Domatori e clown: Genova diventa la capitale del circo

Vis circensis omnia vincit, la forza del circo vince su tutto. La scritta sull'avambraccio di Davio Togni racconta un modo di vivere di una famiglia, da cinque generazioni. Da quando, nel 1872 Aristide Togni diede inizio a tutto, fondando «Circo Togni» e intraprendendo con la moglie e i figli quel viaggio che durerà tutta la sua vita, e oltre. «Vis circensis omnia vincit» è anche il titolo del nuovo spettacolo del circo Darix Togni, con Davio, Livio e Corrado Togni che sarà a Genova, in piazzale Kennedy per un mese da venerdì prossimo al 15 marzo. Uno spettacolo grandioso, dove l'arte circense raggiunge i massimi livelli, ricreando quello stupore che riporta il pubblico a emozioni dimenticate. La prima mezz'ora di spettacolo (in tutto dura 2 ore) sarà «il circo nell'acqua», dove i numeri si svolgono in un'ambientazione acquatica, con una cascata di oltre 100mila litri d'acqua che inonda la pista, giochi d'acqua con le fontane che spruzzano fino a 10 metri di altezza, laser led colorati, bolle di sapone e una sequenza di acrobazie come le contorsioni e i numeri aerei intervallate a comicità e momenti scenografici, come il quadro veneziano. A seguire, dopo l'intervallo, il via al circo più tradizionale, ma sempre spettacolare.
D'altra parte il circo Darix Togni ha una lunga storia dietro le spalle. Proclamato Circo Nazionale dal Re d'Italia, attraverso le 2 guerre e le vicissitudini del dopoguerra, con Riccardo, Ercole, Ugo e Ferdinando alla testa delle carovane, è a tutti gli effetti già riconosciuto come simbolo di spettacolo italiano. Ma la storia di Darix comincia alla fine degli anni '40, quando si afferma sulla scena il carismatico personaggio che grazie alle sue capacità artistiche e manageriali porta lo show ad un livello ancora più alto.
Darix Togni, popolarissimo, viene scritturato per film e trasmissioni televisive, ed è protagonista di un'impresa straordinaria: la traversata delle Alpi sulle orme di Annibale, che ripercorre seguito da una carovana formata da lama, cammelli e elefanti. Dopo la morte di Darix nel 1976, i figli Livio, Corrado e Davio passano giovanissimi alla guida dello spettacolo: Livio, domatore e direttore, riesce a portare le tournèe in oltre 20 paesi; Corrado, clown e interprete dalla comicità geniale, trapezista, domatore di elefanti; Davio, cavallerizzo, trapezista, clown e domatore, abile ammaestratore di qualsiasi tipo di animale giraffe, rinoceronti, ippopotami, leopardi, cavalli, cagnolini. In più a Genova sarà visitabile un'esposizione di fotografie di Cristian Iotti che fa parte della mostra dal titolo «Vis Circensis Omnia Vincit». Orari e Biglietti: palchi 25 euro, platea 20 intero, 18 ridotto, gradinata 15 intero e 10 ridotto. Lo Zoo: con spettacolo 3 euro, senza spettacolo 5. bambini fino a 90 centimetri di altezza entrano gratis Orari degli spettacoli:da lunedì a venerdì: 17.30 e 21. Sabato e domenica: 15.30 e 18.30. Martedì e mercoledì riposo. Lo zoo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 15.30.