Mosca avverte: «Inaccettabile rispettino l'Onu»

Ci sono ancora molti dubbi sul fatto che Pyongyang sferrerà davvero l'attacco minacciato, ma la reazione internazionale non si è fatta attendere. In particolare quella russa: Mosca questa volta ha avvertito la Corea del Nord che è «categoricamente inaccettabile» che non rispetti le risoluzioni dell'Onu, che ha votato all'unanimità per nuove sanzioni. Mentre il premier britannico Cameron ha sottolineato che «la continua e crescente minaccia» di Pyongyang giustifica il mantenimento del sistema Trident di sottomarini nucleari. Anche il segretario generale dell'Onu Ban ki-Moon si è detto molto preoccupato per la situazione e ha esortato il governo cinese a svolgere «un ruolo di moderazione».
Dopo le minacce dell'altro giorno, ieri la Corea del Nord ha mobilitato un missile a medio raggio sulla costa est, per quello che potrebbe essere un test imminente o un addestramento militare: secondo lo spionaggio occidentale si tratterebbe di un missile a gittata intermedia Musudan. Il ministro della Difesa sudcoreano Kim Kwan-jin ha escluso che si tratti di un missile in grado di raggiungere gli Stati Uniti, ma potrebbe essere impiegato «per un test militare o contro le manovre militari congiunte» di Seul e Washington. Il missile Musudan fu presentato per la prima volta in una parata militare nell'ottobre 2010 e avrebbe la capacità di coprire circa tremila chilometri, in pratica potrebbe colpire ovunque in Corea del Sud o in Giappone, ma non le basi Usa sull'isola di Guam. Una delle ipotesi di intelligence è che Kim Jong-un voglia «programmare» una dimostrazione di forza per il 15 aprile, anniversario della nascita del fondatore della dinastia, Kim Il Sung. Dalle immagini via satellite sembra anche essere ripresa l'attività nel reattore nucleare di Yongbyon.
Ieri intanto gli hacker di Anonymous hanno attaccato numerosi siti web e profili Twitter e Facebook della Corea del Nord; hanno anche postato un manifesto «wanted» con l'immagine di Kim Jong-un raffigurato come un maiale con topolino tatuato sul ventre.