F1, Verstappen: “Hamilton non è nulla di speciale”

Durante un'intervista con la rivista inglese Motorsport, il pilota della Red Bull Verstappen ha lanciato una frecciata in direzione di Hamilton, definendolo come "nulla di speciale"

Verstappen si sente molto sicuro di sé in questa parte di stagione del Campionato del Mondo di Formula 1 dopo aver vinto 2 delle ultime 4 gare. L'olandese della Red Bull ha lanciato una frecciata niente di meno che a Lewis Hamilton all'interno di un'intervista concessa alla rivista inglese Motorsport e riportata dalla Gazzetta dello Sport. Intervista in cui l'afiere della Red Bull afferma che "Lewis Hamilton non è nulla di speciale".

Affermazione che sa quasi di sfida o che potrebbe essere anche solamente una provocazione gratuita in vista del termine della pausa estiva e della ripresa del Campionato. Tattica, provocazione o altro? Difficile da comprendere, ma nell'intervista, Verstappen è stato molto chiaro e diretto. Con la stampa inglese, infatti, il pilota ha affermato di non essere concentrato solamente su Hamilton in quanto nel paddock ci sono altri grandi piloti in grado di ottenere risultati simili a quelli dell'inglese. E sulle prestazioni del pilota della Mercedes, l'alfiere della Red Bull ha sottolineato che se Hamilton ha vinto tanto "dipende dalla macchina che ha avuto a disposizione".

Per Verstappen, Hamilton non ha mai subìto la pressione dei suoi compagni di squadra. Sottolinea, infatti, il pilota olandese: "Non credo che in questi anni abbia mai subito la pressione dei suoi compagni di squadra. Avrebbe dovuto vincere anche nel 2016 se non fosse stato per quel motore rotto. Dopo la pausa estiva ebbe alcune partenze poco felici e altri episodi a causa dei quali perse la testa del campionato, ma non ha mai avuto un compagno in grado di metterlo davvero in difficoltà".

Dichiarazioni sicuramente di un certo peso, anche perché fatte alla stampa inglese che sicuramente è molto sensibile su quello che viene detto contro il campione di casa.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

agosvac

Lun, 12/08/2019 - 17:32

In fondo il ragazzino ha solo confermato quanto detto dallo stesso Hamilton in occasione della morte di Lauda: se non mi avesse convinto ad andare in Mercedes, oggi avrei vinto un solo campionato mondiale! Però la stessa cosa si può dire di lui stesso: se non fosse andato in Redbull e fosse rimasto in Tororosso, probabilmente non avrebbe vinto neanche una gara.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 12/08/2019 - 21:35

Se, se, se .......... Chi vince ha sempre ragione e chi ha vinto ha sempre avuto la macchina migliore ed ha saputo guidarla. Difficilmente potrei fare più di cento metri con la Mercedes, eppure guido da 55 anni! Insopportabili rosiconi!

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Mar, 13/08/2019 - 09:34

Anche se Lewis Hamilton non mi sta certamente simpatico, penso che il giovanissimo e presuntuoso Verstappen (altro pilota che non sta in cima alle mie preferenze) dovrebbe permettersi di dare questi giudizi solo dopo che avrà vinto 5 mondiali e 81 gp, e fatto 87 pole (per ora). Per quanto invece riguarda la sua accusa di non aver mai subito pressione dai compagni di squadra, il nome Rosberg gli dice niente?