Da gennaio a ottobre nell'aria 2 milioni di tonnellate di CO2 in meno

Le emissioni prese in considerazione per questa elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro (su dati del ministero dello Sviluppo economico) sono quelle derivate dall'uso di benzina e gasolio per autotrazione

Da gennaio a ottobre nel nostro Paese sono state emesse 2.077.219 tonnellate di CO2 in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questo calo corrisponde ad una diminuzione percentuale del 2,2%. Le emissioni prese in considerazione per questa elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro (su dati del ministero dello Sviluppo economico) sono quelle derivate dall'uso di benzina e gasolio per autotrazione.
Il calo delle emissioni di CO2 è dovuto in larga parte alla diminuzione delle emissioni derivate dall'uso di benzina. Ad ottobre queste emissioni sono diminuite dell'8,4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, mentre la diminuzione totale in dieci mesi è arrivata al 6,6%.
Le emissioni derivate dall'uso di gasolio nei primi dieci mesi sono in lieve calo (-0,3%) rispetto allo stesso periodo del 2009. Se consideriamo solo il mese di ottobre il calo è più consistente e si attesta al 3,9%.
"I cali evidenziati fino ad ora - mette in evidenza Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT - fanno pensare che alla fine dell'anno il bilancio delle emissioni di CO2 derivate dall'uso di benzina e gasolio per autotrazione possa attestarsi intorno ai 2 milioni e mezzo di tonnellate in meno rispetto al 2009. Si tratterebbe di un risultato di grande rilievo, che contribuirebbe ad avvicinare l'Italia al raggiungimento degli obiettivi comunitari in tema di riduzione delle emissioni".