Crisi: via dalla Spagna il 44% dei giovani in più

Tra i 28 e i 45 anni sono sempre di più a scegliere la via dell'emigrazione. E anche gli stranieri lasciano il Paese

La Spagna della crisi non è più un buon posto per lavorare. Non per i giovani almeno. Lo dicono i dati sulla percentuale di emigrazione tra le fasce più giovani, che segnalano una percentuale in netto aumento rispetto al dato dell'anno scorso.

Rispetto al 2011 l'aumento è drammatico e raggiunge quasi il 50%. Con un giovane iberico su due disoccupato, sono ben il 44,2% in più le persone tra i 28 e i 45 anni che hanno scelto di emigrare per trovare condizioni lavorative migliori.

Nei primi sei mesi del 2012 ad andarsene all'estero sono stati 40.625. 228.890 i cittadini stranieri che hanno deciso di andarsene dalla Spagna, contro i 178.021 che hanno scelto il Pese come meta. A lasciare la Spagna soprattutto i cittadini ecuadoregni. Su 400mila che vivono in territorio spagnolo, 15mila sono tornati a casa.

Finiti gli studi, gli spagnoli preferiscono - o almeno scelgono numerosi - la via dell'emigrazione. Mete prescelte soprattutto i Paesi europei. In 7.756 si sono diretti verso il Regno Unito, 5.264 hanno scelto la Francia, 4.408 la Germania. Se si tratta di lasciare l'Europa l'emigrazione è più alta verso gli Stati Uniti: 5.041 persone. Subito dietro i Paesi latini del Sud America. 4.182 giovani hanno scelto l'Ecuador, 3.033 il Venezuela e 2.931 l'Argentina.

Commenti

Cinghiale

Mer, 18/07/2012 - 14:05

Almeno in Spagna perdono anche un pò di stranieri, qui da noi solo i giovani Italiani, i balenghi rimangono tutti. Solo diritti e niente doveri chi glielo fa fare ad un Kumar o ad un Aziz di andar via?

killkoms

Mer, 18/07/2012 - 15:27

ben detto cinghiale!non fanno un c.,se fanno commercio ambulante non gli rompono le scatole,scroccan vitto e alloggio a caritas e vari,hanno l'esenzione dai tiket sanitari,ma perchè debbono andare via?tra poco saremo noi gli"stranieri in Patria"!

mila

Mer, 18/07/2012 - 16:10

Come in Italia. I giovani emigrano, soprattutto in America, GB, Australia ecc.; lo stesso fanno i capitali. Qui restano solo anziani impoveriti e immigrati, specie islamici. I poteri forti anglosassoni sono soddisfatti e si preparano a dividere il dominio del Mondo con gli integralisti islamici; il Sud Europa naturalmente verra' asssegnato a questi ultimi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 18/07/2012 - 16:49

immigrazione snaturante, depressione della famiglia, vessazione dei giovani. In Europa è in atto un genocidio... silente e politicamente corretto

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 18/07/2012 - 22:30

E di questi giorni l offerta della lander tedesca Assia di assumere migliaia di giovani spagnoli.Vale anche per italiani qui fra poco mancano la bellezza di circa 40000 posti di lavoro nella sanita, medico e paramedico.Consiglio ai nostri giovani di emigrare in venezuela , colombia .Per chi ha voglia ed e giovane non ci sono problemi di sfondare.Perlomeno li oltre ai genitori di Shakira non si vedono mussulmani.