Fa capire al computer le istruzioni dell’uomo

Il codice sorgente è l’insieme di istruzioni di base che vengono date al computer ed appartengono a un determinato linguaggio di programmazione, utilizzato per costruire un software. Lo scopo del codice sorgente è quello di essere eseguito, cioè di far compiere al computer le azioni descritte dallo stesso. In pratica i programmi che girano sui nostri computer corrispondono a sequenze di numeri esadecimali, di solito talmente complessi da essere incomprensibili. Il codice sorgente non è altro che il linguaggio «umano» composto di parole e numeri. E cioè, appunto, le istruzioni che l’uomo dà al computer. Ossia il codice «scritto» dal programmatore viene convertito in codice binario, ossia con numeri in sequenza 01, in modo automatico da un software che lo rende leggibile dal pc di casa. Il codice sorgente è dunque alla base di tutti i software che si dividono in due grandi categorie: «free software» ossia libero e gratuito e software proprietario. Come è appunto Windows di Microsoft perfezionato da più di 25 anni dalla società di Redmond. Sul fronte dei linguaggi di programmazione i più noti sono : C, C++, Basic, Pascal, Cobol e Java.