"L'Europa ci rende più poveri Andiamo via e staremo meglio"

Geert Wilders, il leader euroscettico olandese: "Sugli immigrati Bruxelles è nemico. Papa a Lampedusa? Legga la Fallaci". Sostieni il reportage L'Europa ribelle

da l'Aia (Olanda)

«Papa Francesco prima di andare a Lampedusa faceva bene a leggersi i libri di Oriana Fallaci.... Non giudico il suo operato, ricordo solo che gli immigrati non vengono in Europa unicamente per cercare la libertà, ma anche per ragioni economiche. Accoglierli tutti è impossibile sia per un primo ministro, sia per un Papa». Gli amici lo amano, i nemici lo odiano. E molti lo vorrebbero morto. Morto come quel Pim Fortuyn ucciso alla vigilia delle elezioni del 2002 da un pazzo chiamato Volkert van der Graaf. Un pazzo tornato in libertà condizionata - proprio mentre - ieri a L'Aia - Il Giornale incontrava nell'ala più blindata del parlamento il 51enne leader del Partito della Libertà (Partij voor de Vrijheid – PVV) Geert Wilders. Al pari di Pim Fortuyn, Wilders è oggi uno dei più controversi leader della pattuglia di «euroscettici» decisi a trasformare il Parlamento di Strasburgo nella prima linea della guerra all'Unione Europea. E per quanto riguarda Wilders anche all'immigrazione fuori controllo. «Per molti l'atteggiamento più cristiano è accogliere più immigrati possibile, ma questa non è proprio la soluzione - ribadisce Wilders in questa intervista esclusiva a Il Giornale. A Strasburgo il mio obiettivo sarà la riconquista della sovranità nazionale. Senza il controllo delle frontiere e la possibilità di decidere chi entra a casa tua e chi no la sovranità non esiste. Le politiche sull'immigrazione devono tornare in mano all'Olanda, all'Italia e ai singoli stati».
In Italia molti ritengono necessario l'aiuto dell'Ue per affrontare l'immigrazione.
«Per questo non voglio che l'Olanda resti in Europa. Spartirsi gli immigrati con gli altri paesi non è una soluzione. Se incominciamo a farlo arriveranno a milioni. L'unica soluzione è mandarli indietro usando tutta la forza necessaria».
Ma l'Europa lo vieta e l'Italia è già stata condannata
«E allora perché rimanere in Europa... È una follia. Bisogna dire basta a queste interferenze. Siete un paese sovrano o no? Nessuno italiano ha mai votato per Cecilia Malmstrom, ma quella vi dice cosa dovete fare».
Lei non perde occasione per attaccarla...
«Cecilia Malmstrom è una svedesina di sinistra figlia del relativismo culturale. È una tipica progressista e considera l'immigrazione una cosa splendida perché ritiene poco importanti gli stati nazionali. Se sull'immigrazione non possiamo più decidere nulla è grazie a gente come lei, gente convinta di poter creare un mondo migliore sedendosi attorno a un tavolo. Ma non funziona così. E io sono stufo di tutto questo».
Avrà i voti per dire basta?
«Il mio partito intercetta il voto degli indecisi, ma alle europee vota solo tra il 30 e il 40 per cento degli olandesi: l'affluenza è un'incognita. I sondaggi però ci danno tra il 18 e il 19 per cento, quindi in teoria siamo il primo o il secondo partito».
Per un euroscettico non una contraddizione confidare nel voto europeo?
«Se, come previsto, il mio partito va al 20 per cento, quello di Nigel Farage in Inghilterra al 30 e Marine le Pen al 25, in Europa si scatena un terremoto capace di sconvolgere non solo Bruxelles, ma anche i parlamenti nazionali, perché i governi realizzeranno che il risultato può ripetersi a livello nazionale».
Lei viene definito razzista, xenofobo e fascista...
«Sono accuse senza senso e i risultati elettorali lo dimostrano. L'Olanda è un paese tollerante... Se fossimo come ci dipingono non porteremmo a casa un voto. Non sono razzista. Anzi detesto i razzisti».
Però non perde occasione per attaccare l'Islam.
«Le persone sono tutte uguali, le culture no. Il relativismo culturale è uno dei problemi dell'Europa. La cultura cristiana e umanista è non solo migliore, ma superiore all'Islam. L'Islam è una cultura totalitaria paragonabile all'ideologia fascista o comunista ed assolutamente incompatibile con la libertà. Come nel comunismo o nel fascismo nessuno è libero di abbandonarlo e la pena, per chi tenta di farlo, è la morte».
Parliamo di economia. Per Bruxelles abbandonare l'euro sarebbe una catastrofe...
«Capital Economics ci ha appena consegnato uno studio in cui si spiega che l'Olanda può tranquillamente uscire dall'Unione Europea. I trattati non sono un ostacolo e dal punto di vista economico ne avremmo un grosso un beneficio perché il prodotto interno lordo crescerebbe del dieci per cento. Per noi il modello è la Svizzera, che commercia con tutta l'Europa, ma fa accordi di libero scambio con il Giappone e la Cina che nessuno di noi si può permettere. Oggi il cittadino olandese paga il più alto contributo pro capite all'Unione Europea per un totale di 4 miliardi di euro annui. Senza contare i soldi dati a Grecia Cipro e Portogallo che non rivedremo mai. I 700mila disoccupati olandesi sono senza precedenti eppure accogliamo bulgari e rumeni senza permessi di lavoro. La Svizzera non fa nulla di tutto ciò. Per questo abbandonando l'Euro e la Ue gli olandesi si ritroveranno con più soldi nel portafoglio e l'Olanda con meno disoccupati».

Commenti

mauriziosorrentino

Sab, 03/05/2014 - 08:29

Pregevole articolo,condivisibili tutte le affermazioni di Geert Wilders,io aggiungerei che in Casa Loro gli islamici possono decidere ciò che vogliono(no alla democrazia esportata). Caro Micalassin,perchè non telefona a Salvini e concorda per un'intervista da prima pagina? Non farebbe neanche la fatica di riscrivere l'articolo....basterebbe cambiare il nome dell'intervistato!Le stessissime cose le va dicendo La Lega Nord da anni....eppure registriamo la Le Pen, Nigel Farage,Geert Wilders,ma chi stà sotto il nostro naso non riusciamo a vederlo! Perché? me lo spieghi Lei che mi sembra equilibrato. M.S.

michele lascaro

Sab, 03/05/2014 - 09:13

Questa realtà è ben nota a noi, poveri Italiani!

pilandi

Sab, 03/05/2014 - 09:40

Sto fulminato sembra Gastone Paperone!

Ritratto di Svevus

Svevus

Sab, 03/05/2014 - 09:47

Condivido al 100 per 100 le affermazioni di Geert Wilders !

alfa553

Sab, 03/05/2014 - 09:51

Perfetto, semplicemente perfetto, ma perché non posso votarlo?

buri

Sab, 03/05/2014 - 09:55

come si fa a non essere d'accordo con le dichiarazioni di Geert Wilders? almeno lui parla chiaro, da questa europa prima se ne esce meglio sarà per tutti noi, il grande sogno è stato tradito, siamo in mano alla finanza inrternazionale e all'arroganza tedesca, è ora di finirla

uggla2011

Sab, 03/05/2014 - 10:00

Bisogna inchinarsi di fronte a queste dichiarazioni.Avessimo noi un politico così.Noi invece abbiamo gli antagonisti,i NoTAV,Ferrero,la Picerno,Casini,Alfano....continuo?No può bastare..per stare a casa il 25 maggio.

canaletto

Sab, 03/05/2014 - 10:04

FINALMENTE QUALCUNO CHE HA CAPITO TUTTO

@ollel63

Sab, 03/05/2014 - 10:05

e chi può dargli torto? Nessuno, tranne gli italioti sinistrati. Una volta entrati in quel recinto (sinistrato) non possono più uscirne perché resi automi telecomandati programmati: esseri inumani.

LAMBRO

Sab, 03/05/2014 - 10:07

SI DEVE ESSERE UMANI MA NON IN SCHIAVITU' ! NON CAPISCO ( PERCHE' ALTRIMENTI DOVREI DIRE DI CAPIRE TROPPO BENE) PERCHE' L'ITALIA NON DEBBA AVERE UNA MONETA PROPRIA , COME L'INGHILTERRA E ALTRI PAESI DELL'UE: A CHI CONVIENE ? LO SAPETE TUTTI! CHI PAVENTA UNA GUERRA MI DEVE ANCHE SPIEGARE SE 3,5 MILIONI DI DISOCCUPATI ,8 MILIONI DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' E MOLTI MORTI... NON SONO IL RISULTATO DI UNA GUERRA. ALLORA TANTO VALE USCIRE DALL'EURO. MA LA GERMANIA NON CI VUOLE FUORI.... CI VUOLE SCHIAVI.

Angel59

Sab, 03/05/2014 - 10:14

La Fallaci, pregevole giornalista e acuta scrittrice, addirittura dovrebbe essere la fonte di ispirazione del papa? Questo signore è proprio fuori di testa! La Svizzera modello da imitare? Altro che al parlamento europeo, costui va rinchiuso al più presto in manicomio!

mario massioli

Sab, 03/05/2014 - 10:18

E' mai possibile, che tutti i fautori uscita euro non parlino MAI della ME-MMT.E' scienza macroeconomica con 100 anni di storia (kennesyana).Nel 2012 si sono tenuti tre convegni in italia nel più assordante silenzio dei grandi media.Il giornalista PAOLO BARNARD la sta divulgando da 4 anni in tutti i modi possibili in numerose conferenze pubbliche.HA avuto anche spazi in tv. nazionali. LA ME-MMT HA STILATO UN PROGRAMMA DI SALVEZZA NAZIONALI .NEL SUO INTERNO C'E' ANCHE L'USCITA PILOTATA DALL'EURO,PER RITORNARE SOVRANI NELLA MONETA E NELLA NS. COSTITUZIONE . FORZE POLITICHE ANTI QUESTA EUROPA NON DEI POPOLI MA DELLE LOBBI FINANZIARIE, CHE CI STA DISTRUGGENDO UNITEVI. I MACROECONOMISTI DELLA ME-MMT SONO TRA I POCHISSIMI ATREZZATI PER COMBATTERE QUESTE LOBBI. CONTATTATELE.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 03/05/2014 - 10:24

Alpino, Ferma la mula. Battere una moneta complementare all'Euro non vuol mica dire andare via dall'Europa. Anzi, significa farne parte come il Regno Unito... Cui potremmo associarci insieme alla Polonia e agli altri Paesi che NON si sono fatti fregare dal Prodi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 03/05/2014 - 10:25

Il ragionamento di Wilders trova puntuali riscontri nella cronaca dei crocefissi della Siria. Non ci vuole un genio per capire che l'accoglienza indiscriminata ed eterna cozza contro amare realtà. E mentre le anime belle dei vari forum, per tutta risposta, stanno già stracciandosi le vesti o, nell'ipotesi migliore, scompisciandosi dalle risate...oggi il GR 1 delle ore 8 ha dovuto ammettere, con voce incrinata dallo scoramento, che molti "migranti" dirottati al Nord dal nostro lungimirante governo hanno dovuto dormire per le strade di Milano. Già. Chi l'avrebbe mai detto?

epesce098

Sab, 03/05/2014 - 10:26

Cosa vogliamo aspettarci dai nostri politici che non vedono le cose più ovvie? Questa gente va ricacciata indietro fosse anche con la forza, altrimenti ci ridurremo noi peggio di loro. In senso figurato: mors tua vita mea.

lamwolf

Sab, 03/05/2014 - 10:27

L'invasione indiscriminata e tollerata dall'Europa che però se ne frega dei migranti in Italia non può durare a lungo specie se ogni giorno ne arrivano 2000. L'Europa ci ha reso più poveri è vero, prendiamo ordini dalla Merkel e siamo la pezzetta da piedi di questa specie e mai esistita unione europea. La Malmstrom che fino a questo punto ha fatto solo danni rintanata a nord poco gliene ne importa di questa tragedia umana. E allora visto che la moneta unica ci ha ridotto in questa maniera, basta essere schiavi di questa fetecchia che si chiama UE. Via il prima possibile con gli stati che ne sono d'accordo e che sono abbastanza. Via da questa nostra politica comunista di accoglienza esasperata senza avere un rimedio o le energie per fronteggiare questo disastro umanitario.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 03/05/2014 - 10:28

Il ragionamento non fa una piega. Ma la verità oggigiorno non è politicamente corretta. I sinistri hanno sdoganato le menzogne a quanto pare. E da un bel po' pure...

mk1

Sab, 03/05/2014 - 10:32

Ma se sono stati proprio gli olandesi a mettere il seme dell' europa con gli allora definiti "montanti compensativi " ? ..e sai che fine farebbe l' olanda senza europa ? ..avvertitelo che Batavia e le indie olandesi non ci sono più !

moshe

Sab, 03/05/2014 - 10:34

Sono solo alcune categorie di politici italiani che per proprio interesse ed un'innata ignoranza, fanno finta di non rendersene conto. Ormai siamo sudditi della germania e schiavi di rom, extracomunitari ed islamici.

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Sab, 03/05/2014 - 10:45

Questo è il premier che voglio. Il che, tradotto per quelli che farebbero battute di bassa lega, vuol dire che questo è ciò che dovrebbe dire uno dei nostri rappresentanti, senza palle, italiani di Forza Italia. Devo purtroppo scrivere questo, perchè dopo Silvio, c'è il deserto. Un deserto fatto di piccoli opportunisti. Questo è il male di FI, putroppo non siamo fanatici come i comunisti nè esaltati come i grillini, ma i nostri politici guardano solo a se stessi. Forza, Italia, uno che che abbia le idee chiare, c'è???

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 03/05/2014 - 10:56

Condivido tutte le affermazioni di Geert Wilders,ed il suggerimento di @mauriziosorrentino,per analoga intervista a Salvini(stesse domande) ed a Grillo(stesse domande).Aggiungo:conoscendo gli africani,posso affermare che i loro problemi,se li devono risolvere loro,come noi, bene o male,in casa nostra(per dire...),cerchiamo di risolvere i nostri.In Africa(a parte il Sud Africa),mentre in 35anni tutti i Paesi del Sud Est Asiatico,sono diventati quello che sono(vedi il Viet Nam, uscito da una guerra devastante),NESSUN PAESE è riuscito,ad innescare "meccanismi produttivi" che coinvolgessero la manodopera locale.Perchè??

Guido_

Sab, 03/05/2014 - 11:08

Questi politici che prima appoggiano l'introduzione dell'euro e poi dicono che è stato tutto un disastro sono da mandare a casa a calci nel sedere. E chiedergli indietro tutti gli stipendi che hanno percepito.

vince50_19

Sab, 03/05/2014 - 11:12

Geert Wilders esprime pensieri condivisibili, ancorché è sotto gli occhi di tutti che questa Ue è partita con il piede sbagliato. Si sarebbe dovuto PRIMA procedere a creare una costituzione comune e DOPO tutto il resto, a scalare ed informati a quella costituzione che oggi non esiste. Già, quella costituzione che avrebbe stretto le caviglie ai soliti mercantilisti massoni e para massoni che ogni giorno e con incredibile solerzia adattano qualsiasi cosa alle loro desiderata. Con le disastrose conseguenze che abbiamo sotto gli occhi e con il concorso interno di certa massoneria e para massoneria italica insediata nei posti che contano e che, capo chino, agisce in nome e per conto di chi ci vuole vedere senza le pezze al culo. Gente con una faccia incredibilmente tosta, proprio da culo direi che vessa i propri concittadini.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 03/05/2014 - 11:13

Ok, ormai questa e' una cosa evidente, lampante, insindacabile. Quello che mi chiedo com' e' possibile che siano ancora tanti politicanti e masse idiote che continuano a votarli malgrado non vogliano recedere di un passo da questo bidone europa.

Luigi Farinelli

Sab, 03/05/2014 - 11:17

xUggla2011: h.11: ma se il 25 maggio non andrà a votare, gli "antagonisti, i NoTAV, Ferrero, la Picerno, Casini, Alfano....continuo" che ha ben elencato (e se ne dovrebbero aggiungere parecchi altri) continueranno a rimanere a fare i loro comodi: traccheggiare con tutti per mantenere poltrone e prebende. Chi non riesce ad esprimere una propria opinione e non la traduce in voto, poi non ha alcun diritto di protestare se chi andrà a decidere anche per lui lo farà in maniera totalmente discordante. Dovrà tacere e abbozzare e meditare sulla sua improduttiva e controproducente ignavia.

Raoul Pontalti

Sab, 03/05/2014 - 11:20

Gianfranco Robert Porelli non si può avere la botte piena e la mogli ubriaca: a diritto vigente non si può recedere dall'euro mentre dall'Unione europea sì, quindi si deve fare prima il recesso dalla UE, poi si potrà tornare alla lira, ma fuori dell'Europa appunto. Per quanto riguarda la Polonia e gli altri paesi che non si sarebbero fatti fregare da Prodi Ti faccio notare che tutti dovranno entrare nell'euro, meno DK e GB per specifica esenzione a suo tempo inserita nei trattati, e ricordo altresì che dopo l'adozione fisica dell'euro nel 2002 da parte di 12 Stati (A, B, D, E, F, FIN, GR, I, IRL, L, NL, P,) altri nel tempo l'hanno adottato: SLO, CY, M, SK, EST, LV nell'ordine. Menziono anche due Stati non facenti parte della UE che hanno adottato unilateralmente l'euro: Montenegro e Cossovo, mentre BiH usa moneta propria agganciata strettamente all'euro (come prima al marco tedesco). Per completezza d'informazione va detto che l'unico Stato della UE che ciurla nel manico per quanto riguarda l'euro è la Svezia che avrebbe dovuto adottarlo da tempo e ancora non lo ha fatto.

gianni.g699

Sab, 03/05/2014 - 11:24

FINALMENTE qualcuno che ha il coraggio di dire la verità !!! europa = distruzione di massa senza armi ...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 03/05/2014 - 11:24

Che fanno, stamani, i sinistri? Sono le 11:30 e nessuno si è ancora fatto avanti per dirci, secondo pratica ormai consolidata, che codesti sono soltanto beceri "ragionamenti di pancia"?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 03/05/2014 - 11:41

Invece di fare tanti discorsi, perchè non si indice un referendum? Nel giro di pochi mesi saremmo fuori dell'euro.

Gyro

Sab, 03/05/2014 - 11:50

Bene dopo Wilders, Le Pen e Farage gli ultimi da intervistare per parcondicio sono i Greci di Alba Doarata, lo farete per favore?

paolonardi

Sab, 03/05/2014 - 12:21

Ben detto; il cancro socialista che ha ridotto in miseria o peggio milioni di persone continua, con la complicita' dei burocrati dell'UE, a mantenerci in una crisi economica di cui, nonostante le promesse di chi ci vuole illudere, non si vede la fine. Intanto negli USA la ripresa si rafforza, la disoccupazione e' bassa, l'industria investe e riassume, ma i nostri colti, illuminati e solidali comunistoidi sfornano ricette non solo inutili, ma dannose per una vera ripresa.

ric42

Sab, 03/05/2014 - 12:54

Finalmente c'è qualcuno che dice quello che veramente si dovrebbe fare, ma con il falso buonismo, l'ipocrisia i nostri soloni del piffero, non sanno e non vogliono fare, tra 20 anni L'Europa piangerà i suoi attuali errori, ma forse anche prima se si continua di questo passo!

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 03/05/2014 - 13:06

E' da molti anni che so chi sia Wilders. E' uno dei pochi che lottano per la nostra sovranità nazionale e contro invasioni di culture omicide e intolleranti. Concordo in pieno con tutto quanto è stato scritto nell'articolo da parte di Wilders. E' solo che da incoscienti NON farlo. Spero che tra lui Farage, la Le Pen e qualche partito italiano che si accodino a loro, si riesca ad uscire da questo disastro creato da incapaci, traditori, speculatori, strozzini. La realtà è una cosa e le fantasie ideologiche di qualche esaltato sono ben altro, non per niente esiste il detto che "di buone intenzioni sono piene le fosse", e a noi ci stanno affossando, anche ammesso che ci siano buone intenzioni.

ben39

Sab, 03/05/2014 - 14:05

È stato membro del Tweede Kamer (Camera dei Deputati) dal 1998, prima per il Partito popolare per libertà e democrazia e dal 2006 per il PVV, il Partito per la Libertà, da lui fondato e di cui è il leader politico. Wilders è favorevole a limitare l'immigrazione, in specie da fuori dell'Occidente. Antislamista, ha cercato di bandire il Corano dai Paesi Bassi giudicandolo in conflitto con le leggi del paese. Ha realizzato anche un film, di nome Fitna, il cui intento è denunciare il fondamentalismo islamico e mettere in cattiva luce l'Islam moderato, in quanto secondo Wilders "un musulmano moderato non può essere un vero Musulmano". In particolare, cita parti del Corano in cui, per esempio, si inneggia a 'diffondere il terrore nei cuori dei nemici di Allah' (Surah 8, verso 60), discorsi di imam che incitano al massacro di ebrei e 'infedeli', e mostra immagini di impiccagioni, decapitazioni e vittime di linciaggi e di attentati terroristici (eventi riconducibili al fondamentalismo islamico). Il film è stato pubblicato il 27 marzo 2008 sul sito internet Liveleak. Il giorno seguente Liveleak ha rimosso il film dai suoi server per motivi di sicurezza. Il film è stato successivamente ripubblicato il 30 marzo 2008 e ora ritirato dal suo stesso autore per operare dei tagli. In particolare saranno tagliate delle vignette antislamiche per motivi di diritti d'autore. “Fitna” è stato condannato dal governo olandese e i canali televisivi nazionali hanno preferito non mostrarlo. Ban Ki-moon, segretario generale ONU, lo ha definito “offensivo e islamofobico”, allo stesso modo la maggioranza delle istituzioni internazionali lo criticano.[1] Il 7 settembre 2009, sul Corriere Della Sera appare un articolo[2] che ne affermerebbe le presunte origini asiatiche, nonché musulmane. Nel 2010 il partito di Wilders diventa il terzo partito olandese. In seguito decide di appoggiare una nuova coalizione di centrodestra capeggiata dal liberalconservatore Mark Rutte spuntando da quest'ultimo, in cambio del suo sostegno, importanti richieste tra cui la riduzione del numero degli immigrati e tagli alla spesa pubblica per 18 miliardi di euro, oltre all'innalzamento dell'età pensionabile da 65 a 66 anni. Non ultima la proposta di vietare di indossare il burqa. Il 21 aprile 2012 il Partito per la Libertà ritira il sostegno al governo di Rutte, portando il paese ad elezioni anticipate nel settembre dello stesso anno, dalle quali il PVV esce fortemente ridimensionato.l 19 febbraio del 2009 gli viene assegnato il "Premio Oriana Fallaci" con la seguente motivazione: "per la sua attività politica, per il coraggio e la qualità artistica del film da lui prodotto, FITNA".

QuidsIn

Sab, 03/05/2014 - 14:21

L'Europa tutta cresce, PIGS inclusi, ma l'Italia è al palo: la nostra Nazione ormai è totalmente soggiogata dall'azione distruttiva del partito delle tasse di Renzie/Napuletano che, da un lato, adula le classi più deboli della società (pensionati, immigrati, disoccupati e impiegatucci statali da mille eur/mese) per raccoglierne il consenso elettorale fraudolentemente; dall'altro, devasta l'intera economia taglieggiando le sue classi produttive per far prosperare Caste radical chic come burocrazia ministeriale, diplomazia, magistratura, ecc. e, soprattutto, far lucrare l'oligarchia sinistrorsa dei vari Colaninno, De Benedetti, Della Valle, ecc. Questa Nazione non ha scampo, è condannata!

vivaitaly

Sab, 03/05/2014 - 14:57

Bravooooooooooooooo. FAcciamoci sentire e mandare via tutti questi distruttori dell'Europa. I clandestini vanno respinti via IMMEDIATAMENTEEEEEEEEEEEEE.

Ritratto di massiga

massiga

Sab, 03/05/2014 - 15:46

Si, un altro che parla a vanvera. Caro Wilders, credi che la FIAT avrebbe spostato la propria sede legale in Olanda, il tuo paese, se non facesse parte dell'Europa? Se l'Olanda esce, molte ditte trasferiranno la propria sede legale. Mi sa che il tuo sia uno di quei paesi che beneficiano dell'Unione Europea.

Ritratto di massiga

massiga

Sab, 03/05/2014 - 15:50

Gianfranco Robe, some al solito sei ignorante, ma vuoi lasciare un commento. La Polonia non e' come il Regno Unito. La Polonia non fa parte dell'Euro non per scielta, ma perche' non ha ancora i requisiti. Per legge la Polonia e tutti i nuovi menbri DEVONO adottare l'Euro appena le loro economie saranno pronte. Il Regno Unito non e' un nuovo membro.

ilbarzo

Sab, 03/05/2014 - 15:52

Finalmente molti leader di partiti e non solo italiani invitano ad andarsene dall'europa.L'armata brancaleone europea mangiasoldi che studia la curvatura della banane,la lunghezza dei cetrioli, il water dei bagni da loro usati nel palazzo Europeo di Bruxelles,ci stanno ripulendo dei pochi averi rimastici.Solo la sinistra komunista e' favorevole a mantenerla in piedi,evidentemente ne ha dei tornaconti.

mbotawy'

Sab, 03/05/2014 - 15:58

Siamo diventati l'immondezaio della U.E. Ricettacolo di clandestini non voluti da tutti gli stati della Unione.Con in casa Comunisti e Vaticano,i quali a spese nostre vogliono aumentare il numero dei loro accoliti per i loro disonesti interessi.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 03/05/2014 - 17:11

@ben39,insomma,è come la Boldrini...!

Raoul Pontalti

Sab, 03/05/2014 - 17:46

Dopo la batosta delle elezioni politiche del 2012 quando il PVV fece cadere il governo cui dava l'appoggio esterno ora Wilders ci prova con un'altra batosta anche alle elezioni europee e le premesse ci stanno tutte (anche se rimangono l'incognita laburista che perderebbe voti a sinistra e del VVD che perderebbe voti a vantaggio proprio del PVV) dal momento che dichiararsi per la libertà e la democrazia da un lato e poi negare la libertà religiosa (in un paese che ammette i matrimoni dei froci, l'aborto, l'eutanasia anche dei bimbi, etc.) è una contraddizione che solo degli irrazionali non colgono. Se la prende con l'Europa per la questione islamica? ma se l'Olanda ha importato negli stessi anni (gli anni 60 e 70) in cui la Germania importava Turchi e in parallelo Turchi e Maghrebini da sfruttare oltre a negri e islamici delle sue ex colonie (Suriname, Molucche, Antille, etc.). Dimentica il demagogo che gli anni d'oro dell'economia olandese coincisero con quelli di Germania e Italia GRAZIE PROPRIO ALLA NEONATA COMUNITA' EUROPEA che favoriva gli scambi e purtroppo anche le immigrazioni (in Italia autarchicamente si importarono terroni in Alta Italia e se ne esportarono negli anni 50 in Belgio, Svizzera, Germania, etc.). La presenza degli stranieri in Olanda e di un certo tipo riguarda quindi una specificità olandese non imputabile all'Unione europea che non ordina affatto di importare schiavi dal Maghreb o dalla Turchia ma imputabile al ceto padronale che preferisce gli extracomunitari ai cittadini comunitari perché più sottomessi e ricattabili e non paghi di ciò si vuole anche negare loro la liberà religiosa. Ma vai a cagare Wilders. Da ultimo: vogliamo fare come la Svizzera dice Wilders pronunciando una frase senza senso perché la Svizzera (neutrale da oltre 400 anni) pur con qualche sussulto si sta da tempo allineando alla UE e parlare di accordi diretti di libero scambio con Cina e Giappone è semplicemente stupido perché gli stessi accordi li fa la UE a beneficio di tutti.

uggla2011

Sab, 03/05/2014 - 18:04

Angel59:certo,chiuso in manicomio a far compagnia a lei che crede nell'Europa e pensa di migliorarla magari votando qualcuno dei nostri partiti.Lo ripeto ancora:leggete il libro di Giordano e vi verranno molte idee su cosa fare il 25 maggio.

uggla2011

Sab, 03/05/2014 - 18:06

Fuori dall'Euro e dalla UE,ricettacolo di parassiti,burocrati nullafacenti servi dei banchieri.Infami.

GiuliaG

Sab, 03/05/2014 - 20:57

@Pontalti. La Svezia non ciurla nel manico perchè nel 2003 con un referendum gli svedesi hanno detto no all'euro. Mi risulta che stessa cosa abbia fatto, nel 2000, anche la Danimarca.

GiuliaG

Sab, 03/05/2014 - 22:01

....e, se nel 2003, nel referendum, gli svedesi hanno detto no all'euro al 56% contro il 42 dei sì, un sondaggio di aprile 2013 evidenzia che ora i no sarebbero oltre l'82% e solo il 9,6 voterebbe a favore. Inoltre, non c'è una data di scadenza che obblighi un paese membro ad adottare l'euro.

Raoul Pontalti

Dom, 04/05/2014 - 09:49

Dopo la batosta delle elezioni politiche del 2012 quando il PVV fece cadere il governo cui dava l'appoggio esterno ora Wilders ci prova con un'altra batosta anche alle elezioni europee e le premesse ci stanno tutte (anche se rimangono l'incognita laburista che perderebbe voti a sinistra e del VVD che perderebbe voti a vantaggio proprio del PVV) dal momento che dichiararsi per la libertà e la democrazia da un lato e poi negare la libertà religiosa (in un paese che ammette i matrimoni dei froci, l'aborto, l'eutanasia anche dei bimbi, etc.) è una contraddizione che solo degli irrazionali non colgono. Se la prende con l'Europa per la questione islamica? ma se l'Olanda ha importato negli stessi anni (gli anni 60 e 70) in cui la Germania importava Turchi e in parallelo Turchi e Maghrebini da sfruttare oltre a negri e islamici delle sue ex colonie (Suriname, Molucche, Antille, etc.). Dimentica il demagogo che gli anni d'oro dell'economia olandese coincisero con quelli di Germania e Italia GRAZIE PROPRIO ALLA NEONATA COMUNITA' EUROPEA che favoriva gli scambi e purtroppo anche le immigrazioni (in Italia autarchicamente si importarono terroni in Alta Italia e se ne esportarono negli anni 50 in Belgio, Svizzera, Germania, etc.). La presenza degli stranieri in Olanda e di un certo tipo riguarda quindi una specificità olandese non imputabile all'Unione europea che non ordina affatto di importare schiavi dal Maghreb o dalla Turchia ma imputabile al ceto padronale che preferisce gli extracomunitari ai cittadini comunitari perché più sottomessi e ricattabili e non paghi di ciò si vuole anche negare loro la liberà religiosa. Ma vai a cagare Wilders. Da ultimo: vogliamo fare come la Svizzera dice Wilders pronunciando una frase senza senso perché la Svizzera (neutrale da oltre 400 anni) pur con qualche sussulto si sta da tempo allineando alla UE e parlare di accordi diretti di libero scambio con Cina e Giappone è semplicemente stupido perché gli stessi accordi li fa la UE a beneficio di tutti.

Raoul Pontalti

Dom, 04/05/2014 - 10:28

GiuliaG la Svezia ciurla nel manico perché, a differenza di DK e GB che fecero accettare agli altri e mettere nei trattati l'esenzione dall'adozione dell'euro, sottoscrisse allegramente a suo tempo l'ingresso nella moneta unica europea. Poi però ebbe i ripensamenti, i mal di pancia, etc. mettendosi a bella posta a non rispettare due dei parametri necessari per l'adozione dell'euro (cambio troppo fluttuante, poca trasparenza della banca centrale svedese). Ma anche la Svezia dovrà piegarsi ed entrare nella moneta unica europea perché pacta sunt servanda, pena l'espulsione dalla UE. Sulla data di scadenza: non esiste nel senso del dies ad quem ma esiste nel senso del modus quo che non può essere infinito ossia il rispetto dei parametri di convergenza per l'adozione della moneta unica. L'euro non è un dogma, si può anche eliminare ma a livello europeo, non del singolo paese membro della UE.

ben39

Dom, 04/05/2014 - 16:27

@Portali lei è male informato su quanto riguarda la storia olandese, mi dia retta... Mi spieghi lei allora come mai gli stessi immigrati degli anni 60 provenienti da Spagna e Italia ora hanno rimpatriato nella maggioranza dei casi e i loro figli e nipoti si sono integrati nella società olandese? Mentre i marocchini sono gli unici, tra tutte le etnie, a rappresentare la criminalità nel paese? Se non sono rapinatori sono Jaidisti; dopo l'11 settembre andarono a festeggiare in massa per le strade inneggiando ad Osama Bib Laden... Inoltre lei parla di sfruttamento degli olandesi sugli immigrati stranieri, dimostrando di non essre al corrente della situazione: in Italia, d'estate, i marocchini fanno gli schiavi per i cinesi vendendo cianfrusaglia ai bagnanti italiani e non hanno neanche dimora, mentre in Olanda coloro che non hanno lavoro percepiscono 1300 euro mensili di sussidio aggiunto agli affitti bloccati e le sovvenzioni per i figli e altre ancora... facci lei un po' i calcoli e poi vedrà che le tasse degli olandesi 'sfruttatori ' finiscono in buona parte in quelle dei marocchini, turchi e neglii ultime anni anche italiani, queli che scappano dall'Italia. Saluti.

GiuliaG

Mar, 06/05/2014 - 14:16

Eh no @Pontalti, i patti attuali non precisano nessuna data di scadenza per l'entrata nell'euro. Se però, in qualche modo, gli svedesi dovessero arrivare a scegliere, faccia lei come andrebbe a finire. Leggo che per voi sinistroidi i gay sono da difendere solo se stanno dalla vostra parte, mentre se quelli olandesi (ad es. Pym Fortuyn lo era) vengono aggrediti da bande islamiche organizzate, come accadeva in Olanda, diventano froci ah ah ah!.

GiuliaG

Mar, 06/05/2014 - 14:34

Un interessante articolo di Meocci (Il Foglio)in due parti, commentato su Radio Padania. http://www.youtube.com/watch?v=Yv-0lWOL_Vs http://www.youtube.com/watch?v=3O00PBxDYGg

GiuliaG

Mer, 07/05/2014 - 01:01

** Due errori Si scrive Pim Fortuyn, e il nome del giornalista è Meotti.