Fiera Milano porta in Cina l'agroalimentare italiano

Edizione speciale di Food Hospitality World a Guangzhou dal 22 al 24 settembre. Presenti circa 60 fra istituzioni e aziende del made in Italy. L'eno-gastronomia lombarda presente con 22 imprese. Il ruolo chiave di Italian Trade Agency e Regione Lombardia per l'internazionalizzazione del nostro food

Fiera Milano porta per la quarta volta l’agro-alimentare made in Italy in Cina dal 22 al 24 settembre. E lo fa con con un’edizione speciale di Food Hospitality World, la mostra nata dall’esperienza nei settori del food con la manifestazione Tuttofood e dell’ospitalità professionale con la manifestazione Host.

Fhw, una mostra globale business to business ideata per i nuovi grandi mercati extraeuropei che adatta di volta in volta l’offerta espositiva alle specificità della domanda ne mercati in cui viene organizzata, occupa 10mila metri quadrati nel quartiere fieristico di Guangzhou e ospita espositori provenienti da 20 Paesi. Con circa 1.000 metri quadrati il Padiglione Italiano, presenta con una sessantina di istituzioni e brand nazionali la partecipazione internazionale più folta dell’evento. Importante la presenza delle aziende eno-agroalimentari lombarde: sono 22 e 14 partecipano alla manifestazione grazie al supporto fornito dal bando di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia – in collaborazione con Fiera Milano - per l’internazionalizzazione del settore agroindustriale.

Non solo, il 22 settembre l’Italian Trade Agency e Fiera Milano organizzano durante la manifestazione una conferenza stampa per illustrare le potenzialità del mercato cinese e l’offerta proposta dalle aziende italiane la partecipazione, tra gli altri Laura Egoli, console generale d’Italia a Guangzhou, Paolo Quattrocchi, direttore dell’ufficio di Ita, Gianni Fava, assessore all’Agricoltura della Lombardia e Domenico Lunghi, responsabile dell’area food di Fiera Milano. Food Hospitality World China è un’ottima occasione di internazionalizzazione per le aziende italiane che propongono un’offerta ricca e qualificata: dalla pasta al vino al gelato, dai prodotti da forno al mondo dei dolci e caffè. Presenza importante anche quella dell’olio, rappresentato da 25 aziende di Unaprol, il Consorzio Olivicolo Italiano. Ita animerà l’evento attraverso sessioni di cooking show, performance live e seminari.

“La presenza in Cina sostenuta da Regione Lombardia asseconda la propensione all’internazionalizzazione delle imprese agroalimentari lombarde, che nel 2014 hanno avuto performance di crescita sui mercati esteri del 3,3% (+7,1% l’export agroalimentare a livello nazionale nei primi cinque mesi dell’anno in corso) - spiega Gianni Fava -. Food Hospitality World rappresenta per le imprese lombarde che partecipano una buona opportunità per consolidare la propria presenza in un mercato con enormi potenzialità e che, nonostante il rallentamento del Pil, presenta margini di crescita notevoli”.

“Attraverso queste iniziative - dice Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia - le Camere di Commercio lombarde vogliono sostenere concretamente l’approccio a percorsi mirati di internazionalizzazione per le imprese di piccole dimensioni, solide, competitive e attive sul territorio, che costituiscono una preziosa risorsa in grado di incentivare lo sviluppo economico locale. Il nostro intervento non si limita a sostenere la partecipazione alla fiera, ma mette a disposizione attività formative, consulenze gratuite e incontri mirati con buyers affinchè possano trovare le migliori condizioni per sviluppare il proprio business avvalendosi di competenze di alto profilo”.

“Fhw China è una delle più importanti fiere professionali del food nel sud della Cina - sottolinea invece Domenico Lunghi, direttore di Tuttofood in Fiera Milano -. La Cina è un mercato strategico per il made in Italy, molto apprezzato anche per i suoi eccellenti prodotti alimentari. Abbiamo scelto Guangzhou come sede di Food Hospitality World perché è la capitale della provincia del Guangdong, una delle regioni economicamente più dinamiche del Paese. Senza dimenticare che proprio il Guangdong sarà protagonista a Expo Milano 2015, nella settimana dal 15 al 19 ottobre nel padiglione cinese, con la Guangdong Week”.