miart, Fondazione Fiera Milano acquisisce nuove opere per la sua collezione d'arte

Si rafforza il sostegno anche in occasione dell'edizione 2016 della Fiera dell'arte moderna e contemporanea attraverso il fondo "Giampiero Cantoni" che quest'anno è stato raddoppiato a 100mila euro

Fondazione Fiera Milano rafforza il proprio sostegno al mondo dell'arte anche in occasione di miart 2016 con le acquisizioni del fondo "Giampiero Cantoni". Fondo voluto nel 2012 dall’allora presidente Cantoni e a lui intitolato, il cui valore quest’anno è stato raddoppiato a 100mila euro.

Durante la Fiera Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Fondazione Fiera Milano ha acquisito alcune importanti opere selezionate da una giuria internazionale composta da Benito Benedini presidente della Fondazione, Bettina Della Casa curatrice Museo della Svizzera Italiana di Lugano, Douglas Fogle curatore indipendente e critico di Los Angeles, co-fondatore del curatorial office Studio LBV e Martin Germann senior curator dello S.M.A.K. di Ghent.

Le opere averranno conservate e valorizzate nella storica Palazzina degli Orafi di largo Domodossola, sede della Fondazione, e insieme a quelle acquisite nelle precedenti edizioni di miart ne arricchiscono e accrescono il patrimonio artistico. Queste le opere.

Galleria Dépendance, Brussels: Michael Krebber Trittico Untitled, 1992 acquarello e guache su carta cm 32 x 24,3

Galleria Campoli Presti, Parigi - Londra: Nick Mauss Override 2016 Glazed ceramic cm 34 X 44

Galleria P420, Bologna: Irma Blank Radical Writings, Exercitium 9-8-94, 1994 olio su tela cm 35 x 50

Il fondo accresce così l’impegno che Fondazione Fiera Milano, in coerenza con le proprie finalità statutarie e con il principio di sussidiarietà, ha manifestato in questi anni nei confronti del mondo dell’arte e della cultura lombarda e nazionale. L'iniziativa- miart è un marchio di proprietà del Gruppo Fiera Milano Spa - è stata presa anche con l’obiettivo di contribuire al sostegno commerciale e alla promozione dell’evento espositivo.