A Genova i campionati italiani Costal rowing

Lo specchio d'acqua antistante Punta Vagno sarà il teatro dei campionati italiani di «coastal rowing» del 2013. Il compito dell'organizzazione sarà curato dalle società remiere Rowing Club Genovese e Canottieri Elpis con sede nel Porticciolo Duca degli Abruzzi, dal Gruppo Sportivo Speranza di Prà e dal Circolo Dario Schenone della Foce che, per l'occasione, daranno vita al comitato «Coastal Rowing della Lanterna». Le gare avranno luogo sabato 12 e domenica 13 ottobre 2013 in concomitanza con il Salone Nautico.
Il «Coastal Rowing», specialità del canottaggio nata in Francia sul finire degli anni '80, si pratica lungo le coste con scafi di ispirazione velica e idonei a reggere il mare formato da onde alte e il vento forte. Questa disciplina prevede imbarcazioni a uno, due e quattro vogatori: solo quest'ultima dispone anche del timoniere e può essere sia di coppia che di punta. Il campo di regata, formato da tre boe disposte a triangolo, può variare tra i sei e i dodici chilometri. In Italia la specialità prende avvio nel 1996 grazie all'associazione Cips di Imperia e al sanremese Piercarlo Roggero. Il primo campionato italiano si è svolto nel 2006 a Sanremo mentre nel 2011 si è disputato a Duino, presso Trieste, e ha visto la presenza di oltre 250 atleti in gara. Ottimo il comportamento degli scafi genovesi: l'Elpis ha conquistato il tricolore nel doppio con i fuoriclasse Leonardo Boccuni e Davide Mumolo che poi si sono ripetuti vincendo la medaglia d'oro anche ai successivi mondiali di Bari.