"I Saloni", dal mobile alla cucina: a Milano va in scena la settimana del design

Fiera Milano: fino a domenica 22 aprile, Salone Internazionale del Mobile, EuroCucina - Salone Internazionale dei Mobili per Cucina, il Salone Internazionale del Bagno, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il SaloneSatellite. Centinaia di eventi in tutta la città

E’ tempi di "Saloni" in Fieramilano, un grande appuntamento mondiale declinato come da tradizione con un percorso ricchissimo di appuntamenti espositivi all’interno della fiera, una raffica di proposte innovative e di tendenza, fra qualità e design, punto di riferimento internazionale per il settore della casa – arredo. Ricco anche di eventi e appuntamenti che da Fieramilano si dipanano in città legando felicemente prodotti, idee e location urbana.

Con oltre 2.500 espositori che occupano 209.000 metri quadrati espositivi del quartiere Fiera Milano a Rho fino a domenica 22 aprile aprono infatti i battenti il Salone Internazionale del Mobile, EuroCucina-Salone Internazionale dei Mobili per Cucina, il Salone Internazionale del Bagno, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il SaloneSatellite: in una parola “i Saloni”. Edizione numero 51 con un "tutto esaurito" indice della fiducia che gli espositori ripongono in questa vetrina di ineguagliata visibilità internazionale, come dimostra il fatto che sono attesi oltre 300.000 visitatori provenienti da 160 Paesi, a conferma sia dell’impegno delle aziende (sono 21mila i prodotti nuovi esposti) sia della qualità dell’offerta commerciale e del sistema espositivo, segno distintivo che negli anni ha portato Milano a diventare la capitale mondiale dell’arredo.

"Gli oggetti del design italiano sono un prodotto della nostra cultura prima ancora del sistema industriale” – dice Carlo Guglielmi, presidente di Cosmit, l’ente che organizza "i Saloni", che sottolinea con il ritorno in Fiera di molte aziende che per qualche anno avevano scelto una vetrina esterna. "Affrontiamo la nuova edizione del Salone del Mobile nella consapevolezza che abbiamo fatto il possibile per garantire un’edizione ricca di spunti, di suggestioni e di opportunità – aggiunge Guglielmi -. Abbiamo una serie di eventi in città fantastici e per farlo abbiamo utilizzato location prestigiosissime. E abbiamo cercato una modalità innovativa, sia per quanto riguarda lo spettacolo, sia per "i Saloni" in Fieramilano, dove abbiamo allestito 530 metri quadri tutti full. Ci sono grandi aspettative e grandi attese. Sappiamo che sono in arrivo 10mila brasiliani e questo la dice lunga di come i continenti nuovi, che si avvicinano all’economia globale, a quella fetta di prodotti belli e di qualità, guardano all’Italia come movimento portatore di uno stile di vita di grandissimo livello”.

Un’attenzione particolare sarà rivolta ai giovani del Salone Satellite. "Sostengo – sottolinea in presidente di Cosmit - che questo è forse il primo esempio in cui si può assistere a un processo di educazione al contrario: non siamo noi che diciamo a loro che cosa devono fare, ma sono loro che ci insegnano attraverso linguaggi nuovi, modalità espressive nuove e un modo di interagire e presentarsi in modo diverso. Noi imprenditori non dobbiamo fare altro che guardarli con grande interesse, capire dove vogliono andare, interpretarli e poi con l’aiuto dei loro progetti prospettare e progettare il futuro".

E, a proposito di futuro, e di politiche per lo sviluppo, il settore del design e dell’arredamento, composto in gran parte da piccole e medie imprese, chiede interventi per far ripartire la domanda interna. "Le grandi riforme - ha detto il presidente Carlo Guglielmi - ci toccano poco. Preferiremmo dal governo misure che riducano la spesa pubblica e facciano ripartire la crescita".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo: "Il governo dia un chiaro segnale per lo sviluppo e la crescita dell’economia italiana. Il settore sta soffrendo notevolmente. Da 420mila dipendenti che aveamo come settore legno-arredo in Italia, siamo passati a 370-380mila". Per questo Snaidero chiede segnali concreti sul fronte dello sviluppo, "visto che il mercato interno, dopo il tanti prelievi di tributi, non ha più molte disponibilità". "Se non ci fossero state le esportazioni, che sono in crescita – ha aggiunto -, e il solo mercato domestico, il settore dal 2008 a oggi avrebbe perso il 35-40% della domanda. L’estero conta però per il 30-35% del totale del mercato, mentre per tutto il resto bisogna fare qualcosa. Noi abbiamo chiesto al Governo di portare l’Iva su cucine, bagni e armadi a muro per la prima casa al 4%, come avviene anche in altri grandi Paesi europei".

Dai mobili ai complementi d’arredo, dalle cucine ai bagni ai prototipi degli under 35: le proposte delle cinque manifestazioni coprono tutte le tipologie di arredo e tutti gli stili. L’offerta si arricchisce con EuroCucina che -sull’esempio di quanto già sperimentato con successo dal Salone Internazionale del Mobile e dall’arredobagno - apre a tutti gli oggetti che contribuiscono a rendere il rito del cibo e della convivialità più facile e più bello. La biennale dedicata alla Cucina accompagnata anche quest’anno dalla proposta dedicata all’innovazione tecnologica degli elettrodomestici da incasso e delle cappe d’arredo, FTK (Technology For the Kitchen), occupa i quattro padiglioni 9, 11, 13 e 15 in sinergia con la biennale del Bagno collocata esattamente di fronte, nei padiglioni 22 e 24, con una significativa offerta di prodotti naturali per il complemento e rivestimento interpretati dai maggiori designer internazionali e, valore aggiunto, IN-bellezza, area wellness aperta a tutti i visitatori firmata dall’architetto Piero Russi, già autore nella scorsa edizione di SaloneUfficio della Gallery e dello Stadium. Sempre con la stessa paternità progettuale, le altre tre lounge IN-piscina (pad. 24), IN-pentola (pad. 9) e IN-tavola (pad. 15) riservate agli espositori delle due biennali del Bagno e Cucina e ai loro clienti per un momento di relax o di lavoro. Da segnalare servizi dedicati ai visitatori - con attenzione a quelli stranieri, quasi il 70% delle presenze totali - Cosmit ha allestito un web café e un’edicola internazionale nei padiglioni 13 e 15.
Nell’edizione numero 51, è stata riconfermata la scelta di riunire il settore Moderno del Salone Internazionale del Mobile in un unico edificio, nei padiglioni 14 e 18, direttamente in contiguità con i padiglioni del settore Design e Classico creando un percorso di visita davvero unico e completo.

Il SaloneSatellite dedicato a "DesignTechnology" festeggia la 15a edizione e continua la sua tradizione di talent scout alla ricerca dei più promettenti designer internazionali per offrire loro visibilità e possibilità di contatti con le aziende espositrici. A latere della proposta, il Concorso che premierà i tre prodotti migliori attinenti alle merceologie della Cucina e del Bagno per ciascuno dei due settori rappresentati. Tutto nei padiglioni 22 e 24.

Novità di questa edizione 2012 è l’apertura al pubblico dei Saloni anche per tutta la giornata di sabato oltre a quella tradizionale della domenica che l’anno sorso ha registrato 32mila visitatori.

Gli eventi in Fieramilano

In Fiera, al padiglione 11, 250 piccole botti usate per l'invecchiamento del vino che dopo due o tre anni di uso devono essere abbandonate, tornano a nuova vita in "Barrique. La terza vita del legno": 31 grandi architetti e designer progettano 32 oggetti realizzati con il labdesign di San Patrignano e la sua falegnameria, un luogo in cui la cultura del fare si integra con la cultura del sapere. San Patrignano, il più grande centro anti-droga d’Europa, con oltre 1300 ragazzi, ha sviluppato un’importante produzione vitivinicola con cuna produzione di 600mila bottiglie di vini di altissima qualità che invecchiano in botti ri rovere francese che durano al massimo tre anni. Con questo progetto il legno, invece di essere distrutto, viene riciclato. Gli oggetti disegnati dagli architetti sono stati realizzati  da circa 200 ragazi della comunità nei laboratori di San Patrignano, Trento e Botticella.

All’Arena del SaloneSatellite, due incontri con Paola Antonelli (lecture sulla mostra "Talk to me" che si è tenuta al MoMa di new York) e Fabio Novembre (conversazione internazionale “It Takes a Bric(k), to Build a House" rispettivamente il 18 e 19 aprile mentre all’Auditorium del Centro Congressi il 20 e 21 aprile si tiene il programma di sviluppo per l’Italia promosso dal Consiglio nazionale Architetti PPC, ANCE e Legambiente "RI.U.SO. 01 Rigenerazione urbana sostenibile. Casa e città per disegnare un futuro possibile".

Gli eventi a Milano

Dal 17 al 22 aprile i Saloni si disvelano anche in città con una serie di eventi da non perdere, dedicati al prodotto di qualità, alla cultura dell’abitare e sono anche un omaggio a Milano.

Al Teatro dell’Arte della Triennale va in scena "Design Dance" –  un progetto di Michela Marelli e Francesca Molteni – che fa parlare e agire, fino a danzare, 456 oggetti di design che così si fanno attori e narratori perché, come ogni opera dell’ingegno umano, raccontano le emozioni che li hanno fatti nascere. Oggetti di oggi e di ieri, classici e moderni, ma anche progetti del SaloneSatellite "avverati", perché diventati prodotti.

La Biblioteca Pinacoteca Accademia Ambrosiana, luogo storico e custode del mondo classico, durante la sei giorni dei Saloni, ospita l’installazione "librocielo" ideata da Attilio Stocchi, un omaggio multimediale al cuore romano della città e una riflessione sul vivere e sull’abitare lo spazio attraverso le voci di alcuni libri antichi.  Un omaggio alla Mediolanum capitale dell’Impero d’Occidente  dal 286 al 402 d. C. Il "dialogo fra libri" parte dall’idea di domus, struttura portante della città e della società romana e si sviluppa con un evento percorso di luci e suoni all’interno e all’esterno dell’Ambrosiana tra Sala federiciana e Cortile degli Spiriti Magni.

Nella via più esclusiva dello shopping internazionale, MonteNapoleone, dalla collaborazione tra l’Associazione della Via MonteNapoleone, Citroën e Cosmit nasce invece la mostra "MonteNapoleone Design Experience by Citroën. AUTO-MOBILI", firmato dall'architetto Piero Russi, che ripercorre 50 anni di storia con la presentazione delle automobili Citroën che hanno fatto epoca e con alcuni mobili presentati nelle 50 edizioni del Salone del Mobile. In Montenapo ci saranno cinque case di legno ciascuna delle quali ricrea l’atmofera i cinque decenni del Salone del Mobile con in prodotti icona che ne hanno fatto la storia, accompagnati dall musiche del Festival di Sanremo. Davanti alle case, modelli Citroen di alta gamma che hanno segnato ogni periodo  di storia del costruttore francese.

Infine lo spettacolo "Mani grandi, senza fine. Nascita e ascesa del design a Milano. I Castiglioni, Magistretti, Menghi, Sottsass, Viganò, Zanuso", di e con Laura Curino, e prodotto dal Piccolo Teatro di Milano, presentato in anteprima in occasione dell’edizione 2011 dei Saloni per il 50° anniversario del Salone Internazionale del Mobile, riproposto ora durante la settimana dei Saloni 2012, dal 17 al 24 aprile al Piccolo Teatro Studio Expo. Una produzione Piccolo Teatro di Milano - Teatro d’Europa con Cosmit, Fondazione Giannino Bassetti, Camera di Commercio di Milano e Camera di Commercio di Monza e Brianza.
Gli eventi della Guida "La Città dei Saloni" comprendono, come per la scorsa edizione, anche gli showroom milanesi di 80 aziende espositrici, ciascuno con i propri eventi, ciascuno con il proprio inconfondibile stile.

“i Saloni” sui social network

Facebook, Twitter, Flickr, Blog, YouTube: da qui che iSaloni informeranno su tutto ció che riguarda le manifestazioni, l’attività di Cosmit, oltre a interviste con i personaggi del momento, alle novità del settore e a tanto altro. Oltre al sito di Cosmit (www.cosmit.it) il visitatore potrà accedere a informazioni in tempo reale su tutto quello che avviene ai e intorno ai Saloni: dalle aziende presenti, ai convegni, agli eventi, alle informazioni pratiche (percorsi per raggiungerli, localizzazione e disponibilità dei parcheggi, orari di apertura), alle novità del settore, alla pianificazione della visita agli stand, ai contatti delle aziende, accedere a contenuti esclusivi e permettere così a tutti gli espositori di dialogare con i propri clienti attraverso i vari canali sociali anche dopo la manifestazione per tutto l’anno.

http://blog.isaloni.it

http://www.facebook.com/pages/iSaloni/149503235129043

https://twitter.com/#!/isaloniofficial

http://www.youtube.com/user/isaloni

http://www.flickr.com/photos/isaloni

GUARDA LO SPECIALE: FIERA MILANO il mondo del business