Ucraina, ricompare l'ex presidente Yanukovich: parlerà domani

La minoranza tatara ha rifiutato i ministeri offerti dai filo-russi in Crimea: boicotterà il referendum. Mercoledì il premier Iatseniuk da Obama. DIARIO DALLA CRIMEA

Manifestanti con la bandiera dei tatari a Simferopoli

Il contestato referendum che potrebbe portare la Crimea a lasciare l'Ucraina per la Russia non si è ancora tenuto, ma a Sebastopoli la lingua di Mosca è già stata scelta come lingua ufficiale per i documenti.

Fino a oggi i documenti ufficiali erano redatti in ucraino, ma "tenendo conto che la lingua russa è nativa per la stragrande maggioranza dei residenti della città", Dmitry Belik, facente funzioni di capo dell'amministrazione statale, ha invertito la rotta. In precedenza era stato assicurato che la penisola della Crimea sarebbe rimasta bilingue e con la possibilità per tutti di parlare il proprio idioma.

La questione tatara

Il 12% degli abitanti della penisola è composta da cittadini della minoranza tatara, di credo musulmano sunnita. Il governo filo-russo insediatosi in Crimea aveva chiesto loro di entrare a fare parte del nuovo esecutivo, proponendo alcune poltrone ministeriali e la carica di vicepremier, ma la comunità ha rifiutato, definendo "illegittimo" il governo e minacciando il boicottaggio del referendum, contrari all'annessione.

Alcuni soldati filo-russi hanno occupato oggi il villaggio tataro di Bahk Cisarai, a pochi chilometri da Simferopoli. Secondo il ministero della Difesa di Kiev, soldati russi e filo-russi sarebbero entrati anche all'ospedale militare della città.

La missione Osce

Intanto il vice-premier della penisola, Rustam Temirgaliyev, ha dato l'ok a una missione Osce, avvertendo però che non sarà accettato chi viene "per provocare" e aggiungendo che "il gruppo di persone che ha tentato di entrare in Crimea e che si è definito missione Osce era formato prevalentemente da rappresentanti di Paesi Nato".

Yanukovich torna a parlare

È atteso per domani un nuovo discorso dell'ex presidente Viktor Yanukovich, che parlerà da Rostov sul Don, nella Russia meridionale, dove già aveva tenuto la sua ultima conferenza stampa. Mercoledì invece, l'attuale premier di Kiev, Arseny Iatseniuk, incontrerà Barack Obama alla Casa Bianca.

Intanto il ministro degli Esteri di Mosca, Sergiei Lavrov, ha annunciato che la Russia ha "preparato della proposte" per "riportare la situazione in Crimea nel quadro del diritto internazionale", chiarendo che quanto fatto finora dagli Stati Uniti "non soddisfa".

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 10/03/2014 - 14:15

Ma come??? I media del "libero occidente" avevano già dato per certa la sua morte e la responsabilità relativa al cattivo Putin...... ma tu guarda...

L'Anonimo

Lun, 10/03/2014 - 14:36

Strano, avevo già letto diversi articoli che assicuravano che Vladimir Putin avesse già accoppato Viktor Ianukovich, aggiungendolo alla fantomatica lista di persone eliminate dal Presidente russo. Russofobia allo sttao puro. Che cosa certi pennivendoli non si inventerebbero pur di supportare il piano stilato dal Council on Foreign Relations di Z. Brzezinsky (la continuazione del “Grande Gioco” inglese), per separare la Russia dall'Europa e consentire agli USA di continuare a colonizzarla. Una Europa integrata dall’Atlantico al Pacifico sarebbe la fine del sogno imperialista statunitense e in specie delle sue potenti lobby. Il mondo unipolare perseguito dagli USA è il più grande attentato alla democrazia e alla libertà di tutti i tempi.

L'Anonimo

Lun, 10/03/2014 - 14:55

Strano, avevo già letto diversi articoli che assicuravano che Vladimir Putin avesse già accoppato Viktor Ianukovich, aggiungendolo alla fantomatica lista di persone eliminate dal Presidente russo. Russofobia allo sttao puro. Che cosa certi pennivendoli non si inventerebbero pur di supportare il piano stilato dal Council on Foreign Relations di Z. Brzezinsky (la continuazione del “Grande Gioco” inglese) per separare la Russia dall'Europa e consentire agli USA di continuare a colonizzarla. Una Europa integrata dall’Atlantico al Pacifico sarebbe la fine del sogno imperialista statunitense e in specie delle sue potenti lobby. Il mondo unipolare perseguito dagli USA è il più grande attentato alla democrazia e alla libertà di tutti i tempi.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 10/03/2014 - 15:18

Relativamente alla questione Crimea ha Ragione Putine i filorussi. La Crimea fu regalata alla Ucraina da quel cialtrone di Crutschov (Ucraino) mentre la Crimea è Russia sotto tutti i punti di viste. Russa lo è sempre stato. Gli Ucraini si contentino della Ucraina dove hanna la maggioranza e faccino buon viso a cattivo gioco. Sulla questione Crimea hanno torto.Putin è molto in gamba e già per il fatto di essere contro i frogi e i finocchi alla Vendola, gode della mia massima stima. E non è cosa da poco.

Mechwarrior

Lun, 10/03/2014 - 15:18

quello che vedrete è un clone :-)

Albaba19

Lun, 10/03/2014 - 15:50

ma non era morente??? ma da dove le prendete le informazioni??? per sentito dire??? che razza di informazioni che vengono date!!! ohhh non ce l'ho con questo giroanel in particolare ma con tutta la carta stampata che copia e basta senza verifcarne la fonte e accertarsi se la notizia è vera!!! poveri noi!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 10/03/2014 - 17:29

Come è possibile che chiamate Premium uno che non è stato eletto dal Popolo ma da una minoranza; stanno peggio di noi in Italia? Shalom

intel

Lun, 10/03/2014 - 17:30

Anonimo się troppo forte...FORZA PUTIN ABBASSO U.S.A. e quei venduti dell' U.E.

innocentium

Lun, 10/03/2014 - 20:35

Per favore, qualcuno può segnalare allo strillone de La7 (Mentana, per chi non ricorda la figura degli strilloni) che l'accento tonico in Ukraìna è sulla "i" e non sulla "a" (errato dunque il suo strillo "Ukràina")? Grazie.

ernestorebolledo

Lun, 10/03/2014 - 22:58

dire qualcosa su Kosovo, Bosnia e Croazia

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/03/2014 - 02:53

Viva Putin. Alla faccia delle menzogne del regime atlantico che ci schiavizza.

doris39

Mar, 11/03/2014 - 09:28

Aggiungiamo un tassello in più. Il tesoro dell'ex oligarca Mikhail Khodorkovvsky ammonterebbe a cinque miliardi di euro,nascosti in Svizzera " Nel 2003 André Strebele, banchiere di Ginevra, ed Ernest Backes, finanziere lussemburghese, denunciarono Khodorkovsky per riciclaggio presso l'avvocatura federale svizzera. Invano. I due, all'epoca dei fatti, gestivano l’Istituto di ricerche economiche di Saarbrücken (Iwr), società di copertura del Bnd, l’agenzia d’Intelligence tedesca.

Ritratto di alefiz73

alefiz73

Mar, 11/03/2014 - 11:07

ops l'infartuato morente non era cosi morto? ora lo zio putin fa anche i miracoli? viktor alzati e, cammina e, visto che ci sei di qualche cosa, hehhh. Credo che per il " DEMOCRATICO E RIVOLUZIONARCOSTITUZIONALE GOVERNO UKRAINO" sia meglio, mettersi il cuore ( e, sopratutto il CU_ _O) in pace, se gli va di lusso, se ne va solo la crimea, per cui dovrebbero smettere di rompere le balle a mezzo mondo e, accettare il fatto compiuto, che gli va anche bene che allo zio non viene il prurito anche per il resto della "PICCOLA RUSSIA". GRANDE PUTIN VIENI A FARCI DA SUPPLENTE CHE NE ABBIAMO BISOGNO