Siria, l'accusa di Assad:"C'è la guerra civile nel Paese?È stata organizzata da fuori"

Il presidente siriano al nuovo Parlamento: "Le nostre porte sono aperte e disposte al dialogo ma non con chi è guidato dall’esterno e non con i terroristi"

A più di un anno dall'inizio delle violenze in Siria, Bashar al Assad nega qualsiasi coinvolgimento del suo esercito e lancia una dura accusa: la guerra civile è organizzata dall'esterno. "Le nostre porte sono aperte e disposte al dialogo ma non con chi è guidato dall’esterno e non con i terroristi", ha detto il presidente siriano parlando al nuovo Parlamento di Damasco, sottolineando che nel Paese è in corso una "sedizione organizzata" e non una "crisi politica".

"I nemici della Siria ora sono all’interno del paese, non ai confini. Le maschere sono cadute e il ruolo internazionale in quanto sta accadendo in Siria è ormai chiaro. Non siamo di fronte a un problema politico, ma a un progetto di distruggere il Paese", ha aggiunto Assad sostenendo che contro il terrorismo c'è bisogno di "più audacia, fermezza e senso di responsabiltà". Il presidente siriano ha ricordato che "le elezioni parlamentari avevano l’obiettivo di cercare di fermare le violenze", ma che l'opposizione ha boicottato il voto.

Assad prende le distanze anche dal massacro di Houla in cui sono morti decine di bambini. Una strage controversa - gli attivisti denunciavano l'uso dell'artiglieria pesante da parte dell'esercito, ma le immagini diffuse mostravano adulti e bambini colpiti a distanza ravvicinata - compiuta da "mostri". Il presidente siriano ha parlato di "rabbia" davanti a "immagini insopportabili" che mostravano i cadaveri dei bimbi morti.

Intanto l'Arabia Saudita accusa Assad di "armeggiare" e "tergiversare" per prendere tempo e così non applicare il piano di uscita dalla crisi proposto dall’inviato speciale dell’Onu e della Lega Araba Kofi Annan.
Commenti

giantilo

Dom, 03/06/2012 - 14:40

Fino a quando dovremo assistere a questa crociata americana per mezzo del Qatar. E' l'ora che questa combriccola di delinquenti venga emarginata in caso contrario ce li troveremo dentro il colosseo.

giantilo

Dom, 03/06/2012 - 14:40

Fino a quando dovremo assistere a questa crociata americana per mezzo del Qatar. E' l'ora che questa combriccola di delinquenti venga emarginata in caso contrario ce li troveremo dentro il colosseo.

idleproc

Dom, 03/06/2012 - 15:54

E' un dato di fatto. Come nel resto del nord-africa e in medio oriente. Da altre parti invece ci danno forte i cinesi. Noi intanto chiudiamo le fabbriche per comprare prodotti fatti nei lager. Non c'è che dire, un bell'andazzo. Evviva il WTO e la globalizzazione delle multinazionali e della finanza anglosassone. (leggetevi l'articolo sul Giornale sui lager cinesi, spesso si dimentica o ci fanno dimenticare o meno, a seconda della convenienza del momento, in che mondo siamo).

andrea24

Dom, 03/06/2012 - 16:11

In Siria si sta confrontando il mondo intero. E' un prototipo di guerra globale,una guerra allo stato embrionale,una "guerra per procura"(che ingloba la questione iraniana,la questione islamica e,per conseguenza geopolitica, quella tra Occidente e Oriente,tra USA e Russia).Il giacobinismo occidentale si è dimostrato uguale al giacobinismo islamista. Ci si chiede con quali diritti Stati stranieri interferiscono militarmente nei confronti di un altro Stato e,nel medesimo tempo,hanno pure il coraggio,nonostante la loro ipocrisia,di voler dettare legge a quella che era la nazione siriana.Certo è che,come gli scarafaggi,ognuno cerca il proprio interesse,a breve termine o a lungo termine.Tutti sono interessati al fatto che la Russia non debba vendere armi alla Siria,ma nessuno è interessato,allo stesso modo,alle armi che circolano in mano dei ribelli rivoluzionari,anche stranieri.E' tutto un gioco mediatico-politico. Spero che la Russia non ceda.

cantastorie

Dom, 03/06/2012 - 17:33

....siamo sicuri che tutte le ragioni stanno da una parte, vero?.... una volta saltata la Siria, cosa fermerà l'islam ?....

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 03/06/2012 - 18:03

QUESTO E QUELLO CHE PENSO ANCHE IO POVERO IGNORANTE . grazie per la pubblicazione.

Franco Ruggieri

Dom, 03/06/2012 - 18:46

Leggo: "crociata americana per mezzo del Qatar". Replico: fino a quando questa crociata del sosia di Fabrizio Fazio per conto della Russia?

linoalo1

Lun, 04/06/2012 - 10:13

E se Assad avesse ragione?Se questa situazione fosse stata creata a tavolino?Ci sono troppe circostanze sospette.Paesi del Nord-Africa che insorgono contemporaneamente contri i propri governanti,improvvisamente e senza darne sentori!Campagne mediatiche che evidenziano solo i possibili misfatti di tali governanti.E così via.Noi,comodamente seduti nelle nostre case,crediamo a quello che ci fa più comodo.Però non muoviamo un dito!Stiamo lasciando che l'Islam ci conquisti.E l'UE sta a guardare!Lino.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Lun, 04/06/2012 - 16:41

in turco la chiamano bop(buyuk ortadogu projesi)tradotta in italiano sarebbe il grande progetto del medio oriente. un progetto nato una quindicina di anni fa(1997) creato da dick cheney,donald rumsfeld,paol wolfowiltz,richard perle e william kristol e prevede il cambio di confini e regimi di 24 paesi musulmani dal nord africa fino all uzbekistan,riformando tutti i pilastri di una nazione(religione,istruzione,banche,eserciti,sanita e tant'altro) la siria in questo momento e' nella morsa di questo progetto creato dagli americani e ebrei,appoggiato da,turchia,a.saudita e alcuni paesi del golfo. e' una cosa lunga e seria e aldifuori della capacita informatica nostra,se digitate il nome in turco e fate la traduzione con google vedrete il progetto del secolo americano e vedrete sopratutto come l'europa piccola ed impotente nei confronti della superpotenza usa..vedrete sopratutto questi paesi islamici come sono controllati e orientati in base alle esigenze degli usa..

andrea24

Lun, 04/06/2012 - 19:03

#8 W.A.S.P. (47) Nel frattempo sembra che,fortunatamente, i Paesi dell'area asiatica,tra cui l'Uzbekistan,siano stati riuniti sotto il patrocinio(politico e militare) di Russia e Cina nella Shangai Cooperation Organization.E si spinge affinché "Paesi osservatori" tra cui l'Iran possano farne parte a pieno titolo.Ho trovato su google,certamente leggerò cercando di tradurre dal turco con il translator.

Raoul Pontalti

Lun, 04/06/2012 - 19:10

W.A.S.P smettila di giocare con i "wargames" elettronici che Ti ha regalato la mamma per il compleanno o quantomeno evita di renderci partecipi delle Tue emozioni infantili: mi hai fatto perdere ben tre minuti per verificare un'autentica bambinata. Provo, anche se con scarsa convinzione perché qui più che pazienza da parte mia occorre tanta polenta (che Tu devi mangiare per crescere...), a farTi comprendere che un piano geopolitico che si perde nel Baluchistan e nel Kurdistan e non considera l'Asia centrale e ingrandisce a dismisura Giordania e Afghanistan è fatto per i bambini di quei paesi (la mamma si è sbagliata nel ragalarTi il gioco: era quello per i bimbi afghani).Tu puoi credere che Turchia e Pakistan accettino di ridursi ai minimi termini a favore di Kurdistan, Baluchistan e Afghanistan? e che la Turchia con l'Arabia Saudita (altra penalizzata dal gioco: The Grand Chessboard) addirittura,come scrivi, appoggino queste fantasticherie di bimbi? Togli coca e marijuana dal biberon!

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Lun, 04/06/2012 - 21:00

andrea 24, mi fa piacere che ti sei interessato del bop,il bop e' un progetto ed una grande parte di questo progetto e' gia stata realizzata e si sta realizzando..non e' detto che riesca a cambiare tutto.i paesi della ex r.sovietica si sono riuniti ma l'usa vorrebbe fare il suo gioco comunque,come ha quasi dominato tutta l'est europa. ti ricordi musarraf?(ex presidente del pakista)ha alzato un po la testa e subito sparito... la guerra del secolo come dici e fra,la russia(sempre piu forte)usa cina e forse l'india..cordiali saluti.

Raoul Pontalti

Lun, 04/06/2012 - 22:15

per andrea24. Ti ho già detto altrove che hai buoni sentimenti non sempre sorretti da adeguate conoscenze delle cose su cui poi Ti metti a disquisire. Fraternamente, cameratescamente Ti invito a non cercare così la conoscenza in internet: la bufala di W.A.S.P. era riconoscibile ictu oculi non appena date sullo schermo dalla macchina elettronica attivata da tastiera le immagini relative alla minchiata scritta in turco, senza bisogno di traduzione del testo a corredo delle immagini, posto che chi come Te si diletta in geopolitica con speciale riferimento al Mediterraneo e al Medio Oriente non può non conoscere, e quindi riconoscere immediatamente, la teoria del Grande Medio Oriente e il saggio The Grand Chessboard. Ma non Ti rendi conto che quel demente di WASP ci ha fatto andare su siti turchi per trovare come fosse una novità esplosiva e nascosta agli Europei una boiata nota e arcinota e strapubblicata? Devi già conoscere ciò che ritrovi in internet e lì rinfrescarTi solo la memoria.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mar, 05/06/2012 - 09:59

raoul pontalti, il fatto che sulla politica e sopratutto su quella estera la tua conoscenza e' penosa e scadente non fa altro che farti arrabiare e per questo cerchi di influenzare gli altri,l'altra volta ti sei rammaricato perche ritenevi che la siria fosse un paese laico e io per quanto amo il regime di assad ti ho insegnato che non e' un paese laico. il progetto bop,lo conosco in turco perche lo parlo benissimo e credimi,la visione della politica mondiale turca e' molto diversa da quella europea.senza la turchia non succede niente li.il bop si chiama il grande progetto del mediterraneo ma comprende il nord africa e una parte dell'asia.ti sto spiegando queste cose perche voglio insegnarti come gira il mondo.stare seduto sul tuo pc e scrivere le scemenze a dx e sx e' facile,anziche fare"io so tutto" che non sai niente,esci dal tuo videogame e appoggia i piedi a terra.. te lo sta dicendo uno che ha passato ben 20 anni della sua vita in mediooriente che parla 5 lingue perfettemante.

Raoul Pontalti

Mar, 05/06/2012 - 12:14

per W.A.S.P. premesso che Tu mi attribuisci cose che non ho dette sulla Siria e quindi sei pregato di rimangiarTele, posso solo farTi i complimenti per la conoscenza della lingua turca, difficilissima per noi europei a motivo del suo carattere agglutinante e per il complicatissimo sistema verbale, però consentimi di ritenere una castroneria indicare con sigle turche rivolgendoTi agli Italiani, e quindi europei, ciò che turco non è ossia il progetto del Grande Medio Oriente che vagheggiato da alcuni circoli Theo-con americani è stato parzialmente fatto proprio dall'Amministrazione Bush per un verso e oggetto di saggi "fantapolitici" per un altro.La figura del pollo la fai Tu se mi permetti che non conosci l'abc della politilogia poiché orrendamente fraintendi e malamente citi le fonti per un lato e mostri di considerare novità ciò che è stantio. Considera infine o poliglotta che Santippe parlava il greco come suo marito Socrate, ma non capiva nulla di ciò che Socrate diceva di filosofia

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mar, 05/06/2012 - 13:40

pontalti, gentilmente cito l'articolo "monti apre ad erdogan,sostegno alla turchia" commentato da te il 09/05/2012 alle ore 16,34 in risposta ad un mio commento,hai scritto che la turchia non e' l'unico paese musulmano laico e ci sarebbe anche la siria.ti chiedo di controllare gentilmente e di rimangiarti le tue stesse parole. quando scrivi fai troppa confusione e confondi gli altri. questo e' un progetto che certo esiste e ti ho anche scritto l'anno.in turchia si e' discusso molto perche comprende anche la stessa turchia,alcuni delll'opposizione turca e tanti giornalisti sono stati puniti duramente perche hanno contestato erdogan che si e' pronunciato come il rapprasenteante di questo progetto. la versione in turco e' sicuramente tradotta dalla lingua originale te la puoi leggere. la versione turca e credibile perche l'hanno diffusa gli anti erdogan e fai fatica a trovarla in giro,per questo ho consigliato di gurdarla in turco. credimi parlo e capisco perfettemante il turco.ciao

Raoul Pontalti

Mar, 05/06/2012 - 14:41

Non fare il sofista WASP e soprattutto intendi bene ciò che uno dice e in quale contesto. Innanzitutto intendiamoci sul termine laico che nella sua accezione di aconfessionale è tutto italiano (specie nella accezione estrema di anticlericale) e applicato a alla politica estera è da intendersi cum grano salis. Il laicismo della Turchia giunse senza dubbio con Mustafa Kemal Atatürk livelli senza riscontro altrove (chiusura di monasteri e soppressione di confraternite religiose sia cristiane che musulmane, etc) ma non si può negare che un regime, ora agonizzante, come quello Baath (comune anche all'Irak fino alla morte di Saddam) con fondatori anche cristiani non possa definirsi laico nel senso di non dipendente da questa o quella confessione. La Siria la visitai bene e parlai soprattutto con i cristiani e un po' di politica del M.O la conosco e la seguo pur con la difficoltà delle lingue (beato Te che ne parli molte) e pur non essendo di professione giornalista o diplomatico.

Raoul Pontalti

Mar, 05/06/2012 - 15:11

Ultima per WASP. Il Tuo conoscere bene il turco Ti ha consentito di leggere in quella lingua con sommo ritardo ciò che è già noto e stranoto da noi e caduto nel dimenticatoio perché chi aveva teorizzato quelle fesserie cui Tu mostri di dare ancora importanza non conta più nulla e la cricca di Bush non governa più gli USA. Di più: lo scenario è cambiato impedendo intrinsecamente ogni velleità di applicare quello che Tu Ti ostini a chiamare alla turca BOP. Dall'Afghanistan gli USA se ne stanno andando con disonore e con essi la NATO! Non essere pollo! E' ovvio che a taluno dell'opposizione in Turchia può far comodo riesumare quelle tesi fantapolitiche in modo strumentale per mettere in difficoltà il governo (ma se si tratta del Cumhuriyet Halk Partisi questi non ha tutte le credenziali a posto nei rapporti con gli USA) ma questo fa parte della prassi comune della politica anche se non è un esempio di correttezza. Non infatuarTi di cose che sono ormai solo espedienti propagandistici.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mar, 05/06/2012 - 15:49

raoul, quale propaganda?e' vecchia di 15-20 anni fa ma e' ancora in vigore e sta funzionando dove riesce,secondo te, ste prime vere arabe sono capitate cosi per caso?se anche vecchio non vuol dire che non e' in vigore,in usa come tu sai le amministrazioni possono cambiare di poco la politica mondiale degli usa,perche come tu sai la politica estera americana e' disegnata sempre dalla cia,se anche bush non c'e' piu' questa e' la politica che dura a lungo termine forse alltri 10-20 anni perche praticamente e' la politica americana del dopo la guerra fredda. se vuoi ti do il mio telefono cosi parliamo meglio!dai scherzo!ti saluto!