Nigeria, islamisti attaccano scuola: 42 morti, studenti bruciati vivi

Assalto all'istituto secondario di Mamudo, nello stato di Yobe: studenti e insegnanti radunati in un'aula crivellata di colpi e data alle fiamme. Sale la tensione in Nigeria

In Nigeria continua a scorrere il sangue. Questa mattina un commando islamista a ha attaccato un liceo di Mamudo, nello Stato federato di Yobe. Nel blitz sono stati ammazzati 42 persone: la maggior parte delle vittime sono studenti, ma sono stati uccisi anche diversi tra insegnanti e dipendenti ausiliari della scuola.

Gli aggressori hanno riunito i presenti in un ostello anesso all’istituto, poi vi hanno lanciato dentro bombe a mano e hanno aperto il fuoco all’impazzata. Infine, hanno incendiato la struttura. La maggior parte dei cadaveri presentavano lesioni da arma da fuoco, altri estese ustioni o mutilazioni causate dalle esplosioni. Si ritiene che gli assalitori appartenessero alla setta ultra-radicale Boko Haram: la strage sarebbe stata una rappresaglia per l’uccisione di ventidue loro compagni, avvenuta due giorni fa durante di un’incursione delle truppe governative nella vicina cittadina di Dogon Kuka. Diversi giovani sono riusciti a fuggire per sottrarsi alla carneficina: Ne sono stati tratti in salvo sei: tutti seriamente feriti, sono stati subito ricoverati in ospedale.

Alcuni genitori hanno protestato per la mancanza di militari o poliziotti a presidio della scuola, nonostante lo stato d’emergenza in vigore da metà maggio in tre Stati nigeriani, compreso appunto quello di Yobe. Un ulteriore eccidio è stato frattanto perpetrato nello Stato centrale di Benue, dove pastori musulmani di etnia fulani hanno assaltato un agglomerato abitato da agricoltori, per lo più cristiani appartenenti al gruppo tiv. Numerose case sono state bruciate e, stando ai mass media locali, venti persone avrebbero perso la vita. Le violenze legate ai diritti di pascolo sono frequenti nel Paese africano, e nelle regioni centrali si combinano spesso alle tensioni interreligiose.

Commenti
Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 06/07/2013 - 17:20

Non capisco perché non si puo criticare l' islam quando tutti i più efferati crimini sono commessi nel suo nome.Bisogna cominciare a non fare come la memoria ci insetgna a calare le brache e nascondersi come si faceva durante il nazismo oil comunismo sovietico,bisogna cominciare a dire basta islam,non esiste il moderato o l' altro islam,perche se veramente esistesse sarebbe il primo che dovrevve insorgere in quanto sporcato da questi fetidi animali, invece tace e li crea.e noi siamo popoli di conigli e codardi, che per paura di scontrarli e combattere leloro nefandezze, ci mettiamo proni .IN INGHILTERRA per colpa di questo atteggiamento anche questo si è verificato:lug – La gang di pakistani e somali marchiava a fuoco le loro “schiave bianche”. I genitori adesso denunciano: “La polizia sapeva e non ha voluto intervenire”.Marchiare a fuoco la pelle delle piccole “schiave bianche” che agganciavano tra gli strati operai della popolazione inglese non gli bastava, così come non gli bastava torturarle, drogarle e farle prostituire con decine di loro conoscenti pachistani che arrivavano da tutta l’Inghilterra.No, alla gang di pakistani e somali che depredava decine di bambine inglesi non bastava e per dimostrare il totale controllo telefonavano anche a casa loro minacciandole di tagliare la testa agli altri bimbi della famiglia se loro avessero parlato. Il tutto con la compiacenza dei servizi sociali e di alcuni poliziotti che sapevano ma preferivano non parlare per non sollevare problemi con la comunità islamica e per non rischiare di rovinarsi la carriera con accuse di razzismo. “Se non ci fossimo fidati dei servizi sociali non sarebbe successo” ha detto un povero padre e una madre ha aggiunto “quando denunciavamo qualcosa ci trattavano come se fossimo degli allucinati”.Stessa sorte toccò a Nick Griffith, leader del British National Party, che oltre 5 anni fa denunciò in TV la presenza di bande di immigrati che si sentivano in diritto di stuprare e commerciare le bambine bianche. Fu massacrato, accusato di ogni delitto e totalmente emarginato come un pazzo bugiardo. Purtroppo aveva ragione

michele lascaro

Sab, 06/07/2013 - 17:38

Queste sono le conquiste dell'islamismo: assassinare chi vuole istruirsi.

cgf

Sab, 06/07/2013 - 18:05

Si dovrebbe veramente applicare la legge islamica, occhio per occhio, dente per dente, incendio per incendio...

ettore10

Sab, 06/07/2013 - 18:07

IL culto islamico deve essere dichiarato incivile e nemico dell'occidente e fare tutto il possibile per abolirlo. Gli islamici devono essere considerati un grande pericolo per la nostra cultura e il nostro benessere finché queste violenze continuano e gli islamici 'non violenti se veramente ci sono' le tollerano.

chiara 2

Sab, 06/07/2013 - 18:35

Ora basta, mi fanno davvero schifo

abosh

Sab, 06/07/2013 - 18:35

L'Islam è nemico dell'uomo. Le prime vittime sono quei bambini che fino dalla più tenera età vengono indottrinati e portati a credere che il paradiso sia concesso a chi ammazza qualche infedele. Nel nome di Dio sono stati fatti i crimini più efferati anche dai cristiani (torture e persone bruciate vive). Solo che l'Islam di oggi è in ritardo di 700 anni rispetto al Cristianesimo. Sono ancora al medioevo e anche peggio e chiamano questa CIVILTA'!! I maestri d'amore Islamici ( scuole sufi) sono altra cosa , ma sono purtroppo una minoranza perseguitata. L'uomo se istruito a dovere, diventa peggio di una bestia , un essere spregevole e immondo. Ma il buonismo dilagante nella Chiesa di oggi insegna id porgere l'altra guancia...che pena vedere gli insegnamenti di Cristo ridotti a tale bassezza culturale.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Sab, 06/07/2013 - 18:43

Boldrini, prendili subito da noi! A costo di sfrattare e cacciare noi Italiani i cui padri e nonni (anche il suo probabilmente) hanno avuto la sfrontatezza di lottare e versare sangue per ottenere tutto quel pò che abbiamo. Fai entrare quei poveretti cosicchè loro godano di tutto. Senza aver mosso un'unghia.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Sab, 06/07/2013 - 18:43

Boldrini, prendili subito da noi! A costo di sfrattare e cacciare noi Italiani i cui padri e nonni (anche il suo probabilmente) hanno avuto la sfrontatezza di lottare e versare sangue per ottenere tutto quel pò che abbiamo. Fai entrare quei poveretti cosicchè loro godano di tutto. Senza aver mosso un'unghia.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Sab, 06/07/2013 - 21:58

Erano cristiani? Come volevasi dimostrare! Se fossero stati i cristiani ad ammazzare questi quarantadue a quest'ora sarebbe già scoppiata la guerra civile. Anche lì come in Italia vigono i due pesi e le due misure. Mi piacerebbe conoscere dall'inizio dell'anno quanti musulmani sono stati uccisi dai cristiani e quanti cristiani dai musulmani.

Gaby

Sab, 06/07/2013 - 23:22

E noi a questi schifosi gli facciamo costuire le moschee... Buttiamoli fuori a pedate nel culo dal nostro paese.

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 07/07/2013 - 06:11

.....mi fate tanto ridere con le GIUSTISSIME Vs. opinioni. Certo, tutti via gli islamici (io concordo) dal nostro paese! tutte balle che solo un ristretto gruppo di mele marce e violente non può inficiare l'islamismo. Questi sono come gli Ultrà di calcio: si dice che solo pochi rovinano l'immagine dei tifosi.......NO signori, sono Ultrà (tutti) come gli Islamici. Detto questo, invece di lamentarVi, pensate a votare, la prossima volta per quei partiti che si impegnano a respingerli.

Raoul Pontalti

Dom, 07/07/2013 - 16:33

Bananas! Il mondo non è fatto ad immagine e somiglianza del vostro villaggio padano dove la sera (e i pensionati tutto il giorno) andate ad avvinazzarvi all'osteria sognando di trovare perversi consimili per organizzare lo scambio delle mogli in motel compiacenti. Già nei Balcani, senza quindi allontanarvi troppo dalle vostre spelonche, potete avere un'idea di cosa significhino le commistione etniche e religiose. Quando fu coniato il termine macedonia di frutta non si conosceva bene la Nigeria, altrimenti così si sarebbe chiamato quel dessert e non in omaggio a quella babele balcanica. Gli scontri tra agricoltori (in genere cristiani) e pastori (in genere musulmani) risalgono ai tempi di Abele (pastore) e Caino (agricoltore) e si sono avuti anche tra pagani, ebrei, etc e in Nigeria tra animisti. Per quanto riguarda Boko Haram questa pia confraternita è a busta paga di certe multinazionali e di certi servizi segreti occidentali per incasinare ancor più la situazione in un paese che deve essere spremuto come un limone e sfruttato sino all'osso per le sue risorse naturali. O vi sfugge cosa sia al Qaida e chi la foraggi anche in Siria? e chi la arma? Quando avviene un attentato "islamico" cercate tra gli Occidentali: il colpevole è lì.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 07/07/2013 - 22:30

abbiamo una grossa responsabilita' quella di avere appoggiato il disegno americano di sovvertire il mondo, invece di osteggiarlo e lasciare le cose come erano con le dittature più o meno moderate o feroci.Ci siamo messi a fare i primi della classe com dalema il bombardiere togliendo Milosevic e regalando il kossovo agli islamici,poi l' iraq dove c' era la famosa bomba letale a gas inventata da inglesi e usa. poi libia dove stavano meglio di oggi, e dove ci sono appetibili giacimenti ,tunisia e siria dove convivevano tutti .Ci siamo ubriacati di democrazia senza sapwere dove andavamo e portavamo quei paesi.Ora la frittata è fatta. centinaia di migliaia di morti,democrazia quella imposta da usa e arabia saudita .e da noi una europa fasulla che sta cancellando tutte le identita' europee.La differenza è una solo, gli islamici sanno dove andarre a parare, gli europei somno narcotizzati dalle disquisizioni da pippaioli,da tossici,e pervertiti che al posto della famiglia preferiscono da maschi un sedere villoso di un altro maschio