Marò trattati come Bin Laden. E torna l'incubo pena di morte

Confermate le indiscrezioni: i due militari sono indagati dall'antiterrorismo E non si esclude l'applicazione di norme che prevedono la condanna capitale

Dopo indiscrezioni e smentite alla fine salta fuori la conferma che i nostri due marò sono sotto indagine dell'antiterrorismo indiano, come se fossero i nipotini di Osama Bin Laden. Non solo: l'Agenzia nazionale di investigazione (Nia), una specie di Fbi locale, indaga sui marò per gli stessi capi d'accusa della vecchia inchiesta nel Kerala, ovvero l'omicidio, ma pure l'associazione a delinquere. E non si esclude l'applicazione di norme che prevedono la pena di morte.

In pratica siamo tornati indietro di un anno con le stesse imputazioni e l'inchiesta a Delhi, che dovrà ripartire da capo. Oramai non è più solo una Caporetto, ma una Waterloo senza fine. Nel disperato tentativo di fermare il disastro su una linea del Piave, il presidente del Consiglio Mario Monti ha chiamato al telefono il ministro degli Esteri indiano, Salman Khurshid. Poco prima lo aveva visto di persona il viceministro Staffan De Mistura, che parlava di «incontro utile e costruttivo» per trovare una «soluzione onorevole e rapida». Peccato che non ci sia nulla del genere all'orizzonte. Negli ultimi tempi esperto di arrampicate sugli specchi, De Mistura continua a sostenere che «bisogna attenersi alle dichiarazioni ufficiali e non alle speculazioni della stampa».

Ieri, però, è stata confermata la rivelazione dei giornali che il ministero dell'Interno ha incaricato l'antiterrorismo del caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. «La questione è in mano all'ispettore generale P.V. Rama Sastry, che ora è a Hyderabad» hanno fatto sapere dall'Agenzia. Sastry sta indagando su due attentati nell'India meridionale.

La Nia è nata subito dopo la strage di Mumbai del 2008, l'11 settembre indiano, e si occupa di terrorismo o reati collegati. Per i marò che indossano la divisa italiana e svolgevano servizio antipirateria è l'ennesima umiliazione. Secondo la stampa indiana gli agenti federali avrebbero ripreso in toto le accuse del Kerala, dove i fucilieri sono stati trattenuti per 11 mesi. E potrebbero richiamare anche la legge sulla sicurezza marittima del 2002 che prevede la pena di morte.

Se accadesse, i giornali indiani hanno scritto che sarà «molto difficile la concessione della libertà dietro cauzione per gli imputati». In pratica i marò dovrebbero attendere il verdetto in carcere.

Secondo il ministro della Giustizia indiano, Ashwani Kumar, il caso verrà esaminato da una corte distrettuale della capitale. A questo punto sembra tramontare il Tribunale speciale. Così sarà sempre più difficile appellarsi di nuovo alla giurisdizione o all'immunità funzionale per far processare i marò in Italia.

In patria il Cocer interforze si sta mobilitando. La rappresentanza sindacale dei militari «al fine di dare impulso alle istituzioni e al loro senso di unitarietà per il comune scopo di portare definitivamente in Patria i due fucilieri, ha chiesto un urgente incontro con il presidente Monti, unitamente al vice ministro degli Esteri De Mistura, per conoscere l'attuale condizione morale, personale, giuridica ed amministrativa e per chiedere quali soluzioni diplomatiche si intendono intraprendere per riportare i colleghi fucilieri di marina in Italia».
Palazzo Chigi e De Mistura sembravano disponibili, ma il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola è andato su tutte le furie.

Il Cocer ha anche invitato tutti i militari «a esporre sui terrazzi ed alle finestre delle loro abitazioni, la bandiera italiana ornata con il nastro giallo» in segno di solidarietà ai marò trattenuti in India. E l'intenzione è di allargare l'iniziativa a tutta la popolazione. In un sondaggio Swg il 59% degli intervistati ritiene che i due fucilieri «dovevano essere tutelati di più e tenuti in Italia».
Anche da DifeItalia a Teheran, l'ufficio dell'addetto militare presso la nostra ambasciata, arriva la solidarietà ai marò. Una mail con il fiocco giallo ribadisce: «Siamo PRESENTI e vicini a Massimiliano e Salvatore».

www.faustobiloslavo.eu

Commenti
Ritratto di indi

indi

Sab, 06/04/2013 - 09:05

È necessario fare come fece Israele a Entebbe. LIBERIAMOLIi con un blitz! Altrimenti non li vediamo più. Fuori le palle ITALIANI! Inglesi americani e israeliani li avrebbero già portati a casa molto tempo fa. Vi rendete conto! Sono 14 mesi che dura sta incivile melina di questi stupratori di leggi internazionali.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 06/04/2013 - 09:18

Speriamo sinceramente, di cuore, che tutto finisca per il meglio. Ma nella malaugurata ipotesi che dovesse andar male, ci sotterreremo per la vergogna e l'infamia subita. Ma qualcuno, è certo, pagherà con la "testa". Le Forze Armate Italiane non possono subire quest'onta a causa dell'inettitudine e della vigliaccheria di un Governo "italiano" fantoccio. ---

Mario-64

Sab, 06/04/2013 - 09:33

indi ,repetita iuvant: gli israeliani ci hanno messo 5 anni per riavere Gilad Shalit ,il loro soldato ostaggio dei palestinesi e per liberarlo hanno dovuto rilasciare oltre 1000 prigionieri arabi. Gli americani con gli ostggi a Teheran hanno fatto anche peggio. A parole si fa' presto...

Ritratto di ultimo59

ultimo59

Sab, 06/04/2013 - 09:41

scusate ma x che' non si il cambio i maro' con monti ?

Dario40

Sab, 06/04/2013 - 09:49

Monti e i suoi compagni di merende hanno toccato il fondo : incapaci sino all'ultimo momento. Meritano solo pedate nel sedere !

plaunad

Sab, 06/04/2013 - 09:53

Qui ci fu qualche bello spirito anti italiano che scrisse che dobbiamo aver fiducia e rispetto per la Giustizia indiana. Mi auguro che un giorno vada la a farsi processare

Dario40

Sab, 06/04/2013 - 09:53

un invito a Il Giornale : possibile che non troviate uno sponsor per allegare alle copie il "nastro giallo con la pin del San Marco" ? Molti Italiani, a cominciare dal sottoscritto, saranno fieri di indossarlo ! Viva i Marò !

Mario-64

Sab, 06/04/2013 - 09:54

No ,gli indiani non arriverebbero a tanto. Semplicemente ,per la prima volta fanno paura a qualcuno ,e non gli par vero...

lamwolf

Sab, 06/04/2013 - 10:06

VIGLIACCHI E TRADITORI COLORO CHE HANNO RIMANDATO DAGLI INCIVILI INDIANI I NOSTRI DUEMILITARI. SARANNO RITENUTI RESPONSABILI DAGLI ITALIANI. OGNI COMMENTO SULLA VICENDA NO PUO' CHE ESSERE DISPREGIATIVO MI VERGOGNO DI ESSERE RAPPRESENTATO DA INCOMPETENTI.

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 06/04/2013 - 10:28

E' ora che il governo fantoccio si comporti da vero governo ITALIANO e esiga la restituzione dei nostri soldati che sono un pezzo della nostra patria.Questo è inderogabile e necessario non possiamo calpestare anni di storia Italiana con un comportamento ondivago e anche un pò vigliacco! Ex militare del Savoia Cavalleria 1989

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Sab, 06/04/2013 - 10:30

penso la notizia sia vuota propaganda. figuriamoci se è un delitto da pena di morte, gli indiani non sono mica barbari.

Ritratto di indi

indi

Sab, 06/04/2013 - 10:33

Mario-64: Nulla è impossibile, basta volerlo. Bin Laden? Pareva impossibile ma quando finalmente si sono decisi (avrebbero potuto farlo molto prima) l'hanno fatto secco! Comunque in un modo o nell'altro dobbiamo fare casino. L'UE e l'ONU la NATo che c... fanno? E noi? Qui a scrivere commenti e aspettare, aspettare e aspettare! Cosa? Dopo Caporetto mio nonno li ha rispediti indietro. Per i fucilieri dobbiamo fare casino tutti i giorni e in ogni modo. Sui giornali, in piazza davanti all'ambasciata indiana, ritiriamo le missionioni all'estero! Insomma facciamo qualcosa che dimostri l'incazzatura ITALIANA per questa vicenda. Esprimere solidarietà non basta più!

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Sab, 06/04/2013 - 10:33

Dario40, bravo, bravissimo, ottima idea, dimostriamo di essere Italiani e di essere fieri di esserlo. Spero che il Giornale aderisca al tuo suggerimento.

Franco Ruggieri

Sab, 06/04/2013 - 10:36

Condivido al 100% quanto ha scritto INDI! Aggiungo solo che questi sottosviluppati adoratori delle vacche si fanno anche i cavoli loro quando i loro preziosi soldati sikh violentano le congolesi.

viento2

Sab, 06/04/2013 - 10:43

indi-questi non sono solo stupratori di leggi internazionali mà anche un popolo di stupratori come quella feccia che mandarono come forza di pace e violentarono le volontarie in quel caso i loro soldati li hanno voluto giudicare in patria L'Italia deve dare 15 giorni all'ONU scaduti i quali e l'organismo che regola i paesi non si fà riconsegnare i 2 ITALIANI bisogna ritirare tutti i contingenti militari che sono in servizio x l'ONU

Pelmo76

Sab, 06/04/2013 - 10:50

Signori, i nostri militari sono nei guai, guai seri. Ormai è sotto gli occhi di tutti che i politici Indiani sono sotto pressione da parte del loro popolo. Il popolo indiano vuole la pena di morte. Inutile girarci tanto intorno. E vedrete che alla fine andrà a finire proprio così. I politici per fare bella figura con il popolo, sono disposti a tutto, l'importante è mantenere la poltrona.. Mi auguro che i nostri politici, diano al più presto il via ad organizzare una missione militare atta a liberare i nostri militari e riportarli sani e salvi a casa. Grazie a Dio abbiamo a disposizione corpi speciali come i Consubin o il 9º Reggimento d'assalto paracadutisti "Col Moschin". Signori, questi corpi speciali sono fra i migliori al mondo. Vantano stima persino dagli Navy Seals americani e SAS inglesi. Li vogliamo usare si o no?! Tra l'altro, se la missione avesse successo e non ne dubito, i nostri militari, guadagnerebbero ancora più stima e rispetto! Un motivo in più per svolgere questa missione di liberazione e recupero in territorio ostile. Così la prossima nazione, ci penserebbe 10 volte a trattare i nostri militari o cittadini come burattini. Forza ragazzi tenete duro stiamo arrivando! W L'Italia! Cribbio, almeno per questa volta, vogliamo essere tutti uniti e nazionalisti, anche al di fuori del campionato mondiale di calcio?!!! Governo muoviti!!! Il nemico no aspetta!!!

Enrico.6

Sab, 06/04/2013 - 10:51

Se è una cosa che proprio non abbiamo dimostrato di avere negli ultimi 20 anni (almeno) sono proprio le palle. Quelle che ci vilevano per far sparire dalla scena politica certi epsonenti che invece che pensare al bene della collettività (moderatamente) hanno pensato a feste e festini, proteggendo escort varie.In fondo ho sempre sostenuto in democrazia ci meritiamo la classe politica che abbiamo deciso di eleggere.E questo mi pare una presa d'atto che non ha colore politico, ma talmente ovvia e davanti agli occhi di tutti.

Ritratto di Y93

Y93

Sab, 06/04/2013 - 10:54

non penso che gli indiani siano così stupidi..lo sanno benissime che se li toccano...SCATENEREMO L'INFERNO !!!!

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Sab, 06/04/2013 - 11:09

Qualche chicca di commento : "qualcuno, è certo, pagherà con la testa. Le Forze Armate Italiane non possono subire quest'onta " "nostri soldati che sono un pezzo della nostra patria" "Forza ragazzi tenete duro stiamo arrivando! W L'Italia!" "SCATENEREMO L'INFERNO !!!!" Meglio del cabaret !

killkoms

Sab, 06/04/2013 - 11:28

e ieri pomeriggio la solita montiana,ostentava in una trasmissione la"ritrovata credibilità internazionale"del prof dei coyote dei miracoli!ora perchè qualche nostro esimio togato, non indaga,in nome della(per altri)strabusata"obbligatorietà dell'azione penale",coloro che hanno mandato dei cittadini italiani in un paese in cui vige la pena di morte!

Ritratto di indi

indi

Sab, 06/04/2013 - 11:49

Enrico.6: Sono discorsi che in questo momento non m'interessano, sono inutili rispetto al problema di riconquistare la nostra DIGNITÀ. Non vedo più nessun colore e nemmeno mi fermo a piangere sul passato! VOGLIO I HUCILIERI IN ITALIA chiaro? Non possiamo sempre fornirci alibi per l'inazione. Se avessi i soldi di Berlusconi avrei già perlomeno tentato di liberarli. Purtroppo con i se non si combina nulla! Piuttosto tu Pelmo76 mi sembri un esperto! Cosa possiamo fare di concreto?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 06/04/2013 - 11:51

Nel frattempo si stanno allestendo i festeggiamenti del 25 Aprile. Per ricordare i destini luminosi e progressivi dell'Italia uscita dalla dittatura gazie all'antifascismo, democrazia e resistenza...preparate bandiere, tamburi e gagliardetti, mi raccomando.

Ritratto di indi

indi

Sab, 06/04/2013 - 12:11

DR JEKILL: Allora commenta con parole tue e non fare dell'ironia. Vai da crozza se vuoi fare della satira.

viento2

Sab, 06/04/2013 - 12:21

DR jekill-che ridi idiota sei uno di quelli che è pronto a mettersi ad angolo retto parli e agisca contro l'interesse Nazionale, questo popolo di turbanti lo sanno che in Italia ci sono 200.000 indiani che fine faranno se toccano solo un capello ai nostri 2 Soldati

Baloo

Sab, 06/04/2013 - 12:27

Che lo Stato maggiore difesa chieda ad Obama,scavalcando il Governo di impostare un'operazione congiunta a livello di intelligence e di commandos per liberare i due marò,da trasferire negli Stati Uniti d'America sotto protezione americana con preghiera di non consegnarli al governo italiano che non sa dare buona prova di sè .L'operazione sia fatta apparire come d'iniziativa americana.

Baloo

Sab, 06/04/2013 - 12:29

Entebbe? Il nostro governo è incapace di intendere e di volere su quel fronte.Ci vuole un'iniziativa autonoma dello Stato Maggiore Difesa con gli Americani!

agosvac

Sab, 06/04/2013 - 12:35

Sarà, ma io la cosa la vedo in maniera diversa.Secondo me il fatto che della questione sia stato incaricato l'antiterrorismo potrebbe essere positivo perchè nenche un idiota potrebbe accusare i nostri marò di essere terroristi! Piuttosto questa squadra potrebbe cercare i veri colpevoli dell'atto addebitato ai nostri marò che, molto probabilmente, sono proprio i terroristi dello Sri Lanka che più volte hanno compiuto attentati contro i pescatori indiani!!!In effetti, fin dall'inizio, di prove vere contro i nostri marò non ne sono mai state trovate, forse perchè neanche cercate.

Raoul Pontalti

Sab, 06/04/2013 - 12:37

Sì! Bravo Y93! andiamo a prendere i marò con le navi invisibili ai radar! Così invisibili che Tu riesci a confonderle, come hai fatto a gennaio quando scambiasti ignobilmente una nave britannica della classe Type 45 con una italiana della classe Orizzonte. E a quelli che si sborrano addosso al solo pensiero del mitico "Col Moschin" e ne preconizzano l'uso per liberare gli eroici (anche se un po' polli) fucilieri di marina ingiustamente trattenuti negli alberghi indiani in ferie attive o in servizio inoperoso a spese del contribuente: sono d'accordo e condivido la fine strategia di far morie dal ridere gli Indiani che dopo i polli si ritroveranno anche i tacchini. E se non basta abbiamo la carta segreta: le oche della Folgore!. Se non moriranno dal ridere creperanno di Indigestione i perfidi Indiani! Ma bananas non ve lo ha detto la mamma che gli italici soldatini solo contro i papalini (Breccia di Porta Pia) riuscirono a vincere uno straccio di guerra da soli? E per il resto dovettero farsi tirar fuori dai guai dagli stranieri (Grande Guerra) oppure semplicemente incamerare sconfitte e figure barbine come a Caporetto, l'8 settembre e persino ad Adua riuscirono a buscarle malamente dai negretti.

-cavecanem-

Sab, 06/04/2013 - 12:44

Stimo i soldati Italiani ma allo stesso tempo mi hanno sempre fatto un po di tristezza. Sono comandati da ebeti; in missione sempre gl'ultimi a far fuoco... quelli appartenenti alle forze speciali, erano ridotti a fare la scorta alla croce rossa quando ero in Iraq. E poi c'e' chi dice di liberarli con un blitz? Apparte il fatto che l'idea e' folle, ma sta banda di politici castrati non lo farebbe mai, anzi li ha rispediti in India come un pacco postale ricevuto per sbaglio. Poi @Indi per quanto riguarda Osama, la storia puzza molto. Non creda tutto quello che legge sui giornali.

bastardo

Sab, 06/04/2013 - 12:53

I DUE MARO'NON SONO ALTRO CHE ASSASSINI SANGUINARI PAGATI DALLO STATO ITALIANO!!!!!!!AL PATIBOLO SUBITO!!!!!!!!!!!!

Baloo

Sab, 06/04/2013 - 12:56

I professori non amano l'Italia e le forze armate ma solo la carriera ed i primi posti a teatro. Sono capaci solo di rompere!!! Vanno cacciati. Fora dai ball! I professori del varesotto capiscono ma non si vergognano! Si credono onniscenti,onnipotenti.Pensano che un marò in fondo lo ha scelto lui di farsi accoppare se fosse stato necessario...Capissin na gott!!!Ma anche Bersani è meglio che batta in ritirata! Largo a Renzi!

Ilgenerale

Sab, 06/04/2013 - 12:57

Imprese che chiudono, Pil a picco, suicidi collettivi e adesso anche umiliazioni internazionali!!! Ma chi cazzo gli ha chiamati questi primini della classe?!! Ora ricordo perché a scuola non sopportavo i secchioni!!!

Raoul Pontalti

Sab, 06/04/2013 - 12:58

Menabellenius hai scordato trombe e labari...agosvac guarda che le prove sono state cercate e trovate. i fucili dei marò li Indiani se li sono ben studiati e confrontati con i reperti provenienti dalle autopsie eseguite sui cadaveri dei pescatori. E anche l'occultamento o la distruzione di una prova da parte dell'autore costituiscono essi stessi prova: spariti filmati e foto della sparatoria, cancellata la registrazione della scatola nera....(e sono stati gli Italiani, non gli Indiani). Pensa se gli Indiani rispolverano la Convenzione di Roma del 1988 contro il terrorismo in mare e altri fatti delittuosi consimili: per i marò sarebbe la fine, poiché in India i delitti contemplati in quella convenzione prevedono anche la pena di morte nei casi gravi come l'omicidio volontario e magari premeditato o per motivi abietti come il fare il tiro a segno su bipedi di razza inferiore...Certo che dopo l'alzata d'ingegno, peraltro abortita, del trattenere in Italia i marò al termine della licenza la situazione è compromessa e per tirar fuori i marò (perché poi? se hanno sbagliato è giusto che paghino e duramente, così imparano sia a dire le bugie dopo aver smarronato che a fare i polli inseguenti il becchime sino nella tana della volpe) i vorranno tempo, altre umiliazioni e denaro a vagonate (per processo, risarcimenti, etc.). Si potrebbe però far pagare l'armatore a meno che quei coglioni dei nostri militari non abbiano omesso di precisare che tutti i danni derivanti dall'impiego dei marò sono a carico dell'armatore richiedente, come fanno i Francesi e tutti quelli che mandano i Vessel Protection Detachements a bordo di navi civili.

Ritratto di indi

indi

Sab, 06/04/2013 - 13:12

Raoul Pontalti: È l'orglio di essere ITALIANI che dobbiamo aquisire o riaquistare non l'autocommiserazione. Se non te la senti stai li e guarda o vai ad abitare da qualche altra parte nel globo.

Ritratto di serjoe

serjoe

Sab, 06/04/2013 - 13:17

Sono 2 CONIGLIACCI !! Vista la brutta piega che stava prendendo l'affaraccio,se avessero le palle avrebbero ammesso di avere sparato per sbaglio ai due pescatori scambiandoli per pirati.Di conseguenza sarebbero stati incriminati per omicidio colposo,avrebbero fatto qualche mese di galera (nell'appartamento dell'ambasciata) ,il governo avrebbe pagato i danni alle famiglie e tutto si sarebbe concluso con dignita',invece ci ritroviamo a farci ridere da tutto il mondo.altrocche' 2 "eroi".

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Sab, 06/04/2013 - 13:23

x Raoul Pontalti Finalmente qualcuno che scrive qualcosa di sensato non i patriottici sproloqui che si leggono nei commenti.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 06/04/2013 - 13:29

Ormai il danno è stato fatto, non rimane che pregare per loro e sperare che salga un Governo italiano forte, al più presto, in grado di far cambiare orientamento agli indiani, nei loro assurdi comportamenti internazionali, facendoci rispettare, così come finora non è stato.

Silvio e me ne vanto

Sab, 06/04/2013 - 13:32

Bastardo, monti darò soddisfazione, solo un avvertimento: dirò chi sei ed il tuo indirizzò a qualcuno con il quale potrai scambiare due parole in privato!!

GioCC

Sab, 06/04/2013 - 13:43

Basterebbe che l'italia incominciasse a revocare tutti i permessi di soggiorno degli indiani....qualsiasi indiano trovato senza permesso di soggiorno arrestato....Massimiliano e Salvatore sarebbero gia qui nel loro paese.--

Silvio e me ne vanto

Sab, 06/04/2013 - 13:50

Dedicato a militari e forze dell'ordine: leggendo alcuni scritti di questi mascalzoni,sempre presenti su questo ed altri forum, vi sarete resi conto di che miscuglio di m...a sono fatti questi sinistronzi. Questi sono quelli che inneggiarono all'eccidio dei nostri militari a Nassirya e sono sempre gli stessi ai quali, in occasione delle violenze di piazza non dovete torcere un capello; anzi siete voi a dover subire per non andare sotto processo!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 06/04/2013 - 13:51

#Raoul Pontalti. Dimenticanza imperdonabile:nella mia città alle ore 21 del 24/4 in Piazza Martiri della libertà si svolgerà la tradizionale fiaccolata. Vedi di non mancare. Male che vada verrai ospitato dalla locale sezione dell'ANPI. Porta tutto l'occorrente.

Ritratto di indi

indi

Sab, 06/04/2013 - 14:00

Raoul Pontalti: Mi pareva mancasse qualcuno, ecco un altro travaglio della situazione. Naturalmente eri presente durante gli accertamenti e sei informato direttamente dal governo indiano, vero?. Diversamente da te, anche se fossero tuoi fratelli li rivorrei in ITALIA, per giudicarli magari. ERANO IN ACQUE INTERNAZIONALI cazzo! Lo hanno ammesso anche gli indiani e allora si applicano le leggi internazionali, o no? Quando hai esaurito il fiele prova a informarmati e facci sapere.

Ritratto di serjoe

serjoe

Sab, 06/04/2013 - 14:11

Continuate a glorificare 2 conigli che hanno messo in ridicolo l'Italia. Se fossero 2 eroi avrebbero ammesso di avere sparato per sbaglio a 2 pescatori scambiandoli per pirati e tutto si sarebbe risolto in una bolla di sapone: un paio di mesi di galera(in un appartamento dell'ambasciata)e un giusto indenizzo ai familiari delle vittime - tutt'altra cosa del costo sostenuto e di quello futuro che l'Italia dovra pagare...quasi una piccola manovra finanziaria.

Mario-64

Sab, 06/04/2013 - 14:20

Raoul Pontalti ,concordo solo su una cosa :fare pagare i danni all'armatore della petroliera. Non esageriamo con l'autolesionismo suvvia... Ad Adua eravamo in rapporto di uno a sei contro i "negretti" ,e i nostri erano ragazzi di leva. Nella grande guerra l'apporto degli alleati e' stato assolutamente marginale ,e comunqua avevamo di fronte un impero secolare ,con non trascurabili rinforzi tedeschi. Nella seconda guerra ,con 'equipaggiamento che avevano direi che i nostri ragazzi hanno fatto anche troppo. In nordafrica l'interrogativo degli storici e' ,casomai ,perche' gli inglesi ci abbiano messo tanto a vincere ,vista la superiorita' di mezzi (zio Sam...). Evidentemente perche' i nostri combattevano ,eccome se combattevano. In Russia gli alpini si sono fatti onore ,gli unici a non doversi arrendere, (ora lei mi dira' che il famoso bollettino 630 e' forse un falso..); nelle missioni di pace pure ci siamo sempre fatti apprezzare. Nelle esercitazioni NATO i nostri reparti speciali (incursori ecc.) hanno spesso dato la paga ai colleghi americani. Da qui a dichiarare guerra all'India pero' ce ne corre, si doveva tenerli qui finche' c'erano,oppure adesso dobbiamo attendere i comodacci loro ,fermo restando che prima o poi torneranno.

killkoms

Sab, 06/04/2013 - 14:39

pontalto caccia i soldi che gli italiani ti hanno dato per non fare nulla quando facevi il politicante della 1^ repubblica!w poi hai pure il coraggio di pontificare!

killkoms

Sab, 06/04/2013 - 14:45

@mario64,il disastro di adua è accaduto grazie ad un conterraneo di pontalto,tale baratter(anche se si faceva chiamare baratieri) che avuto sentore della propria imminente sostizuzione con un generale più capace(baldissera)andò a cercarsi la propria gloria pèersonale sull'altrui pelle!

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 06/04/2013 - 14:59

Queste merdacce calabraghe non hanno attuato tutto cio' che era nel potere della dignita' del nostro paese e cioe' come terzo fornitore di militari per le missioni Onu nonche' quarto e quinto finanziatore dello stesso baraccone, intimare un'azione dura forte e decisa dallo stesso altrimenti ridurre la presenza dei nostri nelle missioni, minacciare. La chiusura delle frontiere e i visti per gli indiani che a caterve si fiondano dalle nostre parti, sbattere i pugni VERAMENTE con la Ue e la Nato..per la mancanza di solidarieta' alleata.. Ridiscutere il ruolo europeo dell'italia poiche' mancano le. Condizioni base per una europa unita...ma da merdacce calabraghe vili e mercenarie..appoggiate da un presidente che il termine patria non sa' neanche dove sia..data la sua estrazione ideologica non c'e neanche da sperare un "ruttino"

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 06/04/2013 - 15:12

serjoe Sei un defficente ma di quale ammissione parli cretino?? I due mutandieri sono stati colpiti da armi diverse da quelle usate dai maro' CRETINO, con l'amissione di omicidio li lasciavano tranquilli?? Idiota

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 06/04/2013 - 15:15

Beh senti -- Raul Pontalti 12.37 -- Adesso ci hai rotto proprio i coglioni! papale papale. -- Quando hai finito di sputare sull'Italia e su chi, in armi, la rappresenta nel mondo, facce un fischio. -- Quelli come Te li conosciamo da troppo, troppo tempo, sempre la solita monocorda -- Quasi come ratti di stiva che rosicano per aprire falle e voragini, nella dignità degli Italiani e farla definitivamente affondare. Poiché la nostra Dignità non è ancora morta, sappilo, cosi come il Rispetto, che bisogna sempre guadagnarselo, Te non lo hai ancora fatto. --- Per tua informazione: Nelle esercitazioni congiunte delle forze Nato, più e più volte, il Comsubin e il Col-Moschin hanno dato filo da torcere sia alle SAS Inglesi che ai "famosi" Navy Seals "made in USA". Informati prima di scaracchiare sull'Italia e su chi in armi la rappresenta nel mondo. E un po' vergognati, solo un po'. ---

masquenada

Sab, 06/04/2013 - 15:19

E il cosiddetto ministro della difesa, si incazza pure? de che? di cosa? forse perchè vorrebbe consegnarsi lui al posto dei due fucilieri di marina, che sicuramente valgono molto, ma molto più di uno che non fa un kazzo dalla mattina alla sera? Di Paola dimettiti, abbi almeno questo coraggio, dimostra almeno un minimo di dignità che un militare dovrebbe sempre e comunque avere. Vergognati!

viento2

Sab, 06/04/2013 - 15:19

rapax- ancora pochi giorni e sè nè va speriamo solo che i rossi non facciano un'altro colpo di mano e c'impongono un'altro veterocomunista

Ritratto di serjoe

serjoe

Sab, 06/04/2013 - 15:36

Rapax, la "italietta" la fanno quelli come te e qui ne vedo parecchi, l'armata dei brancaconigli alla conquista dell'India per liberare i 2 conigli pescati a rubare il cavolo altrui.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 06/04/2013 - 16:05

#Raoul Pontalti ...e, mi raccomando, non scordarti il fez...

imodium

Sab, 06/04/2013 - 16:20

Mi domando coem ancora possa guardarsi allo specchio DI PAOLA. Traditore e misero individuo al punto da mandare consegnare ad un paese dichiaratamente ostile due Soldati italiani. Spero che il sig. Di Paola possa essere prestissimo avvicendato, affinche' cessi questa immane vergogna. DI PAOLA LEI E' UN TRADITORE!!!!

imodium

Sab, 06/04/2013 - 16:25

Visitate il sito del ministero della vergogna (difesa), da morire dal ridere guardando la biografia di questo individuo...di paola (volutamente minuscolo) strapieno di medaglie gudagnate sulle dure trincee delle piu lucide scrivanie e la servizio di tutti i politicanti d'europa. VERGONATI!!! IMPIEGATO DA STRAPAZZO

imodium

Sab, 06/04/2013 - 16:30

Di cosa ci lamentiamo?? non possiamo neanche far finta di arrabbiarci perche' i nostri (miserabili) governanti e il traditore ministro della difesa di paola (volutamente minuscolo) li hanno consegnati. Di cosa parliamo? Il club dei nostalgici dell'8 settembre ha con monti e di paola i due soci piu rappresentativi. FATE SCHIFO, VERGOGNATEVI!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 06/04/2013 - 16:35

Resta ancora da spiegare perchè,come ha ancor oggi ribadito il GR delle ore 8,il peschereccio o sedicente tale manteneva una rotta definita "di collisione".

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 06/04/2013 - 16:40

imodium, di che si scandalizza, sono tutti "figli" e succesori di Badoglio!

lamwolf

Sab, 06/04/2013 - 17:05

Chiediamo di NON FESTEGGIARE IL 25 APRILE SAREBBE UNA FARSA E UNA PRESA PER IL CULO.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 06/04/2013 - 17:15

DR JEKILL 11.09 ------ Bravino ad "estrapolare" dal contesto, vero? Bravo! Complimenti, però faresti bene a investire la tua "perspicacia" sul gioco delle "tre carte", qualche fesso lo trovi, magari qualche sinistrato, tuo pari: faresti fortuna. -------------

Pelmo76

Sab, 06/04/2013 - 17:26

Indi, sono ben informato su quello che le nostre forze armate sono capaci di fare. Che siano forze di mare, forze di terra, o che sia l'aeronautica militare. Ignora tutte le persone che disprezzano le nostre forze armate, e soprattutto non danno valore alla nostra bandiera. Semplicemente ignorali. Tornando ai nostri due soldati, dipende dal nostro governo. Se il governo dasse luce verde per i militari di organizzare una missione di liberazione e rimpatrio, le nostre forze armate disporrebbero di mezzi e uomini adatti per farlo. Il problema è che ci ritroviamo come governo personaggi che non amano la bandiera ma i loro soldi, ops, scusate, i nostri soldi..

turista

Sab, 06/04/2013 - 18:15

@ Pelmo 76 Sei ben informato? Bene. Allora sapprai che le gloriose forze 'tagliane hanno fatto qualche figura strana in A'stan (chi paga la clemenza del nemico non merita nessuna considerazione, nemeno del nemico), per non parlare di certi comportamenti discutibili in Somalia.... Tutte cose che gli alleati sanno, e che sanno gestire: di sicuro i Francesi hanno tirato un sospiro di sollievo vedendo l'enesima retromarcia italiana sul possibile dispiegamento di "truppe d'élite italiane" in Mali. Poi, sul discorso di un intervento (blitz) in India, penso sia meglio stendere un velo pietoso. Sono state fatte perfino troppe figure di dilettanti in questa storia.

Silvio e me ne vanto

Sab, 06/04/2013 - 18:25

Caro Cavaliere, se c'è un errore che no Ti perdono è quello di esserTi troppo impegnato per riportare in Italia viva e vegeta quella mi....ta della sgrena, che poi ha ringraziato gettando fango su tutti, financo sul povero Calipari. Lei era andata in Iraq per trovare qualche bel maschione nero e li' doveva restare, per la nostra e la sua felicità. Vedi caro Cavaliere quello che qui scrivono i sinistronzi sui ns Maro' e prendi nota per il futuro.

Silvio e me ne vanto

Sab, 06/04/2013 - 19:19

È bravo turista! Tutte queste figuracce di cui tu parli te l'ha dette un eccellono o te le se inventate? Magari l'unica bella figura l' abbiamo fatta con baffino quando mandò i ns aerei a bombardare i serbi. Ovviamente quando parla un sinistro è verità. Oppure quando salvammo la compagna sgrena e morì Calipari!!

Pelmo76

Sab, 06/04/2013 - 19:57

@turista Persone come lei normalmente le ignoro ma.. Conosce per caso questo personaggio? Le dice qualcosa? « ...sei Italiani equipaggiati con materiali di costo irrisorio hanno fatto vacillare l'equilibrio militare in Mediterraneo a vantaggio dell'Asse. » "Nell'impresa di Alessandria" (Winston Churchill) E questo? Il soldato tedesco ha stupito il mondo, il bersagliere italiano ha stupito il soldato tedesco. (Erwin Rommel) Mi fermo qui, ma potrei continuare. Ma che vuole, per lei ed altri, i soldati italiani sono solo dei principianti, che non godono di rispetto alcuno da parte degli alleati. Detto questo, le auguro una buona serata.

antonio54

Sab, 06/04/2013 - 20:03

Non volendo, questi ragazzi si sono cacciati in un bel casino. Questo succede perché il nostro paese conta come il due di coppe, quando la briscola è a denari. Lo stesso caso dei due marò, credo sia successo agli Stati Uniti, quest'ultimi hanno chiesto scusa per l'accaduto ed è finita lì. Gli Indiani che con noi fanno tanto i gradassi, se ne son guardati bene di adottare lo stesso metro, perché sapevano che difronte avevano una NAZIONE che gli avrebbe fatto pelo e contropelo...ecco la differenza. Comunque, speriamo che la questione si risolva nei migliori dei modi e al più presto...

killkoms

Sab, 06/04/2013 - 21:35

@turista,ma vai a fare il turista in india;specialmente in malabar!

mbotawy'

Sab, 06/04/2013 - 23:19

Se non si paga, i due maro' finiranno male al metodo indiano.L'Italia,del governo attuale, se ne frega.E' questo un problema che poteva essere evitato, in primo luogo,e in secodo risarcire il danno alle famiglie dei due pescatori uccusi.Il tergiversare del nostro attuale governo,complica la possibilita' di avere i nostri maro' liberi a casa nostra.

mila

Dom, 07/04/2013 - 03:58

@ Pelmo76 -Concordo, non bisogna sempre sparlare delle nostre Forze armate; sono i nostri politici che rovinano tutto. Pero' fare un blitz in pieno territorio indiano mi sembra fantascientifico. Assurdo anche aspettarsi che nostri alleati, come gli Americani, ci aiutino; non rovinerebbero mai i buoni rapporti che stanno costruendo con l'India a favore di un Paese per loro irrilevante come l'Italia. Sono invece d'accordo sul ritiro dei nostri soldati dalle cosiddette missioni di pace.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 07/04/2013 - 08:00

Se la Redazione, o i moderatori, sono così gentili da "passarmela", solo un'ultima considerazione, poi la pianto qui, a parziale "giustificazione", ma non solo, del tono precedente, forse "sopra le righe". Senza chiedere scusa a chicchessia. -- Non esiste nessun Popolo sulla faccia della Terra che non sia orgoglioso delle proprie radici. Ovvero, che sistematicamente, continui a gettare palate di sterco sulla propria Nazione. A prescindere. Non esiste! Nè un Portoghese, o un Tedesco, Francese, Inglese, Austriaco, Russo, Cinese o ex Marcomanno, che insulti la propria Nazione, il proprio Esercito, sistematicamente e a prescindere. E sì che ne hanno combinate, nella loro Storia. --- Solo in Italia succede. Solo in Italia è assurto a sport nazionale. Solo certi "italiani" si permettono di sputare reiteratamente sulla propria Bandiera. Comportamenti disfattisti, insultanti e codardi: Sempre a prescindere. -- Comportamenti indegni di qualsiasi uomo, che abbia la presunzione e/o l'orgoglio di essere definito tale. --- Regards

bastardo

Dom, 07/04/2013 - 11:21

baliano devi morire!!!!!l'esercito italiano di cui ho fatto parte per 3 anni è un esercito di merda con soldati di merda superiori di merda insomma una merda totale!!!!e miq ci pulisco il culo con la bandiera tricolore di merda!!!!!

killkoms

Dom, 07/04/2013 - 11:55

@bastardo,impiccati te e tutti i komunisti di emme!anzi no!devi marcire in galera;in cella con dei"diversamente bianchi",che con le loro"qualità fisiche"ti risolveranno per sempre i problemi di stitichezza!

Raoul Pontalti

Dom, 07/04/2013 - 12:19

indi (per cui poscia alza la coscia e piscia) io a Trento dove vivo sono accusato di ipernazionalismo, delitto capitale (basterebbe il nazionalismo qui, dove imperversa il mito della convivenza plurietnica con i ladini elevati al rango di minoranza etnico-linguistica, per trovarsi ostracizzati) e adesso Tu mi dici che devo o sloggiare o convertirmi ad un maggior patriottismo. Sappi che io ho un tale alto concetto della Nazione italiana e dello Stato da non sopportare come lo Stato e quindi la Nazione siano serviti in modo così indegno dai prezzolati in divisa che da un lato lasciano imperversare mafia, camorra, 'ndrangheta e ogni specie di criminalità organizzata e anche improvvisata come quella degli zingari romeni e cossovari e dall'altro mi perdono sistematicamente tutte le guerre che ci vedono coinvolti e quando non sono capaci di perderle e di farle perdere agli alleati comunque si esibiscono in superbe prove di fellonia, tradimento (dei propri stessi soldati: vedi strage di Nasiriyya), incapacità bellica, pessima organizzazione etc. costandoci per giunta un patrimonio in stipendi, indennità di missione e ora anche danni provocati. E' per senso dello Stato e della dignità che per primi dovrebbero dimostrare gli assoldati in divisa per i quali l'uniforme è meno che la tuta dell'operaio e che vogliono essere pagati e rispettati solo perché hanno un numero di matricola scritto nel ruolino e quindi soldo corrispondente che io esprimo critiche anche in mdo feroce e beffardo. Non confondere il valore dei singoli che spesso è eccelso (dai Baracca ai Toti, dagli uomini di Betasom ai ragazzi di Bir el Gobi etc.) con il valore effettivo dello strumento militare o poliziesco che oggettivamente sono poco al di sopra di quelli ruandesi o somali ma con costi ben superiori. Io nella vicenda dei marò vedo l'ennesima riproduzione di tutti i vizi italici in doppio concentrato: arroganza, impreparazione, pressapchismo, vigliaccheria, fuga dalle responsabilità e vittimismo. E con l'occhio al portafoglio (tassse, imposte, dazi, accise etc,) mi incazzo sempre di più. Per tacere poi del fatto che all'estero mi sento i commenti poco lusinghieri sulla mia Nazione a causa degli imbecilli che la governano e l'amministrano e la rappresentano anche in armi in modo indegno. L'orgoglio di essere italiano ce l'ho e lo manifesto in molti modi anche (caro killkoms) da consigliere comunale salvando le lapidi che ricordano i caduti trentini per la causa irredentista e nelle guerre mondiali che l'amministrazione aveva deciso di rimuovere dalla facciata del palazzo comunale in quanto "stonate" con le antiche decorazioni restaurate, facendo ricordare gli internati trentini nei campi di concentramento austriaci per il solo fatto di essere sospetti di nazionalismo italiano (e feci inviare una delegazione ufficiale del comune a onorare quegli internati a Katzenau presso Linz), etc. Forse è chi vuole, invece che onorare il valore e il sacrificio del popolo italiano, parare il culo ai parassiti in uniforme che dovrebbe interrogarsi sul significato di quello che fa.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 07/04/2013 - 12:43

Pelmo76, non è che un blitz non sia attuabile ed eseguibile con successo, la faccenda ha altre problematiche che un semplice blitz militare. In India vi sono chissà quanti nostri connazionali in sede fissa o di passaggio, vi sono attività economiche italiane sia in loco sia in normali rapporti commerciali. Fare un blitz, anche con successo, significa lasciare tutta questa gente e tutte queste situaioni economiche nelle mani degli indiani. Diventa perciò assurdo ricorrere alla forza, limitata e applicata brevemente, le conseguenze sarebbero devastanti e imprevedibili. Occorre, invece, ricattare l'India economicamente, politicamente e sul piano della loro immagine nazionale, utilizzando tutte queste leve, fino a farli cedere. Per farlo, però, occorre un Governo deciso e capace che abbia una buona maggioranza di italiani che lo sostenga e che, per ora, non abbiamo. Inutile abbandonarsi a situazioni fantasiose, anche se ci sentiamo frutrati da tale assurda situazione, occorre agire stando con i piedi ben per terra.

killkoms

Dom, 07/04/2013 - 14:15

nazionalismo?campanilismo e di bassa qualità per giunta!facile fare il consigliere comunale in una regione autonoma, ipercoccolata(e foraggiata)per minoranze linguistiche vere o presunte,ed un'altra farla in qualche città in cui,chi ti ha votat,magari viene in comune a chiederti sussidi ed altro per andare avanti!fare il consigliere comunale a trento,non è come farlo a roma o a palermo!e peoi per cosa?per baciatre le terga ad una pseudemocrazia,che prefabbrica incidenti del genere,servendosi di quella massa di diseredati a cui chiedono solo il voto solo quando gli serve,per arrivare ad un qualcosa di simile all'atto di navigazione di cromwell;quello che stabiliva che poteva essere portata merce verso l'inghilterra solo con navi battenti bandiera inglese o dei paesi produttori!una volta ottenuto ciò,i oescatori indù continueranno a stendere le reti sulle rotte delle navi,ma quando tali navi saranno tutte indù,se verranno speronati dalle stesse o bersagliati da personale di sorveglianza a bordo,ciò non farà più notizia!come non ha fatto notizia il fatto che nel tamil nadu (stato dove era registrato il peschereccio)un pescatore è stato ucciso,ed altri feriti,dalla locale polizia,perchè manifestavano contro la costruzione di una centrale nucleare a tecnologia russa!se le autorità indù ammazzano i propri pescatori,non fà notizia,vero?

mbotawy'

Dom, 07/04/2013 - 19:53

Basterebbe che il Governo Italiano(?) avesse il coraggio dei vecchi tempi, o di altre nazioni.Minacciare l'espulsione in massa di tutti gli indiani arrivati in Italia, e chiusura delle relazioni commerciali e diplomatiche.

Ritratto di tenaquila

tenaquila

Dom, 07/04/2013 - 21:59

Sono pienamente d'accordo con Baliano.

killkoms

Lun, 08/04/2013 - 10:18

@balianio,insultyare uno come pontalto è come sparare suòllòa croce rossa!gli vanno solo rifilate risposte"scientifiche"!