzazione dell'omosessualità, ecc ecc. crollerà su stesso! Lunga vita alla Russia e A Putin! Magari avessimo noi un uomo al governo del calibro di Putin! @Inu-Yasha: anni fa non l'avrei detto neanch'io. Poi mi sono reso conto della squallida deriva occidentale.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 10/08/2013 - 14:18

Ad ubama bin laden piacciono cosi tanto i fr.ci , che ha permesso anche di farli entrare nell' esercito. Ora facendosi ogni giorno di piu nemici , per via del suo comunismorosa,cosa succederebbe se continua a mandare nel mondo a guerreggiare , diciamo in Iran , le sue mammole ?.Penoso , il suo modo di fare , prima attacca Putin, e vorrebbe poi dargli la colpa delle sue stronzate. Disse ieri che Putin si comporta come un bambino isterico .C 'e solo da ridere , ma nella casa bianca mancano gli specchi? Se si ,potrebbe andare allo zoo di washington , non credo che li mancheranno.

franco@Trier -DE

Sab, 10/08/2013 - 14:50

thetans a me non mi frega niente di quei paesi a me interessa la Italia è in Italia che bisogna fare sparire questi di cessi comunisti, Alberto 86 vedremo quando la Russia paga i suoi debiti alla Germania.

CALISESI MAURO

Sab, 10/08/2013 - 14:51

pazz84@ io sto scrivendo dalla russia, non vedo quelle schiocchezze che lei dice, anzi ieri sera ho visto al villaggio arrivare una serie di macchine tutte agghindate per l'arrivo di un nuovo bambino, con tutto il villaggio in festa, magnifico e commovente. Lei forse si commuove per i gay pride, va bene ognuno ha i suoi gusti. Quando il bambino avra' tre anni ricevera' dallo stato l' ammontare di 4 /5 mila euro che per questo posto e' tanto. In aggiunta alle famiglie bisognose e con case a pezzi aiuta finanziando per costruirne di nuove, da noi si litiga per l'imu. Comunque i suoi cari amici sono presenti anche qui' nelle grandi citta' non si preoccupi, ma stanno calmi. capisco che a lei le pruda qualcosa, quindi rimanga in italia avra' cio' che desidera:))

-cavecanem-

Sab, 10/08/2013 - 15:42

La fissa Statiunitense sul problema omossessuale, che hanno voluto inserire anche nel militare, e' un modo per guadagnare voti, ma anche per distrarre il popolo dai problemi piu' grandi. In fin dei conti e' rimasta una delle poche differenze che distingue il partito Democratico da quello Repubblicano, per il resto sono due partiti ormai molto simili, corrotti e manovrati dalle grandi corporazioni.

eras

Sab, 10/08/2013 - 17:24

Depil no mi sa che più che attivi i gay sono passivi..... uahahah

mila

Sab, 10/08/2013 - 17:45

La legalizzazione ed esaltazione dell'omosessualita' e' l'unico "ideale" da difendere ed esportare rimasto all'Occidente euroatlantico. Pero' credo che il raffreddamento dei rapporti USA-Russia dipenda molto anche dalla situazione in Siria, dove pare che gli USA & Co siano in forte difficolta' di fronte alla determinazione russa e al coraggio dei Siriani.

Ritratto di serjoe

serjoe

Sab, 10/08/2013 - 18:07

eras...ossia er-ass... ho indovinato ?

roberto zanella

Sab, 10/08/2013 - 19:14

caro Gulli allora si vede che lei vive fuori dall'Italia...se il comunismo non c'è più vada allora dall'oculista,siamo in pieno neo comunismo italiano - europeo.

flashpaul

Sab, 10/08/2013 - 22:11

Dire che il comunismo è morto è una vera e propria eresia. ha solo cambiato simbolo: una volta avevano la bandiera rossa, la falce e il martello e la canzone Bella Ciao. Adesso hanno un solo simbolo: l'Euro. Una volta avevano la pretesa di difendere i lavoratori.Adesso non gliene frega più niente. Rappresentano invece il terzo mondo, gli islamici e i gay per aumentare il loro potere. Gli Italiani? razza in estinzione.

Demy

Dom, 11/08/2013 - 04:48

Bene ha fatto Putin a proibire manifestazioni pubbliche dei gay ed anche in presenza di minori.In Italia vogliono le nozze gay, l'adozione di bambini, il diritto di essere riconosciuti "Famiglia" ma, cosa dicono dei circa 10.000.000 di separati/e divorziati/e che aspettano anni prima di vedere chiusa la loro pratica legale? Io aspetto giustizia dal mio divorzio, 1993 e, a tutt'oggi, non sono riuscito ancora a chiudere questa persecuzione giudiziaria, e in Italia si discute su come legalizzare i matrimoni gay?? Qualche volta, camminando per le strade, noto animali che si accoppiano ma, MAI ho visto animali dello stesso sesso accoppiarsi.Se in Italia ci tengono tanto, che si faccia la legge per farli accoppiare cosi la finiscono con questa assurda pretesa di emancipazione,uguaglianza,e diritto all'accoppiata.....vincente.

buri

Dom, 11/08/2013 - 12:10

andiamo avanti così, anche Ppa dice "chi sono io per giudicare?" glielo dico io, sei il vicario di Cristo, se non hai il coraggio ritirati! si questo passo, fra pochi anni, gli etero sessuali saranno segnati a dito come anormali da curare

nino47

Lun, 12/08/2013 - 11:53

@Memphis 35: questo sembra che nessuno voglia capirlo! anzi i signori gay l'hanno capito, ma oltre alla tolleranza piace loro sbattertelo in faccia nel più penoso dei modi. QUINDI BRAVO PUTIN!!!

Ritratto di diego.zoia

diego.zoia

Lun, 12/08/2013 - 15:20

Quoto @depil: "bravo Putin ... La lobby dei gay vuole metterlo in quel posto a tutti ma..." FORZA PUTIN!