Siria, attacco imminente. Bonino: anche con il sì dell'Onu la partecipazione non è automatica

Secondo la Nbc, da giovedì partiranno i raid. La Bonino frena. BLOG Lo strano caso degli hacker siriani / Foa

Il primo ministro britannico David Cameron e il presidente americano Barack Obama, che ieri sera hanno avuto un nuovo colloquio telefonico incentrato sulla Siria, "non hanno alcun dubbio sulle responsabilità del regime di Assad" nell’attacco "con armi chimiche", secondo quanto dichiarato da Downing Street. Dello stesso parere anche Joe Biden, vice-presidente americano, che ha dichiarato: "Non c’è dubbio che il regime siriano ha usato i gas: armi chimiche sono state usate, e il regime di Damasco è il solo che le ha". In base a una indiscrezione della Nbc, l'attacco contro la Siria durerà tre giorni e avrà inizio giovedì.

Le forze speciali britanniche hanno dato la scorsa notte la caccia ai missili siriani, in preparazione degli attacchi della comunità internazionale contro il regime siriano che potrebbero scattare già domani notte. Lo riporta il Daily Mirror. La caccia di Londra ai missili e alle armi chimiche - a cui partecipano tra gli altri Sas (Special Air Service, le forze speciali) e agenti dell’MI6 (l’agenzia di spionaggio all’estero della Gran Bretagna) - è secondo il Daily Mirror una delle più rischiose dell’era moderna, dal momento che è diretta tanto contro le forze di Assad quanto contro quelle di elementi ribelli.

Secondo l’Australia è possibile una risposta militare internazionale alla crisi in Siria anche senza un mandato delle Nazioni unite. "È necessario far pagare un prezzo al regime", ha detto il ministro degli Esteri Bob Carr. Diversa la posizione dell'Italia. "Non parteciperemo ad azioni militari che siano collocabili al di fuori del quadro delle Nazioni Unite", ha dichiarato il ministro degli Esteri, Emma Bonino, precisando tuttavia che "siamo di fronte a un crimine di guerra e il governo italiano si associa pienamente alla condanna internazionale". Il ministro ha poi aggiunto che "se arrivasse il via libera delle Nazioni Unite, l’Italia non parteciperebbe automaticamente a un intervento militare internazionale in Siria, ma la questione sarebbe oggetto di un serio dibattito in Parlamento".

Dall'altro, la Russia continua ad avvertire gli Usa: "Una soluzione militare in Siria destabilizzerebbe il Paese e tutto lo scacchiere del Medio Oriente", ha detto il ministero degli Esteri di Mosca. E anche l'Iran lancia un monito alle forze occidentali: "Un intervento militare straniero in Siria minaccerebbe la sicurezza e la stabilità della regione", ha affermato il ministro della Difesa di Teheran, generale Hossein Dehgan, in un’intervista all’agenzia ufficiale Irna. Inoltre, secondo quanto riportato dall'agenzia iraniana Fars, "se Damasco viene attaccata, anche Tel Aviv verrà presa di mira e una vera guerra contro la Siria produrrà una licenza per attaccare Israele".

Il vice ministro degli esteri siriano Faisal Maqdad ha intantomesso in guardia l'Europa, sostenendo che Londra e Parigi hanno aiutato "i terroristi" ad usare le armi chimiche in Siria e che gli stessi gruppi le useranno presto contro l’Europa. Scenario che il governo siriano avrebbe provato agli ispettori Onu: "Ripetiamo che sono stati i gruppi terroristi ad usarle (le armi chimiche) con l’aiuto degli Usa, della Gran Bretagna e della Francia e questo deve finire", ha precisato, "Questo vuol dire che queste armi chimiche presto saranno usate dagli stessi gruppi contro il popolo d’Europa".

"Da informazioni provenienti da una ampia varietà di fonti è emerso che il regime siriano ha fatto uso di armi chimiche" nei recenti attacchi perpetrati intorno a Damasco. È quanto afferma in un comunicato la Nato, che aggiunge: "Si tratta di una flagrante violazione delle norme che regolano da lungo tempo il diritto internazionale e della prassi. L’uso di queste armi è inaccettabile e non può restare senza risposta. Coloro che ne sono responsabili devono risponderne".

Secondo l'Onu, sarebbe stato il fratello di Bashar al-Assad, Maher, ad ordinare l’attacco chimico alla periferia est di Damasco il 21 gosto. Lo rivela Bloomberg, citando una fonte del gruppo dell’Onu che monitora i conflitti nella regione. Maher al-Assad, fratello minore del presidente, è il capo della Guardia repubblicana del regime e controlla la quarta divisione corazzata dell’esercito, un’unità di elite. Il funzionario ha aggiunto che l’informazione è essenziale rispetto alla capacità di risposta della comunità internazionale, che potrebbe decidere quindi di colpire la Guardia repubblicana, piuttosto che installazioni che fanno riferimento diretto a Bashar al-Assad.

Commenti
Ritratto di Riky65

Riky65

Mer, 28/08/2013 - 09:48

Come con le armi "la pistola fumante " di saddam hussein!!!!! ma americani fatemi il piacere siete solo in mala fede !!!! come sempre dal vietnam ad oggi!!!!

Holmert

Mer, 28/08/2013 - 09:51

Bum bum Obama, va giù duro e d'impeto. Non vuole sentire ragione, deve bombardare e basta, altrimenti gli USA perdono l'allenamento. La Russia ha minacciato ritorsioni, come pure Cina ed Iran. Strano però , Obama e Cameron che corrono in aiuto di quelli che in Afghanistan combattono, Al Qaeda e talebani. O forse credono che coloro che combattono Assad lo fanno per la democrazia e libere elezioni? E non per istituire una nuda e cruda tirannia coranica? Va, Obama, corri, bombarda, lancia bombe all'uranio impoverito, come fossero bruscolini. Quelle sì che sono umanitarie, vuoi mettere i gas.

briegel70

Mer, 28/08/2013 - 10:02

Premessa: NON SONO COMUNISTA. Credo nell'Economia di Mercato. Credo nella libera concorrenza, ecc., ecc. Detto questo, il mondo intero dovrebbe far capire agli AMERICANI che NON CI SONO SOLO LORO ! Ci sono anche gli altri ! Ci sono gli EUROPEI DELLA UE, i RUSSI, i CINESI, gli INDIANI, i BRASILIANI, ecc. Finora gli YANKEE si sono sempre comportati come se fossero I PADRONI DEL PIANETA. E' giunta l'ora che le grandi Potenze Internazionali (Unione Europea, Russia, Cina, ecc.) GLI FACCIANO CAPIRE CHE AL MONDO NON CI SONO SOLO LORO ! Dovrebbero finalmente dare una bella LEZIONE a questi YANKEE !

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 28/08/2013 - 10:13

Come nella guerra del golfo. Desert Sturm, il gas negli accampamenti USA. E gli ispettori la cercavano sulle montagne. Sicuramnete anche questo gas e di importazione USA; e chi l´ha USAto sicuramente lavora per il massone , che spero venga incriminato per crimini contro l Umanita, in una Nürberg qualsiasi.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 28/08/2013 - 10:23

Favoloso il titoletto: "Russia e Iran minacciano". Ma non sono gli americani (e vassalli) che stanno per attaccare?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 28/08/2013 - 10:43

Londra e New York non vengano, poi, a lamentersi se Al Qaeda le ringrazierà con un nuovo attentato.

briegel70

Mer, 28/08/2013 - 11:00

Se non si fosse capito, il Regno Unito è il "pappagallo sulla spalla" dell'America. Io non lo considero neppure uno stato indipendente. Di fatto, è il 52esimo stato degli Usa... Quando poi non vuole rendere troppo palese il proprio appecoronamento agli USA, allora fa parlare l'Australia (che è comunque uno Stato Membro del Commonwealth e della Corona di Inghilterra. In pratica, una "filiale d'oltre mare" del Regno Unito).

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 28/08/2013 - 11:01

Sono d'accordo come dice fritz1996, che il titoletto e' fuorviante.La Russia e Iran non minacciano, ma mettono in guardia da serie conseguenze.La Russia per bocca di Lavrov ha gia' detto che non interverra direttamente nel conflitto e quindi non ha minacciato nessuno.

curatola

Mer, 28/08/2013 - 11:43

prima di criticare gli americani dovremmo criticare l'onu che è una burletta incapace di agire e perennemente bloccata da veti e cattivo esempio di democrazia dato che solo cinque paesi hanno il diritto di veto. Quanto a noi,facciamo bene a starcene fuori e a lasciare che le basi siano utilizzate da chi le possiede di diritto in base ad un accordo.Non abbiamo la Golden share come nei carrozzoni di stato. Fino a quando non abbiamo un onu serio evitiamo di criticare chi si fa carico del problemi internazionali.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 28/08/2013 - 11:43

Ma come siamo contenti che il "democratico" Obama spiani le armi! ONU o non ONU, non concediamo alcuna facilitazione ai bombardieri americani. Se la cavino per conto loro, senza coinvolgere l'Italia, che è già travolta dalle migliaia di profughi. Risparmiamoci, almeno, le ritorsioni. Sekhmet.

mariolino50

Mer, 28/08/2013 - 12:02

marforio Credo che abbia proprio ragione, ma il massone di cui parla è solo l'ultimo, Gi Usa sono ststi fondati dalla massoneria, e i presidenti dicono siano tutti massoni, a partire dal primo, altri come Roosveelt pure gran maestri. Pensare che Assad sia così idiota da usare i gas mentre vince tirandosi gli invasori in casa, è fantapolitica pura, ma il sangue invece è vero.

tinina

Mer, 28/08/2013 - 12:05

Vorrei fare una domanda semplice : ma tutti questri sinistrini,sinistrorsi pseudointellettualoidi da strapazzo non erano forse quelli che una volta erano contro le pontenze colonialiste????? Ora visto che la nuova coalizione colonialista è comandata da un nero si dice mussulmano o quant'altro (comunque nuovo dio) va tutto bene??? perchè???? i popoli non possono decidere da soli ????e quando decidono da soli e come in Italia che vengono definiti scemi ????Bisogna sempre seguire il dettato della bibbia di sinistra e solo allora tutto va bene .... ma va ....

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 28/08/2013 - 12:38

Americani ed Inglesi sono sicuri dell'uso di armi chimiche perché gliele hanno fornite loro.

roberto78

Mer, 28/08/2013 - 13:11

il portavoce del ministro degli esteri russo ha dichiarato che la russia ha invece le prove che l'uso degli agenti chimici sia stato fatto da parte dei ribelli ....

briegel70

Mer, 28/08/2013 - 13:16

@ TITINA. La domanda potrebbe essere ribaltata. Tutti quelli che 10 anni fa appoggiavano gli USA "senza se e senza ma", ORA - siccome c'è di mezzo anche la Russia dell'amico Putin - allora vanno contro gli USA dell'abbronzato... Vatti a risentire tutti i discorsi sulla "democrazia da esportare" che erano tanto in auge 10 anni fa... E tu sai a quale parte politica mi sto riferendo... Guarda che se vuoi alludere alla "INCOERENZA", questa c'è ANCHE a destra... Basta che tu vada a rileggerti quello che la destra diceva non più tardi di 10 anni fa...

janry 45

Mer, 28/08/2013 - 13:19

Questo non è un semplice scontro militare in chiave umanitaria, ma è uno scontro geo politico, pertanto non credo che la Russia resti a guardare.Vedrete che senza intervenire contro gli americani si inventerà qualcosa che nessuno si aspetta.

Ilgenerale

Mer, 28/08/2013 - 13:19

TUTTE CAZZATE! Il gas in Siria mi ricorda troppo le armi di distruzione di massa di Saddam che poi non c'erano. Sapete quale ispettore ONU ha certificato l'uso di armi chimiche in Siria? Lo stesso che aveva certificato le armi di Saddam!!! Qui l'unico gas puzzolente che c'è sono le cazzate degli amici americani!

Ilgenerale

Mer, 28/08/2013 - 13:22

L'UNICA ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA E' L'IMMIGRAZIONE MASSIVA CHE GLI AMICI MASSOJUDEI SIA AMERICANI CHE EUROPEI HANNO LANCIATO CONTRO L'EUROPA PER DISTRUGGERE UN POPOLO CHE HA 10.000 ANNI DI STORIA E HA DONATO LA CIVILTÀ AL MONDO!

Luigi Maffei

Mer, 28/08/2013 - 13:28

I nostri politici sono dei parassiti imbelli schiavi di stati uniti, inghilterra e francia. Quando qualcuno di essi prova a liberarci o a svincolarci da queste tenaglie viene immediatamente silurato. Povera Italia.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 28/08/2013 - 13:39

Gli USA di Obama e la Gran Bretagna si dovrebbero solo che vergognare, sono dei grandi ipocriti!

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 28/08/2013 - 14:06

xmariolino50-Il paradosso e ´che oggi e´l´anniversario del dream day. Nonche compleanno di Goethe e mio.Alla grande dimostrazione guidata dalla lobby ebraica americana, consigliando come si doveva agire per i diritti che fino ad allora erano solo prerogativa dei bianchi.Alla guida c´era un certo Prinz (principe ) che accompagnava un King ( re).Uno lobby sionista che teneva buoni rapporti con la etnia negra . A distanza di anni dopo il grande sogno abbiamo per la prima volta un negro massone , sionista , saudita emussulmano , il primo guerrafondaio di colore.E guarda caso , premio nobel per quale pace ancora non si sa.

Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 28/08/2013 - 14:16

Commento da essere umano medio: Cristo diceva, lasciate che i pargoli vengano a me. Io dico, lasciate che i popoli si scannino tra di loro. In fin dei conti sia in Italia, negli States e in molti altri Paesi "civilizzati" i delinquenti consensualmente organizzati si ammazzano reciprocamente da secoli e contribuiscono a sfoltire una parte della subcultura animal-umanoide. Vado quatto quatto a guadagnarmi la pagnotta, voi cosa fate? ;)

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 28/08/2013 - 14:27

"(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 28 ago – “Ascoltiamo l’appello del Papa per la pace in Siria. Se i Paesi occidentali vogliono creare una vera democrazia devono costruirla con la riconciliazione, con il dialogo fra cristiani e musulmani, non con le armi. L’attacco pianificato dagli Stati Uniti e’ un atto criminale, che mietera’ altre vittime, oltre alle migliaia di questi due anni di guerra. Cio’ fara’ crollare la fiducia del mondo arabo verso il mondo occidentale”. E’ quanto afferma ad AsiaNews Gregorio III Laham, patriarca greco-cattolico di Antiochia, di tutto l’Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme dei Melchiti." .....favorite ora...coglioni anglo-americani.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Mer, 28/08/2013 - 14:50

Purtroppo ci stiamo dentro sino al collo per via del Contingente dispiegato in Libano dal duo Prodi D'Alema, nell'idilliaco clima del "sottobraccio". Hezbollah, il partito di dio filo siriano, si è armato e riorganizzato in Libano grazie alla protezione del contingente italiano sotto l'egida dell'Onu. Cosa faranno le milizie hezbollah, staranno a guardare o andranno a dare man forte al loro padrino Assad? E se mettessero in atto azioni contro Israele, magari a seguito di ritorsioni siriane ed iraniane nei confronti del "piccolo satana" alleato stretto dello statunitense "grande satana"? E, al contrario, se fosse Israele ad attaccare basi hezbollah in Libano? In entrambi i casi staremmo a guardare, evitando semmai di non stare in traiettoria di tiro, oppure cercheremmo, come forza di interposizione di evitare lo scambio di colpi facendo da scudo o, infine, prenderemmo posizione opponendoci in armi con l'uso della forza nei confronti di una parte o di entrambi gli schieramenti? Quali sono le regole di ingaggio per l'ipotetica situazione, ammesso che siano state pianificate e diramate? In alternativa è stata presa l'ipotesi del ritiro del Contingente? Invece, nell'ipotesi opposta, si è pianificato, meglio messo in atto, un rafforzamento della potenza di fuoco dei nostri militari? In caso di coinvolgimento conflittuale continuerebbero ancora a dipendere dalla catena di comando inadeguata e pericolosamente lenta ed inefficiente delle Nazioni Unite o verrebbero inquadrati in ambito della catena di comando della Nato, ad esempio sotto il Comando di rapido dispiegamento di Solbiate Olona?

Cinghiale

Mer, 28/08/2013 - 14:53

Non c'erano dubbi nemmeno sull'uso che ne aveva fatto Saddam poi nessuno ha trovato niente. Si sta semplicemente destabilizzando tutto il nord africa e l'eurasia, con quali fini proprio non riesco a capirlo, se vuoi il petrolio adesso da chi lo compri? Non si sa con chi trattare.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mer, 28/08/2013 - 14:59

Qualcuno dica al premio nobel per la pace Obama che, nonostante l'immenso arsenale a sua disposizione, gli USA perderanno questa 'guerra' anche se la vincessero. Qualcuno dica al premio nobel Obama che sarà il responsabile dello scoppio della terza guerra mondiale. Qualcuno dica al premio nobel per la pace Obama che la destabilizzazione dell'area a causa dell'attacco giustificherà guerriglie, attentati, orrore e sangue da parte di migliaia di islamici. Qualcuno dica a Obama che la guerra non risolverà la questione del debito americano e che l'impero è in declino. Per quanto concerne gli inglesi, ma perchè non entrano a far parte degli USA? Come cinquantunesima stella? Ah, gli inglesi! Sempre loro. Smaltita la sbornia per la nascita del royal baby sono tornati a essere i barbari rozzi che sono sempre stati. Ora si capisce perchè Roma stette poco in quella terra sfigata!

giovi bl

Mer, 28/08/2013 - 15:01

Marforio auguri di lunga vita,e di mantenere sempre questa lucidita'.con rispetto Giovanni

Ilgenerale

Mer, 28/08/2013 - 15:21

Cinghiale , si vuole destabilizzare il nord Africa e l'Eurasia per colpire l'Europa con altra immigrazione! Vogliono trasformare il popolo europeo in una accozzaglia di carne umana, una poltiglia di razze meticce senza più identità e quindi facili da muovere come burattini! In più creando tetri di guerra gli USA si assicurano le commesse di armamenti , fattore molto importante per l'economia americana che si basa esclusivamente su quello! Il piano xo procede male, in Egitto i militari hanno ripreso il potere, liberato Mubarack e cacciato gli invasati islamici. In Siria, Assad, dato da subito per spacciato sta invece resistendo magistralmente. In più non sono riusciti ancora a convincere Russia e Cina.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 28/08/2013 - 15:25

Ah, l'australia vuole intervenire, nel giardino di casa nostra. I barconi ce li becchiamo noi dopo. Loro li affondano o li respingono e nessuno dice un caxxo. Anglossasoni di mer.da.

francesco fortunato

Mer, 28/08/2013 - 15:31

LA PACE NEL MONDO E' IL GERMOGLIO DELL'AMORE UMANO. LA LUCE DEL PIANETA NON E' NELLE ARMI MA NELLA RAGIONE PER L'AMORE. L'UNIVERSO E' NELLA NOSTRA COSCIENZA. L'UMILTA' E LA RAGIONE DEVONO PREVALERE SU OGNI COSA COMPIENDO OPERE BUONE O ALMENO CERCARE DI FARLE. LE GUERRE I GIOCATTOLI DELLA MORTE NON HANNO NESSUN SIGNIFICATO SE CON LA RAGIONE LE NAZIONI DI TUTTO IL MONDO SI AIUTANO. EPPURE NONOSTANTE IL LIMITE DELLA VITA NON IMPARIAMO A VOLERCI BENE. POVERE CREATURE INNOCENTI MUOIONO E TUTTE LE NAZIONI NON SI METTONO DACCORDO PER SISTEMARE OGNI COSA. IL PAPA E' LA SPERANZA MA LA LUCE E' DENTRO DI NOI NELLA NOSTRA SENSIBILITA' NEL DISCERNERE IL BIANCO(COSE GIUSTE) E IL NERO. SE TUTTE LE NAZIONI COLLABORANO ALLORA NEL MONDO PUO'REGNARE PACE E AMORE. SPERO CHE IN SIRIA E NEGLI ALTRI PAESI POSSA TORNARE LA LUCE E CHE QUELLE POPOLAZIONI POSSONO VIVERE IN PACE.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 28/08/2013 - 15:34

xgiovibl-Grazie.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 28/08/2013 - 15:50

Ultime notizie:15.00 La Siria in un rapporto presentato all'ONU ha accusato gli USA,GB e Francia di aver aiutato i "terroristi" ad usare le armi chimiche negli scontri.

lino961

Mer, 28/08/2013 - 15:50

Tutti contro gli USA e GB ma ci dimentichiamo Francia,Arabia Saudita,Turchia che addirittura,come USA e GB,garantisce l'attacco ed il supporto logistico,quindi le basi Italiane sono by passate,anche senza mandato dell'ONU,che poi alla fine non serve più a niente,Australia,anche Camberra sposa appieno la ritorsione militare senza parlare di Israele e forse anche le forze armate egiziane,nonostante la situazione interna i Canadesi ma ci si rifà sempre sui soliti noti,questo non garantisce la legittimità dell'intervento che potrebbe essere ancora più deleterio per la regione con la costellazione dei ribelli molto omogenea e tendente alla fede più che islamica,coranica,però per me Assad dovrebbe rimanere al suo posto ed anche l'esercito perché è l'unico che può garantire una stabilità laica e politica.

lino961

Mer, 28/08/2013 - 15:57

Il premio Nobel per la pace l'hanno dato ad un infame terrorista come Arafat non potevano darlo ad Obama?

lino961

Mer, 28/08/2013 - 16:18

Comunque in tutto questo casino non si capisce appieno la voglia dell'Occidente nel menare le mani a favore dei ribelli,le forze armate regolari non saranno stati dei santi ma anche i ribelli ne hanno combinate di caz...e e di stragi nei confronti della popolazione soprattutto cristiana che potrebbero inasprirsi con la loro salita al potere e dopo chi menerà le mani per i cristiani che verranno presi di mira,bo,qui sono tutti scoppiati non si salva nessuno.

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Mer, 28/08/2013 - 16:27

Ah! Che bei tempi quando i compagni di piadine urlavano: " Obama, Obama, Obama...." Ora si sono accorti che è Barack.

aquiladellanotte55

Mer, 28/08/2013 - 16:49

La guerra contro l'Iraq cominciò in seguito all'invasione del Quwait ad opera del magnifico condottiero Saddam Hussein. L'errore degli americani che guidavano e di fatto conducevano le operazioni furono di non spianare Saddam al primo colpo (ne avevano la possibilità, ma il mandato ONU non lo contemplava). Il generale Swarzkopf comandante sul campo di quella campagna irachena, nelle sue memorie ne parlò ritenendolo un errore politico imperdonabile. La stessa politica che anni dopo pensò di concudere la missione lasciata a metà, inventandosi siti di armi chimiche il risultato lo conosciamo tutti: un paese destabilizzato in mano ad affaristi internazionali da una parte e a fondamentalisti e mafiosi dall'altra.Fu una toppa peggio del buco. L'unica cosa che spero è che non ripetano lo stesso errore con la Siria, o spianano Assad senza se e senza ma oppure lo lascino fare.

Mr Blonde

Mer, 28/08/2013 - 16:49

E' molto strano vedere come una nuova possibile guerra viene oggi vista come "sionista massonica mussulmana (boh)" solo perchè obama è un pò più a sinistra di bush e putin magari è scettico. State tasformando questo possibile (sicuro) attacco in un affare dei soliti komunisti come se le operazioni in libano o serbia non fossero state appoggiate anche dall'allora forzaitalia pdl ecc. Se ci fosse stato bush pensate che una spianata alla Siria non l'avrebbe data anche lui? C'è differenza tra un guerrafondaio di colore come dice marforio (auguri a proposito) e uno bianco? ma che bush per caso non era sionista? fatico a seguirvi

tiptap

Mer, 28/08/2013 - 16:56

Assad non sarà uno stinco di santo, ma i rivoluzionari terroristi sono violenza allo stato puro, negazione della ragione, odio sfrenato senza limiti. Questo è l'inizio della fine. Ha ragione Assad: i terroristi invaderanno l'Europa, cominciando dall'Italia. Preghiamo Dio che questa guerra sia evitata. Pregare e convertirsi. Solo Dio ci può salvare dall'odio e dalla violenza.

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 28/08/2013 - 17:01

E' proprio un povero abbronzato

amecred

Mer, 28/08/2013 - 17:04

In nostro amatissimo premio nobel per la pace non se ne sta certo con le mani in mano. L'ONU ha gia' dichiarato, con document scritto, che il precedente uso di armi chimiche fu fatto da ribelli. successe un paio di mesi fa. Tutto lascia intendere che e' una operazione False Flag, per avere un casus belli. Gli americani e inglesi dirigono le operzioni terroristiche dalla Giordania e Turchia. Cameron e Obama dovrebbero essere processati all'Aia per per porcate che stanno facendo

mila

Mer, 28/08/2013 - 17:11

Se i terroristi islamici attaccheranno l'Europa in fondo ormai possiamo considerarla una punizione divina perche' siamo complici dei crimini del governo americano.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 28/08/2013 - 17:12

Caro Mr Blonde, li è che il negher yankee è alleato con i musulmani integralisti e si sta adoperando per il califfato planetario. tutto quì, semplicemente.

mila

Mer, 28/08/2013 - 17:30

Se i terroristi islamici attaccheranno l’Europa in fondo ormai possiamo considerarla una punizione divina perche’ siamo complici dei crimini del governo americano.

janry 45

Mer, 28/08/2013 - 17:30

Guardate che la situazione è molto pericolosa,l'America se attaccasse la Siria, toccherebbe gli interessi e i confini dell'impero russo e tutto quello che accadrebbe in seguito sarebbe al disopra di Putin o non Putin e di Obama o non Obama.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mer, 28/08/2013 - 17:30

vi leggo tutti. avete tutti ragione, ma che tu sei fuori all'islamico, chi glielo dice? Questo insieme di cose , più o meno richiamato alla mente, deriva dall'odio dell'islam- fondamentalista contro la civiltà ( infatti ammazza e calpesta pure gli islamici meno conservatori ). E' di adesso la nota che se l'America attacca l'Europa sarà sotto il tiro dei terroristi!!!-- Sarà un caso, ma uno che dispone di terroristi c'entrerà qualcosa con la strategia del terrore.

Fracescodel

Mer, 28/08/2013 - 17:39

I siriani hanno detto che non hanno usato loro il gas, che sarebbe stupido da parte loro farlo, e soprattutto su un quartiere di civili nella propria capitale. Hanno anche detto, cosa molto piu' credibile e legittima delle fesserie dette dai vari Kerry, Hollande e Cameron (burattini al soldo di poteri occulti...bancari), che e' piu' probabile, come gia' stato ACCERTATO a Maggio dall'ONU, che ancora una volta siano stati i ribelli ad usare i gas. A Maggio, quando l'ONU accerto' che furono i ribelli ad usare il gas, nessuno disse niente, ed i vari governi guerrafondai occidentali-israeliano, si affrettarono a mettere tutto a tacere, tentando pure di delegittimare gli organi indipendenti ONU che fecero le verifiche...i vari Carla del Ponte, e Navi Pillay. Oggi non solo non crediamo ai nostri governanti occidentali, ma siamo quasi certi che mentono e si stanno rendendo protagonisti di atti criminali di guerra e contro l'umanita'. Noi pubblico non vogliamo essere complici di questi crimini, che si compiono anche contro i nostri interessi, a favore solo di certi poteri ed elite, che gia' abbiamo visto piegare l'EU verso logiche di debito e sottomissione. Ora, non solo la Bonino dovra' opporsi duramente, rispettando il VOLERE DEGLI ITALIANI CHE RAPPRESENTA E SERVE, ma si dovra' anche iniziare processi per i crimini ed i tradimenti di tutti questi politici. Ai crimini di guerra e contro l'umanita', espliciti, si aggiungono i tradimenti verso il popoli sovrani cui questi politici rappresentano ed hanno giurato di tutelare, tradimento delle Costituzioni dei propri paesi, ed eversione della democrazia assecondando logiche che favoriscono una certa elite plutocratica....CRIMINI TRA I PIU' SERI AL MONDO, uguali in portata a quello di genocidio...peraltro, nelle varie guerre perpetrate sempre illegalmente, in Medioriente e N.Africa, si devono contare milioni di morti. E' atto dovuto aprire inchieste, fare processi, dibattere criticamente ed apertamente...e' in gioco la nostra liberta', la nostra democrazia, ed il nostro futuro. Le guerre in Medioriente hanno gia' creato migrazioni pericolose, adesso vedremo anche terrorismo (giustificatissimo visto il modo abietto che vengono bombardati nei loro propri paesi) anche in Europa. Ripeto, chi dei politici italiani avvallera' l'entrata in conflitto contro la Syria e' da considerarsi CRIMINALE E TRADITORE!

tiptap

Mer, 28/08/2013 - 17:46

I terroristi attaccheranno l'Europa, ne siamo convinti. E piú l'Europa li aiuta piú sarà sfregiata, perché il diavolo è sempre mentitore e disonesto e non paga.

mila

Mer, 28/08/2013 - 17:46

@ briegel70 e Blonde -Continuare a parlare di destra e sinistra trattando di questo tragico argomento e' fuorviante. Chi vi dice che tutte le persone tendenzialmente di destra fossero entusiaste della guerra in Iraq (Dove poi l'Italia ha mandato soldati solo dopo, per tentare una stabilizzazione)? E' pero' un fatto che ora la sinistra italiana, cioe' il PD, non certi movimenti minori, sostiene sempre le iniziative americane, forse perche', non ricevendo piu' nulla dalla Russia, ha dovuto trovarsi un altro finanziatore.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 28/08/2013 - 17:52

Obama Hussein sta facendo in modo che la feccia islamica gasi l'europa. E' vero? Basta con questo presidente incapace contornato da inetti. Che cantonata han preso gli americani! Putin questa volta deve intervenire violentemente. La politica estera "muscolare" della grande madre Russia è l'unica via per fermare la guerra filoislamica del primo presidente nero (malcelatamente) musulmano.

Ritratto di depil

depil

Mer, 28/08/2013 - 17:54

dopo quanto accaduto in Libia e in Jugoslavia sentire la NATO parlare di legalità mi fa venire il vomito.

pastello

Mer, 28/08/2013 - 17:55

Barack Obama è indubbiamente un uomo coerente. Da buon mussulmano si impegna ad islamizzate il mondo.

pastello

Mer, 28/08/2013 - 18:00

X Memphis35 - Guardi che il mussulmano Obama e gli inglesi stanno andando in guerra a fianco di Al Qaeda non contro.

mila

Mer, 28/08/2013 - 18:00

@ briegel70 e Blonde -Continuare a parlare di destra e sinistra per un argomento cosi' tragico e' fuorviante. Che cosa vi dice che le persone tendenzialmente di destra fossero tutte entusiaste della guerra in Iraq (Dove poi l'Italia ha mandato soldati solo a guerra finita)? E' pero' un fatto che ora la sinistra italiana, cioe' il PD, altri movimenti molto meno, appoggia sempre le iniziative americane. Forse perche' non ricevendo piu' nulla dalla Russia, ha dovuto cercarsi un altro finanziatore.

aquiladellanotte55

Mer, 28/08/2013 - 18:06

Francescodel puoi cominciare tu, fai una bella denuncia a un magistrato italiano (ma dopo il 15 di settembre mi raccomando che ora sono in ferie) che aprirà un fascicolo et voilà e il gioco è fatto. Tutti i criminali di guerra verranno immediatamente denunciati ed arrestati e tu sarai un eroe. SVEGLIA!

Mr Blonde

Mer, 28/08/2013 - 18:16

Obama mussulmano, al quaeda insieme agli inglesi, gli usa che finanziano il PD, i komunisti che hanno attaccato la libia e la jugoslavia, il califfato planetario, se vi sente tom clancy vi scrittura. PS Ritengo e temo quest'attacco quanto voi, ma il manicheo atteggiamento che avete di fondo è orribile e tra l'altro questo giornale, questo editore e questa parte politica che Vi rappresenta hanno appoggiato da sempre ogni tipo di interventismo, deridendo e sbeffeggiando al tempo stesso tutti gli oppositori additandoli nel migliore dei casi come ridicoli pacifisti

Nadia Vouch

Mer, 28/08/2013 - 18:26

Intanto, sarebbe da revocare il Premio Nobel assegnato ad Obama, in quanto non si può intendere il concetto di Pace come utilizzazione di armi e invio di eserciti. P.S. Appunto fuori argomento. Auguri di buon compleanno a @Marforio. Mi ha colpita questo Suo accostare la Sua data di nascita ad altri eventi. Spesso non ci si pensa, ma è vero che nasciamo di sicuro in un giorno in cui è accaduto qualcosa di fondamentale chissà dove. Siamo tutti importanti. Alcuni governi sembrano ignorarlo. Saluti.

Apophis

Mer, 28/08/2013 - 18:47

La Cia ha prove certe. Ha telefonato ad un alto graduato siriano che ha risposto: "Vabbuò ma chille nun puteva nun sapè che tizio caio e sempronio. Ma assolutamente no".... Scherzi a parte. Una preghiera per le povere vittime di una oscenità come l'utilizzo delle armi chimiche.

Ritratto di Riky65

Riky65

Mer, 28/08/2013 - 18:48

mi sento di credere ad assad!

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 28/08/2013 - 20:24

Criminali da strapazzo, guerrafondai per scopo di lucro. I massoni delle lobbies delle armi chiamano, i soldatini abbronzati e i bulldogs albionici rispondono.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 28/08/2013 - 20:27

xnadia vouch.La ringrazio e spero come sempre di continuare per anni a leggere i suoi sapienti commenti .Un caro saluto.

lupodelupis

Mer, 28/08/2013 - 21:30

Non capisco perchè certe nazioni occidentali (USA, INGHILTERRA, FRANCIA) si spacciano sempre per "paladini della verità e della giustizia", e quindi si sentono in dovere di andare a bombardare una nazione come la SIRIA ....perchè loro sono buoni e quindi ci vanno per riportare pace e serenità. Basta credere queste baggianate (l'IRAQ insegna), ci vanno perchè cosi possono continuare a fabbricare armi, ecc. Io non mi sento rappresentato dalle "nazionette unitine". Indipendentemente dalla idea politica, penso, meno male che ci sono: la RUSSIA e la CINA.

lupodelupis

Mer, 28/08/2013 - 21:49

Non capisco perchè certe nazioni occidentali si spacciano come "paladini della verità e della giustizia", .... si loro sono buoni e quindi si sentono in dovere di attaccare la SIRIA per riportare pace e prosperità. Basta credere a queste baggianate (l'IRAQ insegna), ci vanno perchè così continuano a costruire le armi, ecc. Quello che mi fa più schifo sono le "nazionettine unitine", ci sono solo per decidere le guerre. Indipendentemente dalle idee politiche, io penso, meno male che ci sono: RUSSIA e CINA.

lupodelupis

Mer, 28/08/2013 - 21:58

Condivido quello che ha scritto Dobermann

franco@Trier -DE

Mer, 28/08/2013 - 23:37

preparatevi al peggio.Briegel li avete voluti voi i vostri liberatori ora padroni

franco@Trier -DE

Mer, 28/08/2013 - 23:40

la Germania con buon senso se ne sta fuori andate pure voi.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Gio, 29/08/2013 - 01:08

Americani ed inglesini: stessa puzza stesso sterco!!! Continuano a scatenere guerre per i loro meri interessi trascinando puntualmente con loro altre nazioni ed esportando nel mondo quel letame di società femminista, omosessuale, multiculturale e disastrata che si ritrovano. Spero che riescano a fermarli prima questa volta!

ESILIATO

Gio, 29/08/2013 - 03:46

L'arroganza dell" Abbronzato " ci sta conducendo verso una terza guerra mondiale. Lui ha bisogno di deviare l'attenzione dal fallimento dell' Obama Care e quindi sposta il fuoco sulla Siria senza nessuna prove su chi abbia veramente usato i gas. Prepariamoci ad attacchi terroristici nelle maggiori citta mondiali con strage di innocenti cittadini. Grazie Obama....

meloni.bruno@ya...

Gio, 29/08/2013 - 08:16

Assad oltre che è un assassino è anche un'imbecille! Con le sue minacce all'Europa,ci fà capire chi sono veramente i terroristi,resto sempre del parere di Colin Powell,ex sottosegretario di stato americano,Assad è un BUGIARDO.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 29/08/2013 - 08:24

Marforio, auguri!

paolonardi

Gio, 29/08/2013 - 09:01

L'omuncolo Obama, come tutti i sinistri, dimostra di non capire nulla. Non gli sono bastate le esperienze di Libia ed Egitto; ha rovesciato dei dittatorelli con cui era possibile trattare consentendo l'ascesa al potere delle frange islamiche più estreme. Complimenti; "vieni avanti, cretino"