Grazie Giornale per l’onestà intellettuale

Stimato dr. Lussana, gli argomenti da trattare in spazi che sono concessi a noi lettori, sono stati e sarebbero molti. Abbiamo, auspice la libertà che Lei concede ad ognuno, l’opportunità di leggere, ciò che si vorrebbe esprimere personalmente, anche scritto da altri lettori. Quindi nel mio caso mi ritengo soddisfatto che esistano cittadini affini al mio modo di pensare. Ogni idea espressa civilmente va rispettata; l’inciviltà va punita. I giornalisti sono umani ed hanno opinioni, ma Lei in particolare a quelli del Giornale (Balsomini eccellente! non me ne vogliano gli altri ottimi anche essi) avete dimostrato una correttezza ed una onestà intellettuale e professionale che ha contribuito a non disamorare il lettore che, aprendo il Giornale era ed è tentato di dire basta! Termino queste poche parole di sincero plauso aggiungendo che il limpido pensiero lussaniano, Lei dottore l’ha ribadito a Primo Canale il 22 agosto. È vero anche in questi casi materialistici che sarebbe bene che «chi più ha cultura, intelligenza ed educazione dovrebbe essere di esempio». Nel caso Genoa troppi non lo sono stati. Il Giornale ed i suoi giornalisti sono stati tra le poche eccezioni positive. Grazie.