Immigrato ucciso a colpi di accetta

Colpito, ripetutamente, con una accetta e ucciso nella sua abitazione a seguito di una rapina: è accaduto nel Napoletano, a Brusciano. La vittima è Mohamed Ouhmid Ouhmid, un immigrato clandestino di 33 anni. Sono in corso le indagini dei carabinieri<br />

Napoli - Colpito, ripetutamente, con una accetta e ucciso nella sua abitazione a seguito di una rapina: è accaduto nel Napoletano, a Brusciano; un immigrato clandestino la vittima. L'omicidio si è verificato ieri, ma ne è stata data notizia solo oggi. È in seguito ad una telefonata al 112 che i carabinieri della centrale operativa di Castello di Cisterna hanno scoperto in un appartamento di via Genova 5 il corpo senza vita e massacrato di Mohamed Ouhmid Ouhmid, clandestino, 33 anni, deceduto a causa di numerose ferite su varie parti del corpo. Dalle prime ricostruzioni dei carabinieri, è emerso che il marocchino sarebbe stato ucciso per una rapina. Il cadavere dell'uomo è stato trasferito al II Policlinico per l'esame autoptico. Indagini sono in corso.