Spezia cala il tris e «vede» la tranquillità in classificaBattuto nettamente l'Empoli al Picco: 3-0

Riesce tutto facile allo Spezia. Gli aquilotti calano il tris, vincono 3 a 0 con l'Empoli e raccolgono altri tre punti dopo quelli di martedì sera contro il Cesena per trovare finalmente una zona tranquillità in classifica. Si decide tutto nel primo tempo. Merito dalla coppia Antenucci, in gol al 15', e Okaka, che raddoppia, al 40'. Nella ripresa il tris di Di Gennaro al '24.
Guarna: 7 grande istinto su Saponara nel finale del primo tempo. Con una mano ferma da due passi. Dà sicurezza ai compagni. Completamente ritrovato e rigenerato.
Piccini: 6.5 spinge come un treno sulla corsia di destra.
Goian: 6.5 controlla Tavano e non è un compito facile ma ci riesce bene. Sull'azione del raddoppio aquilotto è addirittura in area avversaria e mette lo zampino sul gol.
Schiavi: 7 duello con Maccarone all'ok corral che vince su tutta la linea. Mette fuori tempo Tavano quando poteva concludere da due passi su rinvio corto di Guarna.
Mario Rui: 6 il trenino lusitano riparte ed è sempre un'arma in più. Gioca anche con il naso fasciato per un brutto colpo e sembra preso da un film d'epoca.
Bovo: 7 ci vuole la sua grinta in mezzo a fermare i centrocampisti dell'Empoli e non si tira indietro.
Porcari: 7 promosso capitano «tiene» la squadra.
Lollo: 6.5 su Saponara si busca un'ammonizione ma riesce a mettergli il silenziatore. Era quello che serviva.
Di Gennaro: 7 quando è dietro alle punte è a suo agio. Se poi ci mette anche la voglia di tirare e quella di non giocare a corrente alternata per gli avversari è una giornata da dimenticare. Poi segna anche. (25' st Madonna: sv).
Antenucci: 7 criticato come attaccante che non segnava mai, si riscatta e il pubblico gli dedica una standing ovation (dal 7' st Garofalo: 6 nella mischia fa il suo).
Okaka: 7 nel giro di quattro giorni segna due gol da cassaforte salvezza (dal 20 'st Sansovini: 6 il capitano tiene la squadra sugli scudi per il finale dove c'è da controllare l'Empoli ferito).