Expo, cresce la vendita dei biglietti Mattarella in visita il 5 giugno

Giuseppe Sala fa il punto a quasi due settimane dall'inaugurazione. Venerdì parte il servizio di mobilità per anziani e disabili. Si discute la possibilità di prolungare l'apertura serale fino alle 24. Al via anche le visite guidate: accordo con Explora. A Cascina Triulza funzioni religiose

“Possiamo contare sulla vendita di 11 milioni e 300mila biglietti" e si tratta di “soldi in parte incassato in parte garantiti da fidejussioni bancarie”, la vendita è “molto positiva e cresce l’interesse. Prima della fine dell'Expo arriveranno 20 milioni di visitatori. La vendita si è concentrata su 11 grandi distributori per un totale di 8 milioni di biglietti. Altri 1,8 milioni sono andati a distributori minori, mentre 700mila attraverso il canale Expo del sito internet. Altri 350mila sono stati prenotati dalle scuole, "un ultimo residuale canale di vendita sono i Paesi partecipanti che comprano e distribuiscono i biglietti a loro volta". Giuseppe sala, a quasi sue settimane dall’inaugurazione di Expo Milano 2015 fa il punto della situazione, annuncia diverse novità in arrivo e risponde ad alcune critiche - su cui aveva già dati risposte pubbliche puntuali - come quelle sugli incassi reali dei biglietti venduti - nel corso di una conferenza stampa con il ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina che annuncia la presenza del presidente della Repubblica Mattarella a Expo il 5 giugno in occasione della Giornata Internazionale dell’Ambiente.

Sala ha spiegato che a breve saranno disponibili “60 veicoli elettrici e di altro genere, in tutto cento mezzi" per la mobilità delle persone anziane e con disabilità, "è una prima fase - ha precisato - se ci sarà bisogno siamo pronti a potenziare il servizio" che verrà inaugurato e presentato venerdì. Partiranno anche le visite guidate che saranno gestite da Explora con cui è stato fatto un accordo e dureranno due ore e mezzo e prevede l’impiego di guide Expo certificate. Altra novità riguarda Cascina Triulza, il Padiglione della Società Civile, dove si svolgeranno le funzioni religiose nel corso dei sei mesi dell’Esposizione Universale: ”E’ stata una richiesta giunta da diverse realtà che abbiamo accolto e potuto soddisfare grazie alla collaborazione di Cascina Triulza". Le funzioni saranno non solo di confessione cattolica, ma anche di altre religioni. "Si comincerà domenica prossima dopo una ultima verifica con la Diocesi di Milano", ha aggiunto. Cascina Triulza sarà inoltre il centro di informazione e gestione del servizio di mobilità per portatori di handicap e anziani.

Per quanto riguarda l’apertura serale (sono stati venduti più di 100mila biglietti venduti) e l’ipotesi di allungarla dalle 23 alle 24, il commissario unico ha spiegato che questa possibilità "nasce dalla richiesta dei visitatori e dei Paesi aderenti". Prima di poter pensare la fattibilità dell'eventuale apertura prolungata serale "abbiamo interpellato i Paesi aderenti attraverso i loro rappresentanti. Rispetto a ogni tipo di variazione sulle regole generali si sono espressi a favore. Ora valuteremo la richiesta e quello che si può fare". La "fattibilità" del prolungamento di orario serale di Expo è "associata" alla disponibilità di parcheggi per raggiungere il sito in auto o in moto. Per la fattibilità dell'iniziativa, ha sottolineato "il primo problema è la logistica. Noi abbiamo dato una indicazione e fatto un invito a usare i mezzi pubblici", il cui "funzionamento è veramente ottimo". Ora, per chi vuole trascorrere la sera al sito "noi non cambiamo il messaggio, ma possiamo dire che, chiuse le manifestazioni fieristiche, ci sono 10mila posti auto nei parcheggi di Fiera, 10mila ad Arese collegati con navette al sito e a brevissimo - ha annunciato - ci saranno 800 posti per le moto a Cascina Merlata", un progetto su cui "abbiamo accelerato". E, a proposito di logistica e servizio, Sala ha ringraziato Regione e Comune sia per i mezzi pubblici efficienti da Trenord a Atm e l’Amsa per la pulizia.