Sport, musica, bellezza: Genova a misura di under 21

«La priorità sono i giovani su cui occorre investire se vogliamo scommettere sul futuro della Liguria». Il messaggio arriva ancora una volta dalla Fondazione Carige con il Progetto Giovani giunto alla sua ottava edizione. Venti le iniziative. A garantirle oltre cinquanta soggetti tra enti pubblici, privati, federazioni sportive, associazioni e gruppi di volontari in rete. Obiettivo: offrire ai bambini e ragazzi liguri (dai 3 ai 18 anni) nuove occasioni di incontro, divertimento e crescita. «Una grande scommessa che possiamo dire di aver vinto - sottolinea Pierluigi Vinai vice presidente di Fondazione Carige -. Un percorso pluriennale consolidato, su cui abbiamo investito 400mila euro quest'anno. E tra le novità in programma una grande manifestazione, realizzata in collaborazione con il Comune, il Porto Antico e Stelle nello Sport che a maggio, per due settimane, porterà nel cuore di Genova migliaia di ragazzi». Impegnati in una serie di attività differenti: dalle gare di sport, come la baby maratona e la nuova maratona in bicicletta, al concorso musicale dedicato alle band scolastiche e a quello di bellezza, ma anche attività sulla sicurezza e la legalità organizzate dalle Forze dell'Ordine, spiega il coordinatore del Progetto Giovani di Fondazione Carige Roberto Bognetti. Quindici giorni intensi che si concluderanno con una tre giorni di festa (dal 23 al 25 maggio) con musica, canto e ballo. «Una lunga notte bianca organizzata per la famiglia e aperta a tutti», conclude Bognetti. Attraverso la collaborazione con i municipi il Progetto Giovani sposterà la festa nei quartieri con attività dedicate ai bambini e ragazzi. A far parte della rete del Progetto Giovani entra per la prima volta anche la Comunità di San Benedetto al Porto di Don Gallo. L'altra novità si chiama «Cittandando», un progetto che porterà i bambini delle scuole elementari e medie alla scoperta della storia, delle tradizioni e delle bellezze di Genova. A fare da ciceroni gli studenti dell'università con il coinvolgimento delle botteghe storiche. Verranno riproposte le attività legate al tema della sostenibilità ambientale, con le gite nell'entroterra e nelle le fattorie didattiche del parco dell'Antola e con Fondazione Munita nei laboratori sui cambiamenti climatici, quelli sulle professioni del mare e i concorsi e le iniziative dedicate al merito. Saranno premiati gli studenti che si sono distinti durante l'anno scolastico in iniziative come il «Rally matematico» e la neonata «Siamo tutti bravi» e in quelle sportive.