Per il gruppo ancora un Oscar come miglior datore di lavoro

Per il quarto anno consecutivo, Finmeccanica è stata certificata Top Employer in Italia. Il 18 febbraio ha ricevuto il prestigioso riconoscimento nel corso di una cerimonia di premiazione che ha riunito, a Milano, le altre aziende italiane che si sono distinte per l'eccellenza delle proprie politiche in ambito risorse umane. Contemporaneamente, Finmeccanica è in dirittura d'arrivo per conseguire il riconoscimento Top Employer negli altri mercati domestici di riferimento: Regno Unito, Polonia e Usa. Le società del gruppo in loco presentano, infatti, tutte le caratteristiche per ricevere il riconoscimento (l'esito, auspicabilmente positivo, verrà comunicato per i tre Paesi entro fine marzo).
La certificazione «Top Employer» viene conferita dal Crf Institute, un organismo indipendente che, sulla base di standard internazionali, analizza e premia in ciascuno dei paesi in cui opera le realtà di eccellenza nella valorizzazione del capitale umano, indagando politiche, iniziative e buone prassi (best practice) in campo Human Resource (Hr) sulla base delle specifiche evidenze fornite dalle aziende. Il riconoscimento di Finmeccanica come Top Employer in Italia si aggiunge alla certificazione Best Employer of Choice Italia 2014 che è stata attribuita al gruppo sulla base dei risultati di un'indagine realizzata da una società indipendente (Cesop Communication) su un campione di 2.500 neolaureati italiani, finalizzata a misurare l'«attrattività», nella percezione dei ragazzi, di un posto di lavoro nelle principali aziende del nostro Paese.
Nella classifica, Finmeccanica si è posizionata quest'anno al 15° posto, avanzando di ben otto posizioni rispetto all'ultima indagine del 2013. Tali riconoscimenti sono anche il frutto delle diverse iniziative dedicate ai giovani che si sono rivolte sia all'interno sia all'esterno del gruppo, tra le quali ricordiamo il progetto di recruiting e orientamento «1000 giovani per Finmeccanica».