I piccoli scoprono le case degli animali

Alla Città dei bambini le sorprese non finiscono mai. Per tutto il prossimo mese di settembre, infatti, ogni sabato e domenica, la Città dei bambini e dei ragazzi al Porto Antico coinvolgerà i visitatori in animazioni scientifiche. «La fisica nello sport» è adatta ai più grandi - da 8 a 14 anni - mentre «Toc Toc chi abita qui» è riservata ai bambini dai 3 ai 5 anni. Ci saranno poi speciali animazioni per i piccoli di 2 e 3 anni.
Per quanto riguarda la fascia 8 - 14 anni, si parlerà di equilibrio, rotazione, attrito, tutte le forze in gioco nello sport. L'equilibrio è fondamentale per gli atleti che si arrampicano, nella danza, nella ginnastica artistica; la rotazione è fondamentale per tuffatori, ginnasti, danzatori; l'attrito è necessario per il pattinaggio su ghiaccio, sci di fondo ma anche semplicemente per correre e camminare. «La fisica nello sport» invita i bambini e i ragazzi a eseguire divertenti esperimenti.
Quanto ai più piccoli dai 3 ai 5 anni, si parte dalla casa de la Città dei bambini e dei ragazzi per poi scoprire come sono fatte le case degli animali. Sono tantissime e varie le abitazioni, ogni animale costruisce il suo rifugio per proteggersi e difendersi dai predatori. «Toc Toc chi abita qui» fa scoprire - attraverso il gioco - ai bambini dai 3 ai 5 anni i materiali con cui sono costruite queste case, ottimi rifugi per l'inverno. «Toc Toc chi abita qui» è realizzata grazie al contributo di Brums, marchio leader in Italia nell'abbigliamento da 0 a 16 anni, dedicato ai piccoli clienti e alle mamme più esigenti e attente alla moda. Il piccolo bosco in città, infine, è riservato ai piccolissimi di 2 e 3 anni. La rapprersentazione animata narra le avventure del Bruco Maisazio. Peccato che il racconto, di volta in volta, non cambi. I clienti più giovani vorrebbero saperne di più.