Fiocco rosa all'Istruzione Nata figlia della Gelmini

La primogenita del ministro dell'Istruzione è venuta alla luce a Brescia dopo un parto cesareo. Pesa 2,9 kg e sta bene, come la mamma. La Gelmini si è sposata all'inizio di gennaio con l'immobiliarista Giorgio Patelli, che ha già una figlia nata da un precedente matrimonio

Brescia - Alle 10,53 di stamani è nata Emma, la primogenita del ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini. La piccola è venuta alla luce, con un parto cesareo, a Brescia. Pesa 2,9 kg e gode buona salute così come la mamma.

Fiocco rosa al ministero All’ingresso principale del ministero dell’Istruzione, a viale Trastevere, subito dopo la nascita della piccola Emma è apparso un fiocco rosa. È stato appeso accanto alla targa dorata che reca la scritta "Ministero della pubblica istruzione". Diversi curiosi, tra loro anche stranieri, si sono fermati a fotografarlo. Il ministro Gelmini si è sposata nel mese di gennaio di quest’anno con l’immobiliarista Giorgio Patelli il quale ha già una figlia nata da un precedente matrimonio.

Berlusconi scherza sul nome "Ho fatto un atto di imperio. La figlia del ministro Gelmini si chiamerà Emma", ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi intervenendo a Parma all’assise degli industriali. "I signori amici dell’opposizione mi indicano con i nomi più svariati, sono diventato Nerone, Saddam Hussein, Hitler. Mi sono ricordato che tutta questa potenza che potevo esprimere e ho imposto a un mio ministro che aspettava una bimba un nome che mi stava a cuore. È nata la figlia del ministro Gelmini - ha concluso il premier - e la mia imposizione è stata, la chiamiamo Emma".