F1, contratto triennale: Schumacher in Mercedes "Voglio vincere il titolo"

E' ufficiale: Schumi torna in Formula 1 alla guida della Mercedes. Contratto di tre anni. Al suo fianco Rosberg. Ritrova come
dt Ross Brawn

Berlino - Michael Schumacher ha firmato un contratto di tre anni per correre il Mondiale di F1 con la Mercedes. L’ex ferrarista, ritiratosi nel 2006 dopo aver vinto 7 titoli mondiali, riceverà 7 milioni di euro d’ingaggio a stagione. Il team della Mercedes F1 è diretto da Ross Brawn, molto vicino a Schumi, con cui ha vinto cinque titoli iridati alla Ferrari e due alla Renault. Per la Bild il contratto sarebbe stato firmato ieri nella sede inglese della Mercedes a Brackley. Schumacher torna in Formula 1 per tre anni e non solo per uno. "Abbiamo progammato tre anni" ha detto il tedesco nella conferenza stampa.

Conferma ufficiale Schumacher prenderà parte al prossimo Mondiale come pilota del team Mercedes Gp. Lo ha annunciato oggi la nuova scuderia. Il fuoriclasse tedesco, che il prossimo 3 gennaio compirà 41 anni, si era ritirato dal circus nel 2006 mettendo fine a una carriera leggendaria che lo ha visto conquistare sette titoli iridati di cui cinque con la scuderia Ferrari. Nel 2010 Schumacher farà coppia nel box Mercedes con il giovane connazionale Nico Rosberg.

Le prime parole Michael Schumacher punta a correre da protagonista nel Mondiale 2010. Il pilota tedesco, che nella prossima stagione tornerà nel circus a tre anni dal ritiro, si è detto "pronto a fare sul serio: tre anni di assenza mi hanno restituito tutta l’energia che ora sento di avere" ha detto l’ex ferrarista, "sono sicuro di potere essere assolutamente competitivo". Schumi ha spiegato di non avere problemi fisici: "Il collo non è più un problema". "Mi sento come un ragazzino di dodici anni che saltella in giro" ha scherzato Schumacher. Il pilota ha assicurato che non pretenderà di essere il numero uno della squadra: "Questo non l’ho mai fatto". Però il suo obiettivo "certamente è quello di salire a fine stagione sul podio più alto" ha detto il sette volte campione del mondo. La telefonata di Ross Brown gli ha dato la motivazione giusta per tornare a guidare una macchina di Formula 1, ha poi aggiunto Schumacher. È stata decisiva la combinazione di Brawn, che conosce benissimo dai tempi alla Ferrari, e della Mercedes, che 20 anni fa gli aveva aperto la porta in Formula 1.

Deve rifare la "super patente" Per poter tornare a correre in Formula 1 Michael Schumacher deve rifare la "super-patente". La licenza dei piloti scade infatti un anno dopo l’ultima gara. Il tedesco ha guidato l’ultima volta una monoposto il 22 ottobre 2006 a Sao Paolo. Il regolamento della Fia elenca nell’appendice L, articolo 5, esattamente le condizioni per il rilascio della cosiddetta superlicenza. Secondo il punto 5.1.2 a), un pilota può gareggiare in Formula 1 se ha partecipato ad almeno 15 gare negli ultimi tre anni. La scorsa estate, quando doveva prendere il posto di Massa, Schumacher avrebbe ancora potuto fare riferimento a questo punto del regolamento, adesso invece non più perchè è passato troppo tempo. La Fia precisa comunque che il consiglio mondiale in collaborazione con la commissione di sicurezza può rilasciare la superlicenza in via eccezionale. La domande deve essere presentata almeno 14 giorni prima della prima gara, che è in programma il 14 marzo in Bahrein.