Fa scendere un passeggero, capotreno aggredito a Napoli

Ancora un episodio di violenza ai danni del personale delle ferrovie

Questa mattina, all'altezza della stazione di Santa Maria la Bruna, nel comune di Torre del Greco (Napoli) lungo la tratta Napoli-Salerno, un ferroviere è stato aggredito da un passeggero.

Quando il treno, partito stamani alle 6 dal capoluogo campano, è giunto nella fermata di Santa Maria La Bruna, il ferroviere ha fatto scendere un uomo che aveva già aggredito e importunato altri viaggiatori, e ha richiesto tramite la sala operativa l'intervento di forze dell'ordine e personale medico.

Una volta sceso, l'uomo si è scagliato con violenza sul capotreno colpendolo con pugni alla nuca e al volto. Nel frattempo sono accorsi i carabinieri che hanno preso in consegna l'aggressore, che è stato denunciato e sarà processato per direttissima.

Il ferroviere è stato accompagnato in ospedale, mentre la corsa è stata cancellata e i passeggeri hanno proseguito il viaggio con il treno successivo, dopo circa 20 minuti.

A rendere noto l'episodio è Uil Trasporti Campania, che esprime "piena solidarietà al proprio iscritto, a chiunque si impegni quotidianamente a contrastare la crescente violenza a bordo dei treni e anche ai viaggiatori costretti a subire passivamente gli effetti di questi intollerabili, e spesso gratuiti, atti di delinquenza".

L'episodio di oggi, prosegue Uil Trasporti Campania, "va ad arricchire un elenco che sta prendendo i connotati di un vero e proprio bollettino di guerra. Più volte la Uil Trasporti ha focalizzato l'attenzione sul tema della sicurezza a bordo dei treni, ma l'episodio di oggi conferma come ancora nessuna azione efficace sia stata adottata. Nuove iniziative di sensibilizzazione devono essere adottate affinché sia finalmente garantita la sicurezza dei passeggeri e tutelato il lavoro di chi continua a svolgere, con immutata passione e dedizione, il proprio dovere ogni giorno", conclude la nota del sindacato.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 27/10/2015 - 21:22

Nessuna spiegazione su chi fosse il "passeggero preso in consegna"dalle forze dell'ordine, che hanno ricevuto L'ORDINE di non dire che FORSE si tratta dell'ennesima RISORSA. Che poi si tratti di RISORSA nostrana o di IMPORTAZIONE non fa differenza.lol lol Pace e bene dal Nicaragua FELIZ.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 27/10/2015 - 21:29

Domattina quel delinquente sarà di nuovo sul treno.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 27/10/2015 - 21:31

E perché mai prima non lo hanno pestato per bene? Un fracco di buone e salutari legnate sul groppone, tanto per fargli ben capire come vanno le cose.

DIAPASON

Mar, 27/10/2015 - 22:42

Notizia incompleta.

Ritratto di vraie55

vraie55

Mar, 27/10/2015 - 23:41

il personale viene regolarmente intimidito dao balordi e/o da stranieri privi di biglietto ferroviario (oppure ce l'hanno .. non vidimato) ... intanto il prezzo del biglietto ha superato il sensibilmente il costo di un viaggio in auto con 2 persone (ma, per me, non c'è causa-effetto fra i 2 fatti, è una scelta deliberata, allo scopo di ridurre la "mobilità" dei cittadini)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 28/10/2015 - 08:51

ed hanno eliminato la tortura!! Ma a questo gli dovrebbero mettere le mani, le braccia, i piedi e le loro dita in una morsa da renderlo così inoffensivo per tutta la vita e pane ed acqua. Signori qui se siamo tornati nel medioevo dove non vige più la buona creanza di certi cittadini, allora ci si adegui con la giustizia.

cgf

Mer, 28/10/2015 - 08:54

per caso la censura del Governo impedisce di specificare che fosse senza biglietto e la nazionalità? claro que si.

cicero08

Mer, 28/10/2015 - 12:40

X cgf: ma come fa la censura del governo ad essere accettata supinamente su queste pagine???

routier

Mer, 28/10/2015 - 18:44

Nel riportare la notizia (viste le....omissioni) c'è puzza di "Minculpop"