Host 2015, innovazione e lifestyle: in Fiera l'ospitalità è business

Dal 23 al 27 ottobre in 14 padiglioni di Fiera Milano oltre 2mila espositori al salone leader mondiale nell’equipment, coffee e food. Made in Italy in primo piano con grandi brand e Pmi, aziende straniere presenti in forze. Oltre 400 eventi: workshop, seminari, degustazioni, show-cooking, mostre, competizioni e formazione professionale. Corrado Peraboni: "Abbiamo saputo anticipare e accompagnare la ripresa di eccellenze italiane e siamo anche un catalizzatore per le imprese internazionali"

Il grande mondo dell’ospitalità professionale in scena a Fiera Milano da venerdì 23 a martedì 27 ottobre: la “vetrina” è Host, il salone leader mondiale nell’equipment, coffee and food con la prima giornata aperta dal convegno inaugurale dedicato alla Tutela della proprietà industriale, internazionalizzazione delle imprese e crescita economica, un focus di grande attualità che approfondisce i temi del contrasto alla contraffazione e la valorizzazione delle eccellenze italiane per la competitività e lo sviluppo economico del Paese.

Edizione 2015 da record, con 2.000 espositori (+17% rispetto al 2013) il 37% stranieri che arrivano da ben 47 Paesi con un aumento del 26% e 14 padiglioni, due in più, rispetto alla scorsa edizione. Edizione sempre più internazionale perché alle presenze italiane si aggiungono quelle estere legate al food service con aumenti a doppia cifra: Germania (+24%), Francia (+29%), Spagna (+27% con un ritorno in forze a Milano), mentre le aziende degli Stati Uniti crescono del 26% anche grazie all’inserimento di HostMilano, da parte del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (lo US Commercial Service), nella ristretta cerchia di manifestazioni internazionali dove gli USA sono presenti con uno stand ufficiale. E ancora: Svizzera (+37,5%), Paesi Bassi (+25%), Regno Unito (+25%), Austria, Portogallo (+71,5%).

“Host ha saputo anticipare e accompagnare la ripresa di settori che rappresentano altrettante eccellenze italiane nel mondo facendo scelte di autentica politica industriale da un lato e da catalizzatore per le imprese internazionali, che in questa edizione rappresentano il 37% dall’altro - spiega Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano -. Siamo partner sempre al fianco delle aziende per soddisfare le loro esigenze a 360 gradi: non solo come facilitatori di business, ma anche come hub di confronto tra operatori, trendsetter nell’innovazione e nel lifestyle, osservatorio sui mercati, importante momento di formazione per le nuove leve”.

Oltre 1.500 i top buyer di 60 Paesi, selezionati dal team HostMilano in collaborazione con Ita-Italian Trade Agency, tra i decisori con maggiore capacità di spesa dei mercati ad alto potenziale di crescita incontreranno gli espositori e a questi si aggiungono i buyer che si registrano autonomamente dopo un’attenta verifica dei requisiti, oltre a decine di migliaia di visitatori da tutto il mondo. Opportunità di business che hanno uno strumento efficace nel software di matching EMP-Expo Matching Program, l’agenda digitale creata da Fiera Milano per dare vita a un network internazionale per programmare in anticipo incontri fra espositori e operatori. “Sul fronte dell’internazionalizzazione si è rivelata vincente la collaborazione tra Fiera Milano e Ice - prosegue Peraboni -. Ci ha consentito di realizzare uno scouting ancora più efficace, specie nelle economie più dinamiche, valorizzando la lunga esperienza e la conoscenza dei mercati dell’Agenzia”.

“Host è importante non solo per il comparto dei servizi dell'ospitalità professionale, ma per quelli del design e dei prodotti alimentari “- ha ricordato il vice-ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, sottolineando l’appoggio del ministero dell’Ice che nel 2015 è stato di 48,5 milioni di euro per le fiere e “serve a proiettare al meglio una manifestazione come Host sul mercato internazionale: potenziare la fiera dell'ospitalità avrà effetti benefici non solo per l’aumento dei buyer, ma anche su servizi e prodotti connessi al comparto spingendo l’internazionalizzazione delle nostre Pmi e il made in Italy

Lavoro in Italia e all’estero che si traduce dal punto di vista delle aziende in macchine super sofisticate, prodotti e format innovativi, design d’avanguardia e momenti lifestyle che, mixati con una food and coffee experience unica, fanno di Host2015 la fiera trendsetter per eccellenza dell’ospitalità professionale mondiale, risultato di una “preparazione” che va avanti tutto l’anno attraverso l’analisi dei mercati, osservatori di settore che trovano grande diffusione che portando ad anticipare le tendenze e mettono in dialogo domanda e offerta anche attraverso il network degli Host Ambassador, 16 top blogger internazionali che colgono “sul campo” i trend più promettenti.

Fra le novità di questa edizione, da segnalare in particolare l’integrazione tra filiere affini con tre macro-aree: Ristorazione Professionale - Pane-Pasta-Pizza che presenta focus su due nicchie in forte crescita come Laundry e Refrigerazione; in sinergia con Caffè-Tea - Gelato-Pasticceria, l’area Bar e Macchine per Caffè aggrega quest’anno anche il Vending mentre è stata ampliata e rinnovata la macro-area Arredo e Tavola.

Importante anche il programma degli eventi: più di 400 appuntamenti tra workshop, seminari, degustazioni, show-cooking, mostre e competizioni. Una vivacità che consolida Host2015 come polo mondiale dell’innovazione tecnologica e del nel lifestyle. E soprattutto della professionalità e della formazione nei settori chiave dell’ospitalità a cui Host dedica una grande attenzione perché la professionalità e l’aggiornamento sono uno dei pilastri dell’eccellenza che riverse sempre più un ruolo chiave nelle case history di successo. In questo senso sono di particolare rilievo i due prestigiosi award istituiti da HostMilano e Fiera Milano in collaborazione con POLI.design e con il patrocinio di ADI - Associazione per il Disegno Industriale: HosThinking, dedicato ai format innovativi per l’ospitalità di domani e Smart Label, riconoscimento per i prodotti e servizi più sostenibili.
Informazioni aggiornate su Host2015: www.host.fieramilano.it, @HostMilano, #Host2015