La giornata del volontariato? Un invito a «fare la differenza»

Sono un esercito e la loro forza sta nella solidarietà: sono 800 le associazioni volontariato della provincia di Genova, oggi in 250 sono coinvolte nei festeggiamenti per la loro giornata con lo slogan «Fai la differenza!». L’Open day del Volontariato 2011 è stato organizzato da Celivo, il centro servizi al volontariato della provincia di Genova, che si unisce al motto europeo dei volontari «facciamo la differenza!» riferito all’essere cittadini attivi indirizzando cioè le proprie azioni in maniera consapevole. Moltissime le iniziative organizzate da ogni associazione: tutte si svolgeranno dalle 9 alle 18 e il programma completo si trova sul sito www.celivo.it/openday.
Il progetto «Scuola e Volontariato» è tra le iniziative previste: in campo cinquanta studenti delle classi quarte e quinte di alcune scuole secondarie di 2°grado della provincia di Genova che diventeranno i reporter dell’Open Day. L’iniziativa conclude un percorso di formazione sui temi volontariato e cittadinanza attiva realizzato nel corso dell’ anno scolastico 2010-2011. L’appuntamento con i ragazzi è alle 9 alla sede del Celivo, a Corte Lambruschini. Ciascuno di 7 gruppi avrà un kit con macchina fotografica, mappe della città e percorso da realizzare. I reporter indosseranno una t-shirt con la scritta «Fai volontariato, fai la differenza». Partenza alle 10, alla presenza dell’assessore alle Politiche Sociali della Regione Liguria Lorena Rambaudi. Alle 14 rientro al Celivo. I primi elaborati saranno messi subito online sul gruppo Open Day del Volontariato su facebook. Al percorso studenti delle scuole Vittorio Emanuele, Ruffini, Liceo delle scienze sociali Gobetti, Istituto S. Maria ad Nives.
Anche a Rapallo, il centro di aiuto alla vita aderisce alla giornata del volontariato e organizza una serie di iniziative rivolte ai cittadini e agli studenti per consentire a tutti di conoscere a fondo la sua attività. In particolare alle 11 nella sede di via Mameli 314 Maura Ferrari Bravo, responsabile del settore e epidemiologia a prevenzione della salute della Asl4 e Antonella carpi dirigente della Medicina Scolastica della Asl 4 tratteranno il tema «prevenzione de educazione alla salute» ( elementi di base per una gravidanza serena e un’infanzia tutelata). Allo sportello del Cav in via Manara 6, a Santa Margherita Ligure, alle 15 verranno presentati i volontari e gli scopi dell’associazione.