La Grecia approva le riforme e l'Eurogruppo dà il via libera agli aiuti

Draghi riapre i rubinetti: "Nuova liquidità alle banche". Da lunedì i tecnici delle istituzioni in Grecia per preparare i negoziati. Ma Atene tornerà presto alle urne

Alla fine il parlamento greco ha approvato le riforme. Un sì che potrebbe costare caro a Alexis Tsipras che si ritrova il partito spaccato e 40 deputati contro, anche se gli ha permesso di ottenere il sì al terzo piano di salvataggio e la riapertura dei rubinetti da parte della Bce.

Questa mattina, intanto, i ministri delle Finanze dei 19 Paesi euro si sono riuniti in teleconferenza per giudicare le riforme approvate e dare il via ai negoziati per permettere ad Atene di avere un terzo piano di aiuti. L'Eurogruppo avrebbe quindi approvato - secondo l'agenzia Bloomberg - la proposta della Commissione di concedere un prestito ponte da 7 miliardi necessari per ripagare la Bce e saldare gli arretrati con il Fmi, che minaccia un "no" al terzo piano di salvataggio. I soldi rientreranno poi all'Unione europea entro tre mesi attraverso il fondo salva Stati Esm, che restituirà il prestito una volta partito il programma di aiuti (entro il 17 agosto). L'annuncio ufficiale sarà dato domani.

Per la Commissione Ue il voto del Parlamento greco è un "passo importante", una "maggioranza molto larga ha sostenuto il pacchetto", che è passato "in tempo e in modo soddisfacente": così un portavoce della Commissione Ue. Intanto squadre di tecnici della Troika sono attese ad Atene già lunedì prossimo in preparazione dei negoziati, che potrebbero durare un mese. Lo scopo della visita, come riferisce l’edizione online di To Vima, è quello di determinare l’attuale condizione degli istituti di credito ellenici e dell’economia del Paese per redigere quanto prima il nuovo programma e il nuovo contratto di prestito. Una delle condizioni stabilite dal Fondo monetario internazionale (Fmi) al fine di portare avanti la trattativa è quella di ottenere l’accesso ai ministeri essenziali e alla Ragioneria Centrale dello Stato.

Subito dopo anche la Bce ha dato il suo ok e ha alzato la liquidità d’emergenza (Ela) alla Grecia. "Le cose sono cambiate", dice il governatore Mario Draghi, "La Bce continua a lavorare sul
presupposto che la Grecia è, e continuerà ad essere, un membro dell’Eurozona".

Sul fronte greco, Tsipras ha deciso di "procedere il più rapidamente possibile al rimpasto di governo entro pochissimi giorni, se non addirittura già oggi", come dicono qualificate fonti greche, specificando che secondo sondaggi riservati, il consenso per la parte di Syriza rimasta fedele al premier "è attorno al 40%". Il ministro dell'Interno greco Nikos Voutsis, però, ha annunciato che tra settembre e ottobre ci saranno nuove elezioni.

Commenti

Rossana Rossi

Gio, 16/07/2015 - 11:08

Non cambierà nulla. La Grecia senza economia, è oramai un buco nero che fagociterà anche questi soldi, e ce ne vorranno altri..........

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 16/07/2015 - 11:22

Il solito tentativo di guadagnare tempo da parte dell EUROFARISONIA per non creare l effetto domino mortale per la zona UE.La Grecia ha gia la fossa scavata,si tratta solo d interrarla a tempo debito ;la cordata di creditori appartenenti all universo finanziario lobbysta scalpitano per avere gli ultimi brandelli del territorio ellenico.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 16/07/2015 - 11:24

Guarda che questi soldi in Grecia non manderanno nemmeno il proprio odore. Una parte verranno dati alla BCE e una parte al FMI. E la Grecia si ritroverà il vecchio debito aumentato di alcuni interessi.

Ritratto di ..N€UROlandia...

..N€UROlandia...

Gio, 16/07/2015 - 11:26

cosa farà il N€UROgruppo? lo sapremo dopo la pubblicità, restate con noi

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 16/07/2015 - 11:30

Caro primo ministro, non ti vergogni un pò ? Hai promesso delle cose e fai tutt'altro! In questo caso ti devi accomodare e lasciare il posto a chi è capace a rispettare quello che promette...sei troppo giovane e non hai capito come funziona con i coccodrilli europei...si! quelli che vogliono ciucciare la sovranità totale di tutti gli Stati per avere in mano il potere e comandare. .....si dovrebbero vergognare ...il loro progetto lo stanno portando avanti inesorabilmente e molta gente ancora crede che queste 'facce di cera' lo fanno per il bene comune! Avete mai visto qualcuno che vi presta i soldi solo perchè vi vuole bene?

Ritratto di ..N€UROlandia...

..N€UROlandia...

Gio, 16/07/2015 - 11:51

Omar El Mukhtar - vero

aitanhouse

Gio, 16/07/2015 - 11:55

pensare che la grecia possa un giorno riprendersi non è fantascienza, è solo credere fermamente che una notte arriverà la Befana a cavallo della su scopa e scaricherà nelle casse greche 1000 miliardi di euro. Difficile stabilire in questa tragedia i ruoli da affidare ai vari personaggi:ipocriti solo con l'obiettivo di non sfasciare quel giocattolo che si chiama euro coloro che continuano a prestare soldi (sono perfettamente coscienti che la grecia crollerà,ma le perdite greche saranno nulla di fronte al business con gli altri paesi); stupido, presuntuoso, incompetente,cagasotto il comunistello greco che forse sperava di perdere il referendum si è rivelato il nulla contro i giganti del malaffare.Unico personaggio che riscuote sempre maggior rispetto ed ammirazione per la sua incontestabile capacità e lungimiranza è il ministro tedesco shoeble.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 16/07/2015 - 12:03

Questo non è un prestito ponte, questo è un ponte dal quale la Grecia sta per saltare e suicidarsi. Accettarlo significa oltrepassare il punto di non-ritorno per gli ellenici.

cgf

Gio, 16/07/2015 - 12:28

per fortuna che il POPOLO tanto acclamato da Tsipras aveva detto NO, ma a Bruxelles hanno metodi convincenti, si parla di "libertà di scelta", o la firma o la..... e te la fanno anche vedere!!

kayak65

Gio, 16/07/2015 - 12:34

tutti I sinistri hanno in commune una cosa: essere buffoni e sbruffoni. promettere fare I duri e cedere a qualsiasi ricatto. chi paga poi sono I loro elettori presi per il c..o dopo aver estorto il voto con promesse impossibili.

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 16/07/2015 - 12:36

Poveri graci...dalla culla della civiltà alla stalla del 4 reich.........potessi aiutarli lo farei pur di fare dispetto alla culona e agli due tedeschi che si siedono per volere della stessa Merkel su delle poltrone che ci costano un ochhio...fuori dalla ue fuori dall'euro, moneta maledetta...per noi nonper le banche!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/07/2015 - 12:46

Russia unico baluardo contro la degenerazione occidentale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/07/2015 - 12:48

Juncker ha aperto nel Lussemburgo un conto a nome Tsipras: 30 denari il primo deposito.

Ritratto di ..N€UROlandia...

..N€UROlandia...

Gio, 16/07/2015 - 12:49

il vero colpo di stato lo ha fatto tsipras facendo l'esatto opposto di quello che il popolo greco ha deciso con il referendum, così facendo ha tolto ogni credibilità all'istituto referendario, massima espressione di democrazia, al pari di quanto già è accaduto in questi anni in italia per opera del partito unico...in italia come in grecia togliere credibilità all'istituto referendario per distruggere la democrazia per schiavizzare i popoli per consegnare definitivamente il potere alle caste, alle lobby, alle banche, alla finanza, questo è il loro vero obiettivo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/07/2015 - 13:07

I prossimi siamo noi. La guerra di distruzione dell'Europa e saccheggio va avanti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/07/2015 - 13:08

UERSS.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/07/2015 - 13:11

L'occidente è ormai un demone, il Caos, l'anti-civiltà.

Blueray

Gio, 16/07/2015 - 13:25

Gli Stati tirano fuori i quattrini, l'Esm (uno dei fondi salva stati) li risarcisce entro 3 mesi, coi soldi si pagano la BCE e il FMI. Ma l'Esm è alimentato con i fondi degli Stati. Ergo la BCE rientra del credito, il FMI anche, l'Esm no, cioè gli Stati la prendono nel secchio. Ma avete notato che bel giro per confondere le idee? Più autoreferenziali di così!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/07/2015 - 13:29

Russia, siamo con te.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 16/07/2015 - 14:26

La Grecia funge da centrifuga lavadora per spartirsi I proventi delle ruberie mafiose organizzate all interno della Ue ,attingendo dalle loro casse per poi finire nelle tasche delle lobby fariseocratiche internazionali .

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 16/07/2015 - 14:28

prestito per gettarsi giu dal Ponte.

unosolo

Gio, 16/07/2015 - 14:37

ora speriamo che non faccia come i nostri , cioè deve liberarsi dei pesi morti ed evitare di assumere altri parassiti , il resto degli accordi sono fattibili per una ripresa veloce , ma non deve copiare l'Italia .Il nostro debito sale per questi semplici errori , sprechi eccessivi sul parassitario senza eliminarlo.

Ritratto di Opera13

Opera13

Gio, 16/07/2015 - 15:05

Non bisigno stupirsi. Tsipras e stato corretto, da bravo compagno ha fatto esattamente il contrario, e andato contro la volonta del popolo. La bellezza di tutto cio, lo voteranno ancora.

Singolarita

Gio, 16/07/2015 - 15:33

A me non dispiace per i greci. Hanno votato i rossi, da sempre maestri di brogli e codardia, ora hanno ricevuto il giusto compenso. Alba dorata lo aveva annunciato, syriza fallirà, poi toccherà a noi. Ed è ora di votare potenti forze di rottura che rovescino questa dittatura europea

Lino.Lo.Giacco

Gio, 16/07/2015 - 15:45

ma se invece di autodistrugersi e bruciare le proprie citta',tutti i popoli affamati da quasta falsa europa unita si mettessero d'accordo e andassero a bruciare il parlamento europeo accertandosi che tutti i parassiti siano presenti????

magnum357

Gio, 16/07/2015 - 16:29

Come mettersi un cappio al collo, vero Tsipras ? Da li' non ne uscirete mai e rimarrete schiavi in eterno, complimenti !!!!

RawPower75

Gio, 16/07/2015 - 16:47

Nuove elezioni? Prevedo strada spianata per Alba Dorata...

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 16/07/2015 - 17:28

Questi continuano a farli VOTARE (referendum, elezioni politiche a iosa) noi invece dobbiamo continuare ad essere S/governati senza poter scegliere da chi!!! Meditate gente meditate. Saludos dal Nicaragua.

alfa553

Gio, 16/07/2015 - 17:47

Per rubare soldi si dice sempre si e ci sono sempre maggioranze di tutte le specie.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 16/07/2015 - 19:17

Davvero coerente il bamboccione comunista Tsipras. Prima ha sobillato il Popolo greco perchè si opponesse al precedente piano della UE votando No al Referendum. Incassato il risultato, e pensando di essere più forte, ha sbattuto la sua zucca vuota contro la Merkel che, per vendicarsi, la ha umiliato al punto di fargli fare il perfetto contrario. Sottoscrivere un accordo assai più pesante di quello precedentemente rifiutato. Il Popolo discendente da Talete, Pitagora, Socrate, Platone ed Aristotele, ha il dovere di cacciare questo PUPAZZO a calci nel sedere!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 16/07/2015 - 23:50

Se io fossi in Tsipras, tutti i soldi che l'Europa gli ha prestato, a mia volta li presterei a strozzo ohohohohohohohoh!

Duka

Ven, 17/07/2015 - 08:58

L'Europa così come è non fa altro che danni. Occorre trasformarla a 2 velocità o meglio SUDEU e NORDEU per almeno un decennio o forse più. A questo punto i paesi entrati già forti come la Germania dovranno restituire tutto il malloppo indebitamente intascato per via di un sistema sbagliato che ha impoverito le popolazioni più deboli. Sarà l'inizio di una nuova guerra? Molto probabile.