Gabbiadini-Borriello È un derby sulle punte

La Samp, perso Icardi, continua a ballare sulle punte. Paulinho, brasiliano del Livorno, è sempre il primo della lista, ma club russi sono in agguato anche se il procuratore dell'atleta parla di una sola reale trattativa: quella coi blucerchiati. Intanto l'Atalanta è la concorrente su due fronti: ha manovra con la Juve la comproprietà di Gabbiadini, che desidererebbe portare a Bergamo o cedere in cambio di denaro sonante. A questo punto, però, l'alternativa principale a Paulinho è un altro sudamericano, il cileno Nicolas Castello, dell'Universidad Catolica, ventenne dotatissimo, ma resta abbastanza calda anche la pista Emeghara col Siena. Radiomercato segnala pure un interessamento per Faouzi Gholam, 22 anni, in forza al St. Etienne: piace anche all'Udinese. Conferme giungono sullo scambio col Parma Munari-Mesbah, il cui esito è legato alla riluttanza del difensore ex rossonero a trasferirsi in blucerchiato.
Sul convulso fronte delle comproprietà, difficoltà ad accordarsi coi ducali per Biabiany, che ha ribadito il suo «no» ad un ritorno a Genova. Sempre più difficile, poi, strappare il difensore Regini ad un Empoli che alle spalle vanta Juventus e Milan.
In casa Genoa frenata per il centrocampista Duncan, che piace moltissimo: Mazzarri, tecnico interista, ne ha bloccato il trasferimento e intende valutarlo nella prima parte di ritiro estivo. Il nome nuovo è un altro ghanese, il 23enne Badu, centrocampista dell'Udinese: trattativa non impossibile considerato che coi friulani si dovranno decidere i destini di altri giocatori, Merkel in testa. Intanto, per il ruolo di centravanti resta in vita non solo la pista Borriello ma anche il discorso Bianchi, conteso pure dall'Atalanta: ma Preziosi, che ieri ha smentito con parole ironiche una cena con Silvio Berlusconi, è in vantaggio. In partenza due difensori che in rossoblù non hanno esaltato: Bovo e Cassani Torino).