Fiera di Genova, sfiorate le ottomila presenze a «Libridine & Tuttantico»

Nel weekend di Ognissanti la rassegna che raccoglie ogni sorta d'antiquariato, dal brocantage ai libri, si è confermata tra gli appuntamenti di riferimento per il bacino del Nord Ovest, con collezionisti provenienti da Lombardia e Piemonte.

La caccia ai tesori di Libridine & Tuttantico, inaugurate alla Fiera di Genova venerdì e conclusesi ieri sera, ha fatto centro e ha registrato la partecipazione di 7.920 persone. Un risultato di pubblico entusiasmante - le attese della vigilia si attestavano sulle cinquemila presenze - che ha trainato l'andamento delle vendite. Nel weekend di Ognissanti Tuttantico & Libridine si sono confermati tra gli appuntamenti di riferimento per il bacino del Nord Ovest con collezionisti provenienti da Lombardia e Piemonte.
"La formula completamente rinnovata - ha sottolineato il presidente di Fiera di Genova SpA Paolo Lombardi - che ha trasformato Libridine & Tuttantico ne che raccoglie ogni sorta d'antiquariato, dal brocantage ai libri, alla carta stampata, agli orologi d'epoca, ha superato il formato commerciale offrendo spunti di interesse a un pubblico di ogni età grazie ad alcune chicche espositive come gli straordinari volumi della Biblioteca del Museo di San Prospero di Camogli, la collezione privata dell'editore «La Stamperiuola della Tarasca» di Mimmo Guelfi, il Bibliobus della Provincia di Genova, le auto d'epoca della scuderia Autoclassica-Bulova Accutron e i pezzi recuperati e «rivisitati» della Fabbrica del riciclo di Amiu. 101 gli espositori presenti, contro i 76 del 2008, provenienti da otto regioni italiane e da sei Paesi esteri che hanno offerto a collezionisti e flaneurs rarità e curiosità per tutte le tasche.
Apprezzati dal pubblico gli eventi - ventisei in ventidue ore di apertura - programmati nello spazio coordinato da Berio Cafè Live, caratterizzato da una straordinaria varietà: da ricordare in particolare la presentazione di Ferdinando Scianna di Baaria Bagheria, il libro scritto a quattro mani con Giuseppe Tornatore, la dissertazione sul varietà di Antonio Todde, gli appuntamenti dedicati al futurismo di Enrico Tallone e Gianandrea Ferrari, i molti reading poetici e l'attenzione rivolta ai giovani con gli happening musicali e le rassegne fotografiche di alcuni dei vincitori del concorso del Comune di Genova Cercatalenti 2008.
Tuttantico & Libridine torneranno nel 2010 alla fine di ottobre arricchiti da un nuovo programma di eventi collaterali e affiancati da una novità: una mostra mercato dedicata alla piccola editoria.