I pazienti anziani vengono aiutati nell’assumere i farmaci prescritti

Gianni Clerici

Lo sviluppo del farmaco generico nel mercato italiano procede con grande lentezza (in altri Paesi, invece, si hanno risultati decisamente migliori). Non esiste, in Italia, una politica che guardi con attenzione ai farmaci non coperti da brevetto. Al contrario, quando un farmaco generico arriva in farmacia il farmaco originale abbassa il prezzo per contrastarlo; tutto questo non favorisce ma aggrava i bilanci della Sanità. Nelle nazioni (molte, in Europa) che hanno accolto con favore l’arrivo dei generici non solo il sistema sanitario risparmia, ma le aziende produttrici sono in grado di espandersi, creando nuovi posti di lavoro e inventando soluzioni innovative per la compliance dei pazienti, come il Blister.
In Germania è in pieno svolgimento uno studio pilota chiamato 7X4 che ha lo scopo di verificare un confezionamento capace di favorire soprattutto i pazienti anziani, i quali devono spesso curare più d’una patologia, assumendo molti farmaci.
In pratica il paziente va dal farmacista e consegna le prescrizioni mediche. Il farmacista dopo aver verificato la congruità di associazioni terapeutiche nel caso che le ricette provengano da fonti diverse, immette i dati in un sistema informatico. Queste informazioni vengono trasferite a un centro produttivo, nato dalla collaborazione di un’azienda farmaceutica, la Tad, e da un’azienda logistica, la Assist. Nel giro di 24 ore il farmacista riceve un blister settimanale in cui in ogni vaschetta, quattro per i tradizionali momenti di somministrazione giornalieri, sono contenuti diversi farmaci prescritti a quello specifico paziente. Da qui il nome 7X4. Oltre a questo ogni blister è corredato da una guida di facile comprensione visiva che ricorda al paziente le modalità di somministrazione.
Dai primi risultati emerge chiaramente l’aumentata compliance del paziente, ma anche, fatto che ha spinto il ministero della Salute tedesco ad appoggiare l’iniziativa, un forte risparmio da parte del sistema sanitario. Infine il farmacista in Germania è posto al centro del sistema.