Ferrari & Fashion: i giovani stilisti s'ispirano alle Rosse di Maranello

Madrina della serata al Marco Simone Golf & Country Club, Lavinia Biagiotti: «Per la prima volta questo circolo apre le porte ad una sfilata di moda. E questo potrà essere l'inizio di una lunga serie di eventi non solo legati al golf»

«Per la prima volta il Marco Simone Golf & Country Club, apre le porte ad una sfilata di moda. E questo potrà essere l'inizio di una lunga serie di eventi non solo legati al golf». Per la serata finale del Concorso Internazionale «Ferrari and Fashion», Lavinia Biagiotti Cigna fa gli onori di casa al circolo romano, insieme al presidente di Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo, Roberto Luongo.
In passerella sfilano le creazioni ispirate al mondo delle Rosse di Maranello, realizzate da giovani stilisti emergenti, selezionati in quattro semifinali che si sono svolte negli ultimi mesi nei principali circoli di golf di Roma.
A scegliere i migliori tra i giovani giurati esperti come Fabiana Balestra, Lupo Lanzara, Antonella Rossi, Luca Litrico, Franco Ciambella, Laura Lattuada, Mariella Milani, Roberta Lami (Presidente della Fondazione Micol Fontana), Mario Napolitano (Presidente Mondiale -Tailors), Sebastiano Di Rienzo (Presidente dell'Accademia Nazionale dei Sartori), Elio Frasca (Direttore Editoriale magazine "Rendez Vous de la Mode").
E' l'attrice Francesca Stajano insieme a Luogo a proclamare i 6 vincitori. Il primo viene da Latina ed è Matteo Dal Sasso. Seconda una ragazza lettone, Katrina Siceva. Letizia Rizzo, di Catanzaro, al terzo posto. Quarta è Eva Scala, della Repubblica Ceca. Poi c'è Luisa Marinucci, di Avezzano e sesto in classifica è il duo formato da Simone Bartolotta & Salvatore Martorana, l'uno di Termini Imerese e l'altro di Palermo.
I tre primi classificati vincono un premio in denaro e tutti uno stage presso note aziende ed enti di moda come: Gruppo Sixty, David Mayer Naiman, Conte of Florence, Mia Atelier, Ethic, Camera Europea dell'Alta Sartoria.
I vincitori avranno anche la possibilità di inserimento in progetti di lavoro ed espositivi, attraverso la collaborazione di StilePromoItalia, associazione culturale finalizzata alla scoperta e promozione di giovani talenti.
Ad applaudire la seconda classificata c'era anche l'ambasciatore della Lettonia in Italia, Artis Bertulis e la serata si è conclusa con la presentazione dell'abito "Ferrari", ideato e realizzato dalla stilista italo-argentina Luisa Del Vecchio, che sarà battuto all'asta da Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo per beneficenza. L'incasso, infatti andrà al Policlinico Umberto I di Roma, per realizzare una "stanza dei giochi" nel reparto di pediatria-oncologica.