Nozze gay anche in chiesaSuperato l'ultimo limite

Polemiche per il sì di Stig e Steen a Copenaghen. Ma nei Paesi nordici è via libera per legge ai matrimoni omo

Stig Elling e Steen Andersen passeranno alla storia. Sono loro la prima coppia omosessuale ad essersi sposata in una chiesa in Danimarca. Confetti, bomboniere, prove ristorante, correzioni al menù, abito, parrucchiere, trucco. Come un uomo e una donna Stig e Steen sono entrati in chiesa, emozionati e intimoriti dalla chiesa addobbata e piena di parenti. Hanno ascoltato il prete, detto sì, scambiato un bacio a suffragio del loro amore, indissolubile e consacrato. Riso e petali di rose. Con Stin e Steen anche la Danimarca ha detto sì alle unioni in chiesa tra gay. Un passo epocale, che divide ancora molto tra favorevoli e contrari, che annienta diversità, disuguaglianze. D’ora in poi le coppie dello stesso sesso non solo potranno diventare marito e moglie in comune, ma potranno scambiarsi la promessa anche davanti al prete.

Grazie alla nuova legge danese sui matrimoni, Stig e Steen hanno potuto unirsi in matrimonio nella chiesa luterana evangelica di Frederiksberg di Copenhagen. La legge presentata dai socialdemocratici è stata approvata il 7 giugno a maggioranza schiacciante con 85 voti a favore e 24 contrari; quasi la metà dell’Assemblea che conta 179 seggi era però vuota.
Gli omosessuali avevano già la possibilità di ricevere una benedizione nelle chiese luterane. La legge prevede comunque una clausola sull’obiezione di coscienza: nessun pastore sarà obbligato a celebrare nozze gay.

In Danimarca le coppie omosessuali possono adottare bambini già dal 2009. A votare contro la legge il Partito Popolare Danese, una formazione populista che ha ribadito come il matrimonio debba essere l’unione di un uomo e una donna. Il Partito Cristiano Democratico, che non è al momento in parlamento, ha annunciato l’intenzione di contestare in giustizia la legge con una class action che riunisca i fedeli, perché costituirebbe una violazione della libertà di credo religioso.

Secondo Oerum Joergensen, ex deputato dei Cristiano democratici, un recente sondaggio dimostra che circa 440mila membri della chiesa luterana potrebbero uscire dalla Chiesa come conseguenza della nuova norma. Circa l’80% dei danesi, ovvero circa 4,5 milioni di persone, è membro della chiesa luterana. Eppure la Danimarca non è il primo paese a concedere questo diritto ai gay.

È dal 2009 che in Svezia con la legge sul «matrimonio neutro» si consente alle coppie dello stesso sesso di scegliere se unirsi in matrimonio in comune o in chiesa.

Non così semplice invece sembra essere in Inghilterra, dove i molti continuano a non vederlo di buon occhio. Così, quando il governo Cameron si preparava a varare la legge sui matrimoni tra omessessuali, i vertici della chiesa anglicana sono intervenuti per dire no, parlando di decisione «completamente irrazionale». Ma non basta, la chiesa anglicana ha affermato che se il governo dovesse rendere legale tale irrazionalità si potrebbe rompere il legame tra stato e chiesa che dura da oltre 500 anni. Fatto della discordia è la bozza della legge che il governo ha presentato e che vede entro il 2015 la libertà di sposarsi tra pari sesso.

Insomma, per il momento la Church of England non ci sta.

Commenti

Rainulfo

Mar, 19/06/2012 - 09:38

auguri e figli maschi.....

Rainulfo

Mar, 19/06/2012 - 09:38

auguri e figli maschi.....

voce.nel.deserto

Mar, 19/06/2012 - 09:41

Non va bene:è devianza come la droga,come il furto,come l'incesto.

voce.nel.deserto

Mar, 19/06/2012 - 09:41

Non va bene:è devianza come la droga,come il furto,come l'incesto.

Albe975

Mar, 19/06/2012 - 09:47

Meglio i matrimoni fra gay e pure fra preti che ladri, tossici e depravati!

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 19/06/2012 - 10:01

Che articolo tendenzioso. Ma quale chiesa.....una congrega di sbandati scismatici che hanno abbandonato la vera Chiesa di Roma? La chiamate chiesa? Cari amici del giornale, un po' di lezioni di teologia e di ecclesiologia non vi farebbero male. La gente perbene e seria, e ce n'è anche nel luteranesimo, nonostante siano nati e cresciuti nell'errore dottrinale, deplora e non condivide queste pagliacciate che vogliono sovvertire e scimmiottare il piano di Dio.

Albe975

Mar, 19/06/2012 - 09:47

Meglio i matrimoni fra gay e pure fra preti che ladri, tossici e depravati!

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 19/06/2012 - 10:01

Che articolo tendenzioso. Ma quale chiesa.....una congrega di sbandati scismatici che hanno abbandonato la vera Chiesa di Roma? La chiamate chiesa? Cari amici del giornale, un po' di lezioni di teologia e di ecclesiologia non vi farebbero male. La gente perbene e seria, e ce n'è anche nel luteranesimo, nonostante siano nati e cresciuti nell'errore dottrinale, deplora e non condivide queste pagliacciate che vogliono sovvertire e scimmiottare il piano di Dio.

ziokent

Mar, 19/06/2012 - 10:09

Se si va avanti di questo passo, non ci sarà più niente ad esclusivo appannaggio degli ottusi.

ziokent

Mar, 19/06/2012 - 10:09

Se si va avanti di questo passo, non ci sarà più niente ad esclusivo appannaggio degli ottusi.

ciaociaociaociao1

Mar, 19/06/2012 - 10:11

PAZZESCO!!! ecco perchè il mondo sta andando a rotoli....Facciano come vogliono, non mi importa nulla...ma in chiesa questa proprio NO!

ciaociaociaociao1

Mar, 19/06/2012 - 10:11

PAZZESCO!!! ecco perchè il mondo sta andando a rotoli....Facciano come vogliono, non mi importa nulla...ma in chiesa questa proprio NO!

plaunad

Mar, 19/06/2012 - 10:21

Si continua a parlare di quei Paesi come i più moderni e progrediti. Io direi invece che barbari erano, barbari sono, e barbari continuano ad essere, anche se con una sottile verniciata di modernità e civilizzazione.

plaunad

Mar, 19/06/2012 - 10:21

Si continua a parlare di quei Paesi come i più moderni e progrediti. Io direi invece che barbari erano, barbari sono, e barbari continuano ad essere, anche se con una sottile verniciata di modernità e civilizzazione.

zagor

Mar, 19/06/2012 - 10:15

Che Schifo!!!!!

zagor

Mar, 19/06/2012 - 10:15

Che Schifo!!!!!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 19/06/2012 - 10:45

Fattacci della chiesa luterana di Danimarca ... se volete organizzare una qualche nuova guerra di religione contro i protestanti però vi avverto che ho meglio da fare...

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 19/06/2012 - 10:45

Fattacci della chiesa luterana di Danimarca ... se volete organizzare una qualche nuova guerra di religione contro i protestanti però vi avverto che ho meglio da fare...

idleproc

Mar, 19/06/2012 - 11:00

#4 xulxul. Beato Lei che conosce "il Piano di Dio". Alle volte penso che sia un pianoforte verticale di non grande qualità. Essendo un pratico e non un Teorico, intanto provvedo con mutande di latta.

idleproc

Mar, 19/06/2012 - 11:00

#4 xulxul. Beato Lei che conosce "il Piano di Dio". Alle volte penso che sia un pianoforte verticale di non grande qualità. Essendo un pratico e non un Teorico, intanto provvedo con mutande di latta.

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 10:51

Lezioni di teologia e di ecclesiologia fortunatamente non sono di nessuna utilita' per qualsiasi persona dotata di buon senso. Il piano di Dio sta facendo acqua da tutte le parti apparentemente...chissa dove e' finita la sua infallibilia'. Gli stati nord Europei non sono piu moderni o progrediti, sono semplicente piu rispettosi delle diversita' e vivono molto meglio di noi per questo!

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 10:51

Lezioni di teologia e di ecclesiologia fortunatamente non sono di nessuna utilita' per qualsiasi persona dotata di buon senso. Il piano di Dio sta facendo acqua da tutte le parti apparentemente...chissa dove e' finita la sua infallibilia'. Gli stati nord Europei non sono piu moderni o progrediti, sono semplicente piu rispettosi delle diversita' e vivono molto meglio di noi per questo!

marin011

Mar, 19/06/2012 - 11:03

Italia terzo mondo ci fa compagnia solo la Grecia, nel resto dei Paesi europei esiste una normativa in merito. Che postaccio menomale non ci vivo da anni. Auguri e godetevi la chiesa cattolica, non siamo altro che chiacchere e distintivo.

marin011

Mar, 19/06/2012 - 11:03

Italia terzo mondo ci fa compagnia solo la Grecia, nel resto dei Paesi europei esiste una normativa in merito. Che postaccio menomale non ci vivo da anni. Auguri e godetevi la chiesa cattolica, non siamo altro che chiacchere e distintivo.

robtu

Mar, 19/06/2012 - 11:02

Ormai in quasi tutti i paesi occidentali il matrimonio è permesso anche ai gay, da noi è solo questione di tempo, fatevene una ragione, il comportamento omofobo è da reazionario integralista.

linoalo1

Mar, 19/06/2012 - 11:10

Ma certo,fra poco tempo saremo tutti culatoni e mussulmani!Tanto la colpa è della globalizzazione!Lino.

umberto schenato

Mar, 19/06/2012 - 11:11

E' RIPUGNANTE Quando avremo toccato il fondo , con le tecniche moderne...............................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 11:08

#7 plaunad: La libertà di un individuo, banale dirlo, finisce dove comincia quella dell'altro. Sinceramente non vedo come il matrimonio omosessuale possa interferire sulle mie libertà individuali che, all'atto pratico, rimangono immutate. La verità è che, concedendo o meno l'accesso a determinati diritti individuali, si creano dei cittadini di serie A ed altri (una minoranza) di serie B....queta si è una barbarie!

robtu

Mar, 19/06/2012 - 11:02

Ormai in quasi tutti i paesi occidentali il matrimonio è permesso anche ai gay, da noi è solo questione di tempo, fatevene una ragione, il comportamento omofobo è da reazionario integralista.

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 11:09

#8 zagor: si tolga da davanti allo specchio è vedrà che starà meglio!

linoalo1

Mar, 19/06/2012 - 11:10

Ma certo,fra poco tempo saremo tutti culatoni e mussulmani!Tanto la colpa è della globalizzazione!Lino.

umberto schenato

Mar, 19/06/2012 - 11:11

E' RIPUGNANTE Quando avremo toccato il fondo , con le tecniche moderne...............................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 11:08

#7 plaunad: La libertà di un individuo, banale dirlo, finisce dove comincia quella dell'altro. Sinceramente non vedo come il matrimonio omosessuale possa interferire sulle mie libertà individuali che, all'atto pratico, rimangono immutate. La verità è che, concedendo o meno l'accesso a determinati diritti individuali, si creano dei cittadini di serie A ed altri (una minoranza) di serie B....queta si è una barbarie!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 19/06/2012 - 11:17

Ma quand'e' che il ciellino Formigoni sposa il suo amato convivente brianzolo? Li' la comunita' ciellina non ha niente da ridire???

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 11:09

#8 zagor: si tolga da davanti allo specchio è vedrà che starà meglio!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 19/06/2012 - 11:17

Ma quand'e' che il ciellino Formigoni sposa il suo amato convivente brianzolo? Li' la comunita' ciellina non ha niente da ridire???

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 11:16

Addavenì baffone...ma non venne da noi. Addavenì barbone (islamico). L'islam almeno queste pagliacciate non le consente.

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 11:16

Addavenì baffone...ma non venne da noi. Addavenì barbone (islamico). L'islam almeno queste pagliacciate non le consente.

routier

Mar, 19/06/2012 - 11:20

Vorrei che i maschi Gay fossero molti di più. Sai quante donne rimarrebbero per me ?Rimarrei una preda ambita per il mondo femminile. Cosa che attualmente purtroppo non è.

routier

Mar, 19/06/2012 - 11:20

Vorrei che i maschi Gay fossero molti di più. Sai quante donne rimarrebbero per me ?Rimarrei una preda ambita per il mondo femminile. Cosa che attualmente purtroppo non è.

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 11:29

#2 voce nel deserto alias Capezzone: gentile sig. Capezzone...guardi che il furto non è una devianza ma un reato!

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 11:29

#2 voce nel deserto alias Capezzone: gentile sig. Capezzone...guardi che il furto non è una devianza ma un reato!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 19/06/2012 - 11:23

Non sono omofobo. Ho condiviso serenamente la mia vita professionale con colleghi omosessuali. Non capisco però l'insistenza con cui viene riproposta la tematica dell'omosessualità. Che come ogni fatto coinvolgente la sfera privata necessita di privacy e non di outing ossessivo e provocatorio.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 19/06/2012 - 11:23

Non sono omofobo. Ho condiviso serenamente la mia vita professionale con colleghi omosessuali. Non capisco però l'insistenza con cui viene riproposta la tematica dell'omosessualità. Che come ogni fatto coinvolgente la sfera privata necessita di privacy e non di outing ossessivo e provocatorio.

bruna.amorosi

Mar, 19/06/2012 - 11:29

che carini !!!!!!!!!!!chi dei due farà i figli ? perche la chiesa (almeno quella cattolica )sposa solo se si vuole procreare .tanto è vero che è causa di ANNULLAMENTO perciò .

bruna.amorosi

Mar, 19/06/2012 - 11:29

che carini !!!!!!!!!!!chi dei due farà i figli ? perche la chiesa (almeno quella cattolica )sposa solo se si vuole procreare .tanto è vero che è causa di ANNULLAMENTO perciò .

paci.augusto

Mar, 19/06/2012 - 11:29

Vergogna, vergogna, vergogna! Questa è una vera e propria bestemmia contro Dio e contro natura! Oltretutto, i più ottusi sostenitori di queste pagliacciate di nozze gay sono proprio coloro che hanno sbeffeggiato il valore del matrimonio tra coppie eterosessuali, tanto da determinare questo numero enorme di coppie che convivono! Invece, lo invocano per coppie omosessuali; si sono mai chiesti come sarà la prima notte di nozze e tutti gli altri rapporti che seguiranno? Questi rapporti non possono essere chiamati ' amore ' ma sono vera e propria ' sodomia '!

paci.augusto

Mar, 19/06/2012 - 11:29

Vergogna, vergogna, vergogna! Questa è una vera e propria bestemmia contro Dio e contro natura! Oltretutto, i più ottusi sostenitori di queste pagliacciate di nozze gay sono proprio coloro che hanno sbeffeggiato il valore del matrimonio tra coppie eterosessuali, tanto da determinare questo numero enorme di coppie che convivono! Invece, lo invocano per coppie omosessuali; si sono mai chiesti come sarà la prima notte di nozze e tutti gli altri rapporti che seguiranno? Questi rapporti non possono essere chiamati ' amore ' ma sono vera e propria ' sodomia '!

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Mar, 19/06/2012 - 11:38

che carini... guarda...

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Mar, 19/06/2012 - 11:38

che carini... guarda...

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 11:37

Quando si parla di chiesa,a cosa ci si riferisce? La Chiesa,quella vera,non è una semplice istituzione folkloristica asservita alle deviazioni dell'uomo. Anche quando Manila Alfano scrive "superato l'ultimo baluardo",c'è da chiedersi,rispetto a cosa. Non vi accorgete del non senso,partendo dal presupposto che la Chiesa e la religione cristiana deve essere considerata per ciò che è,non per ciò che può essere(perdendo se stessa e la stessa ragion d'essere)in servitù al folklorismo e nell'esercizio di un orgoglio ideologico?Stiamo comunque parlando di protestantesimo(non di Chiesa) e di neo-folklorismo protestante,che attinge ad una cultura deviata di neo-barbarismo e di favore politico e ideologico.Questa è l'Europa post-cristiana.Quando,dunque,si scrive,"superato l'ultimo baluardo",ci si deve chiedere,il baluardo di cosa?Quello della resistenza del valore stesso di una determinata religione e in asservimento alla superbia e all'orgoglio distruttore?Che schifo!!!!!!

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Mar, 19/06/2012 - 11:37

certo che in danimarca io non ci vivrei

cassandra11

Mar, 19/06/2012 - 11:37

restano comunque dei maiali. Non sono queste le notizie che gli italiani si aspettano dalle pagine di una testata tanto importante e seguitae rispettata.

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 11:37

Quando si parla di chiesa,a cosa ci si riferisce? La Chiesa,quella vera,non è una semplice istituzione folkloristica asservita alle deviazioni dell'uomo. Anche quando Manila Alfano scrive "superato l'ultimo baluardo",c'è da chiedersi,rispetto a cosa. Non vi accorgete del non senso,partendo dal presupposto che la Chiesa e la religione cristiana deve essere considerata per ciò che è,non per ciò che può essere(perdendo se stessa e la stessa ragion d'essere)in servitù al folklorismo e nell'esercizio di un orgoglio ideologico?Stiamo comunque parlando di protestantesimo(non di Chiesa) e di neo-folklorismo protestante,che attinge ad una cultura deviata di neo-barbarismo e di favore politico e ideologico.Questa è l'Europa post-cristiana.Quando,dunque,si scrive,"superato l'ultimo baluardo",ci si deve chiedere,il baluardo di cosa?Quello della resistenza del valore stesso di una determinata religione e in asservimento alla superbia e all'orgoglio distruttore?Che schifo!!!!!!

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Mar, 19/06/2012 - 11:37

certo che in danimarca io non ci vivrei

cassandra11

Mar, 19/06/2012 - 11:37

restano comunque dei maiali. Non sono queste le notizie che gli italiani si aspettano dalle pagine di una testata tanto importante e seguitae rispettata.

rita gianni

Mar, 19/06/2012 - 12:03

Insomma non c'è niente da fare: che lo vogliamo o no l'omosessualità ci viene servita un giorno sì e l'altro pure, cosicché doverosamente incavolati non ci occupiamo del resto e stiamo lì a perder tempo con le ca...ate (nel senso letterale del termine). Bravi! voi del Giornale, non c'è che dire: siete più realisti del re...

Gandrea

Mar, 19/06/2012 - 12:05

non amo quando la Chiesa si interessa degli affari dello Stato, parimenti stabilire per legge una regola ecclesiastica mi pare assurdo. A meno che la richiesta non arrivasse dalla chiesa stessa. PS mi fa pena vedere quanti commenti sono, piú che omofobi, davvero intolleranti.

rita gianni

Mar, 19/06/2012 - 12:03

Insomma non c'è niente da fare: che lo vogliamo o no l'omosessualità ci viene servita un giorno sì e l'altro pure, cosicché doverosamente incavolati non ci occupiamo del resto e stiamo lì a perder tempo con le ca...ate (nel senso letterale del termine). Bravi! voi del Giornale, non c'è che dire: siete più realisti del re...

Gandrea

Mar, 19/06/2012 - 12:05

non amo quando la Chiesa si interessa degli affari dello Stato, parimenti stabilire per legge una regola ecclesiastica mi pare assurdo. A meno che la richiesta non arrivasse dalla chiesa stessa. PS mi fa pena vedere quanti commenti sono, piú che omofobi, davvero intolleranti.

The_Dark_Inside

Mar, 19/06/2012 - 12:09

Il problema non è tanto cosa possono o non possono fare in chiesa i gay svedesi, danesi ecc., il problema è l'asservimento dei media italiani alle logiche LGBT per cui anche una testata notoriamente di destra finisce per presentare entusiasticamente, come una svolta epocale, un segno di civiltà, ciò che è una mera ingerenza nei rapporti stato/religione. Bisogna riflettere sul potere di "indottrinamento" dei media. Basta mettere in prima pagina una notizia in più su "donna stuprata da extracomunitario" e subito si vogliono leggi speciali contro gli immigrati per una emergenza che esiste solo sulla stampa, basta mettere in evidenza "gay aggredito" e subito si vogliono leggi speciali a favore dei gay ecc. Bisogna quindi chiederci sempre CHI C'E' dietro quei formidabili strumenti di indottrinamento che sono i media, e non mettere mai il cervello in stand-by quando si legge. Saluti.

The_Dark_Inside

Mar, 19/06/2012 - 12:09

Il problema non è tanto cosa possono o non possono fare in chiesa i gay svedesi, danesi ecc., il problema è l'asservimento dei media italiani alle logiche LGBT per cui anche una testata notoriamente di destra finisce per presentare entusiasticamente, come una svolta epocale, un segno di civiltà, ciò che è una mera ingerenza nei rapporti stato/religione. Bisogna riflettere sul potere di "indottrinamento" dei media. Basta mettere in prima pagina una notizia in più su "donna stuprata da extracomunitario" e subito si vogliono leggi speciali contro gli immigrati per una emergenza che esiste solo sulla stampa, basta mettere in evidenza "gay aggredito" e subito si vogliono leggi speciali a favore dei gay ecc. Bisogna quindi chiederci sempre CHI C'E' dietro quei formidabili strumenti di indottrinamento che sono i media, e non mettere mai il cervello in stand-by quando si legge. Saluti.

migrante

Mar, 19/06/2012 - 12:19

#16 blackman...Egregio "Mario", fondamentalmente concordo con lei, ma allo stesso tempo sono contrario al "matrimonio" gay...vede, per me non ha importanza il fatto che la foto sopra mi provochi un flebile conato, non ha importanza perche, come giustamente dice lei, le liberta`individuali vanno rispettate, ma l'attribuire il titolo di "matrimonio" ad una unione omosessuale non ha niente a che fare con la "liberta`" e con i diritti, si tratta invece di una forzatura che pare esser diventata di primaria importanza nonostante che riguardi una sparuta minoranza...dovremmo chierdeci "perche`?", io ho una mia "risposta" al quesito...perche` questa e`la chiave che aprira`le porte al progetto eugenetico !

migrante

Mar, 19/06/2012 - 12:19

#16 blackman...Egregio "Mario", fondamentalmente concordo con lei, ma allo stesso tempo sono contrario al "matrimonio" gay...vede, per me non ha importanza il fatto che la foto sopra mi provochi un flebile conato, non ha importanza perche, come giustamente dice lei, le liberta`individuali vanno rispettate, ma l'attribuire il titolo di "matrimonio" ad una unione omosessuale non ha niente a che fare con la "liberta`" e con i diritti, si tratta invece di una forzatura che pare esser diventata di primaria importanza nonostante che riguardi una sparuta minoranza...dovremmo chierdeci "perche`?", io ho una mia "risposta" al quesito...perche` questa e`la chiave che aprira`le porte al progetto eugenetico !

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 19/06/2012 - 12:19

La decadenza di tutte le civiltà è cominciata proprio con la decadenza dei costumi. A parte la questione teologica, si stanno sovvertendo tutte le leggi naturali e questo può portarci solo verso la chiusura di un ciclo storico che ormai ha perso il senso della realtà. E quando un ciclo storico si chiude così, il nuovo ciclo si aprirà sulle macerie insanguinate di una lotta intestina che non si sa dove ci porterà.

Ritratto di thewall

thewall

Mar, 19/06/2012 - 12:20

Queste notizie mi fanno sentire fiero di essere italiano (e non danese) e soprattutto fiero di essere arretrato e considerare ancora il matrimonio tra uomo e donna un valore. Le coppie gay vogliono sposarsi? Possono farlo in danimarca. Per fortuna la nostra Chiesa non accetterà mai una cosa del genere.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 19/06/2012 - 12:19

La decadenza di tutte le civiltà è cominciata proprio con la decadenza dei costumi. A parte la questione teologica, si stanno sovvertendo tutte le leggi naturali e questo può portarci solo verso la chiusura di un ciclo storico che ormai ha perso il senso della realtà. E quando un ciclo storico si chiude così, il nuovo ciclo si aprirà sulle macerie insanguinate di una lotta intestina che non si sa dove ci porterà.

voce.nel.deserto

Mar, 19/06/2012 - 12:21

Solo un popolo barbaro può portare in chiesa a benedire simile devianza sessualeCredo sia stato commesso sacrilegio e che quelle cosiddette chiese siano sconsacrate per il grave misfatto colà consumato.

Ritratto di thewall

thewall

Mar, 19/06/2012 - 12:20

Queste notizie mi fanno sentire fiero di essere italiano (e non danese) e soprattutto fiero di essere arretrato e considerare ancora il matrimonio tra uomo e donna un valore. Le coppie gay vogliono sposarsi? Possono farlo in danimarca. Per fortuna la nostra Chiesa non accetterà mai una cosa del genere.

voce.nel.deserto

Mar, 19/06/2012 - 12:21

Solo un popolo barbaro può portare in chiesa a benedire simile devianza sessualeCredo sia stato commesso sacrilegio e che quelle cosiddette chiese siano sconsacrate per il grave misfatto colà consumato.

INGVDI

Mar, 19/06/2012 - 12:41

Un po di voltastomaco guardando la foto. La Chiesa sia essa luterana anglicana o cattolica è ormai post-cristiana e quindi non mi meraviglio di quanto sta accadendo. L'elevazione a valore di abitudini omosessuali è il frutto di una società tecno-biologica-relativista, scristianizzata e senza Dio.

giogiotti

Mar, 19/06/2012 - 12:43

"Stig e Steen hanno potuto unirsi in matrimonio nella chiesa luterana evangelica di Frederiksberg di Copenhagen"..ecco, specifichiamo bene che trattasi di una delle (22.000! circa) chiese/confessioni nate dal Protestantesimo, e dinque che la Chiesa Cattolica non c'entra nemmeno di striscio. E questo amici miei, dovrebbe far riflettere; penso, senza voler giudicare nessuno per le proprie idee che la Chisa Cattolica è una delle poche istituzioni (l'unica?) che, al di là del comportamento discutibile, e aimè, a volte inaccettabile, di alcuni suoi rappresentanti (una minissima percentuale), che su temi così delicati e importanti della vita umana, proclama senza se e senza ma il Vangelo di cui è stata fatta depositaria (da 2000 anni e non da 500..) dal Signore Gesù. Chi è ancora oggi che può vantare un atteggiamento così coerente e fedele nel corso del tempo, sapendo che ogni volta che si pronuncia viene ricoperta di dissensi, astio e odio da chi la pensa diversamente?? Saluti

makkivi

Mar, 19/06/2012 - 12:44

Noi siamo alla frutta ma i danesi mi sembrano messi molto peggio. Desiderosi di mostrarsi "avanzati" ottengono, ai miei occhi, l'effetto opposto. Speriamo che prima o poi si ritorni alla ragione. Detto con tutto il rispetto che ho per gay e lesbiche.

moranma

Mar, 19/06/2012 - 12:54

#35 voce nel deserto: forse sei rimasto qualche millennio indietro, i barbari del nord non ci sono più e ci stanno superando alla grande in temi , come diritti civili e wellfare, che dovrebbero invece essere ad appannaggio di quelle società che hanno tradizioni di civiltà innegabilmente superiori ai cosidetti barbari. Invece purtroppo non è così, noi siamo fermi e la chiesa sicuramente contribuisce a rallentare questo percorso che però è inarrestabile. Non vedo segni di decadimento nelle società più avanzate nel campo dei diritti civili, cosa che invece non posso dire delle società chiuse e retrograde come la nostra. Che i gay si possano o no sposare in chiesa a me non importa nulla, l'importante è che non obblighino me a fare quello che non voglio!

BlackMen

Mar, 19/06/2012 - 12:52

#32 migrante: se il matrimonio (civile o religioso) fosse fine a se stesso sarei d'accordo con lei. Il fatto è che l'istituto del matrimonio dà accesso ad una serie agevolazioni fiscali e di diritti "derivati" ai quali, nel suo ragionamento, i gay non avrebbero mai accesso. E questo significa discriminarli. Se proprio il matrimonio risulta inaccettabile andrebbero quanto meno regolamentate da un punto di vista legale e dei diritti le coppie di fatto (anche etero perbacco)

frabelli

Mar, 19/06/2012 - 13:08

Fantastico! Anche loro potranno andare dall'avvocato per divorziare, ma la chiesa non darà loro il permesso di separarsi. Queste sì che sono conquiste, complimenti!!

Valeriobio64

Mar, 19/06/2012 - 13:28

Quella (o quelle) non è la Chiesa di Cristo Gesù.E'inutile che vogliano (o vogliate) tirare la Trinità per la giaccheta secondo i propri sentimenti,secondo le proprie voglie del momento.Punto.

Valeriobio64

Mar, 19/06/2012 - 13:37

..dimenticavo: ciao ciao Danimarca.La strada per l'autodistruzione è intrapresa....

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 13:53

#42 Valeriobio64 (1464) non so bene se 64 siano gli anni o l'anno di nascita....in ogni caso lei e' il vecchio che e destinato a diventare minoranza e diversita nella societa'. Tra non molto qualcuno le neghera' qualche diritto per questo.... Per me sara' liberissimo di andare ad urlare in piazza e a rivendicare i sui diritti. Si spera che nessuna delle persone intelligenti e dotaté di buon senso la giudichera perche' sta cercando di ottenere un diritto lecito (quello di avere riconoscimenti legali) senza toglierne ad altri.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 19/06/2012 - 14:08

PS. infatti il matrimonio fa pendent col patrimonio. I latini la sapevano lunga.

Valeriobio64

Mar, 19/06/2012 - 14:23

#44MatDe: chissenefrega se saro' minoranza..sicuramente saro' costretto alle catacombe per non negare la Verità e la Libertà in Cristo e la Sua Chiesa -e per questo diverso e osteggiato-, cosa che a lei (Lei) non gliene frega un piffero ma pretende di starci dentro e arrogarsi il diritto di prevalere su chi non la pensa come lei (Lei) o umilmente si mette in discussione .Coraggio,anche se ogni giorno ha la sua pena,anche per gli intelligenti -che si credono tali- come lei (Lei)...

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 15:03

#46 Valeriobio64 Riformulo in modo piu semplice il mio pensiero: nessuno cerca di prevalere su nessuno in tutto questo!Vengono semplicemente rivendicati diritti senza torglierne a nessuno. Lei oltre ad avere una scarsa capacita' di comprensione (non ha capito il mio ragionamento) dimostra una scarsa capacita' di esposizione ( non sa esprimere quello che pensa) e argomentazione (le mancano argomenti per negare la mia tesi).Tutto questo e' sufficiente ai piu per comprendere la ragione del suo punto di vista! P.S. Nella societa' moderna il Lei non viene nemmeno piu utilizzato....sul posto di lavoro il tu e' utilizzato a tutti i livelli...quindi il trucchetto delle maiuscole da lei utilizzato la copre solamente di ridicolo.

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 15:00

Comprendo le ragioni dei modernisti di questi forum e rilancio: basta discriminazioni! Anche zoofili, pedofili e feticisti hanno i loro diritti! Perché una non può sposare il proprio cane da lecca? Potrà così assicurargli tutti i vantaggi fiscali e il diritto all'eredità. E chi volesse sposare la bambola gonfiabile perché non potrebbe? Per le statistiche costituirebbe famiglia regolare e lui sarebbe contento e fiero della sua sposa sintetica. E per i necrofili? Bisognerà accertarsi però che abbiano un capiente frigorifero ben funzionante...***8232;

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 15:04

#46 Valeriobio64 Lei pensi ad usare il cilicio e a flagellarrsi...io non ho proprio bisogno di coraggio....perche i mie giorni fortunatamente, per ora; non hanno proprio alcuna pena. Questo succede quando si ragiona con la propria testa e non ci si fa riempire la testa di baggianate da ricchi santoni. Ma non e' mai troppo tardi provi anche lei ad utilizzare la mia tecnica e vedra che sare piu soddisfatto della vita che fa!In questo modo evitera' di riversare le sue frustrazioni sulle altre persone. Ora mi aspetto un trattato sulle Verita (???????) e Liberta'(???????????????????????) in cristo e la sua chiesa(chi e' quello che cerca di prevalere?)!!!

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 15:11

E' propaganda ideologica "liberal-laicista".Lunga vita al conservatorismo cattolico,altro che liberalismo.

Valeriobio64

Mar, 19/06/2012 - 15:30

#47MatDe: lei tra le altre cose dice"..Vengono semplicemente rivendicati diritti senza torglierne a nessuno.."Diritti tra 2 gay di sposarsi in Chiesa ? Non faccia il saccente senza sapienza.Sono ben felice di non capire -a questo punto- la sua tesi.Per il resto dei suoi commenti ,non ho bisogno (non mi arricchiscono...) delle sue valutazioni e della sua società moderna....Società di fenomeni, e si vede...

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 15:31

L' individuo A ha un dirittto D. L'individuo B vorrebbe anch'esso il diritto D. Per ottenere il diritto D l'individuo B non toglie nessun diritto all'individuo A, non ne limita la liberta, in realta' non si cura nemmeno dell' individuo A. Ora perche' mai l'individuo A dovrebbe essere contrario a dare all'individuo B il diritto D. Le risposte possono essere tre: -1)l'individuo A e' a tal punto scontento della propria vita che l'unica gioia di vivere gli e' data dall'avere il diritto D che l'individuo B non ha.2)l'individuo A ignora che a lui non verra negato nessun diritto e quindi non verra' minimamente intaccato 3)l'individuo A non e' dotato di intelligenza( insieme di tutte le facoltà mentali che permettono di capire le cose e gli eventi, di scoprire le relazioni tra di ess alla conoscenza concettuale e razionale ) Dato il commento di Raoul Pontalti e' altamente probabile che la risposta esatta sia la numero 3

zagor

Mar, 19/06/2012 - 15:41

Tutte le persone che accettano queste cose sono dei peccatori ignoranti nel senso che non conoscono la parola PECCATO e perciò rimarranno nella loro ignoranza e nel loro PECCATO perchè chi condivide e accetta queste bestialità umane è da DIO condannato alla pari di chi le commette

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 15:46

#51 Valeriobio64...societa che ahinoi ci e' stata lasciata in eredita dalle precedenti generazioni... Lei continua a dimostrare scarsa incapacita di comprensione ( o finge molto bene): si capisce molto bene che non mi riferivo al diritto di sposarsi in chiesa ma al DIRITTO nel vero ed unico senso del termine...quello espresso dalla legge dello stato! Per altro che dire: se in una setta che non e' la sua vengono prese determinate decisioni continuo a non capire come queste possano influenzare la sua!Forse la paura di un fuggi fuggi generale....

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 19/06/2012 - 15:56

x52matde- Sicuramente il suo nick dovremmo rigirarlo. come matto de che ?Non credo che anche stavolta uscira il mio commento tanto, me ne posso fregare a questo punto.Solo che per fare una coppia bisogna essere un XY e un XX: Tutto il resto e solo un accoppiamento sessuale.

mila

Mar, 19/06/2012 - 16:16

Il vero problema e' che l'oligarchia finanziaria mondiale, aiutata da UE, attuali governanti USA ecc., vuole distruggere, oltre alle varie nazioni, la famiglia tradizionale, le differenze sessuali e le religioni, per poter meglio dominare su una massa amorfa di individui isolati.

Ritratto di limick

limick

Mar, 19/06/2012 - 16:27

#52 MatDe (8) - lettore secondo me l'individuo B ci vuole marciare sopra, sai quanti matrimoni tra semplici amici o conviventi pur di avere una pensione di reversibilita'? Allora possiamo legalizzare anche i falsi invalidi.. tanto l'individuo A non ci rimette niente.. secondo un ragionamento abbastanza superficiale. Super superficiale e statalista.

stefano.colussi

Mar, 19/06/2012 - 16:27

E poi ci incazziamo con gli estracomunitari perchè neri o mussulmani o indù....l'Europa e gli Europei fanno schifo, schifo, schifo.... e che sia chiaro... a me non frega nulla che un signore sia omo o bisessuale, ma che questo diventi un "problema politico" o comunque un "problema mediatico" è una cosa vomitevole. Voi giornalisti mi avete fatto vomitare. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli (udine)...un cretinetti qualsiasi che crede che una famiglia sia tale perchè formata da un uomo, una donna, un figlio/a.

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 16:32

La bomba atomica dei tempi moderni non fa di certo i danni che, al tempo, poteva fare un balestriere genovese o un cannone ottomano.Tralasciando la bomba atomica(che può avere una funzione positiva nell'equilibrio tra le nazioni),non si può fare a meno di passare,oggi,al bancone dei cosiddetti diritti e libertà,che possibilmente,sono reperibili anche presso il "banco frigorifero" di un qualsiasi discount o al banco di un qualsiasi "fast food",oppure su ordinazione express,giusto per andare incontro ai favori e alle comodità dell'uomo detto moderno. Eppure oggi,anche un hamburger può uccidere e troppe brioches fanno male alla salute.Vigilare è opportuno contro la sovversione(e le forze sovversive) e la perversione(di cui le forze sovversive si compiacciono)degli ordinamenti morali e naturali.

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 16:27

#55 marforio: Vorrei tranquillizzare il signore: sono felicemente sposato con uno splendido bambino di due anni ma mai mi permetterie di dire che tutti debbano fare le scelte che ho fatto io e che quello che io provo sia l'unica forma di amore possibile. Una recente ricerca ha dimostrato come l'omofobia spesso nasconda omosessualita' latente. La ricerca e' stata effettuata in modo scientifico provate a cercare su google. Credo queste pagine siano piene di commenti fatte da persone appartenenti a questa categoria ...altrimenti proprio non c'e spiegazione logica per quello che viene scritto

The_Dark_Inside

Mar, 19/06/2012 - 16:31

@MatDe L'individuo A è nella situazione X e quindi ha il diritto D. B NON E' nella situazione X ma nella situazione Y, solo parzialmente coincidente con quella X e quindi, anche se vorrebbe pure lui il diritto D e nulla toglierebbe ad A ad averlo, non vi è nulla di discriminatorio nel non concederglielo. Al massimo potrebbe avere un diritto d > D creato apposta per lui in ragione della solo parziale coincidenza delle situazioni. Se a B venisse dato il diritto D la situazione sarebbe irragionevole, ne avrebbe un ingiusto privilegio non giustificato dalla situazione di fatto. Se in alcuni paesi A e B hanno gli stessi diritti, in qualche modo quei paesi stanno facendo beneficenza, stanno privilegiando i B. E quindi i B dovrebbero si impuntarsi per ottenere il diritto d < D ma per ciò che è "di più" di d dovrebbero porsi con meno arroganza e non rompere i C. Logico, no? Saluti.

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 16:36

Qualcuno sul giornale ha scritto che "è con la coscienza della coscienza che si apre il portale verso l'essere". Ebbene,colgo l'occasione per dire che è con l'ottenebrazione della coscienza che si apre il portale del non-essere e della distruzione. La coscienza,che presume l'esistenza di verità morali, assolute ed oggettive,quanto l'esistenza stessa del bene e del male,è ottenebrata,oggi, dal "relativismo" e dal "nichilismo",che altro non sono che non-essere,sovversione e distruzione.

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 16:46

per MatDe Tu il diritto lo hai studiato per corrispondenza e lo dimostra il fatto che non sai riconoscere i goliardi. Ti dò subito phoetentissima minus quam matricula una lezioncina che Ti è sfuggita nelle dispense ricevute per posta o corriere.La famiglia è fatta dall'individuo A e dall'individuo B di sesso opposto per produrre (se Dio vuole) altri individui A', A'', B',B''etc. Lo Stato è composto imprescindibilmente da territorio e popolazione, se questi elementi costitutivi vengono meno lo Stato cessa di esistere. Lo Stato dunque favorisce, o dovrebbe favorire, in ogni modo la famiglia che mantiene la continuità della popolazione nel tempo. Concedere vantaggi alla famiglia ha quindi un senso e il correlativo svantaggio (la torta non è infinita!) ad altri è giustificato. Concedere gli stessi diritti a chi non produce per definizione prole è in realtà una sottrazione di diritti a che ne ha bisogno.Nei secoli i Tuoi ragionamenti si sono ripetuti in epoche di decadenza, mai di sviluppo.

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 17:02

#61 The_Dark_Inside: Spiace ma non e' logico...lei parte considerando un assioma che tale non e': A e B sono in una situazione diversa. Io credo che A e B siano nella stessa situazione in quanto amano un altra persona, pagano le stesse tasse, contribuiscono in egual modo al buon funzionamento della societa'. Per questo il suo ragionamento non e' logico; parte da una non verita'. E non mi si venga a raccontare la storiella del non poter avere figli...perche' per quella stessa ragione si dovrebbe negare la pensione di reversibilita e tutti i diritti che hanno le coppie sposate a quelle coppie che non hanno procreato! L'arroganza qui c'e solo da parte di chi non si fa i fatti suoi rompe i C. e si preocupa di stabilire cosa e' giusto o cosa prova qualcuno diverso da lui.

MatDe

Mar, 19/06/2012 - 17:13

#63 Raoul Pontalti Il diritto non l'ho studiato ma i miei studi (scientifici) mi hanno permesso di essere abbastanza intelligente da anticipare e controbattere le banalita' che lei ha scritto. Il commento precedente l'ho scritto prima di leggere le sue prevedibili e insensate argomentazioni. Non sara' certo per il riconoscimento dei diritti ad un esigua minoranza che lo Stato cessera' di esistere. Se il suo ragionamento avesse senso, paesi che stanno molto meglio di noi e che hanno riconosciuto da tempo le unioni tra coppie dello stesso sesso dovrebbero essere in malora. Sara un caso che noi in europa...continuando a fare sconti sull'ICI alla chiesa siamo quelli messi peggio.

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 19/06/2012 - 17:22

@#63 Raoul Pontalti: concordo con lei. Il diritto che si dovrebbe studiare nelle università è quello che ha giustamente ricordato. Quando si passa dalla promozione e ricerca del bene comune, al fine di garantire il futuro della società, all'esaltazione del capriccio personale (anche contro natura) come diritto assoluto, si comincia a sragionare come fanno tanti intellettuali "politically correct" che svolazzano sui media. Si blatera di "diritti civili", si confezionano studi "scientifici" ad arte, si scatenano campagne di intimidazione contro il dissenso, e, infine, si fiacca la coscienza morale con surrogati di "normalità" (tipo la stomachevole foto pubblicata in questo articolo). P.s.: non si lasci provocare da questi saputelli improvvisati, tutti chiacchiere e relativismo. Poco o punta esperienza di vita. Vera. Ma solo di narrazioni come direbbe un noto affabulatore.

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 19/06/2012 - 17:22

@#63 Raoul Pontalti: concordo con lei. Il diritto che si dovrebbe studiare nelle università è quello che ha giustamente ricordato. Quando si passa dalla promozione e ricerca del bene comune, al fine di garantire il futuro della società, all'esaltazione del capriccio personale (anche contro natura) come diritto assoluto, si comincia a sragionare come fanno tanti intellettuali "politically correct" che svolazzano sui media. Si blatera di "diritti civili", si confezionano studi "scientifici" ad arte, si scatenano campagne di intimidazione contro il dissenso, e, infine, si fiacca la coscienza morale con surrogati di "normalità" (tipo la stomachevole foto pubblicata in questo articolo). P.s.: non si lasci provocare da questi saputelli improvvisati, tutti chiacchiere e relativismo. Poco o punta esperienza di vita. Vera. Ma solo di narrazioni come direbbe un noto affabulatore.

GUGLIELMO.DONATONE

Mar, 19/06/2012 - 17:54

Quale dei due godrà dello "ius primae noctis" ? O faranno dei turni?

GUGLIELMO.DONATONE

Mar, 19/06/2012 - 17:54

Quale dei due godrà dello "ius primae noctis" ? O faranno dei turni?

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 18:04

ultima per MatDe. Gli Stati che non hanno contrastato certi comportamenti (o li hanno contrastati tardivamente e poco incisivamente come Augusto nel I secolo) sono tutti andati incontro a rovina. Per quanto riguarda gli Stati che Tu citi ad esempio (anche se l'Italia e messa peggio demograficamente per altre ragioni) sono in crisi demografica spaventosa che viene mascherata dall'immigrazione o dalle minoranze cattoliche (ispanici in USA) o islamiche o etniche (negri, gli stessi ebrei in USA). In GB, NL, B, F, D sono gli islamici che figliano e mantengono o addirittura fanno aumentare la popolazione ma con un'alterazione etno-demografica impressionante. Anche in DK e S sono gli immigrati a fare figli non essendo ancora erosi dal tarlo della corruzione morale. Per contro nell'Est Europa si stanno creando vuoti demografici incolmabili per scarsa prolificazione ed emigrazione. E con tutto questo vogliamo trastullarci con i "diritti" dei perversi? Salviamo la famiglia vera piuttosto!

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 18:04

ultima per MatDe. Gli Stati che non hanno contrastato certi comportamenti (o li hanno contrastati tardivamente e poco incisivamente come Augusto nel I secolo) sono tutti andati incontro a rovina. Per quanto riguarda gli Stati che Tu citi ad esempio (anche se l'Italia e messa peggio demograficamente per altre ragioni) sono in crisi demografica spaventosa che viene mascherata dall'immigrazione o dalle minoranze cattoliche (ispanici in USA) o islamiche o etniche (negri, gli stessi ebrei in USA). In GB, NL, B, F, D sono gli islamici che figliano e mantengono o addirittura fanno aumentare la popolazione ma con un'alterazione etno-demografica impressionante. Anche in DK e S sono gli immigrati a fare figli non essendo ancora erosi dal tarlo della corruzione morale. Per contro nell'Est Europa si stanno creando vuoti demografici incolmabili per scarsa prolificazione ed emigrazione. E con tutto questo vogliamo trastullarci con i "diritti" dei perversi? Salviamo la famiglia vera piuttosto!

The_Dark_Inside

Mar, 19/06/2012 - 18:16

@MatDe Grande argomentare, hehehe... e da quando in qua il fatto che tu creda o non creda qualcosa dà a quel qualcosa carattere di oggettività? Essere gay o etero non è la stessa cosa, tu e altri, per "nobilitare" la cosa, vi riempite la bocca della parola Amore_smacchiatoreuniversalechetuttonobilita, ma l'orientamento sessuale non è questione nè di sentimenti nè di libere scelte, è un "prius" che opera a monte di questi ultimi influenzando le successive scelte affettive/relazionali dell'individuo. Uno è gay/etero anche se è single o va a lucciole... l'unico dato oggettivo è che nessuno è venuto al mondo dalla porta posteriore. Saluti.

The_Dark_Inside

Mar, 19/06/2012 - 18:16

@MatDe Grande argomentare, hehehe... e da quando in qua il fatto che tu creda o non creda qualcosa dà a quel qualcosa carattere di oggettività? Essere gay o etero non è la stessa cosa, tu e altri, per "nobilitare" la cosa, vi riempite la bocca della parola Amore_smacchiatoreuniversalechetuttonobilita, ma l'orientamento sessuale non è questione nè di sentimenti nè di libere scelte, è un "prius" che opera a monte di questi ultimi influenzando le successive scelte affettive/relazionali dell'individuo. Uno è gay/etero anche se è single o va a lucciole... l'unico dato oggettivo è che nessuno è venuto al mondo dalla porta posteriore. Saluti.

Ritratto di Tora

Tora

Mar, 19/06/2012 - 18:31

Chissà perché queste tenere personcine che si accoppiano contro natura, hanno tutta sta fregola di sposarsi in chiesa. Mi sembra che oltre al problema summenzionato, i "fiorellini" potrebbero tranquillamente passare da un buon psichiatra per svelare recondite ossessioni. L'unico effetto che queste pagliacciate sortiscono è il disgusto. E' come se improvvisamente si stabilisse per legge che gli uomini possono utilizzare i servizi igienici delle donne e viceversa. Al di la della morale o del pregiudizio, esistono cose che semplicemente non dovrebbero essere cambiate. Una di queste è la preziosità della famiglia tradizionale. La caduta di questo simbolo segna la caduta della civiltà occidentale...ora mi aspetto un matrimonio in chiesa tra un asino e una capra, maschi ovviamente!

Ritratto di Tora

Tora

Mar, 19/06/2012 - 18:31

Chissà perché queste tenere personcine che si accoppiano contro natura, hanno tutta sta fregola di sposarsi in chiesa. Mi sembra che oltre al problema summenzionato, i "fiorellini" potrebbero tranquillamente passare da un buon psichiatra per svelare recondite ossessioni. L'unico effetto che queste pagliacciate sortiscono è il disgusto. E' come se improvvisamente si stabilisse per legge che gli uomini possono utilizzare i servizi igienici delle donne e viceversa. Al di la della morale o del pregiudizio, esistono cose che semplicemente non dovrebbero essere cambiate. Una di queste è la preziosità della famiglia tradizionale. La caduta di questo simbolo segna la caduta della civiltà occidentale...ora mi aspetto un matrimonio in chiesa tra un asino e una capra, maschi ovviamente!

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 18:39

Uno dei commentatori fa esposizione di una "ricerca" molto tendenziosa,che,a parte il fatto che mi viene da ridere,Dio solo sa quanto sia errata.Ed è la dimostrazione che la propaganda gaysta si nutre molto di pettegolezzi,superbia e stupidaggini.

baio57

Mar, 19/06/2012 - 18:44

Trattandosi di chiesa ... L-uter-ana , non si è voluto far torto a nessuno.

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 18:39

Uno dei commentatori fa esposizione di una "ricerca" molto tendenziosa,che,a parte il fatto che mi viene da ridere,Dio solo sa quanto sia errata.Ed è la dimostrazione che la propaganda gaysta si nutre molto di pettegolezzi,superbia e stupidaggini.

baio57

Mar, 19/06/2012 - 18:44

Trattandosi di chiesa ... L-uter-ana , non si è voluto far torto a nessuno.

pincio

Mar, 19/06/2012 - 19:40

Scrivi qui il tuo commento

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 19:42

Un'osservazione incidentale: nonostante l'erronea terminologia usata dall'articolista, la Chiesa luterana danese non ha preti (che sono sacerdoti) ma pastori (che sacerdoti non sono) ossia semplici guide spirituali riconosciute dalla comunità e che in genere devono aver seguito un apposito corso di studi. In taluni casi sono state ammesse anche le donne alla funzione di pastore e qualcuno ha parlato di donne-preti, errando in maniera clamorosa: nessuna delle confessioni religiose che contemplano il sacerdozio vi ammette le donne e anche quelle religioni che non hanno il sacerdozio (oltre alle protestanti, anche l'ebraica odierna e le islamiche sia sciite che sunnite) non ammettono donne nel proprio clero con l'eccezione appunto di alcune sette protestanti. Da ultimo va rilevato che in Danimarca, Norvegia e Svezia in chiesa si reca per le celebrazioni dei riti religiosi meno del 2% della popolazione che afferma di essere credente della chiesa luterana (circa il 70%).

pincio

Mar, 19/06/2012 - 19:40

Scrivi qui il tuo commento

Raoul Pontalti

Mar, 19/06/2012 - 19:42

Un'osservazione incidentale: nonostante l'erronea terminologia usata dall'articolista, la Chiesa luterana danese non ha preti (che sono sacerdoti) ma pastori (che sacerdoti non sono) ossia semplici guide spirituali riconosciute dalla comunità e che in genere devono aver seguito un apposito corso di studi. In taluni casi sono state ammesse anche le donne alla funzione di pastore e qualcuno ha parlato di donne-preti, errando in maniera clamorosa: nessuna delle confessioni religiose che contemplano il sacerdozio vi ammette le donne e anche quelle religioni che non hanno il sacerdozio (oltre alle protestanti, anche l'ebraica odierna e le islamiche sia sciite che sunnite) non ammettono donne nel proprio clero con l'eccezione appunto di alcune sette protestanti. Da ultimo va rilevato che in Danimarca, Norvegia e Svezia in chiesa si reca per le celebrazioni dei riti religiosi meno del 2% della popolazione che afferma di essere credente della chiesa luterana (circa il 70%).

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 21:12

E ci sembra di come sia più facile il contrario,e cioè della presenza di gay latenti o meno latenti tra coloro che difendono la propaganda gay,che non dalla parte di chi,sposato o non sposato,vecchio o giovane,cristiano o non cristiano difenda la famiglia e l'ordinarietà.Altro che "ricerche confezionate ad arte" ed impacchettate a fine di consumazione ideologica da supermerket(consumismo ideologico).

andrea24

Mar, 19/06/2012 - 21:12

E ci sembra di come sia più facile il contrario,e cioè della presenza di gay latenti o meno latenti tra coloro che difendono la propaganda gay,che non dalla parte di chi,sposato o non sposato,vecchio o giovane,cristiano o non cristiano difenda la famiglia e l'ordinarietà.Altro che "ricerche confezionate ad arte" ed impacchettate a fine di consumazione ideologica da supermerket(consumismo ideologico).

fedele50

Mar, 19/06/2012 - 21:43

ABOMINEVOLE, nostro signore dovrebbe mandare i mali peggiori a quella comunita' , vomitevole , contro ogni decenza, lo facciano, ma x i c&&&i loro, lontano dalla vista degli uomini. schifosi................

fedele50

Mar, 19/06/2012 - 21:43

ABOMINEVOLE, nostro signore dovrebbe mandare i mali peggiori a quella comunita' , vomitevole , contro ogni decenza, lo facciano, ma x i c&&&i loro, lontano dalla vista degli uomini. schifosi................

aspide007

Mar, 19/06/2012 - 22:14

@- Sarà anche una cosa bella, ma a me pare una ******ata e, permettetemelo, anche di pessimo gusto. E' l'ennesima prova che al peggio non c'è limite. Il fatto che la maggioranza in un Paese democratico renda legale e quindi possibile un certo comportamento da parte dei propri cittadini, non significa affatto che il provvedimento sia giusto e moralmente accettabile. Il passato ci insegna che una civiltà, come tutte le cose, ha un inizio e quindi, una fine; ebbene, probabilmente questo potrebbe essere l'inizio della fine. L'uomo dovrebbe fermarsi un momento ad osservare la natura che lo circonda ed il cielo che lo sovrasta, e... riflettere; Troverebbe certamente risposte migliori di quelle che può dargli un Parlamento, di un Paese più democratico del mondo. Ciò però non può accadere in quanto la maggioranza di essi vive nelle grandi città dove l'unica espressione della natura è data dagli escrementi lasciati sui marciapiedi dai poveri cani, costretti a vivere, anch’essi, fuori dal loro mondo.

aspide007

Mar, 19/06/2012 - 22:14

@- Sarà anche una cosa bella, ma a me pare una ******ata e, permettetemelo, anche di pessimo gusto. E' l'ennesima prova che al peggio non c'è limite. Il fatto che la maggioranza in un Paese democratico renda legale e quindi possibile un certo comportamento da parte dei propri cittadini, non significa affatto che il provvedimento sia giusto e moralmente accettabile. Il passato ci insegna che una civiltà, come tutte le cose, ha un inizio e quindi, una fine; ebbene, probabilmente questo potrebbe essere l'inizio della fine. L'uomo dovrebbe fermarsi un momento ad osservare la natura che lo circonda ed il cielo che lo sovrasta, e... riflettere; Troverebbe certamente risposte migliori di quelle che può dargli un Parlamento, di un Paese più democratico del mondo. Ciò però non può accadere in quanto la maggioranza di essi vive nelle grandi città dove l'unica espressione della natura è data dagli escrementi lasciati sui marciapiedi dai poveri cani, costretti a vivere, anch’essi, fuori dal loro mondo.

enron

Mer, 20/06/2012 - 00:52

a proposito di omosessualità e Danimarca consiglio il film danese "Brotherhood" (fratellanza) che vinse il festival del cinema di Roma un paio d'anni fa.

enron

Mer, 20/06/2012 - 00:52

a proposito di omosessualità e Danimarca consiglio il film danese "Brotherhood" (fratellanza) che vinse il festival del cinema di Roma un paio d'anni fa.

mariolino50

Mer, 20/06/2012 - 11:53

#74 Raoul Pontalti premetto che non sono gay e mi piace poco l'idea del matrimonio, possono bastare anche i cosidetti pacs, ma se lo vogliono e ci sono strutture statali o religiose che lo ammettono agli altri "normali" non tolgono niente, da quello che scrive penso che gli piacerebbe la tassa sul celibato, La distinzione trà preti e pastori mi sembra peregrina, i veri preti come intende sono solo nella religione cattolicai, solo nel buddismo in particolare tibetano ci sono delle figure assimilabili ma sono monaci e non sacerdoti, tutti rifiutano le donne in questi ruoli, bella roba, dimostra l'estremo maschilismo dele religioni, inoltre con la faccenda dei gay non ci azzecca niente, a proposito nei seminari e monasteri l'omosex è sempre stato praticato abbondantemente, detto da preti sottovoce, così come nella patria della civiltà occidentale, la Grecia, e nella Roma antica nonchè papalina, molti grandi uomini erano recion, due su tutti, Michelangelo e Leonardo.

Raoul Pontalti

Mer, 20/06/2012 - 13:32

per mariolino50. Non fare orrendi minestroni per favore. Non confondere sacerdozio con celibato innanzitutto. Il celibato è imposto ai preti solo dalla chiesa cattolica romana, non dalle chiese orientali (dove sono celibi solo monaci e vescovi, questi ultimi in genere provenienti dal monachesimo). Il fatto poi che taluni soggetti cedano a pratiche omosessuali è sintomatico solo della loro debolezza morale (condizionata anche dalla situazione: ad es. in passato i marinai si "facevano" il mozzo giovincello durante le lunghe navigazioni, ma rientrati in porto si accoppiavano poi regolarmente con femmine). Il sacerdozio esiste anche in altre religioni poco diffuse come il mazdeismo introdotto da Zarathustra (Zoroastro) e tuttora professato in alcune contrade dell'Iran e dell'India. La femminilizzazione di taluni settori porta a disastri, come nella scuola e nella PA in genere, e ciò è di esperienza comune, giustamente le organizzazioni religiose serie non ammettono le donne nel clero.

mariolino50

Gio, 21/06/2012 - 11:33

#80 Raoul Pontalti le cose che dici in merito alle religioni orientali le conosco anche io e sono vere, sono stato anche in marina ma per fortuna non mi è toccato di andare di "botte" come raccontavano dei tempi passati, certo che se la pensi come i preti riguardo alle donne sei maschilista come loro, non è politicamente corretto nonchè parecchio retrò.