Ma Israele attaccherà davvero l'Iran?

Cosa c'è di vero nei rapporti che danno per inevitabile un attacco israeliano contro le centrali nucleari iraniane?

Agosto è noto nel gergo giornalistico come il "mese dei coccomeri", il periodo di vacanze dove per mancanza di notizie o voglia di andarle a cercare circolano quelle più fantasiose. Cosa c'è di vero - o di possibile - nei rapporti che danno per inevitabile un attacco israeliano contro le centrali nucleari iraniane?

La settima scorsa una fonte americana ha persino spiegato come si sarebbe svolto tra metà settembre, per motivi climatici, e ottobre, per motivi politici (vista la vicinanza con le elezioni presidenziali americane). Poiché di certo c'é solo che, in situazioni delicatissime come questa, "coloro che sanno non parlano e coloro che parlano non sanno", i pro e i contro l'azione militare potrebbero essere riassunti in questo modo:

Pro

  1.  Il fatto che un Paese membro delle Nazioni Unite come l'Iran, guidato da un regime che da anni ha posto come uno dei suoi scopi politici e religiosi la distruzione di Israele, può sembrare propagandistico e folle. Ma non è un popolo che ha sperimentato la follia nazista
  2. Per quanto la minaccia iraniana sia rivolta anche contro gli Stati della regione, di azioni concrete per rispondere a questo pericolo iraniano non ne sono state fatte. I Paesi arabi islamici continuano a corteggiare il regime di Teheran unendosi con minor o maggior vigore alle sue espressioni di odio contro Israele
  3. Gli Stati Uniti, l'Europa e l'Onu hanno approvato sanzioni contro l'Iran. Hanno avuto l'effetto di accellerare gli sforzi iraniani per sviluppare l'arma atomica mentre l'impegno del presidente americano Barack Obama di impedirlo con sanzioni e il negoziato non si é dimostrato efficace. Esiste un divario profondo di valutazione fra Washington e Gerusalemme sul tempo ancora disponibile per agire: almeno un anno per Washington, non più di tre mesi per Gerusalemme
  4. È vero che un attacco condotto solo da Israele non porterà alla distruzione delle strutture nucleari iraniani. Ma ritarderà di almeno due anni la costruzione della bomba e molte cose possono succedere in due anni specie all'interno dell'Iran stesso. Agire prima che l'Iran abbia la bomba é nella logica israeliana meno pericoloso di agire dopo. Gerusalemme non ha fiducia nell'alleato americano specie se ci sarà ancora per quattro anni da un presidente favorevole ad una intesa con il mondo islamico e convinto che Israele sia responsabile della continuazione del conflitto palestinese, radice della perdita di influenza americana nel Medio Oriente.

Contro

L'opposizione é andata crescendo all'interno llo stato ebraico negli ultimi mesi, sopratutto da quando si é andata sviluppando la convinzione che il premier Natanyahu sia mosso oltre che da una logica politica-strategica anche da una visione "messianica" delle minacce che Israele deve affrontare. Nessuno, naturalmente, é in grado di leggere nella testa di Nathanyahu. Resta tuttavia il fatto che come scriveva Yediot Aharonot venerdi scorso: "Non c'é un singolo ufficiale politico o militare, presidente dello stato incluso, favorevole a un attacco contro l'Iran" (oltre all'establishment economico e culturale).

Perché?

  1. L'attacco unirebbe un Iran profondamente diviso attorno ad un regime verso il quale la popolazione diventa sempre più insofferente
  2. Distoglierebbe l'attanzione internazionale dalla crisi sirana, radicalizzando oiù di quanto non lo sia già il mondo islamico contro Israele
  3. Darebbe agli Hizbollah del Libano e a Hamas a Gaza la giustificazione di lanciare massicci attachi missilistici contro lo stato braico
  4. Rilancerebbe il terrorismo islamico, farebbe schizzare il prezzo del petrolio con le prevedibili conseguenze economiche internazionali
  5. Non metterebbe fine all'ambizione iraniana di dotarsi dell' arma atomica e giustificherebbe il suo uso apocalittico contro Israele
  6. La storia umana ha purtroppo un suo momentum interno che va spesso contro la logica. Spesso ma non sempre. Perché come ricorda James Carrol sul NYT il momentum non è necessariamente il destino. J.F. Kennedy fu capace di fermarlo nella crisi missilistica, atomica non meno grave di Cuba dell'ottobre 1962. Non é detto che non succeda con Israele.
Commenti

Wolf

Lun, 20/08/2012 - 15:56

Sono sempre stato a favore dell'attacco contro l'Iran e lo sono ora...senza il supporto della Siria è il momento per chiudere definitivamente i conti contro i nazislamici.

maan

Lun, 20/08/2012 - 16:06

Spero proprio di si ; anzi tutto l' occidente dovrebbe dare una calmata ai bollenti spiriti musulmani. Senno' ricadremo nello stesso errore che fu fatto con Adolf Hitler

Paul Vara

Lun, 20/08/2012 - 16:18

Articoli su indiscrezioni, pettegolezzi e opinioni personali di giornalisti dal dente avvelenato. Dove sono le notizie ???

pietrom

Lun, 20/08/2012 - 16:21

Il mondo occidentale si dovrebbe unire, guardando alla sostanza e senza farsi distrarre da stupidi dettagli, e attaccare l'Iran subito, radendo al suolo tutto cio' che puo' nuocere a chiunque. In questo caso i pacifisti stanno solo rimandando una guerra che tra pochi anni sara' molto piu' sanguinosa.

rita gianni

Lun, 20/08/2012 - 16:25

E' mai possibile che sul Giornale l'unico commento postato sia DEMENTE? Chi è? Il direttore del Jerusalem Post???

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 20/08/2012 - 16:38

Attaccare la centrale non ha senso. Non è quella che è pericolosa, ma le centrifughe che arricchiscono l'uranio. E quelle pare siano state nascoste sotto quartieri densamente abitati e dentro montagne. Quindi è molto difficile che un intervento armato risulti efficace.

venax

Lun, 20/08/2012 - 16:41

voi siete malati dal primo all ultimo ..... se attaccano l iran la cina si mettera di traverso , non possono permettersi che il loro primo fornitore vada preso da alcuni ebrei . Stessa cosa vale per la russia . Sti ebrei hanno rotto il caxxo sono i nuovi nazisti , prima usurpano il terreno ai palestinesi scatenando guerre e distruzione e poi dicono che i paesi con il nucleare sono pericolosi , ma loro hanno il nucleare pero non sono pericolsi -.- . Io spero che la guerra la portino sulle vostre case non in iran ritardati mentali

mila

Lun, 20/08/2012 - 16:42

@ pietrom -Io non sono pacifista e la distruzione dei siti nucleari iraniani, come ho gia' detto, mi andrebbe bene. Pero' attenzione, cio' non risolverebbe tutti i problemi con i musulmani. L'Europa (forse eccetto la Germania) cadra' lo stesso sotto il dominio degli Stati islamici sunniti e wahabiti, dall'Egitto all'Arabia Saudita. L'Occidente non e' unito, e' gia' diviso tra chi si salvera' e chi no.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 20/08/2012 - 16:45

Se lo volesse veramente fare, non si sarebbe saputo.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 20/08/2012 - 16:47

qualora forze di terra iraniane dovessero varcare i confini siriani a sostegno ell' attuale regime, israele potrebbe essere obbligata ad attaccare in quanto forze iraniane ai suoi confini potrebbero essere una minaccia troppo seria per non essere presa in considerazione

Gianni.Zanata

Lun, 20/08/2012 - 16:49

MSu Marte ci stanno i marziani?

Gianni.Zanata

Lun, 20/08/2012 - 16:50

se silvio andrà in crociera coi letttori i lettori canteranno forzasilvio?Kazzenger!

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Lun, 20/08/2012 - 16:51

LE PROVE GENERALI SI SONO SVOLTE IN ITALIA SULLA BASE DI DECIMOMAMMU. Verissimo che chi sa non parla e a parlare in questi casi sono sempre quelli che, come me, non sanno. A volte però, per logica o per "dietrologia", coloro che non sanno arrivano oltre coloro che sanno. Poi vi è un aspetto messo in evidenza nell'articolo http://www.agenziaradicale.com/archivio/index.php?option=com_content&task=view&id=13067&Itemid=50 sul fatto che "can che abbaia non morde", ma è anche vero che prima di mordere abbaia e poi magari ringhia. Il susseguirsi di articoli e di indiscrezioni al riguardo potrebbe pertanto intendersi come un "abbaiare" d'avvertimento. Verissimo anche che l'Iran è determinatissimo allo sviluppo dell'arma nucleare e un articolo del 2005, scaricabile dalla pagina web http://www.lorenzopaolini.it/Sito%20Forum%20nuovo/Sito%20Forum%20nuovo/articoli%20Forum/Nucleare%20iraniano.pdf, ne parlava già in termini che prefigurano nei dettagli la situazione attuale. Ricordo infine che tra i detti popolari c'è anche il "Tanto tuonò, che piovve". Dal punto di vista della statistica storica sono stati i Presidenti Usa democratici i più disponibili ad intraprendere iniziative belliche; quale Presidente, poi, più adatto di Obama per intraprendere un'azione militare (guerra di notevoli dimensioni) contro l'Iran che si dice inefficace senza l'impiego di demolenti nucleari tattiche contro siti "sapientemente" realizzati in aree popolate e persino in prossimità di zone considerate sacre. La cosiddetta primavera araba e l'attuale distruzione della Siria, anello di congiunzione con le milizie libanesi che controllano il paese, rientrerebbe in questa strategia di guerra che potrebbe divenire ampia e in vista della quale è stato conveniente destabilizzare paesi islamici che, nonostante le differenze di confessione, avrebbero potuto dare un sostegno, magari indiretto, all'Iran.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 16:53

Non attacchera' anche se gli israeliani sono carogne ma non sono stupidi sanno che avranno a che fare con la Russia e forse con la Cina, e che sarebbe la terza guerra mondiale,quei pazzoidi rischiano di fare sparire la umanita' intera.Maan Hitler fece una opera incompiuta.Queste carogne che hanno fatto ammazzare il Cristo devono sparire una volta per tutte dalla faccia della terra.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 16:55

se dovesse succedere una rivolta mondiale in Italia ci sara' la caccia all'ebreo e negli altri stati uguale.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 16:57

io sono a favore di fare sparire dalla terra Israele e dare questa terra ai veri proprietari i palestinesi.Probabilmente lo faranno i russi.

Ritratto di bastardissimo70

bastardissimo70

Lun, 20/08/2012 - 17:00

Considero l'attacco come un'amara medicina... non fa piacere prenderla ma bisogna farlo per evitare guai ben peggiori. Credo che chiunque abbia un minimo di senso della realta' ( pacifisti, verdi e simili esclusi quindi ) non possa che convenire sulla estrema pericolosita' dell'Iran e non possa non rabbrividire al solo pensiero che quel troglodita di Ahmadinejad possa avere a sua disposizione l'atomica. Vista il solito, consueto, irritante immobilismo della molle Europa e dell'inutile carrozzone che risponde al nome di ONU, c'e' solo da augurarsi che Israele faccia cio' che va fatto. Prima che sia troppo tardi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 20/08/2012 - 17:03

@venax, sono d'accordo con te, sono malati e pericolosi e sinceramente mi fanno molta paura.

Ritratto di bastardissimo70

bastardissimo70

Lun, 20/08/2012 - 17:10

X VENAX : complimenti, studiato ad Oxford per caso ??? Ritardato sara' lei, visto che non si accorge del rischio che il mondo sta correndo per mano degli estremisti islamici...ma magari lei e' uno di quelli al quale fa piacere essere sottomesso, chi puo' dirlo...

Ritratto di tethans

tethans

Lun, 20/08/2012 - 17:17

E private a veer are l'egemonia ebraica Di controllare il mondo noto. Uno stato che borsiste uno stato che non dovrebbe esistere ,, era solamente un appezzamento d terreno datogli dali inglesi agl ebrei e confermato starò con una guerra senza motivo.. Abbiamo vissuto in pace con i musulmani per decenni dopo il 2001 siamo caduti nella trappola ebraica del comtrollo onciale svegliatevi seno dovette rinnegare tutto .compreo la vostra religione .. Con i mussulmani Gerusalemme e aperta a tutti con l ebrei Gerusalemme e una città chiusa a tutti solo per ebrei svegliatevi .. L'olocausto se lo sono creato loro , di chi mano ferisce di mano,perisce occhi mal vuole male tenga .... Sono loro che controllino il mondo e non voglion la libertà.. Un italiano a Londra

Giunta Franco

Lun, 20/08/2012 - 17:20

Si spera che la guerra in Afganistan, in Iraq e altre abbiano insegnato qualche cosa agli Americani e alla Nato. Guerre che dovevano durare tre giorni e sono durate anni e anni. Gli Israeliani, senza il supporto degli Usa alle spalle, non vanno da nessuna parte.

Massimo Bocci

Lun, 20/08/2012 - 17:21

Distruggere, le centrali nucleari Iraniane (atte a produrre armi atomiche), sarebbe un vero bombardamento UMANITARIO,....non come quelli fatti da TRUFFATORI democratici il Libia per scipparci il petrolio.

FRANCO1

Lun, 20/08/2012 - 17:26

Gli USA sono in miseria, i tedeschi fanno affaroni con Cina - Russia - Iran - arabi di tutte le specie e stanno colonizzando il resto dell'europa, gli inglesi stanno svendendo agli emiri, ecc.. figuriamoci se autorizzano Israele a bombardare!!!! Se ci provano li pigliano a pacconi!!

gbsirio_1962

Lun, 20/08/2012 - 17:33

bombardarli tutti a salamelle e cotechini !!!! questo si meriterebbero !!!

Ritratto di depil

depil

Lun, 20/08/2012 - 17:33

una bella bomba atomica e si toglie il pensiero tanto per la parte criminale del mondo e per i political correct Israele è uno stato canaglia per il solo fatto di esistere.

Ritratto di depil

depil

Lun, 20/08/2012 - 17:53

FrancoTrier e LuigiPiso, daccordissimo a dare la terra ai parassiti e criminali palestinesi, ma solo per la definitiva sepoltura!!!!

vince50_19

Lun, 20/08/2012 - 17:58

Ovviamente mi auguro di no, anche perchè quando se ne parla in modi così specifici, sarà quasi certo che, almeno nei termini previsti, non se ne farà niente. Tuttavia noto che c'è una gran massa di "chiacchieroni, di antisionisti, negazionisti etc." che non ricorda l'operazione Babilonia, sfociata nella distruzione - nel giugno del 1981 - di un reattore nucleare venduto dalla Francia (accordo firmato da un certo Chirac, allora ministro degli esteri) all'Iraq di Saddam Hussein per scopi pacifici (sappiamo quanto sia poco complicato convertire questo genere di centrali nella costruzione di ordigni atomici). Sappiamo, dopo circa 10anni, cosa tentò di fare lo stesso presidente iracheno con gli scud e quant'altro contro Israele. Certo, gli israeliani non sono particolarmente simpatici, morbidi, però hanno il diritto all'esistenza come tutti gli altri stati di questo mondo. Su questo non ci dovrebbero essere dubbi.

BUBUCCIONE

Lun, 20/08/2012 - 18:28

PER Tethans………GIA’ CHE DI ITALIANI COME TE NE E’ PIENO IL PIANETA!!!QUINDI, CARO ITALIANO A LONDRA, RIMANI LI CHE E’ MEGLIO!!!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 20/08/2012 - 19:12

E chi difenderà Israele dalle ritorsioni dei Paesi Arabi?

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 19:28

e poi perche' togliere un diritto di una Nazione? Anche lei puo' costruire a casa sua quello che vuole,fino ad ora mi risulta che armi atomiche le hanno usate quei criminali yankees a Hiroshima ecc. ma li vedete i documentari in you tube? Sono state usate armi atomiche anche dai paesi occidentali europei,persino dei nostri militari giovani ragazzi sono stati contaminati morti e che stanno morendo allora chi e' piu' pericoloso?Pensate prima di scrivere caxxate su questo giornale prestigioso.

andrea24

Lun, 20/08/2012 - 19:47

Mentre la Corea del Sud riprende le importazioni di petrolio iraniano,si diffondono nel forum le solite posizioni pro-israeliste da quattro soldi,svendute ad un centesimo al chilogrammo.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 19:49

Cavolo siete tutti esperti militari ma avete mai sentito un colpo di pistola, non avete mai giocato con la palla che vola e prenderla con 2 mani? pero con una vera bomba dico nella realta? NO altrimenti vi cag.hereste addosso.Io si.

flashpaul

Lun, 20/08/2012 - 20:34

Mi domando come la sede de Il Giornale non provveda a censurare il sig. Franco Trier e denunciarlo per apologia del nazismo. Le sue dichiarazioni trasudano di atroce cinismo e meriterebbe di essere chiuso dentro una di quelle centrali nucleari iraniane prossime ad essere bombardate che così possa morire all'inferno. Milioni di ebrei sfruttati, torturati, assassinati in massa, usati come cavie per esperimenti non le sono abbastanza? Ma quando si guarda allo specchio non si fa orrore per quello che è?

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 20:46

depil dare la terra ai proprietari veri voi ebrei non avete la vita lunga voi ebrei ci sara' caccia all'ebreo per le strade nelle fogne per questo ci sono organizzazioni speciali che aspettano, sia in Italia che qui e in tutta Europa,qui in Germania ci sono questi e altre segrete. www.npd.de

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 20/08/2012 - 21:41

Caro il"mio"IL GIORNALE: credetemi...non avrei voluto esprimermi; ma codesto Franco trier...è un pazzo furioso,da rinchiudere al più presto! a questo punto...mi vien da replicare, pur con infinita amarezza: "spero" ci sia prima "la caccia" agli ISLAMICI...loro sì...vere bestie!! si...VERGOGNIIIII!!

vitripas

Lun, 20/08/2012 - 21:59

solo così la Bestia, Satana adesso libero sarà incatenato per altri mille anni povera gente donne e bambini che vivono in Iran

andri75

Lun, 20/08/2012 - 22:08

L'Iran diviso ? Ma da dove le prendete le notizie ? L'Iran e' un paese dove la stragrande maggioranza della popolazione appoggia l'attuale Presidente che, a detta degli stessi osservatori internazionali occidentali, e' stato eletto liberamente. Fino a prova contraria (che fino ad oggi non sono riusciti a fabbricare come fatto in Iraq) non c'e' nessuna intenzione di arricchire l'uranio per scopi che non siano di uso civile. La verita' e' che l'interesse, come per l'Iraq, delle potenze occidentali e' solo il petrolio. Il problema e' che l'Iran non e' l'Iraq ed ha un esercito ben organizzato, ben armato e dotazioni all'avanguardia (sommergibili, missili a lunga gittata a rampa mobile, sommergibili, jet cinesi e russi anche stealth). In piu' a differenza dell'Iraq la popolazione non insorgerebbe di certo e quindi un eventuale attacco di terra e' improbabile, a meno di non costare decine di migliaia, se non milioni di vite umane. In piu' un attacco all'Iran infiammerebbe il medio oriente e porterebbe ad una nuova edizione della guerra fredda con Cina e Russia schierate assieme contro l'occidente.

arkangel72

Lun, 20/08/2012 - 22:14

Una crisi economica e monetaria grave come quella che stiamo passando sfocerà in una nuova guerra per ridare fiato all'industria pesante e al suo grande indotto, nonché a ridisegnare certi equilibri tra mondo arabo, Israele ed Occidente. Le cosiddette "primavere" arabe non sono state spontanee bensì indotte da Israele e USA per indebolire eventuali alleati dell'Iran. Nessuno vuole prendersi la responsabilità della prima bomba, ma tutti aspettano un casus belli per poter attribuire all'altro tutte le colpe. Non bisogna più chiedersi se scoppierà una nuova guerra, semmai bisogna chiedersi quando e in che modo.

Gianni.Zanata

Lun, 20/08/2012 - 22:27

msrina58 è il direttore sotto mentite spoglie, scrive sempre per ultimo le solite ca°°ate spacciandosi per una fantomatica 58nne cagliaritana.Pietà....

Gianni.Zanata

Lun, 20/08/2012 - 22:31

Distoglierebbe l'attanzione internazionale dalla crisi sirana, radicalizzando oiù di quanto non lo sia già il mondo islamico contro Israele. Impara a scrivere dovresti essere un giornalista e che cavolo. SIRANA? Cos'è?

flashpaul

Lun, 20/08/2012 - 22:50

Per Franco Trier che parla tanto contro gli ebrei perche "rei" di aver fatto morire il Cristo: quanti milioni di cristiani i suoi arabi hanno torturato, seviziato e ucciso? I suoi arabi, il suo Cristo lo hanno ammazzato milioni di volte. Se lei fosse un uomo coerente getti via il passaporto italiano e chieda la cittadinanza araba e poi non dica di no se le chiederanno di farsi saltare in aria come terrorista vista la sua passione per la loro causa.

Ritratto di Imperius

Imperius

Lun, 20/08/2012 - 23:14

Se il grande Regno dell' Impero Romano avesse continuato a colonizzare, oggi non avremmo tutte queste guerre ma più cultura e civiltà tra i popoli! E neanche gente come @FrancoTrier....

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 21/08/2012 - 00:57

Lasciando da parte le farneticazioni e frustrazioni di alcuni lettori che scrivono, penso che gli USA, la Francia, la Gran Bretagna o gli israeliani hanno l’obbligo d’intervenire contro i siti nucleari iraniani. Le elucubrazioni di ogni tipo stanno a zero contro fatti inoppugnabili. La pericolosità dell’Iran teocratico non guidato da logica e umanità ma dal fanatismo di un credo che, come abbiamo visto tutti, è capace di mettere in galera e minacciare di morte una bambina handicappata di 11 anni, incapace d’intendere e di volere, perché, si “dice”, che ha strappato e bruciato parti di libro sacro, parla chiaro alla mente di chiunque. Non è gente affidabile o ragionevole, né tanto meno con sensi d’umanità, tanto da uccidere i loro stessi figli, o mandarli a morire tranquillamente, se ciò conviene alla loro fede. L’islam, anche se in lotta fra di loro, è un pericolo reale e l’avere armi atomiche lo rende anche più pericoloso, per la sua instabilità raziocinante. Ricordo a tutti che l’Iran possiede già missili a lunga gittata in grado di giungere quasi in tutta Europa, inoltre non gli servono nemmeno i missili per fare esplodere atomiche in una qualsiasi nazione, gli basta trasportarla con mezzi occasionali e con uomini, non necessariamente iraniani, pronti al suicidio, tutte cose che non gli mancano. Non farei alcun affidamento su Obama, è islamico, anche se non lo dichiara apertamente, fa una politica a favore dell’islam, anche se non è appariscente e voglia far credere che la contrasti. I pericoli per Israele, dopo l’avvento dei teocrati in Egitto, Libia, Tunisia e Siria sono fortemente aumentati, così come per tutta l’Europa. E’ probabile che vedremo, tra non molto, una nuova aggressione di eserciti, la quarta, contro Israele e, questa volta, le armi e le tecniche di guerra sono più devastanti rispetto al passato. Israele non può attendere che i folli teocrati iraniani passino a vie di fatto mentre sono già circondati da altri nemici di una nazione democratica, pacifica e libera. Le guerre possono scattare non solo per un invasione ma anche perché armi pericolose sono finite in mano a dei folli che minacciano quasi quotidianamente di usarle. Si può essere certi che le useranno, è solo questione di tempo e di occasione favorevole a loro. Chiunque interverrà copntro l'Iran farà solo che bene.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 21/08/2012 - 01:38

Speriamo di si. Anche se un certo grillo ci dice che in Iran c'è più democrazia che in Israele. Sarebbe un'azione utile anche a far tornare la memoria a persone come il sig. Franco Trier che fingono di essere sordi quando sentono dire che l'Iran cancellerà Israele dalla faccia della terra. L'ennesimo trinariciuto che pur di odiare gli Stati Uniti esalta la feccia dei dittatori che massacrano il loro popolo. Si informi di quanti furono i ragazzini mandati nei campi minati per aprire la strada all'esercito iraniano che combatteva Saddam Hussein. Leccarossi.

andri75

Mar, 21/08/2012 - 01:41

@vince50 mi spiace contraddirla ma il materiale utilizzato per le centrali nucleari non puo' in nessun modo essere convertito per l'utilizzo in ordigni nucleari. Puo' al limite essere utilizzato per una "bomba sporca" che difficilmente puo' avere qualsiasi tipo di utilizzo pratico visti i sistemi di prevenzione e controllo in essere ormai in tutti i paesi avanzati. Un ordigno nucleare e' ben altra cosa e richiede ben altro materiale con un grado di arricchimento completamente diverso. Capisco che da anni gran parte della "informazione" occidentale stia cercando di convincere che non e' cosi ma per fortuna la fisica e' una scienza e come tale e' estranea alle interpretazioni politiche. Riguardo al lancio degli scud contro Israele non riesco veramente a capire perche' venga considerata un'azione criminale: i due Stati (Israele e Iraq) erano in guerra dichiarata e cosi come Israele ha riversato, spesso colpendo anche la popolazione civile, in Iraq centinaia di missili, l'Iraq ha risposto con quello che aveva a disposizione. Se poi vogliamo dire che la guerra e' deprecabile allora e' un altro discorso e mi trova d'accordo, ma se vogliamo dire che la guerra di una parte e' giusta, mentre quella dell'altra parte e' sbagliata, la storia insegna che non e' mai cosi! La guerra e' sempre sbagliata, c'e' solo un vincitore, un vinto e tanti morti.

mila

Mar, 21/08/2012 - 03:35

A me piace leggere opinioni anche contrastanti e politicamente scorrette nei Forum, pero' credo che le dichiarazioni nazistoidi di Trier siano inaccettabili. Quanto alla caccia all'Ebreo, non penso proprio che ci sara' in Italia; in Germania non so, si dice che il lupo perde il pelo, ma non il vizio..

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mar, 21/08/2012 - 06:42

Disamina bella e probabilmente corretta. Ma solo chi vive in Israele percepisce nella giusta prospettiva le quotidiane minacce del criminale governo iraniano, che, e' vero' non rappresenta la totalita' e probabilmente neppure la maggioranza degli iraniani, ma controlla ancora il paese molto piu' saldamente di quanto i vari politologi pensano.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mar, 21/08/2012 - 06:53

Cara MARINA58 questo Franco Trier non e' un pazzo furioso: e' un criminale e spero che qualcuno si prenda la briga di perseguirlo.

swiller

Mar, 21/08/2012 - 08:07

spero di si.

andrea24

Mar, 21/08/2012 - 10:51

Intanto gli USA(e alleati) sono impegnati in Siria,che è la cosa più importante al momento,facendo fare il cosiddetto "lavoro sporco" ai contras,e cercando di cambiare il regime,ma,a detta di alcuni,anche di dividerla.Ciò che va considerato,inoltre,è il tentativo,di fare leva sulla divisione politico-realigiosa-militare,tra sunniti e sciiti e tracciarvi un solco.Gli ultimi fanno capo all'Iran e alla sua influenza in Medio Oriente,che "i soliti noti" stanno cercando di scardinare.Prendersela con l'Iran,dopo che gli USA e tutto il blocco arabo-atlantico hanno mosso e rigonfiato wahabiti e salafiti e mercenari vari,terroristi e delinquenti,è una cosa illogica.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 21/08/2012 - 10:55

venax non tutti , io sono d'accordo con te.

churchill

Mar, 21/08/2012 - 11:07

Per il nostro bene speriamo che lo facciano perché l'occidente non ha le palle e la dignita' per fermare l'avanzata del barbaro e medioevale islam. Spero solo che dopo l'attaco l'occidente sostenga Israele e non si defili come un branco di vili, cosa alquanto probabile. Infatti non sarebbe l'attaco Israeliano ad essere il problema perché distrugere la bomba iraniana é un servizio all'umanita' ma le coseguenze di un defilamento dell'occidente che lascierebbe solo israele dopo il servizio reso.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Mar, 21/08/2012 - 12:27

@GIANNI ZANATA...chi sia lei, a me, non riguarda affatto! molto "spiritoso" il suo pensiero, ma non c'ha preso affatto, in quanto, non ho 58 anni,(e la redazione mi è testimone) e sono orgogliosamente SARDA,per la precisione Sassarese, non Cagliaritana. Letà ad una Signora, non si dovrebbe chiedere, ma sappia: che grazie all'ottimo dna,(che in famiglia possediamo) lo stesso, che mi ha donato, un aspetto adolescenziale, l'età che mi attribuiscono, si agira...sui 35 anni, il più delle volte divertita, mostro, agli increduli la mia carta d'identità!( 58 anni? bè, spero di arrivarci e perchè no, superarli, a Dio piacendo) fantomatica?? venga a trovarmi, l'ho già proposto a tanti...sarò davvero lieta di far la sua conoscenza!! possiedo un bar, dal quale entro ed esco...quando lo desidero!! stia bene!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Mar, 21/08/2012 - 12:36

CARO Signor...FEYERABEN: innanzi tutto, complimenti, per l'ottima scelte del suo ritratto,(il mio lo ha scelto mio figlio...in quanto io non ne comprendo niente...aimè, ho imparato solo alcune cosette) MERAVIGLIOSO, quel musetto di felino...che incarna, la bellezza, l'eleganza e la perfezione, di codeste creature. Ottimo davvero...il suo pensiero nei confronti di certo...Franco trier... Pessima...persona, da tenere a distanza!! GRAZIE!!Cordialità Marina.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 21/08/2012 - 19:35

E' ora che gli yankees prendano una altra batosta come la presero in VietnNam,vidi quando gli ultimi residui di criminali USA all'aereoporto scendevano la scaletta piangendo per la sconfitta,vedremo questa altra volta almeno fosse la volta buona farli sparire dalla faccia della terra questi assassini e tutti i loro lacche'.

Ritratto di KATYN1943

KATYN1943

Mer, 22/08/2012 - 10:08

Io sto con Israele da quando sono nata, perciò qualsiasi decisione verrà presa sarà quella giusta. Faccio solo una domanda, su quale libro di storia ha appreso quella serie di bischerate che ha tirato fuori venax? E dire che ci crede!! E dire che come lui/lei ci credono milioni di persone non edotte. Peccato, peccato non conoscere la storia nella sua giusta essenza, invece di leggere quella sparata dai comunisti che hanno l'intendo di sconvolgere il mondo!!!

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 22/08/2012 - 12:17

sono d'accordo con venax.

soldellavvenire

Mer, 22/08/2012 - 12:46

purtroppo la strategia globale di usa ed israele consiste nel creare un buco nero in asia per togliere alla cina ed alla russia alleati potenziali come i paesi arabi moderati e non, e la prova di ciò sta nella continua destabilizzazione dei paesi dell'area: iraq, libia, afghanistan, siria, ecc. l'iran è un osso un poco più duretto e per il momento la guerra è quasi solo mediatica, ma appena risolta la siria (leggi: appena installato un governo fantoccio tipo iraq ecc.) si passerà a provocazioni "più esplicite" verso l'iran, associate ad azioni destabilizzatrici più marcate, all'interno, fino al collasso di quel paese e successiva "liberazione" tutto ciò se il collasso non colpisce prima i neocon usaisraeliani, o se l'europa in un sussulto di orgoglio si opponesse a finanziare loro una lunga guerra con le vostre tasse (cosa credete che servano? a finanziare "il giornale"? ahahahaha)

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 22/08/2012 - 19:08

Tzilighelta Mer, 22/08/2012 - 16:07, cito fatti noti, le “minchiate” sono solo tue che scrivi solo per tentare di denigrare tesi e persone contrarie alle tue minchiate. Documentazione dei precedenti islamici di Obama: http://it.danielpipes.org/5372/confermato-barack-obama-ha-professato-lislam http://it.danielpipes.org/5548/linfanzia-musulmana-di-barack-obama I rapporti di Obama con organizzazioni estremiste islamiche USA: http://it.danielpipes.org/5990/obama-non-otterrebbe-la-security-clearance Varie dichiarazioni di Obama sul credo islamico, d’essere di fede islamica, che gli USA sono una grande nazione islamica, Inchino sperticato al sovrano saudita da parte di un “credente islamico” , Presidente USA, al capo della sua fede e sovrano di una nazione che schiavizzava i neri africani e li vendeva al mercato degli schiavi, quindi doppia offesa verso gli americani e verso i neri americani che avrebbe dovuto rappresentare: http://www.youtube.com/watch?v=tCAffMSWSzY

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 22/08/2012 - 19:15

Tzilighelta Mer, 22/08/2012 - 16:07, cito fatti noti, le “minchiate” sono solo tue che scrivi solo per tentare di denigrare tesi e persone contrarie alle tue minchiate. Documentazione dei precedenti islamici di Obama: http://it.danielpipes.org/5372/confermato-barack-obama-ha-professato-lislam http://it.danielpipes.org/5548/linfanzia-musulmana-di-barack-obama I rapporti di Obama con organizzazioni estremiste islamiche USA: http://it.danielpipes.org/5990/obama-non-otterrebbe-la-security-clearance Varie dichiarazioni di Obama sul credo islamico, d’essere di fede islamica, che gli USA sono una grande nazione islamica, Inchino sperticato al sovrano saudita da parte di un “credente islamico” , Presidente USA, al capo della sua fede e sovrano di una nazione che schiavizzava i neri africani e li vendeva al mercato degli schiavi, quindi doppia offesa verso gli americani e verso i neri americani che avrebbe dovuto rappresentare: http://www.youtube.com/watch?v=tCAffMSWSzY

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 22/08/2012 - 20:00

Forza Iran tu non sei come la Iraq tira fueri le unghie chiama i tuoi alleati Russi e cinesi fatevi rispettare non fate la fine dell'Iraq comandata da sfruttatori e kriminali yankees.

Ritratto di KATYN1943

KATYN1943

Sab, 25/08/2012 - 10:21

Il bisogno di odiare è insito nell'animo umano!! Sono ormai quasi 70 anni che in Europa non avvengono più guerre ed allora....Dagli all'Ebreo!! Ancora ancora ed ancora. E' troppo facile, troppo semplice trovare un capro espiatorio cosi adatto. Oggi, che gli Ebrei di Israele camminano ben dritti e sono ben consci dei loro diritti, non le prendono più da nessuno. Quando i primi coloni arrivarono, con agronomi, e fior fiore di studiosi appositi fecero fiorire il deserto, letteralmente fiorire!! Si proposero anche di aiutare i "loro" vicini, ma........la politica non lo permetteva, non la religione, ma la politica!! Leggete gente leggete........Prima di parlare, anzi di sproloquiare.