Frontale con il bus, morte due sorelle

Due sorelle hanno perso la vita ieri mattina, a seguito di un pauroso incidente, che ha visto la loro Fiat Panda pattinare sul fondo stradale ghiacciato, scontrarsi con un autobus delle linea extraurbana dell’Atm, e infine prendere fuoco. È successo ieri mattina verso le 8.30 sulla strada statale 494, che unisce il capoluogo a Vigevano. Vittime, due sorelle residenti a Cesano Boscone, A.C. di 51 anni e M.C. di 42 che era al volante. Le due donne si stavano dirigendo a bordo di una Panda vecchio tipo verso Abbiategrasso. Poco prima del ponte di Castelletto, in territorio di Albairate all’altezza di località «Bruciata» l’auto, che secondo quanto riferito dall’Atm, «ha effettuato un sorpasso e invaso la carreggiata opposta», è probabilmente slittata su una delle tante lastre di ghiaccio presenti sull'asfalto.
La conducente ha perso il controllo dell’utilitaria e dopo una carambola ha invaso la corsia opposta, proprio mentre stava arrivando l’autobus della linea 324 diretto al capoluogo, con sette passeggeri. L'impatto frontale è stato devastante: la Panda si è prima accartocciata, poi ha preso parzialmente fuoco imprigionando le occupanti. Fortunatamente illeso, ma comprensibilmente sotto choc, l'autista del mezzo pubblico, un 50enne accompagnato all’ospedale Cantù di Abbiategrasso in codice verde. Nessuna ferita invece per i passeggeri del pullman.
A cercare di strappare alla fine atroce le due sorelle, è intervenuto il titolare dell’autofficina Mascolino, che si trova poco distante dal luogo dell’impatto. «Insieme a mio figlio ventenne abbiamo spento le fiamme svuotando cinque estintori – ha raccontato - la difficoltà maggiore è stata però quella di portare fuori dall’abitacolo le due donne per farle respirare, in attesa dei soccorritori».
Padre e figlio sono riusciti a domare il fuoco ma non a salvare la vita alle due sorelle. Sul posto sono giunti con le ambulanze i volontari della Croce Azzurra di Abbiategrasso, della Croce Oro di Gaggiano, e l’automedica insieme ai vigili del fuoco. Ma le due donne erano ormai agonizzanti: nonostante i disperati tentativi degli uomini del 118, per entrambe non c’è stato più nulla da fare. Le lesioni riportate nello scontro le hanno uccise, prima che potessero arrivare in ospedale.
La statale è rimasta chiusa al traffico per più di tre ore durante le quali Polizia locale e carabinieri hanno eseguito i rilievi per stabilire l’esatta dinamica del sinistro. In ogni caso a determinare il sinistro hanno sicuramente contribuito le lastre di ghiaccio presenti sulla strada, visto che nella giornata precedente su tutta la zona era caduta neve in abbondanza.