Il Genoa tenta Conti, Samp rebus Poli

Genoa da sei giorni al lavoro a Bormio, Sampdoria che da domani sarà a Bardonecchia. Più che ai primi allenamenti estivi, però, le squadre genovesi hanno la testa soprattutto al mercato. Molto attivi i rossoblù. Il d.g. Pietro Lo Monaco, dopo il colpo Canini, potrebbe «pescare» ancora dal Cagliari e pensa a Daniele Conti, 33 anni, centrocampista e figlio d'arte, sotto contratto coi sardi sino al 2014 (ingaggio intorno ai 650 mila euro a stagione) ma non in rapporto ottimali col presidente Cellino. Morale della favola: Conti vorrebbe cambiare aria ed il suo nome – nelle ultime ore – sarebbe stato accostato proprio al Genoa. Operazione fattibile, magari in prestito, anche se a centrocampo De Canio può contare già su molte soluzioni. In questi giorni salirà in ritiro, in Valtellina, anche Anselmo – centrocampista brasiliano prelevato dal Palmeiras – mentre su Velazquez, difensore argentino dell'Independiente, si registra ora un interessamento da parte del Torino che, bruciato nell'affare Canini, potrebbe ora voler disturbare le manovre rossoblù.
Lo Monaco, da sempre molto agile sul mercato sudamericano, dovrebbe comunque spuntarla. Più lunga invece la trattativa per Juan Manuel Martinez, «El Burrito», attaccante del Velez: il Corinthias insiste, solo nella prossima settimana si capirà il suo destino.
Questione di giorni ed anche Bertolacci sarà del Genoa: il centrocampista rinnoverà il contratto per altri cinque anni con la Roma e quindi sarà girato in prestito, dopo la stagione al Lecce (proprio con De Canio), ai rossoblù. Si tratta di un corollario dell'operazione Tachtsidis, ora in comproprietà tra Genoa e Roma. Solo un'idea invece quella che porta ad Antonio Rosati, portiere di proprietà del Napoli: al momento non ci sono richieste ufficiali per Frey, mentre Perin è sempre tentato dal Pescara. Telenovela Destro: sull'attaccante, al momento in forza al Siena ma in comproprietà coi rossoblù, è ora in vantaggio il Milan che – rimasto orfano di Ibra – potrebbe stendere la concorrenza della Roma.
In casa Sampdoria – nonostante la squadra abbia ancora bisogno di parecchi ritocchi (ben oltre i “due rinforzi mirati” annunciati giovedì da Edoardo Garrone...) - si pensa soprattutto a sfoltire la rosa. In stand by Palombo, per cui l'unica società interessata sembra essere il Torino. Rischia di saltare il riscatto di Andrea Poli da parte dell'Inter: un braccio di ferro che dura ormai da un paio di settimane, i blucerchiati pretendono 6 milioni cash, ma i nerazzurri vogliono inserire a tutti i costi alcune contropartite tecniche (dopo Livaja si è parlato di Jonathan) per sgonfiare la cifra. La Sampdoria ci sta pensando. E intanto Poli piace molto soprattutto alla Juventus che – grazie al solito Marotta – potrebbe chiudere un altro colpo interessante. Intrigo Gonzales: il Novara ha annunciato che il giocatore non è sul mercato, ma i piemontesi potrebbero comunque ottenere, nelle prossime ore, il prestito di Piovaccari. Per Sammarco, rientrato dal Chievo, si profila il prestito al Cesena. Il giovane blucerchiato Celijak, classe '91, è stato girato al Grosseto.
E in entrata, cosa farà la Sampdoria? Resta calda la pista Migliaccio col Palermo: ora spunta anche la possibilità di uno scambio con Pozzi, che andrebbe in rosanero. I blucerchiati però vogliono riflettere molto su questa opportunità, visto che l'attaccante romagnolo – con 20 gol – è stato il grande trascinatore nella stagione che ha segnato il ritorno in serie A. Urgono poi i rinforzi sulle fasce, in difesa: Rubin pare destinato al Siena e si allontana, anche Sardo, altro possibile obiettivo, ha parecchie pretendenti. Intanto Cacciatore, di proprietà della Sampdoria, da lunedì si allenerà a Bogliasco coi tanti esclusi eccellenti. Ma chissà che qualcuno, dalle parti di corte Lambruschini, non possa ripensarci.