India, paria dà da mangiare ad un cane e viene multata

L'animale era di una ricca famiglia aristocratica ed è stato allontanato da casa perché considerato "contaminato"

India - Nonostante il progresso economico, il sistema delle caste continua ad essere radicato in India. E così, una donna appartenente alla categoria sociale dei paria - gli "intoccabili" - è stata multata. Il motivo? Aver dato del "roti", una pagnotta indiana, al cane di un proprietario terriero, Rampal Singh, appartenente alla stirpe aristocratica dei Rajput. Quando l'uomo ha visto la donna dar da mangiare al suo Shiru, infatti, si è rivolto, infuriato al magistrato locale e ha chiesto un "risarcimento" di 15 mila rupie. circa 250 euro, somma enorme per un "dalit".Anche l'animale ha avuto la sua condanna: il giovane labrador nero è stato considerato "contaminato" e cacciato dalla famiglia. Ora è legato al palo del villaggio dello stato centrale del Madhya Pradesh, dove è avvenuta la vicenda.

La polizia indaga sul caso Secondo quanto riferisce Times of India, sul caso sta indagando la polizia. La donna, Sunita Jatav, ha infatti raccontato l’accaduto a un ufficio speciale delle forze dell'ordine locali che si occupa di soprusi contro le caste inferiori e che stato creato proprio per difendere i ceti più deboli. "Tutto è successo una settimana fa - ha raccontato ai poliziotti - quando sono andata a portare da mangiare a mio marito che lavora nella fattoria. Ho visto il cane che gironzolava intorno e impietosita gli ho dato un roti. A quel punto è spuntato il padrone che mi ha insultato e urlato contro di me per quello che avevo fatto". Sunita pensava che la vicenda si fosse chiusa con la sfuriata; invece il giorno dopo l’uomo porta Shiru a casa sua dicendo che il cane doveva "vivere con me e mio marito perchè era diventato intoccabile".