I patiti del cioccolato in festa con i maghi del cacao a Serravalle

Per l'allora 13enne Oriana Fallaci, giornalista fiorentina, era la «moneta», con il pane e le gomme da masticare, dei soldati americani in Italia, durante la II guerra mondiale. Per i bimbi di oggi è il premio per festeggiare un successo e per le persone un po’ giù di cuore, è l’antidoto anti-tristezza. Di cosa stiamo parlando? Del cioccolato. Ed è appunto dedicata agli amanti del cacao, la III edizione della Festa del Cioccolato che si terrà all'Outlet di Serravalle dal 6 al 9 novembre. «Una festa che, non si limita a rendere felici i golosi - afferma Paolo Massobrio, giornalista enogastronomico - ma che vuole abbracciare l'economia del territorio, dando importanza ai prodotti artigianali della zona».
Ad aprire la manifestazione sarà Paola Gula, responsabile del «Club Papillon» di Cuneo, giovedì 6 alle 10, con un corso dedicato ai bambini «A lezione di sapori», dove, prendendo spunto dalle fiabe, allieterà i giovanissimi palati. Nel pomeriggio sarà il turno di «Ciocco News» in compagnia di chef internazionali, che sveleranno i segreti delle loro ricette. Alle 15 del 7 novembre ci saranno Paolo Massobrio accompagnato dal noto pasticcere del Monferrato Mauro Alemanno per un match particolare: «Per un pugno di cacao», in cui la coppia si sfiderà «golosamente» accompagnata da due «moderatori clandestini» Marco Fedele e Francesco Forlani, creatori del programma radiofonico «Cocina Clandestina».
Sabato alle 11 sarà la volta di Barbara Ronchi della Rocca, che, oltre a raccontare la storia del cioccolato, allestirà «La tavola nei giorni di festa» in cui terrà un corso di bon ton oltre che a dare consigli sui regali e sugli addobbi natalizi. Nel pomeriggio torna «Per un pugno di cacao», con il match gastronomico tra La Pina, star di radio Deejay, e Barbara Ronchi della Rocca. A concludere la festa, domenica pomeriggio, sarà lo chef Piero Rainone con il «Menù di Natale al Cioccolato», sotto le note dei «Classici del Natale in Chiave Jazz». E tra una delizia e l'altra c'è già chi, come il dj Francesco Forlani, si chiede: «Ma circondati da negozi di ogni tipo, non faremo indigestione di spese»? Sentendosi rispondere dal noto giornalista enogastronomico, Paolo Massobrio: «Per questo non esiste ricetta, mi spiace».