Finita la settimana dei no Attesa per Bianchi e Konko

È stata una settimana che doveva dire molto ed invece è stata inaspettatamente piena di problemi. Prima la cessione di Konko all’Inter è andata male, poi la maxi operazione con la Juve per Palladino, Criscito e Paro si è improvvisamente arenata. Nel frattempo anche l’acquisto di Domizzi sembra complicarsi visto che il suo procuratore ha dichiarato che il suo calciatore gradirebbe andare alla Lazio. Ma da domani il presidente Preziosi tornerà a trattare per chiudere tutti i discorsi intavolati, principalmente con i bianconeri. Palladino resta a un passo dal Grifone e a villa Rostan c’è ottimismo sul suo arrivo. Sei milioni e mezzo di euro per la comproprietà del giovane attaccante più il prestito di Criscito e il riscatto di Paro. La Juve ha chiesto un allungamento di contratto e di qui la lite con Palladino. Forse c’è qualche altro club che ha chiesto alla Juve di prender tempo, ma il Genoa resta saldamente in testa in questa operazione. Se arrivasse Palladino all’attacco mancherebbe il centravanti. Ovviamente c’è Figueroa che garantisce tecnica, ma affidare sulle sue spalle il peso dell’attacco della squadra dopo che l’argentino è reduce da un lento e Faticoso recupero, fa pensare. Così il Genoa ha individuato in Rolando Bianchi un possibile bomber su cui puntare. La prossima settimana sarà decisiva anche per capire il livello di questa trattativa col Manchester City che molti operatori di mercato danno molto avanzata. Anche perché a sorpresa gli inglesi hanno offerto un contratto principesco a Ronaldinho che starebbe pensando seriamente a trasferirsi dal Barcellona al City. Questo libererebbe la cessione di Bianchi al Genoa. Infine su Konko c’ è sempre l’Udinese che ha offerto soldi e l’esterno Motta che garantirebbe un ottimo ricambio a Marco Rossi.