Immigrati, battuto ogni record: ​nel 2016 già sbarcati 171mila

Nemmeno il brutto tempo ferma il sbarchi. In neanche undici mesi il 2016 si avvia a essere l'anno terribile dell'immigrazione. E Renzi non muove un dito

Nemmeno l'autunno e le condizioni atmosferiche pessime li riescono a fermare. Centinaia di immigrati continuano a partire ogni giorni dalle coste del Nord Africa per raggiungere l'Italia. E gli sbarchi del 2016 hanno già superato il boom del 2014. Le cifre ufficiali del Viminale, aggiornate ad oggi, fanno registrare il dato record di 171.299 arrivi nel 2016 sulle coste del nostro Paese. Un numero che, in neanche undici mesi, ha superato il consuntivo dell'intero 2014, quando sbarcarono in Italia 170.100 persone, e del 2015 quando ne arrivarono 153.842.

Mentre nell'accogliente Germania di Angela Merkel l'Unione di centrodestra e l'Spd vogliono porre rimedio alle critiche della destra populista di AfD con leggi più severe in materia di asilo politico e sicurezza internaIn percentuale, l'Italia di Matteo Renzi e Angelino Alfano continua a tenere aperte le porte per far entrare gli immigrati. Il premier si preoccupa solo del braccio di ferro con Bruxelles per avere maggiore flessibilità nella legge di Bilancio. "Non possiamo continuare con l'Europa che fa la morale e poi si dimentica di dare una mano con l'immigrazione - ha tuonato ieri durante la tappa di Monza del tour 'Basta un Sì' - è finita la pacchia, sono finiti i soldi". In realtà, per gli immigrati che sbarcano in Italia la pacchia non finisce davvero mai. Tanto che continuano ad arrivare senza che nessuno si sogni di respingerli. Rispetto all'anno scorso gli sbarchi sono aumentati del 18,79.

"L'Italia è lodevolmente impegnata in questa opera", ha detto papa Francesco nell'udienza ai giovani del Servizio Civile esortandoli a "proseguire con coraggio sia sul piano dell'accoglienza concreta sia su quello della sensibilizzazione e di una vera integrazione". Ma ormai le strutture temporanee, i centri di accoglienza e gli hot spot sono al collasso. Ad oggi si contano 176.720 persone ospitate. Di questi la stra grande maggioranza sono stati piazzati dal Viminale in Lombardia (13%). Seguono il Lazio (9%) e poi, con l'8%, la Sicilia, il Veneto, la Campania e il Piemonte. Quanto ai ricollocamenti degli immigrati, che avrebbero dovuto essere spostati in altri Paesi dell'Unione europea, quelli effettivi sono stati finora 1.642, per altri 1.417 si è in attesa di approvazione da parte dello Stato individuato, mentre 626 sono le richieste approvate e in attesa di transferimento. L'ennesimo flop di Renzi, insomma.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 28/11/2016 - 14:11

Immigrati, battuto ogni record.. Che bello ..abbiamo vinto qualcosa????

istituto

Lun, 28/11/2016 - 14:37

Eh già perché si passa di record in record nei numeri dell"accoglienza"? Perché SIAMO GLI UNICI CHE LI VANNO A PRENDERE DALLE COSTE DALLE QUALI PARTONO. GLI UNICI CHE NON RESPINGONO NESSUNO. GLI UNICI AD ESSERE DI "MANICA LARGA" NEL CONCEDERE LO STATUS DI RIFUGIATO E LA "PROTEZIONE UMANITARIA" CON "MANICA LARGHISSIMA". Perciò mandiamo a CASA chi governa e che vuole tutto questo con un NO di massa al REFERENDUM. Dopodiché VOTIAMO CENTRODESTRA alle SUCCESSIVE ELEZIONI compatti e lasciando da parte le diatribe interne. SOLO COSÌ SE NE ESCE.

Una-mattina-mi-...

Lun, 28/11/2016 - 14:47

FARNETICAZIONI PAPALI A PARTE, SICCOME ALFANO DICE CHE TUTTO FUNZIONA PERFETTAMENTE, SAPENDO CHE IL 90% SONO VITELLONI AUTOCERTIFICATI PASCIUTI MANTENUTI AD UFO, AL CONTO MANCA LA CIFRA TOTALE DEI RIMPATRIATI/RISPEDITI AL MITTENTE, CHE DESUMO SIA LA QUASI TOTALITA', SBAGLIO?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 28/11/2016 - 15:22

Caro Dott Rame, mi scusi ma non rieco a capire quel ARRIVATI!!! SIAMO andati a prenderli,se NON andassimo piu a prenderli, ne (quelli si arriverebbero) meno della metà!!! Ma i nostri S/governanti non vogliono RISOLVERE L'EQUAZIONE, quindi bisogna solo mandarli a casa!!! AMEN.

moshe

Lun, 28/11/2016 - 15:24

nel 2016 già arrivati in 171mila ... ... ... un'altro record raggiunto con il governo di un ciarlatano che continua a raccontare che l'Italia con lui sta migliorando.

Pensobene

Lun, 28/11/2016 - 16:01

Ne abbiamo IMPORTATI 171 mila via mare. E questi bene o male li possiamo contare. Ma quelli arrivati clandestinamente, via terra o via mare, quanti saranno? E quando non potremo più mantenerli cosa faranno? O meglio cosa CI faranno? Il 4 dicembre ultima speranza. Votare NO e pregare il proprio santo protettore.

kayak65

Lun, 28/11/2016 - 16:01

e se domenica vincesse il si questo cataclisma andrebbe Avanti all'infinito sostituendo gli italiani con clandestini d'ogni parte. ovviamente Europa e vaticano si sbraccerebbero a parole per complimentarsi con l'italia per il lavoro fatto ma nei fatti si guarderebbero bene nel portare gente come questa. votiamo NO NO NO e per lo meno questa gang al governo verra' spazzata via con la loro idea folle dell'accoglienza ad ogni costo

nomen-omen

Lun, 28/11/2016 - 17:10

Per dare un'idea, vuol dire che abbiamo aiutato a sbarcare, in un solo anno, l'equivalente degli effettivi di esercito, marina ed aeronautica italiana messi assieme. C'è ancora chi ha il coraggio di negare che si tratta di una invasione (autoinflitta)? Bisogna fermare immediatamente questo governo illeggitimo con un bel NO al referendum.

portuense

Lun, 28/11/2016 - 17:15

nel conto mancano gli albanesi,cinesi,filippini,sudamericani.rumeni,ucraini......etc se non è invasione questa....e l'europa non li vuole ma qualcuno crede ancora alla befana

Ritratto di Razionale

Razionale

Lun, 28/11/2016 - 17:16

Con il falso messaggio della compassione l'Italia si sta letteralmente riempiendo di stranieri di cui solo una piccola parte sono realmente profughi. Il cercare una vita od un futuro migliore non significa rovinare quello di altri. Aiutiamo i bisognosi sì ma a casa loro senza farci sopra business o guadagni illeciti.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/11/2016 - 19:51

per essere sincero qui in Germania questi primitivi non disturbano,quello che fanno è molta strada a piedi altro che autobus e telefonino.