Rivoluzione per i bebè in Cina: ora si potranno avere due figli

Dopo trent'anni scompare la "politica del figlio unico", adottata di Deng Xiao Ping per tenere sotto controllo le nascite. Aboliti anche i campi di rieducazione e lavoro

La Cina abolisce la "politica del figlio unico", adottata per tenere sotto controllo le nascite nel Paese più popoloso del mondo. D'ora in poi le famiglie potranno avere due figli. La decisione presa dalle autorità cinesi rivoluziona la legge che da trent'anni vieta alle coppie di avere più di un bambino. Il legislatore ha, tuttavia, previstono alcune eccezioni che vanno a limitare le minoranze etniche o le coppie "rurali" il cui primo figlio è una bambina.

Una vera e propria rivoluzione liberale per la Cina. Oltre alla svolta sulla "politica del figlio unico", la corte suprema cinese si anche espressa a favore dell’abolizione dei campi di rieducazione e lavoro. Le due decisioni storiche erano state prese in novembre, ma sono state formalizzate soltanto oggi con l’approvazione del comitato permanente del Congresso nazionale del popolo (Anp). Il sistema di rieducazione attraverso la detenzione nei campi di lavoro (laojiao) era stato introdotto nel 1957 e consentiva allo Stato di detenere persone, dopo la sola decisione della polizia, fino a quattro anni. Più volte denunciata dalle organizzazioni di difesa dei diritti umani, i laojiao venivano utilizzati, principalmente dalle autorità locali, per contrastare la corruzione. "Questa pratica - spiega il governo - non è più necessaria grazie allo sviluppo del sistema giudiziario cinese". Le organizzazioni umanitarie hanno, tuttavia, messo in guardia la comunità internazionale sulla possibilità che i campi di lavoro possano comunque continuare a esistere cambiando solamente il nome della pratica.

Il Comitato permanente ha adottato anche la risoluzione che consente alle coppie con un figlio unico di averne un secondo. Una novità che segna un significativo allentamento della politica cinese per la pianificazione familiare. La "politica del figlio unico" fu introdotta, pochi anni dalla morte di Mao Tse-tung, dal suo successore Deng Xiao Ping.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 28/12/2013 - 09:28

Due figli per due genitori significa che il saldo di crescita è uguale a zero. Il controllo delle nascite dei comunisti cinesi è sempre migliore di quello italiano -sotto zero- con di preservativi e pillole, impartito delle docenti elementari liberamoriste. Ora, quando le donne cominciano a fare marchette, non c'è niente più niente che funzioni e ben lo sapevano i legionari del basso impero romano che non si arruolarono più nelle legioni, chiamando i "barbari" per i "lavori che gli italiani non vogliono fare".

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 28/12/2013 - 09:39

Definita pomposamente 'Educazione sessuale" l'amaestramento alla sterilità psichiatrica è l'alibi per il parassitismo da voto di scambio comunista. Ai miei tempi una maesra per 40 scolari andava benissimo, dunque oggi tre quarti del corpo docente sarebbe da mandare a casa, anche perché inculca il parassitismo. Infatti gli stranieri hanno voglia di lavorare perché sono scampati alle ignave insegnanti del napolitanismo parassita.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 28/12/2013 - 09:46

Definita pomposamente 'Educazione sessuale" l'amaestramento alla sterilità psichiatrica è l'alibi per il parassitismo da voto di scambio comunista. Ai miei tempi una maesra per 40 scolari andava benissimo, dunque oggi tre quarti del corpo docente sarebbe da mandare a casa, anche perché inculca il parassitismo. Infatti gli stranieri hanno voglia di lavorare perché sono scampati alle ignave insegnanti del napolitanismo parassita.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Sab, 28/12/2013 - 10:10

Belin, che brutta notissia!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/12/2013 - 10:34

la Cina guarda molto avanti

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 28/12/2013 - 11:34

Mo' so' ca@@i nostri!

Alessio2012

Sab, 28/12/2013 - 12:01

Pure troppo... oh... questi sono due miliardi e passa...

Ritratto di randel

randel

Sab, 28/12/2013 - 12:20

@Gianfranco Robe......mi sei simpatico. Però una visita medica ogni tanto.....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/12/2013 - 14:59

Se il Giappone si ricordasse che tutta la sua grandiosa cultura ha origine in Cina e si unisse alla Cina, cosa logica..... visto che l'occupante americano è un cavallo perdente (oltre che responsabili di nefandezze inenarrabili..) Cina e Giappone in pochi anni sarebbero la superpotenza mondiale... per secoli.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 28/12/2013 - 15:40

Come ho scritto da tempo,la "liberalizzazione",ha lo scopo di creare manodopera,per la prossima colonizzazione dell'Africa,sul cui teritorio,è già in atto una politica espansionistica "legale",acquisto di ingenti territori,e propaganda "CINA ORIENTED",mediante CENTINAIA di emittenti RADIO-TV....Gli Africani,se ne vengono da noi,come comoda scorciatoia,ed i Cinesi,vano in Africa,a fare quello che gli Africani,da soli non sono capaci di fare.Questa è realtà,per chi la vuole vedere.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 28/12/2013 - 16:33

@Ausonio: il Giappone unirsi alla Cina in funzione anti Usa? Ma lo ha presente il complesso di superiorità giapponese? E soprattutto, conosce l'odio antigiapponese della popolazione cinese a causa delle (quelle si veramente) "nefandezze inenarrabili" commesse dai giapponesi in Cina nell'ultima guerra ? Il c.d. stupro di Nanchino ed altri massacri di civili le dicono niente? I famigerati campi di concentramento per esperimenti medici in Manciuria ed altre parti della Cina? SS tedesche e Mengele in confronto erano quasi dei dilettanti...preso dalla sua continua foga antiamericana ogni tanto dice cose che non stanno né in cielo né in terra.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 28/12/2013 - 16:39

Comunque già adesso, nelle zone di maggior sviluppo economico, le coppie cinesi si stanno autolimitando ad un figlio solo, come da noi, più o meno per le stesse ragioni ( difficoltà economiche, stili di vita meno tradizionalisti etc etc). Il fenomeno si espanderà in quanto è previsto che nei prossimi venti anni in Cina si inurberanno, passando dalle zone rurali povere alle città, circa 400 milioni di abitanti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 29/12/2013 - 01:39

Già superano il miliardo di individui. Di questo passo dovranno costruire UNA CINA A DUE PIANI come gli autobus di Londra. A meno che non intendano ALLARGARSI COME HANNO FATTO IN TIBET.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 07:07

I crimini giapponesi in Cina sono in gran parte esagerazioni della propaganda. Sicuramente esiste odio antigiapponese ma è un relitto fuori tempo massimo. Come stupido sarebbe l'odio tra tedeschi e francesi al giorno d'oggi. Gli USA sono l'unico vero nemico per Cina e Giappone. Nessun altro.