Il fioretto di Garrone e la Samp punta l’Europa

Il presidente «risparmia» per Cassano Oggi sfida decisiva con l’Udinese, i tifosi in fermento: scorteranno la squadra in corteo dal ritiro allo stadio

Walter Mazzarri aveva giocato a nascondino. Ho fatto un fioretto per l’Europa ma non lo dico: il concetto era stato questo. Invece il presidente Riccardo Garrone ha spiegato che il suo potrebbe essere un altro: «Mettere via euro su euro per trattenere Cassano. Diciamo che più di un fioretto è un sacrificio, ma che proveremo a fare volentieri». Era ospite ieri ad Alassio dove sul celebre Muretto c’è spazio anche per la Sampdoria: infatti, è stata posata la piastrella firmata del numero uno della società blucerchiata.
Dunque, si pensa anche al futuro ma la conferma di Cassano in maglia doriana è sempre tema di grande attualità. Un’ipotesi sempre più vicina come conferma anche Ernesto Bronzetti, consulente di mercato del Milan e grande esperto del calcio spagnolo: «Cassano è giovane, secondo me resta alla Sampdoria, fanno bene a tenerlo, un campione come lui può andare dove vuole». E la sua conferma potrebbe essere resa più semplice anche da un’eventuale conquista dell’Europa ma tanto dipenderà dalla sfida di oggi. E sarà molto importante anche l’aiuto del pubblico doriano (già 4500 biglietti venduti in prevendita) che darà la carica con un’iniziativa firmata dagli Ultras Tito Cucchiaroni. Alle 12 appuntamento sotto l’Ac Hotel, sede del ritiro di Cassano e compagni, per sostenere la squadra e accompagnarla con un corteo verso lo stadio.
Ma andiamo sul campo, ieri a Bogliasco la rifinitura: diciannove convocati per Mazzarri. Non c’è Vincenzo Montella, anche oggi assisterà alla gara fuori dal rettangolo di gioco. Per lui il rientro è rinviato probabilmente di una settimana, se ne riparlerà a Firenze. Nessun problema per Mirante che partirà dal primo minuto, in panchina il baby Fiorillo. Abile e arruolato, invece, Campagnaro che potrebbe giocare dal primo minuto sulla destra. Sulla linea difensiva spazio anche a Lucchini che giocherà centrale mentre Accardi, scontato il turno di stop, riprenderà il suo posto sulla sinistra. A centrocampo Delvecchio sostituirà lo squalificato Sammarco, e la linea mediana sarà completata da Maggio, Palombo, Franceschini e Pieri. Davanti, poi, la coppia formata da Bellucci e Cassano.
Intanto, oggi anche a Genova, come in tutti i campi, andrà in scena l’iniziativa promossa e patrocinata dalla Lega Calcio: «Una vita senza droga» è il titolo del progetto promosso dall'Ambasciata di Colombia per sensibilizzare le istituzioni e l'opinione pubblica della Comunità internazionale sui gravi danni all'Umanità e all'Ambiente causati dal consumo di cocaina.