Paulinho, l'affare è fatto

Ancora qualche giorno di festa, poi se non ci saranno colpi di scena prenderà l'autostrada A12 e da Livorno arriverà a Genova per definire i particolari del suo nuovo contratto. L'attaccante toscano Paulo Sergio Betanin detto Paulinho è sempre più vicino alla Sampdoria anche se il presidente amaranto Aldo Spinelli, fresco di promozione in serie A, tiene alta la posta parlando di richieste dall'estero con i francesi del Monaco e i tedeschi del Werder.
Venti gol nella regular season e tre nei play off hanno confermato tutto il suo valore. «È sicuramente pronto per la serie A - ha dichiarato perentorio il suo procuratore Andrea Bagnoli - Questa è la certezza del calciatore. Ha acquisito maturità e tranquillità». Già perché in serie A ci è già stato debuttando nel 2005 con Livorno, ma solo ora, a 27 anni, si può parlare davvero di svolta. Svolta sulla A12 come si diceva perché come certifica Bagnoli «la Samp è considerata in testa alle preferenze essendo stata la prima ad essersi mossa per lui». Nessun dubbio poi sulla piazza. «È contentissimo da quando ha saputo dell'interesse della Samp e ha fatto sempre meglio - ha ammesso l'agente di Paulinho - Genova è una realtà medio alta tra le più importanti che ci sono in Italia».
Il brasiliano la serie A l'ha conquistata a suon di gol e magari quell'ultima rete promozione all'Ardenza contro l'Empoli domenica sera potrebbe averne fatto salire le quotazioni. «Può essere - ha commentato Bagnoli -. Anche se la valutazione del giocatore non dipende da questi ultimi gol. È quello che ha fatto prima da valutare. Io credo che per arrivare alla decisione i tempi siano prematuri. In settimana sentirò però i dirigenti blucerchiati per salutarli». Un saluto per darsi un appuntamento e definire tutto.
Sempre per il mercato in entrata da Bergamo il direttore generale dell'Atalanta Pierpaolo Marino ha confermato l'interesse blucerchiato per l'esterno sinistro Brivio, «ma prima vogliamo parlare con il ragazzo». Per Romero, con un contratto fino al 2015, la condizione per restare sembra essere quella di una riduzione del proprio ingaggio. Da Bari arriva l'indiscrezione di un interesse blucerchiato per Luca Ceppitelli, difensore del Bari di 24 anni e con il contratto in scadenza nel giugno del 2014.
Intanto il mondo del tifo blucerchiato è in lutto. All'età di 57 anni si è spenta dopo una lunga malattia Maria Di Pietro, fondatrice del Sampdoria Club Junior Amedeo Carboni e più conosciuta come «la Maria» del Sampdoria Point lavorando da tempo nel punto vendita blucerchiato sotto la Gradinata Sud. I funerali si svolgono oggi a Genova alle 11.45 presso la Chiesa di San Siro di Struppa.